sabato 7 giugno 2014

GUIDA GALATTICA ALLE GIRL BAND





La settimana scorsa abbiamo dedicato un ricco approfondimento alle boy band. Oggi, per par condicio, per non essere accusati di sessismo e soprattutto perché ci piacciono, più che altro fisicamente, parliamo invece di girl band.
Come già nel precedente appuntamento, è difficile stabilire in maniera esatta cos’è una girl band, oltre a un conglomerato di figa. Per prima cosa, tutte le componenti devono essere ragazze, e fino a qui non ci piove, almeno credo. Quindi, devono essere piacenti e possibilmente zoccole, fare musica pop commerciale ed essere gestite da un manager/pappone che le schiavizza… pardon, che sfrutta la loro immagine e le loro canzoni.
Le Runaways ad esempio sono state una girl band? Non esattamente. Vale lo stesso discorso fatto per i Sex Pistols settimana scorsa. Pure le Runaways di Joan Jett erano gestite da un manager, però facevano musica rock’n’roll, quindi non le prenderemo in considerazione in questa sede, così come nemmeno le varie Go-Go’s e Bangles, oppure i mitici girl group degli anni ’50 e ’60 come le Ronettes, le Shirelles, le Crystals e le Supremes che si meritano una loro lista a parte.

Qui ci occupiamo delle girl band di pop commerciale in voga negli ultimi decenni, dal fronte più orientato verso l’R&B come le Destiny’s Child e le TLC, a quello più popparo rappresentato da gruppi come le All Saints e le Spice Girls. C’è stato un periodo in cui queste ultime vendevano dischi quanto i Beatles dei tempi d’oro. Quel periodo, grazie a Iddio, è durato poco e non ha lasciato un’enorme segno nel mondo musicale. Se le boy band stanno ritrovando un nuovo periodo di splendore (si fa per dire) grazie alla popolarità dei One Direction, le girl band dopo la golden age degli anni ‘90 hanno invece subito un progressivo declino, nonostante la geniale variante lesbo-russa delle t.A.T.u. e il fenomeno di brevissima durata Pussycat Dolls, che a oggi non ha avuto ancora un’inversione di tendenza. In Inghilterra alcune girl band pop come le Saturdays o le Little Mix continuano a tenere botta, mentre nel continente asiatico c’è un gran proliferare di popolarissimi gruppi femminili di J-Pop (Japanese Pop) e di K-Pop (Korean Pop) come le 2NE1, le Girls’ Generation o le T-ara, però a livello mondiale è un settore piuttosto in crisi.
I nostri occhi se ne possono lamentare, poiché le girl bands sono sempre un bel vedere, le nostre orecchie un po’ meno, visto che non molto spesso hanno prodotto della musica memorabile. Qualche canzoncina carina nel corso della Storia comunque ce l’hanno lasciata. Io ho raccolto le mie preferite nella playlist di Spotify che potete gustarvi a fondo post e le mie 10 favorite in assoluto nella Top 10 qui sotto.
Infine un'indicazione cinematografica: se ci tenete a vedere un film sulle girl band, recuperate il carinissimo e pucciosissimo Josie and the Pussycats, pellicola live action tratta dall'omonima serie a cartoni animati, mentre potete tranquillamente evitare Spice Girls - Il film.
E ora buon ascolto e, soprattutto, buona visione.

Top 10 – Le canzoni delle girl band preferite da Pensieri Cannibali


10. B*Witched "C'est La Vie"



9. Pussycat Dolls feat. A.R. Rahman “Jai Ho! (You Are My Destiny)”



8. Atomic Kitten "It's Ok!"



7. TLC "No Scrubs"



6. Girls Aloud "Whole Lotta History"



5. t.A.T.u. "All About Us"



4. Destiny's Child ft. Da Brat "Survivor"



3. Sugababes "Freak Like Me"



2. Spice Girls "Say You'll Be There"



1. All Saints "Pure Shores"
Alla numero 1 c’è una sorpresa. Nonostante le mie preferite all’epoca fossero le Spice Girls, la migliore girl-band song, "Pure Shores" dalla colonna sonora del film The Beach, l’hanno cantata delle altre sgallettate, le All Saints, che tra l’altro erano pure più gnocche!



Ed ecco la playlist di Pensieri Cannibali su Spotify dedicata alle girl bands.

29 commenti:

  1. Che gnocche le T.a.t.u... anzi la more delle due, però mammma mia! E Emma Bunton è il mio sogno erotico da sempre. Per il resto non mi frega niente delle girl band xD Ascoltato comunque Moscow, Rammestein fest t.a.t.u, anche se credo già la conosci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i rammstein con le tatu? °___°
      no, non ne sapevo nulla!

      Elimina
  2. WoWWWWW!!! Mi hai tirato fuori dei reperti bellici anni 90!!

    Mi piace assaiiii!!!!

    Però non mi hai messo WANNABE delle Spice :-PPPPP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wannabe è troppo abusata.
      e poi - diciamolo - è una gran stronzata di canzone ahahah :D

      Elimina
  3. Una lista terribile.
    Comunque, inserire le TLC - che erano davvero brave - insieme ad altri abomini come le T.a.t.u. è da criminali! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono un criminale, te ne rendi conto solo adesso? :)

      Elimina
  4. Mi sono sempre immaginato uno spiedino di Spice Girls.

    RispondiElimina
  5. Quello che si suol definire :lo shampismo al potere ! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è chi lo chiama girl power, tu lo chiami così :)

      Elimina
  6. spazio alle ragazze anche se è musica commerciale allo stato puro!!!
    Anche io come Ford sostengo che le TLC sono una spanna sopra tutte ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. commerciale?
      giusto un pochino, eheh :D

      Elimina
  7. Goi, le Tatu non credo di poterle vedere li in mezzo! Ammetto di non conoscere le Atomic Kitten D:

    RispondiElimina
  8. Questo post ha cambiato il senso del mio sabato pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è a questo che serve pensieri cannibali.
      a cambiare le giornate, e forse anche le vite, dei suoi lettori :)

      Elimina
  9. Ecco, le girl band, non mi dispiacevano ma senza esagerare, non ero come tutte le mie amiche in fissa per le Spice, ecco... le ho apprezzate meglio poi, per dire come sto messa... :-D
    Comunque delle Sugarbabes ho sempre adorato Round round, che è anche la più famosa ma è una canzone molto pop e ci sta di brutto, mentre approvo in pieno la scelta della song delle Spice e soprattutto quella delle All Saints... Quella delle TLC era una delle mie preferite, era in una delle compilation di un qualche Festivalbar e quel CD l'avrò consumato... ci rimasi proprio male quando una di loro morì in quell'incidente...
    Oggi, forse, un pizzico di girl band lo vedo nelle Icona Pop, anche se sono un duo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le icona pop sì, sono forse tra le poche ad aver raccolto il (vergognoso) testimone dalle girl bands anni '90 :D

      Elimina
  10. Risposte
    1. ma come?
      un gruppone così indimenticabile... :)

      Elimina
  11. si salvano giusto le TLC che facevano un buon genere... ma le altre... ORRORE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per essere un orrore, comunque è un bell'orrore da vedere :D

      Elimina
  12. Le TLC non erano male, le All Saints trombabilissime. Il resto è fuffa :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un po' tutte trombabilissime, comunque... :D

      Elimina
  13. Io mi ricordo anche le salt n pepa... Poi se vogliamo andare sul trash clamoroso, le nostrane lollipop: imbarazzanti. Oggi abbiamo, invece, quel trio di zoccole russe (mi pare) delle icona pop.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le lollipop le avevo proprio rimosse.
      per fortuna :D

      Elimina
  14. Confermo che le All Saints erano più gnocche delle Spice...e forse facevano andare di corpo anche meno velocemente.
    In ogni caso gran bel lavoro Cannibale!

    RispondiElimina
  15. Io le amavo entrambe, le Spice e le All Saints, con poster e cd ovunque. Oggigiorno posso dire che non me ne vergogno affatto, le spice fanno parte della mia infanzia, ma qualitativamente parlando le All Saints era più brave, hanno fatto dei pezzi validi ed erano pure intonate e deicisamente gnocche!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com