sabato 23 gennaio 2010

Anni 00 - Film n. 1, Donnie Darko

Donnie Darko (2001)

streaming

download

Regia: Richard Kelly
Cast: Jake Gyllenhaal, Jena Malone, Drew Barrymore, Patrick Swayze, Noah Wyle, Maggie Gyllenhaal, Daveigh Chase, James Duval (il coniglio Frank)
Songs: Echo & the Bunnymen "The Killing Moon", Gary Jules “Mad World”

Pensa se uno potesse tornare indietro nel tempo, prendere tutti i momenti neri e dolorosi e rimpiazzarli con qualcosa di meglio...

Tutto il decennio passa attraverso gli occhi di Donnie. Sfortunatamente uscito poco dopo l’11 settembre, il film inizia proprio con un pezzo di un aereo che si schianta contro una casa e non è certo l’ideale per il pubblico americano in quel momento. E infatti "Donnie Darko" passa inosservato. Poi, pian piano, con l’uscita in home-video, il passaparola e il diffondersi di siti e forum dedicati diventa un fenomeno di culto. Forse il primo film cult del web 2.0. Infine, solo nel 2004 esce anche nelle sale italiane.

Tutto il decennio passa attraverso gli occhi di Donnie, dicevamo. Oltre all’inquietante legame con l’11 settembre, il film ha anticipato il revival degli anni 80 (decennio riletto in maniera splendida e fedele, fuggendo dai soliti stereotipi), più superficialmente ha rilanciato la moda degli hoodie in testa e anticipato le tendenze emo/dark.

“Donnie Darko… che razza di nome è? Sembra quello di un supereroe.”
“Chi ti dice che non lo sia.”


Pur non essendolo a tutti gli effetti, Donnie ha preannunciato anche il ritorno al successo dei film con i supereroi, ben prima della venuta dei vari "Spider-Man", "Batman Begins" o "Heroes".
La cosa più importante, comunque, è che Donnie rappresenta un’idea di cinema nuova, che certo guarda a David Lynch e agli 80s come modello principale, ma è in grado di camminare con le proprie gambe.
Ed è un film fatto solo di momenti magici, Donnie. Come se ogni momento fosse definitivo. Come se ogni singola inquadratura fosse l’ultima prima della fine del mondo.

Altri insani viaggi spazio-temporali del decennio
Memento (2000) di Christopher Nolan
The Mothman Prophecies (2002) di Mark Pellington
The Tracey Fragments (2007) di Bruce McDonald
Southland Tales (2006) di Richard Kelly
The Butterfly Effect (2004) di Eric Bress, J. Mackye Gruber
Kidnapped (The Chumbscrubber) (2005) di Arie Posin


7 commenti:

  1. Mica pizza e fichi. Grande classifica, complimenti. E' uno dei pochi film che ho in dvd, merita troppo.

    RispondiElimina
  2. film stupendo, ha solo pregi, ottima colonna sonora, e poi ha lanciato Jake Gyllenhaal...una promessa mantenuta...ciao

    RispondiElimina
  3. "Ed è un film fatto solo di momenti magici, Donnie. Come se ogni momento fosse definitivo..."

    Bellissima sintesi!

    Ora vediamo cosa ci ha preparato Kelly con "The Box".

    RispondiElimina
  4. Dio, quanto mi insultarono quando li trascinai al cinema a vederlo...

    RispondiElimina
  5. Film che ho scoperto solo un paio di anni dopo la sua uscita in Italia, quando già stavo a Milano. Per questi anni è il cult per eccellenza. Fantastico.

    Ste

    RispondiElimina
  6. *lucien
    ho visto the box in inglese. negli usa è stato un flop e la critica l'ha massacrato. secondo me non è un capolavoro però è un ottimo film, visionario e ricco di tensione. in più, lo stile di kelly è sempre riconoscibile..

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com