sabato 16 febbraio 2013

SANREMO HORROR STORY: HOSPICE

Festival di Sanremo, quarta serata

Se sabato è la serata della finalona dei Big, venerdì a Sanremo è tradizionalmente la serata dei Giovani…


Come non detto. In Italia c’è un concetto un po’ alternativo di gioventù.
In Italia non c’è un concetto alternativo su niente, ma sulla gioventù sì.
Proseguiamo oltre. Ieri sera, prima della finale dei Giovani, è scattata Sanremo Story, una serata dedicata al passato. Perché le altre non lo erano?
Chissà cosa ci aspetta, con i cantanti Big Babol che si cimenteranno in una serie di cover di pezzi storici della musica italiana...

Guest Twitter
Diego Ciorra ‏@Diegociorra
L'asteroide è l'altro ospite a sorpresa di #Sanremo2013 dopo Baggio! Canterà "I don't wanna miss a thing" degli Aerosmith!

I ballerini impegnati come possono a schivare
le manate mosse di danza di Malika Ayane.
Malika Ayane
Canta (e balla) “Cosa hai messo nel caffè”. Numero quasi da musical, o forse da cabaret, con Malika che si muove sul palco dell’Ariston con meno grazia di Luciana Littizzetto. O di quanto potrei fare io.
Le voglio ancora più bene per questo.
Voto 7,5/10

Guest Twitter
CapaGrezza ‏@CapaGrezza
Malika Supersayane #Sanremo2013 #SanctusRemus

Daniele Silvestri
“Piazza grande”
Non sono mai stato un grande fan di Lucio Dalla, ma la sua versione era tutta un’altra roba.
Meglio lasciarla stare, "Piazza grande", piuttosto che deturparla così.
Daniele Silvestri non è capace a cantare, è stonato come una campana. Una campana di Piazza Grande, posso concedervi al massimo.
Voto 4/10

Guest Twitter
Mademoiselle Disage ‏@noncentroniente
Vabbe ma voi vi bombereste anche Lino Banfi se solo si facesse crescere la barba. Sicché.

Entra la giuria di qualità. Età media 95,8 anni. Sembra il Parlamento italiano. Anche la qualità è pressappoco quella. È sempre più la serata dei Giovani!

Guest Twitters
Diego Ciorra ‏@Diegociorra
e ogni anno la domanda è: "ma qual è la qualità che contraddistingue la giuria di qualità?!" #poutpourri #sanremo2013
Sindrome da urlo alla Kekko dei Modà, Volume 1.

Pier(ef)fect ‏@Pier_ef_fect
La qualità esonda #SanremoStory

Annalisa
La mia preferita (a livello estetico/sessuale, non musicale) s’è portata dietro l’amica. Sua e della Maria.
Annalisa + Emma amiche della Maria che cantano “Per Elisa” di Alice?
Oddio, che orgia di nomi. La serata è appena iniziata e non ci capisco già più un kaiser.
Comunque complimenti per la scelta di abiti. Neanche si vi foste messe d’accordo avreste potuto sembrare una meno abbinata con l’altra...
E se vi fate criticare da me che di moda non me ne intendo per nulla, figuratevi quante possono avervene dette le fashion bloggers alle vostre spalle, mie care fanciulle.
Sindrome da urlo alla Kekko dei Modà, Volume 2.
Voto 6-/10

Guest Twitter
Jerk aka Lucifer ‏@Pansy_Love Account protetto
Ma il sottotitolo di lesbismo glitterato tra questi due casi umani?

Marta sui Tubi
Con le loro canzoni originali erano tra i miei preferiti. Ma questa cover con Antonella Ruggiero è qualcosa di terrificante. Spero non piaccia a “Nessuno”.
Voto 4/10


"Ma che 'tte ridi del mio parrucchino te, figlia di Shrek?
Poi arrivano ospiti dei tizi che hanno condotto una volta Sanremo. I figli di…
Lascio a voi il piacere di completare i puntini come preferite.
C’è la figlia di Celentano, c’è il figlio di Anthony Quinn, c’è Gianmarco Tognazzi che sfoggia un parrucchino rubato ad Antonio Conte che sta urlando al: “Gomblotto!” e poi c’è una misteriosa tizia vestita con un terrificante vestito verde.
Di nuovo, non oso immaginare che inferno abbiano potuto scatenare le fashion bloggers.
E ancora non sono riuscita a capire chi sia, questa tizia. Credo la figlia di Shrek.

Guest Twitter
Sarinski ‏@Sarinski_
Non voglio andare a dormire perché ho paura di sognare il vestito verde. #Sanremo2013 #COPROFAGIA

Raphael Gualazzi
Apprezzabile il tentativo di rivisitare “Luce (tramonti a nord est)” di Elisa in chiave jazz e a livello strumentale l’idea non è nemmeno male.
Però Raphael Gualazzi che canta è una cosa che non si può accettare.
Le mie orecchie non hanno ancora finito di sanguinare.
(voto 3/10)

Sindrome da urlo alla Kekko dei Modà, original version.
Modà
Stuprano Uccidono Bombardano Interpretano “Io che non vivo” di Pino Donaggio.
Una delle canzoni più belle nella storia della musica italiana.
Una delle cover più brutte nella storia della musica italiana mondiale.
“Io che non vivo” più di un secondo se ascolto i Modà.
Sempre più i peggio di questo Sanremo.
Voto 0/10

Simone Cristicchi
Ecco un altro che NON è un cantante. E si sente.
Canzone per te, ma tientela pure per te mentre io mi vado a bere un tè, tiè.
Voto 4/10

Guest Twitter
David Di Tivoli ‏@David_IsayBlog
Il pezzo di Cristicchi diverrà la colonna sonora ufficiale di tutte le eutanasie effettuate in Svizzera. #sanremo2013

Simona Molinari con Peter Cincotti
Non bravi, ma tra i meno fastidiosi. Per quanto mi riguarda, la considero già una piccola soddisfazione.
Che pezzo hanno fatto?
"Tua". Mai sentita prima. Sarà perché non conosco l'originale che la loro cover non m'ha fatto schifo?
Voto 6/10

Maria Nazionale
Maria Nazionale alle prese con “Perdere l’amore”.
Mi aspettavo di peggio.
Che delusione, dalla MILF Nazionale.
Voto 3/10

"Ho davvero scelto di fare un pezzo di Tenco?
Sigh, chissà quante me ne staranno dicendo ora in rete..."
Marco Mengoni
Ha cantato “Ciao amore ciao” di Luigi Tenco e...
Non l’ha deturpata troppo. Davvero, non è stato malaccio. Poteva andare molto peggio.
Sono sincero, o sto solo cercando di entrare nelle grazie delle bimbeminkia fan di Mengoni?
Mi avvalgo della facoltà di non rispondere.
Voto 6,5/10

Guest Twitters
CapaGrezza ‏@CapaGrezza
Mengoni canta Tenco. E noi che ci preoccupavamo dei meteoriti

Hamsa ‏@Hamsa999
Ma chi si emoziona per mengoni che vita ha? #sactusremus @sanremochiuso

cristiana sa ‏@cristianasantil
Mengoni, per te Miss Italia finisce qui. @sanremochiuso

In un momento che vorrebbe essere commovente, viene svelata la statua in onore di Mike Bongiorno. Presente anche la moglie.

Guest Twitter
♣ Enrico ♣ ‏@Ri_Ghetto
Qualcuno levi la maschera di Saw alla moglie di Mike Bongiorno#sanremo2013

Presentata a Sanremo la statua della moglie di Mike Bongiorno.

"Che mi frega degli Elii? Io sono qui solo per la Maria Nazionale."
Elio e le Storie Tese
Guest vocal star degli Elii è Rocco Siffredi: Rocco e le Storie Tese, ça va sans dire. Tutti insieme appassionatamente fanno “Un bacio piccolissimo”.
Luciana Littizzetto non capisce più niente. E anche Maria Nazionale questa sera è apparsa più raggiante del solito. Evidentemente, Rocco ha colpito ancora. E più di una volta.
Voto 7+/10

Guest Twitters
benedetta parodi ‏@benedettaparodi
Elio e le storie tese piccolissimi ma grandissimi

Diecimila.me ‏@diecimilame
Il Siffredi è un'unità di misura. Io sono alto 5 Siffredi e mezzo. #wr8sanremo #sanremo2013 #sanctusremus #twittermometro

Max Gazzè
“Ma che freddo fa” di Nada, una delle mie canzoni italiane preferite di sempre.
“Max che freddo fa” di Max Gazzè, una delle cover italiane più brutte di sempre.
Voto 3/10

Questa sì che è un'ispezione delle tonsille accurata, bravo Pippo.
Pippo Baudo. Nella serata dei Giovani arriva anche Pippo Baudo. L’hanno visto arrivare all’Ariston non in limousine, ma in DeLorean. Purtroppo non c’è abbastanza plutonio per il viaggio di ritorno e ce lo dobbiamo tenere qui con noi.

Guest Twitters
Talla ‏@Tallaaa
E dopo Rocco Siffredi una pippa. Mi sembra giusto. Coerenza. #Sanremo2013

CapaGrezza ‏@CapaGrezza
Impressionanti i mezzi impiegati da Rai 1 per le apparizioni postume di Al Bano e Pippo Baudo. #Sanremo2013 #SanctusRemus

peverina ‏@peverina
Mike Pippo tra poco comparirà un ologramma di Corrado #sanremoavolteritornano

Daniele Aiello ‏@aiellodaniele
SanremoPreistory #fanremo

Er Carbonaro™ ⚠ ‏@Er_Carbonaro
Alla fine rimarranno solo Andreotti e Baudo.

francesca s. ‏@fra_st
Sto invecchiando per osmosi. #sanremo

Chiara
Chiara ha scelto una canzone facile, poco conosciuta e mai coverizzata prima: “Almeno tu nell’universo” di M.I.A. Martini.
Tu, tu che sei diversa, almeno tu potevi scegliere una canzone diversa?
Anche perché questa l’hai abbastanza martoriata, mia chiara Cara, ehm mia cara Chiara.
Voto 5/10

Raiz ha cambiato look. La fonte però l'ha presa in prestito dagli Elii?
Almamegretta
Gli Almamegretta questa sera si presentano privi di Raiz, assente per motivi religiosi, per via dello Shabbat. E io che pensavo si fosse convertito all’ebraismo solo per indossare quel cappellino cool.
Io comunque adesso sono ancora più convinto che gli Almamegretta senza Raiz come vocalist sono meglio. Quindi bene così. E bene anche perché fanno una versione fattissima de “Il ragazzo della via Gluck” dell’odioso Celentano. Grazie Fazio che quest’anno almeno lui non l’hai invitato.
Voto 6/10

Guest Twitter pubblicitario
40secondi ‏@40secondi
E' proprio vero, Coconuda è tutto un altro stile...direi da tangenziale ovest #sanremo2013 #blogsanremo #40sec CA

Arriva il maestro Stefano Bollani a suonare il piano. Un fenomeno, eh, però che du palle!
Per fare ancora il più fenomeno che se la tira poco, Bollani chiede al pubblico di scegliere qualche canzone italiana storica da fargli intepretare al piano. A nessuno viene in mente niente. D’altra parte, tra il pubblico dell’Ariston c’è più botox che neuroni.

Alle 3 del mattino circa, tocca finalmente alla finale dei Giovani.

Antonio Maggio
Antonio Maggio è davvero azzeccato nella parte di quello che canta come se fosse un cretino.
Dite che è serio, mentre canta così?
No dai, sul serio?
La canzone comunque è simpatica quanto le imitazioni di Fabio Fazio.
Voto 5-/10

Guest Twitter
Simone Conte ‏@SimonteCone
L'ultima volta che ho visto sto sorriso me volevano vende una Panda del '98 #Sanremo

"Batti quest'urlo se ne sei capace, Kekko dei Modà."
Ilaria Porceddu
Ilaria Porceddu è il Male sceso sulla Terra. Altroché gli asteroidi.
Voto 3/10

Blastema
Un incrocio tra i Marlene Kuntz, gli All-American Rejects (per il parrucchino del cantante), Francesco Renga e i Sonohra.
Se paragonati anche al più sfigato tra i gruppi rock inglesi, non valgono un cazzo.
Se paragonati agli altri gggiovani in gara, sembrano i nuovi Dei del rock.
Voto 6-/10

Renzo Rubino
Il postino suona sempre due volte.
Una la prima sera, un'altra ieri sera, adesso basta.
E la presenza del tenore ancora non me la so spiegare io.
Voto 5/10

Ospite internazionale, Caetano Veloso.
Roba che se lo avessero invitato 100 anni fa, sarebbe stato un ospite della Madonna.
Nel 2013 e a quest’ora, è solo un invito a ronfare alla grande.

Leone Lewis ‏@leonelewis
ma anche Caetano Veloso sta cantando in sardo? #sanremo2013

Tempo di premiazioni. Anche se, veramente, sarebbe ormai tempo di nanna.
Il Cile con la sua “Le parole non servono” ha vinto come miglior testo tra quelli dei Giovani.
Le parole non servono, però intanto con le parole te sei beccato un bel premio, e bravo cileno.
Non un fenomeno, ma secondo me tra i pessimi pseudo Giovani di quest'anno è l'unico di cui sentiremo ancora parlare.



"Hanno fatto vincere me? Ma che so' scemi?"
A un’ora ormai sempre più tarda e per farla venire ancora più tarda, dritto con la DeLorean dagli anni ’80 arriva pure il ventriloquo Moreno con il pupazzo Rockfeller. O è il venriloquo Rockfeller a far parlare il pupazzo Moreno?

Il premio della critica tra i Giovani va poi a Renzo Rubino per la canzone “Il postino (amami uomo)” e infine il momento tanto atteso.
E il vincitore di Sanremo Giovani (Giovaniiiiiii???????) è…

Antonio Maggio con una canzone orecchiabile quanto odiosa. Ma tanto odiosa. Siam quasi ai livelli del “Pulcino Pio”.
“Mi servirebbe sapere”… chi l’ha votato. E fargli male, fargli male, fargli male, tanto male. Popporo, popporo, poppopò.



16 commenti:

  1. Non sono d'accordo, ai Modà avrei dato molto di meno

    RispondiElimina
  2. Mi stai dicendo che ieri mi sono persa tutto questo?!?!? Dio ti ringrazio.

    RispondiElimina
  3. Purtroppo non lo sto seguendo Sanremo, anche se noto Sempre più Puglia Power, dal fatto che abbiamo un presidente regionale omosessuale ed il tema di questa edizione era l'omosessualità, al fatto che il premio della critica sia andato ad un pugliese che chiede ad un uomo di amarlo es al fatto che il vincitore della sezione giovani sia Antonio Maggio, salentino ex membro degli Aram Quartet, vincitori del primo X Factor, stra amati dai gay d'Italia. La canzone è orecchiabile e oltremodo odiosa, ho resistito solo 60 secondi all'ascolto.
    Però la scenografia è bella e la Lucianina è da morire! Il resto no...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da pugliese a pugliese... parole sante, purtroppo.

      Elimina
  4. La tipa col vestito verde è figlia di Lucia Bosé, come fai a non saperlo?!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti il cognome è del torero Luis Miguel Dominguin.

      Elimina
    2. no. non ci credo.
      per me è la figlia di shrek :D

      Elimina
  5. Ebbene si, complice la pioggia, ieri sera ci sono ricascata, e mi sono ributtata sul festival ( starò mica diventando masochista ??)
    Ma la Porceddu chi è ?? È insopportabile !!!! Ha una voce a dir poco irritante !
    Mi ritrovo perfettamente nei tuoi giudizi :)
    p.s. Ma mentre scrivevi il tuo giudizio su Mengoni...parlando di bimbeminkia hai pensato a me ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più in generale pensavo a quelle che l'hanno votato trascinandolo al primo posto del televoto. se tu sei tra di loro, in tal caso sì ;)

      Elimina
    2. No no..non ho votato :DDD
      Mi limito a guardare passivamente ahahahahahahah

      Elimina
  6. Purtroppo il mio preferito, Gualazzi, non ha cantato da Dio. Mengoni è stato l'unico che non ha stuprato la canzone che ha deciso di cantare salvo poi rendere inascoltabile la sua canzone "essenzialmente" banale. Annalisa non si poteva vedere: mi ha fatto calare il desiderio. Spero che stasera faccia "scintille".
    Chi vincerà?
    O Mengoni o i Modà, che non sono mai stati di moda. Poi sta storia della votazione non l'ho ancora capita; e credo che non l'abbiano capita nemmeno la giuria di qualità (che capiscono quelli? Piovani che è un genio Premio Oscar, ma di Paolo Giordano ne vogliamo parlare? già non sa scrivere...).
    Che vinca il migliore (?).

    RispondiElimina
  7. Gualazzi da seccare sul momento, ha distrutto luce! Ma c'è chi ha fatto peggio, vedi Maria Nazionale (ahah adoro Milf Nazionale!) gli Almamegretta, i Modà! Insomma una bella seratina! A mettere la ciliegina sulla torta il corvo Rotfeller, ohiohi. :S

    RispondiElimina
  8. Nulla può contro il potere della schiera dei fan di Mengoni XD Ve lo dice una non fan che li deve seguire da vicino :P Insomma un giro di parole complicato. Annalisa concordo con il tuo parere anche se sono una donna *_* Ecco, secondo me con Emma ha perso 10.000 punti ma poco importa tutto stava già scritto per MM. Gli Elii. Santifichiamo gli Elii e la Liti che ci hanno strappato le risate di Sanremo altrimenti altro che terremoto e meteoriti... Sai che du palle!

    RispondiElimina
  9. Elio e Rocco sono stati magnifici, una gioia ascoltarli!

    RispondiElimina
  10. leggo solo ora il post su Sanremo! Belle pagelle... e grazie per aver citato qualche tweet (seguire il Festival twittando è tutta un'altra cosa :) )
    @diegociorra

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com