domenica 20 gennaio 2013

UNITED STATES OF TARA(NTINO)

Quentin Tarantino è il mio regista preferito. Tipo da sempre. Da quando ho un regista preferito, è lui. È sempre stato lui.
Il blog Pensieri Cannibali non ha mai dedicato un post a Quentin Tarantino. Ho persino fatto la mia laurea triennale sul cinema di Quentin Tarantino e sul suo rapporto con la cultura pop, ma non ho mai scritto un post vero e proprio su di lui. Un paradosso?
Sì e no. Il Tara infatti non ha più fatto film nuovi praticamente da quando questo blog esiste. Avevo dedicato qualche breve riga a Bastardi senza gloria, inserito tra le migliori pellicole dell’anno 2009, ma allora Pensieri Cannibali era ancora agli albori e non è che gli avessi dedicato una recensione vera e propria.
Un altro motivo è che è difficile parlare dei propri miti. Almeno per me. Anche perché il Quentin è uno dei pochi idoli che mi sono rimasti a non avermi mai tradito. Mai deluso. Cosa che posso dire di pochi altri, giusto i Radiohead o Damon Albarn, benché quest’ultimo ormai con tutti i suoi progetti paralleli stia diventando un po’ difficile e stancante da seguire. Alcuni loro lavori possono essermi piaciuti di più, altri di meno, ma non hanno mai subito crolli verticali e hanno sempre tirato fuori cose a loro modo originali e interessanti.
Avevo quindi paura ad approcciarmi a questo nuovo Django Unchained. Paura di restare ferito. Scottato. Deluso. Come dagli Smashing Pumpkins che non realizzano più un disco decente manco pregando in ginocchio Apollo, Sarasvathi, Euterpe e gli altri Dei e Muse della musica. Come Thurston Moore e Kim Gordon dei Sonic Youth che annunciano il divorzio e allora, mio Dio!, l’amore eterno proprio non esiste! Come Beverly Hills 90210 che diventa quella cagata di 90210.
I miti adolescenziali sono destinati a deluderti, prima o poi. È scritto nel loro destino. È un passo inevitabile nella crescita. Sia tua, che magari cambi gusti e scopri altre cose, sia loro che spesso perdono l’antica ispirazione e si mettono a fare delle porcherie.
Con Quentin Tarantino non è mai successo. Posso essere rimasto più entusiasta per alcune sue cose, meno per altre, però ogni volta riesce a stupirmi. Ogni volta lo venero ancor di più. Ci sarà riuscito pure con Django Unchained, film western, genere che notoriamente non ho mai sopportato?
Prima di scoprirlo, facciamo un passo indietro.
Non ho mai dedicato un intero post a Quentin Tarantino e quindi ora devo rimediare. Con un doppio post. Tarantino Vol. 1 e Tarantino Vol. 2.
Oggi ripercorriamo l’intera carriera (o quasi) del regista, sceneggiatore e occasionalmente attore (quest’ultimo è il ruolo che gli riesce meno bene, ricordiamolo sempre anche se ormai lo sanno tutti), e poi domani spazio alla recensione cannibale su Django scatenato.

Le iene (1992) di Quentin Tarantino
Film che ha cambiato la vita a molte persone. Luca e Paolo ad esempio senza questa pellicola oggi probabilmente sarebbero in mezzo a una strada con una pera infilata nelle vene. Le iene è un esordio tra i più folgoranti nella storia del cinema americano e del cinema tutto, eppure per me non è stato amore incondizionato. L’ho visto solo dopo Pulp Fiction, e rispetto a quello mi è sembrato ancora un po’ acerbo. A tratti davvero mitico, come nel memorabile dialogo su Like a Virgin di Madonna, ma mi è parso mancare di quel passaggio in grado di trasformarlo da un "semplice" cult al Capolavoro assoluto che sarà la successiva finzione pulp.
(voto 8,5/10)

"Se avessi saputo che Ilary Blasi trovava lavoro, non sulla statale,
solo grazie a me, non avrei mai girato Le Iene..."

Una vita al massimo (1993) di Tony Scott
Tarantino, ormai nuovo astro nascente del cinema americano dopo la sorpresa di Le iene, firma insieme all’allora fido compare Roger Avary (poi regista dell’ottimo Killing Zoe e del favoloso Le regole dell’attrazione) lo script di Una vita al massimo (True Romance) girato dal recentemente scomparso Tony Scott. Un film tra i migliori di Tony Scott, non proprio il massimo invece nella carriera di Tarantino. Una pellicola tipicamente 90s, con Christian Slater e Patricia Arquette loro sì al loro massimo, con una sparatoria finale assurdamente pulp, in puro stile tarantiniano. Un recupero se lo può meritare.
(voto 7/10)

"Ma quanto eravamo hipster, quando gli hipster manco esistevano?"

Pulp Fiction (1994) di Quentin Tarantino
Il film che mi ha sconvolto più di ogni altro mai visto nella mia vita. Quello che mi ha fatto passare da spettatore occasionale a malato di cinema. Quello che mi ha fatto capire che il cinema poteva essere arte allo stato puro e poteva raccontare delle storie in una maniera per me del tutto inedita. Quando l’ho visto, in VHS (!), avrò avuto 13 anni e va tenuto conto anche di questo. Dai a un 13enne un film come Pulp Fiction e gli cambierai la vita per sempre.
Ho detto cazzo che botta, che botta cazzo! Cazzo che botta!
(voto 10/10)

"Sapete già dove potete infilarvele le vostre sigarette elettroniche, vero?"

Assassini nati - Natural Born Killers (1995) di Oliver Stone
Quentin firma il soggetto per la pellicola, poi Oliver Stone lo rielabora e allora Quentin si incazza, disconosce il progetto e il suo nome non compare manco nei titoli di testa. Il suo zampino però nella follia pulp della pellicola ogni tanto, diciamo spesso, fa capolino, e Woody Harrelson e Juliette Lewis sono una coppia tra le più pazzesche e cool di sempre. Da tarantiniano doc forse non dovrei dirlo, ma adoro questo film. Sorry, Quentin.
(voto 9/10)

"Non mi interessa quanti soldi ti offriranno.
Tu non girerai mai quella stronzata di Iron Man, ci siamo intesi?"

Four Rooms (1995, segmento “The Man From Hollywood”) di Allison Anders, Alexandre Rockwell, Robert Rodriguez, Quentin Tarantino
Il progetto più debole nell’intera carriera del Tara. 4 episodi non troppo collegati tra loro, per 4 registi diversi: tali Allison Anders e Alexandre Rockwell, più Robert Rodriguez con cui inizia una proficua e fica collaborazione, e Tarantino, il cui segmento naturalmente è il migliore e più divertente del lotto, sebbene sia solo poco più di una gag allungata.
(voto 6/10)

"Se mi liberi, ti rivelo il voto cannibale a Django Unchained."

Dal tramonto all’alba (1996) di Robert Rodriguez
Quentin Tarantino firma la sceneggiatura con tale Robert Kurtzman e prosegue la sua collaborazione con Robert Rodriguez, anche in veste di attore. Il film è un divertissement vampire horror per qualcuno cult, mentre per me è solo molto cool.
(voto 7+/10)

"Le battute sulla Cagnalis le posso fare solo io, ok?"

Jackie Brown (1997) di Quentin Tarantino
Bellissimo. Probabilmente il film più sottovalutato di Tarantino. Ah no, c’è pure Death Proof…
L’unico difetto di Jackie Brown è essere venuto dopo un Capolavoro assoluto e una delle visioni più sconvolgenti degli anni ’90 e non solo come Pulp Fiction. Per forza di cose, Jackie Brown non era riuscito ai tempi a stupire nello stesso modo, eppure è una pellicola di una classe enorme. Un film soul, funky, blaxploitation, con cui Quentin dimostra di non essere una meteora destinata a bruciare in fretta e finire nel dimenticatoio una volta chiusi i 90s. Una prima prova di maturità. Per quanto la maturità, quella vera, per fortuna, Quentin non sappia cosa sia.
(voto 9/10)

"Adesso mi tocca pure andare a lavorare per RyanAir, maledetta crisi!"

Kill Bill - Volume 1 (2003) e Kill Bill - Volume 2 (2004) di Quentin Tarantino
Vedere questi due film uno dopo l’altro, senza pause, in una maratona di invenzioni, trovate, genialate una infilata dietro l’altra, è un’esperienza più mistica che cinematografica. Per un tarantiniano come me è stato qualcosa di paragonabile alla visione della Madonna per un cristiano o di Ruby Rubacuori per un berlusconiano. E se non ti guardi il Volume 2, godi solo a metà.
Di Kill Bill ho scritto una specie di doppia parodia/omaggio: Kill Bill (dei Tokio Hotel) Vol. 1 e Kill Bill (dei Tokio Hotel) Vol. 2
(voto 10/10)

"Sto solo controllando il sangue finto, Uma, non ti sto guardando le tette..."

CSI - Grave Danger (2005, doppio episodio girato da Quentin Tarantino)
Non sono un appassionato di CSI, come invece pare sia il buon Quentin, ma il doppio episodio Grave Danger da lui girato non me lo sono certo perso. Tarantino ha riciclato ripreso l’idea della Sposa sepolta viva in Kill Bill, questa volta a spese dell’agente Nick Stokes e l’attore George Eads, solitamente inespressivo, è stato chiamato a una buona prova attoriale. Perché tra i meriti del Quentin, oltre ad avere uno stile registico fenomenale, c’è anche quello di spingere i suoi attori sempre al massimo. E qui è riuscito a tirare fuori un episodio adrenalinico in grado di tenere incollati allo schermo dall’inizio alla fine anche i meno patiti di CSI.
(voto 6,5/10)

"Che tensione! Ma quanto dobbiamo aspettare per la recensione di Django Unchained?"

Grindhouse - A prova di morte (2007) di Quentin Tarantino
Se Jackie Brown alla fine ha trovato il suo giusto apprezzamento, bene o male, questo Death Proof resta allora oggi il film più sottovalutato in assoluto di Tarantino. Persino Tarantino stesso di recente ha dichiarato di non esserne troppo contento. Per quanto mi riguarda invece è uno dei film più divertenti, crazy, sexy, cool mai girati. Anarchico, folle, imprevedibile come un’auto lanciata a folle velocità senza freni. In grado di fare il paio perfetto con l’altrettanto fichissimo Planet Terror di Robert Rodriguez, l’altra visione della doppia visione Grindhouse. Checché se ne dica, per me questo è un film a prova di bomba.
(voto 9/10)

"Ma vi sembra possibile che Tarantino nel suo jukebox
non abbia messo manco un pezzo dei One Direction?"

"No, non c'è Angry Birds. E neanche Ruzzle. E' solo un vecchio telefono, ok?"
Bastardi senza gloria (2009) di Quentin Tarantino
Bastardi senza gloria è il film diretto da Quentin Tarantino che ho amato un po’ di meno, un pochino di meno rispetto agli altri.
Bastardi senza gloria è un capolavoro.
Contraddizione?
No. È solo che per me tutti i cazzo di film di Tarantino sono dei fottutissimi capolavori. Forse è per questo che non ho mai scritto un post su di lui prima. Perché quando si tratta di lui, di Lui, la mia obiettività se ne va a puttane e questo blog rischia di trasformarsi da Pensieri Cannibali a Pensieri Tarantiniani.
La cosa che me lo ha fatto amare sentimentalmente meno rispetto a suoi altri film è forse l’uso troppo parsimonioso della colonna sonora. In tal senso c’è giusto la scena con il pezzo di David Bowie “Cat People” a rimanere consegnata nella memoria. E per me quello con la musica è un rapporto fondamentale, in qualunque film, ma in quelli tarantiniani ancor di più. E poi i dialoghi sono eccessivamente verbosi e un filo meno brillanti rispetto al suo solito.
Per il resto c’è un Tarantino che ha voglia di dimostrarsi più maturo, di trattare tematiche più importanti, pesanti, come il nazismo, senza perdere il suo senso dell’umorismo, qui però tenuto più a freno rispetto al solito, o il suo stile, con una struttura a capitoli e qualche invenzione narrativa ripresa dal precedente Kill Bill.
Epperò resta pure questo un cazzo di Capolavoro, c’è poco da fare. Il modo in cui rilegge e cambia la Storia a modo suo rientra tra le trovate più geniali viste in una pellicola di recente e la parte finale è tra le più goduriose di sempre.
La tarantinizzazione della Storia non è certo finita qui e proseguirà domani, con il post tutto dedicato a Django Unchained
Per ora au revoir, Shosanna!
(voto 8,5/10)

"Cloud Atlas un bel film? Ho appena bruciato le ultime copie AHAHAH..."
"UAHAHAHAHAAAAHAAAAAAAAH!"

58 commenti:

  1. Il dialogo su Madonna è fantastico!! Sono d'accordo sul voto a Le iene e Bastardi senza gloria, un pò meno su Grindhouse che non mi ha convinto.
    Se dovessi fare una classifica dei film diretti da Tarantino (di quelli sceneggiati credo di non averne visto neanche uno) direi:
    1) Le iene; 2)Bastardi; 3) Pulp fiction; 4) Jackie Brown; 5) Kill Bill 6) Grindhouse...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. troppo sottovalutato, grindhouse, troppo...

      Elimina
    2. Hai ragione!! Grindohuse è fichissimo, dialoghi della Madonna, script che non ti accorgi che siamo ad oggi ma sembrano i '70 senza alcuna forzatura e incoerenza...Donne meravigliose...Che altro di più? Bastardi e Pulp Fiction! Mentre Kill Bill...(magari riprendo sotto il commento :-P)

      Elimina
  2. Ma se questo è il Vol. 1 che cacchio ci metti nel 2? Non dimenticarti naturalmente anche delle incursioni telefilmiche come regista in "E.R." e come attore in "Alias".

    Sulla possibilità che possa buttarsi nei tv-show per HBO, che ne pensi?...

    Namaste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no vabbè, probabilmente mi sono spiegato male.
      domani il secondo post tarantiniano sarà tutto dedicato solo a django unchained.
      l'episodio di e.r. me l'ero perso, mentre sulle sue parti come attore, non sempre è stato memorabile.. :D

      riguardo ai contatti con hbo non ne so nulla, però sarebbe interessante, quentin sposterebbe i confini di sesso e violenza nella tv via cavo americana ancora più in là :)

      Elimina
  3. "Come dagli Smashing Pumpkins che non realizzano più un disco decente manco pregando in ginocchio Apollo, Sarasvathi, Euterpe e gli altri Dei e Muse della musica. Come Thurston Moore e Kim Gordon dei Sonic Youth che annunciano il divorzio e allora, mio Dio!, l’amore eterno proprio non esiste!"
    Note dolenti, dolentissime perdìo!

    Però su Tarantino concordo in toto, è stato il mio primo amore cinematografico e continuo a essergli fedele sempre in salute e in malattia, quindi aspetto con ansia la recensione di Django sperando che non faccia crollare il mito. Io me lo devo sudare ancora parecchio, che in Giappone esce il 1 marzo... ho bisogno che qualcuno mi dica che è un filmone della Madonna!

    RispondiElimina
  4. Cioè fai tutto sto riepilogo e poi mi dici che devo aspettare il post su Django? Sei il degno fan di Tarantino... non vedo l'ora di leggerlo il post! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il post domani probabilmente non sarà poi niente di che ahaahah,
      però creare l'attesa è fondamentale.

      Elimina
  5. Volevo farci anche io la tesi analizzando i motivi ricorrenti nelle sue pellicole, le sue ossessioni e agganciarmi poi quindi alla produzione italiana di B-movies (che per me sono tutto tranne che B). A quel demente del mio professore Tarantino faceva cagare e quindi non se ne fece nulla.

    Mia personale classifica dei diretti da T:

    1) Jackie Brown 2) Kill Bill 3) Bastardi senza gloria e tutti gli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il tuo professore si meriterebbe una visitina dei basterdi.. :)

      Elimina
    2. Anche due eh. Repetita iuvant.

      Elimina
  6. Anch'io lo amo, seppur non me ne intenda quanto te. Ho visto quasi tutti i suoi film, mi mancano Jackie Brown e A prova di morte, per i quali mi sto attrezzando. E sono molto curioso di sapere se Django ti ha deluso o no, perché ti confesso che a me un pochino sì.

    RispondiElimina
  7. Bellissimo post, di Tarantino ho visto quasi tutto, ma a CSI-Grave dannger darei 5,5 massimo 6, proprio non mi piacque a livello di trama, e Tara lo adoro più come sceneggiatore/soggettista che come regista, anche se come direttore è in grado di citare qualsiasi genere, storia, canzone, film nelle sue opere senza stancare o risultare prolisso o spocchioso. Forse grazie al suo talento sostenuto da passione ed esperienza e non da studi accademici!
    Cannibale finiscila di nominare Cloud Altas invano! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. thanx!
      grave danger non è una delle sue cose migliori, però per essere un episodio di CSI ha già del miracoloso!

      Elimina
  8. Per chi vuol fare un veloce ripasso: vimeo.com/4368246#at=0 (Tarantino mixtape)

    E' anche il mio regista cult, insieme a pochi altri (viventi):

    La mie preferenze:
    1) Pulp Fiction 10
    2) Bastardi senza gloria 9,5
    3) Jackie Brown 9
    4) Le Iene 8,5 e 5)Django Unchained 8,5
    5) Grindhouse (a proposito non l'hai mica inserito?) e Kill Bill 8

    Vedrai che anche Django non ti deluderà: momenti sublimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grindhouse c'è! sopra bastardi senza gloria, of course..

      Elimina
    2. Sorry! La rotellina del mouse e la fretta di andare a mangiare gli gnocchi mi hanno fregato!

      Elimina
    3. embè, direi che gli gnocchi hanno nettamente la precedenza sulle mie cacchiate ;D

      Elimina
  9. Se volevi crearti hype per il post di domani ci sei riuscito, se non volevi ora ne hai comunque un po'.
    Direi che la mia classifica senza ancora Django, che devo ben definire, è 1. Bastardi senza gloria 2. Pulp Fiction 3. Le iene 4. Jackie Brown
    Sì devo ancora veder bene Kill Bill 1&2, diciamo che è uno di quei film che ancora mi mancano ma su cui vado sicuro e quindi tengo per momenti o eventi particolari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non hai visto kill bill????
      coooooooooooooosa???????????
      XD

      Elimina
    2. Non s'è perso tanto dai...;-P

      Elimina
  10. Sommo regista. E sebbene abbia adorato Death Proof (che era stilizzazione allo stato puro, anche se insensata, ho trovato Jackie Brown sotto tono (Tarantino c'è tutto, ma c'era una sorta di tentativo di sostenere una trama 'abituale' tramite i dialoghi tarantiniani, che sono dichiaratamente stupendi ricami) e Bastardi senza Gloria è proprio pallidissimo, bella la scena del cinema ma fondamentalmente è un film per nulla tarantiniano.
    Ora Quentin s'è ripreso, è riuscito a combinare meglio la parte 'pulp' con quella storica. Ma a me di Tarantino piaceva l'anarchia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me, però quest'anno sono 50 anni pure per lui. un minimo di disciplina a un certo punto se l'è dovuta dare... :)

      Elimina
  11. Con tutti i suoi difetti e gli eccessi, uno dei grandissimi degli ultimi trent'anni di Cinema. Senza dubbio.
    Pulp fiction intoccabile, così come Le iene.
    Concordo su Jackie Brown, una vera meraviglia.
    Per me, però, Kill Bill e A prova di morte sono decisamente più indietro rispetto ai meravigliosi Bastardi senza gloria e Django.
    A proposito, quando lo vai a vedere!?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già visto, già visto.
      ma fino al post di domani sono in silenzio stampa sull'argomento django :)

      Elimina
  12. Io non li ho visti tutti e devo recuperarli SUBITO. Detto questo gran bel post, complimenti. Quando si scrive di qualcosa che piace, tutto risulta più bello *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì beh, oddio.
      io mi diverto un sacco anche a scrivere di ciò che non mi piace ahahah :D

      Elimina
  13. Stupendo post!
    Sai una volta mi dissero che Tarantino, dopo Bastardi senza Gloria, doveva fare le seguenti cose:
    - Collaborare per Machete;
    - Fare un suo Western;
    - Fare un film con protagonista Lino Banfi, dove quest'ultimo è un rattuso gentiluomo che ci prova con le belle donne. Purtroppo quest'ultime lo mandano in bianco, e lui le uccide.

    OK, analizziamo la questione:
    - Di Machete è il produttore,
    - Django è uscito proprio in questo periodo;
    - Quindi si realizzerà questo film????????????????????

    Io ci spero .... oh, non prendetemi per cazzaro :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie grande arbitro! :)
      riguardo a lino banfi, va bene che a tarantino riescono i miracoli, però con lui ce l'avrebbe dura... :D

      Elimina
  14. Non vedo l'ora di leggere la tua recensione di Django!

    RispondiElimina
  15. BSG a pari punti con KB ed entrambi sopra Death Proof.
    Per il resto, mi piace tantissimo questo post all'idolo! Fa gasare quasi quanto l'idolo stesso. :P

    RispondiElimina
  16. E io che mi aspettavo Django super recensione alla fine D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che sarebbe stato un post troppo lungo. xD

      Elimina
    2. sarebbe potuto diventare più lungo dello stesso django unchained...

      Elimina
  17. lo sai che Tarantino ha fatto l'attore anche in un videogioco intitolato The director's chair? E sai chi lo produceva? Steven Spielberg. All'inizio sembra una figata: puoi dirigere un film con lui come protagonista e Jennifer Aniston come sua comprimaria. Però poi, ovvero dopo un po' che ci stai giocando, ti accorgi che è ripetitivo.

    RispondiElimina
  18. Anche per me Tarantino è un FARO. Però non è il mio autore preferito perchè ha avuto due o tre cadute pesanti: due le hai messe sotto anche tu (Four Rooms che è noioso perchè se la mena un sacco ma dice solo minchiate e male; e anche Dal tramonto all'alba più o meno); l'altra per me è stata Kill Bill, che, da FAN, per me merito un 5, un puro esercizio di stile con spada e pantalone attillato. http://mulosetaccioepiccone.blogspot.it/2011/07/le-dieci-fregature-n2-kill-bill.html
    Capolavori, invece, BSG, Pulp, e bellissimo Grindhouse e Le Iene! Leggerò di Django sicuro, a me è piaciuto ma non sul posto più alto del podio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. kill bill invece per me è il film della svolta nella sua filmografia. la struttura a capitoli, il tema della vendetta... le sue pellicole successive non sarebbero concepibili senza.
      e poi se è un esercizio di stile kill bill, allora un po' tutte le sue pellicole possono essere considerate tali. solo che più che di esercizio di stile, parlerei di gioco di stile, visto che si vede che si è divertito un mondo a farli. e noi a guardarli :)

      Elimina
  19. Film visto oggi! Anche noi stiamo lavorando sul post.. e nel frattempo è sempre un piacere leggere il tuo blog.. sono curiosa di vedere la tua recensione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io sono curioso di vedere che piatto gli abbinerai ;)

      Elimina
  20. Sono d'accordo quasi su tutto. Jackie Brown è sottovalutatissimo, concordo, ma: (i) Inglourious Basterds è un filmone, un'opera cinematografica pazzesca e credo che i dialoghi siano come sempre uno dei punti di forza, oltre all'interpretazione di Waltz che mette tensione a ogni parola che pronuncia. Un modo sconfinatamente artistico di vedere la storia, pazzo e originale; (ii) Death Proof è l'unica vera cacata diretta da Tarantino, secondo me, a differenza di Planet Terror di Rodriguez che ha capito molto di più lo spirito dei grindhouse. Death Proof è un pappone stralungo (quantomeno nella versione film singolo italiana) composto al 90% da chiacchiere lunghissime, inutili e - quelle sì - davvero poco brillanti in pianosequenza attorno a un tavolo, e per il 10% da inseguimenti in macchina divertenti ma per carità, da Quentin ci si aspetta molto di più.

    Amen! :)
    Per il resto, profondo rispetto come sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che a me le chiacchere al tavolino di Death proof mi hanno completamente sedotto? Merito dell'avvenenza delle girls?

      Elimina
    2. ma proprio tu tambourine non mi apprezzi death proof, il suo film più cazzaro?
      i dialoghi di death proof per me comunque sono da manuale di sceneggiatura. pura aria fritta, ma mai sentita aria fritta così gustosa :)

      Elimina
    3. Un'espressione azzeccatissima...Sembra proprio di stare lì a chiacchierarsela con le figone annusando tutta quest'aria fritta, densa, ma così dolceeee :-P

      Elimina
  21. Una vita al massimo PEGGIORE di Natural Born Killers?? No, ricontrolla, devi aver sbagliato a scrivere! Così come Grindhouse migliore di Bastardi senza gloria. Grindhouse non si può guardare, tizie che parlano due ore di stronzate?? Io e te non andiamo d'accordo su Tarantino, chiederò il divorzio.

    RispondiElimina
  22. Excellent blog! Do you have any suggestions
    for aspiring writers? I'm hoping to start my own blog soon but I'm a little
    lost on everything. Would you recommend starting with a free platform like Wordpress or go for a paid option?
    There are so many options out there that I'm completely overwhelmed .. Any tips? Many thanks!

    headstones hargreaves roseanne krauter placead
    http://contentoanimation.com/content/simple-truth-feasible-social-media-services-and-marketing-options
    http://wala-matteo.net/index.php?q=node/35817
    http://travelandate.com/melvintalleyfcxtfnn/blog
    http://clickmovement.org/content/super-quick-designs-cheap-twitter-followers-free-taken-account
    http://animalmundimodapet.com.br/cheap-twitter-followers-free-2-opening
    australia weather scriber pronombres alfrado cuarta

    Also visit my web page: howlin

    RispondiElimina
  23. Amazing blog! Do you have any helpful hints for aspiring writers?
    I'm hoping to start my own blog soon but I'm a little lost on
    everything. Would you recommend starting with a free platform like Wordpress or go for a paid option?
    There are so many choices out there that I'm totally confused .. Any tips? Bless you!

    techniques subject armizo loginon guernsey county clerk of courts
    http://www.think-tank.nl/?q=node/30420
    http://italy-tap.ru/index.php?q=content/stress-free-buy-twitter-followers-cheap-information-through-news
    http://reid-electric.com/?q=node/63808
    http://musicinstrumentexchange.com/?q=step-step-straight-foward-systems-support-cheap-twitter-followers-free
    http://www.jahrends.com/content/expected-causes-how-buy-real-followers-twitter-and-new-enhancement
    iceland express rvice logotypical satin scottsdale

    Look into my blog post; subiaco

    RispondiElimina
  24. Hello, constantly i used to check webpage posts here early in the break of day, since i like to learn more and more.


    parisot megafriends filomena miniseries
    gokool
    http://www.cvparfait.com/node/92232
    http://innocenter.cad.vstu.ru/?q=no-hassle-training-obtain-social-media-services-and-marketing-what-heck-essential
    http://damida.co.il/node/41665
    http://bodynews.org/quick-tricks-social-media-services-and-marketing-some-sort-replace.

    html
    http://txmusic.com/node/328976
    sphere cookie colombiana megavid譬colombiana mu geographic whitestrips

    my blog :: barbados travel guide

    RispondiElimina
  25. Magnificent beat ! I would like to apprentice while you amend your site, how can i
    subscribe for a blog website? The account helped me a acceptable deal.
    I had been a little bit acquainted of this your broadcast provided bright clear idea

    pitts thawing dockland gender flexione
    http://terra9.kz/basic-buy-twitter-followers-cheap-software-applications-strong-release
    http://www.notariusz.fabianczyk.eu/content/fast-technology-designed-how-buy-real-followers-twitter
    http://www.sprostredkovanie.sk/node/8101
    http://agudahaifa.co.il/content/real-world-industry-secrets-inside-how-buy-real-followers-twitter
    http://www.dibrusaikhowa.com/wondering-about-speedily-blueprints-and-plans-through-cheap-twitter-followers-free
    martines
    riverhead ayurvedic
    gerardii dues

    Here is my web site: homeland

    RispondiElimina
  26. Have you ever thought about including a little bit more than just your articles?
    I mean, what you say is valuable and all. Nevertheless think about if you added
    some great images or video clips to give your posts more, "pop"!
    Your content is excellent but with pics and clips, this blog could undeniably be one
    of the very best in its niche. Very good blog!

    sightedness bloques diffusion originated boxset
    http://whereisomar.com/photos/2013/71286
    http://www.bikor-bmp.ru/node/24815
    http://www.runfeminatour.com/?q=node/12697
    http://hfancalgary.org/node/127265
    http://lastchance4us.de/node/24050
    montserrat spain calendars
    weee overnite sanderson kimura

    Also visit my website; cameroon cookbook

    RispondiElimina
  27. Touche. Great arguments. Keep up the great work.

    paintingbig vanuatu tsunami
    solarin skien triplex
    http://asanerworld.com/node/7404
    http://www.studio.life3000.ru/strategy-located-how-buy-real-followers-twitter-good-advantages.
    html
    http://sflc.net/blog/rrn-comparison-critical-indicators-purpose-how-buy-real-followers-twitter
    http://promotegis.org/node/47981
    http://heleneios.nl/index.php?q=node/25292
    hairsyles dependence
    convex
    logasa wildes

    Here is my website slovakia currency and exchange rate

    RispondiElimina
  28. Way cool! Some extremely valid points! I appreciate you writing this write-up and also the rest of the
    website is very good.

    sharpie telephon fall lossie sweatbands
    http://liveguide.vijos.net/node/256408
    http://qvartira.ru/blog/simple-and-easy-services-here-how-buy-real-followers-twitter-about-our
    http://www.mgs.com.py/?q=node/12284
    http://lodge43.com/content/buy-twitter-followers-cheap-1-refreshed
    http://www.farawaycreations.co.uk/testimonial/way-choose-quickly-blueprints-just-cheap-twitter-followers-free
    whore locap subnet munising afghanistan news

    Also visit my webpage: unlawful

    RispondiElimina
  29. What a stuff of un-ambiguity and preserveness of precious experience about unexpected feelings.


    layoutsz lorm biro
    duthilleul reversed
    http://www.studi-internazionali.unbit.it/node/9709
    http://marketingbelly.com/forum/introducing-trouble-free-buy-twitter-followers-cheap-hints-and-tips.
    html
    http://amartaxiservice.com/?q=node/137863
    http://sosnovka.su/node/1229736
    http://www.fromzine.com/?q=en/content/reality-well-designed-cheap-twitter-followers-free-ideas
    tenum lazartran athena maldives
    menara laurastar

    Feel free to visit my web page; digitizing

    RispondiElimina
  30. Woah! I'm really enjoying the template/theme of this blog. It's simple, yet effective.

    A lot of times it's challenging to get that "perfect balance" between user friendliness and appearance. I must say you've done a great job with this.

    In addition, the blog loads very fast for me on Opera.
    Superb Blog!

    heard island and mcdonald islands calling code
    engravers luxembourg m赩o inhalants rodney
    http://www.reiner.at/review-trouble-free-how-buy-real-followers-twitter-guidelines
    http://mb21.ru/content/some-good-info-buy-twitter-followers-cheap-approaches
    http://www.lyrica.com/content/facts-fast-software-meant-buy-twitter-followers-cheap
    http://www.tm-blik.ru/tips-basic-key-elements-cheap-twitter-followers-free
    http://cm.ict4gov.org/en/blog/instant-units-regard-cheap-twitter-followers-free
    remodelacion novo
    layou laubag
    logboard

    Here is my webpage ... netherlands antilles currency

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com