venerdì 7 giugno 2013

A SPASSO PER LE STRADE


Le Strade “Le Strade EP”
Oggi andiamo a spasso per Le Strade.
Quali strade?
Non intendo delle strade strade, quelle con i pedoni e con le macchine brum brum che prendono sotto i pedoni e poi scappano via. Oggi vi parlerò di una band che si chiama Le Strade.
Le Strade sono un gruppo italiano emergente e, almeno a mio modesto parere, parecchio promettente. Per essere nuovi, sono nuovi, anzi nuovissimi. Si sono formati alla fine del 2011 su idea di Alessandro Brancati e hanno appena pubblicato un EP che contiene 5 brani prodotti da Marco Bertoni, uno che ha lavorato con Subsonica, Motel Connection e Morgan.
Il genere da loro proposto è un alternative rock molto accattivante, con qualche venatura pop da queste parti parecchio apprezzata, si senta in proposito il coretto “ah ah aaah” che rimane incollato in testa della canzone d’apertura, “In fuga verso il confine”.



Con i successivi brani “Aperti al moralismo”, “T.H.Y. (Tell Him You)” e “La mia ricerca della felicità” i ritmi si fanno più tirati e le parole ancora più affilate, però è sempre presente una riuscita componente melodica. Alla più rallentata (ma comunque non una ballatona) “Il prezzo” tocca invece il compito dell’epica chiusura che mette addosso la curiosità di ascoltare qualcosa di più, da questo gruppo.

Lo so che alle band non fa troppo piacere sentirsi paragonati ad altri, però facciamo il classico gioco dei rimandi e dei paragoni. Dentro al sound del gruppo sento echi di Queens of the Stone, White Stripes, Negrita, Tre Allegri Ragazzi Morti e persino Linea 77, ma intendo i Linea 77 più melodici e senza la parte rap-metal. In pratica, non c’entrano un cacchio con i Linea 77. Più che altro sono presenti delle forti influenze Brit-rock, che portano Le Strade su sentieri decisamente internazionali.
E poi, poi la voce del cantante mi ricorda anche qualcun altro… Ce l’ho sulla punta della lingua, ma in questo preciso istante non mi viene, poi una mattina magari mi sveglio ed esclamo: “Ah, ecco chi mi sembra!”.
Per cercare di risolvere l’enigma, vado a riascoltarmi questi 5 pezzi che lasciano con la voglia di continuare a percorrerle a lungo, queste Strade.
(voto 6,5/10)



Potete trovare Le Strade non solo su Tuttocittà, ma anche qua:
Soundcloud
Facebook
Twitter
Youtube

4 commenti:

  1. I'll immediately grab your rss as I can not to find your email subscription link or e-newsletter service. Do you have any? Kindly permit me recognize so that I may subscribe. Thanks.

    my site ... diets that really work

    RispondiElimina
  2. What a information of un-ambiguity and preserveness of precious experience
    about unpredicted emotions.

    Here is my site; ketone diet

    RispondiElimina
  3. ma ci sono solo questi 5 pezzi o hanno anche un disco?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'avevo chiesto direttamente alla band, ma mi han detto che per un album vero e proprio ci sarà da aspettare ancora un pochino...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com