sabato 21 novembre 2020

Anya Taylor-Joy Mania





Emma

Genere: in costume
Ricorda: la serie TV Dickinson
Cose da sapere: preso dalla Anya Taylor-Joy mania in seguito alla visione de La regina degli scacchi, potevo mettermi a giocare a scacchi sognando di diventare un campione e invece no. Ho preferito guardare un paio di sue nuove pellicole. Sono partito con Emma. Un film in costume e io in genere non amo i film in costume, anche se poi quando li guardo finisco per apprezzarli. In maniera discreta e composta, come si addice a un gentleman dell’epoca, ma li apprezzo. Stessa cosa capitata con questa Emma. Passato l’attimo di straniamento iniziale per l’umorismo d’altri tempi, mi sono immerso negli intrighi sentimentali orchestrati da Jane Austen, che possiamo considerare una delle madrine delle future romcom di oggi. Certo, ho preferito il libero adattamento contemporaneo anni '90 di Ragazze a Beverly Hills con Alicia Silverstone, ma anche questa Emma sa come affascinare. Merito di una Anya Taylor-Joy ormai diventata la regina degli sguardi, oltre che degli scacchi, e non solo.

lunedì 16 novembre 2020

C'era una volta il cinema: i film del momento visti in streaming, e dove se no?


 

C’era una volta il cinema. Inteso come sala cinematografica. Come luogo di sogno collettivo. Sembrano passati secoli, invece sono solo poche settimane che le sale in Italia hanno (ri)chiuso. Giusto una manciata di DPCM fa.

C’era una volta il cinema, e c’è ancora. In streaming, in TV, sul PC, persino sullo smart phone – ma non ditelo a Scorsese – o dove preferite. Tranne che in sala, per adesso. E ci sono pure i commenti ai film. Non all’uscita dalla sala, ma sui social e pure qui su Pensieri Cannibali. Ecco le mie impressioni su alcune delle pellicole più popolari e discusse delle ultime settimane.

lunedì 9 novembre 2020

Me chiamo Francesco Totti


 

Mi chiamo Francesco Totti
Regia: Alex Infascelli
Cast: Francesco Totti & friends

Buongiorno, buongiorno, io sono Francesco. Francesco Totti. Avete presente?
Certo che sì. Tutti conoscono Totti, ma non tutti conoscono Francesco. Il ragazzo timido che con il pallone si trasforma in una superstar. Per questo Alex Infascelli ha deciso di fare un documentario su di me. Che io pensavo che i documentari li facevano solo sugli animali e cose così tipo National Geographic o quei canali che metto su per prender sonno e invece no.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com