sabato 3 aprile 2010

Gamer over

Gamer
Regia: Mark Neveldine & Brian Taylor
Cast: Gerard Butler, Michael C. Hall, Amber Valletta, Kyra Sedgwick, Alison Lohman, Logan Lerman, Ludacris, John Leguizamo, Milo Ventimiglia

Ogni tanto un bel filmone d’azione ci vuole.
“Gamer” inizia proprio come il trailer, sulle note di “Sweet Dreams” versione Marilyn Manson. Veniamo subito immersi dentro una sorta di fantascientifico action con una di quelle strampalate trame alla Schwarzenegger. Solo che stavolta il protagonista è Gerard Butler, il Leonida di “300”. Augh! Augh! Augh!

Lo stile registico abbatte però ogni ricordo del passato per farsi totalmente moderno e innovativo. Solitamente odio quando il cinema si fa da parte per lasciare posto a un’estetica da videogame, mi vengono in mente “Avatar”, “Io sono leggenda” o “Costantine”. In questo caso invece un’estetica di questo tipo ha senso perché la storia parla proprio di un videogame live in cui dei veri carcerati si ammazzano tra di loro comandati da giocatori comodamente seduti in casa propria.
I due registi/sceneggiatori Neveldine & Taylor, gli stessi dell’adrenalinico cult “Crank”, sono probabilmente cresciuti a base di videogames, film dei Wachowski e videoclip anni ’90 e hanno un talento visivo impressionante, che mi ricorda Jonas Akerlund (il director di “Spun” e degli ultimi video di Lady Gaga) e per la violenza anche un giovane Tarantino.

Le citazioni e i riferimenti al mondo di Second Life e dei videogiochi, tanto quelli iper-moderni quanto quelli vintage anni '80, sono stati inseriti dai due con cognizione di causa e si capisce che non sono dei mestieranti ingaggiati da qualche produttore per far felice un pubblico di teenagers. I due hanno fatto un film dove hanno inserito tutto il loro mondo e probabilmente si sono divertiti un mondo a realizzarlo.

Leonida a parte, il resto del cast è molto telefilmico. Il cattivone di turno, una sorta di Steve Jobs/Bill Gates impazzito, è un Dexter (al secolo Michael C. Hall) in ottima forma e in una scena si dimostra anche un valido ballerino. Nelle vesti di una scoppiata conduttrice televisiva alla Simona Ventura (ma leggermente meno insopportabile) c’è invece Kyra Sedgwick di “The Closer”. Fanno capolino anche il rapper Ludacris, Percy Jackson in persona e Alison Lohman che molti ricorderanno in “Big Fish” e in “Drag me to hell”.
Il film ha una storia poco credibile ma che offre comunque qualche spunto di riflessione non del tutto scontato. Soprattutto, viaggia ai 300 (stavolta Sparta non c’entra) orari, è una giostra colorata e frenetica che gira senza fermarsi e a qualcuno farà venire la nausea. Io, pur non essendo un patito assoluto del genere, mi sono esaltato alla grande.
(voto 7,5)

Potete vedere il film nei cinema, oppure in streaming/download QUI

7 commenti:

  1. Scusa per L' O T ma volevo solo farti gli auguri di Buona Pasqua! A presto.

    RispondiElimina
  2. questo film lo voglio proprio vedere!!!
    Buona Pasqua
    ^________________^

    RispondiElimina
  3. a sto giro non leggo la recensione e vado direttamente a vederlo, poi ne parliamo ;D

    Ciao Marco, Buona Pasqua
    XOXO
    Queen

    RispondiElimina
  4. Se c'è "Dexter", devo vederlo assolutamente .
    :-D

    RispondiElimina
  5. Io invece ieri sono andata a vedere Sul mare di Alessandro d'Alatri ambientato in un'isola che se non sbaglio si chiama Ventotene o qualcosa di simile. Davvero emozionante e ci sono alcuni passaggi, momenti e inquadrature poetiche. Consigliato

    Buona Pasqua, Cannibal Kid

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com