venerdì 13 maggio 2022

Eurovision 2022: la seconda semifinale poco trash tra tutorial per lavarsi le mani e tori meccanici





Volevate il circo?
Eccovi accontentati!

A chi si è lamentato per una prima semifinale con pochi artisti sopra le righe, il trash ha risposto con l'Eurovision...
Intendevo dire che l'Eurovision ha risposto con il trash!

La seconda semifinale dell'Eurovision 2022 ha proposto varie performance in bilico tra kitsch e delirio totale. Dico solo che Achille Lauro era uno dei più sobri presenti. Ecco i miei verdetti.


Spoiler: se durante la prima semifinale diversi artisti mi erano piaciucchiati abbastanza, in questa seconda o il livello qualitativo si è abbassato drammaticamente, o sono io che sto già cominciando a perdere la pazienza.


Per me è sì

#1 Svezia

Gran voce, ottima presenza scenica, personalità da vendere, canzone valida. La svedese Cornelia Jakobs non ha bisogno di effetti speciali o trovate trash per catturare l'attenzione. Capito Achille?

 


#2 Finlandia

I Rasmus sono carichissimi, ci regalano una coreografia horror in stile It e un ritornello potente. “Jezebel” non sarà ai livelli di “In the Shadows”, che io ogni tanto ancora canticchio (solo nella mia testa, per il bene del resto del mondo), però gasa comunque parecchio.

 


#3 Georgia

Willy Wonka e la fabbrica del trash. Esibizione ai limiti del delirante, ma canzone anni '80 catchy e con una melodia che fa breccia, dalle parti dei Tears for Fears. Dopo lo shock per l'impatto iniziale del loro look da fenomeni da baraccone, non sono niente male, questi Circus Mircus.



#4 Cipro

Tipa parecchio affascinante, con una canzone che sembra una versione più ipnotica di Shakira, che ha il potere di mandare in botta e rimanere incollata in testa. Bella scoperta, questa Andromache.


#5 Serbia

Questo non è un tutorial su come lavarsi le mani in stile Barbara D'Urso. Questa non è una semplice canzone. Questa è performance.
Non so se ci troviamo al cospetto di una ciarlatana o di una genia, al momento propendo per la seconda, anche se mi resta qualche dubbio.

 


#6 Macedonia del Nord

La macedone Andrea non è esattamente la nuova Alicia Keys come (forse) vorrebbe essere, ma in mezzo a tanta pochezza non se la cava male, suvvia.


#7 Repubblica Ceca

Tamarrata eurodance da sballo.
Con gli ultimi concorrenti in gara, dopo tante lagne finalmente se balla.



Per me è no

#1 Polonia

Qualcuno mi porti dei tappi per le orecchie subito!
Per quanto mi riguarda, il concorrente polacco è la cosa più inascoltabile delle due semifinali dell'Eurovision 2022. Il Volo escluso.


#2 Montenegro

Ma che canzone è, 'sta roba?
E che paese è, il Montenegro?
Non era un amaro?


#3 Azerbaigian

L'immancabile ballad ruffianona, con voce effetto vomito stile Lewis Capaldi. Per carità.


#4 Australia

Cantante mascherato con una voce potente ma soprattutto fastidiosa alla Sam Smith. Più che interessante è fastidioso.
E comunque, da quando l'Australia fa parte dell'Europa?


#5 Estonia

Sarà anche un bonazzo, come lo ha definito Cristiano Malgioglio, però a livello musicale l'estone Stefan sembra la brutta copia di George Ezra. Il suo è country pop da spaghetti western usa e getta, più da gettare che da usare.


#6 Romania

Sembra la fiera dello stereotipo spagnolo, e invece rappresenta la... Romania.
¿Por qué?
Per ricambiare, la Spagna in finale presenterà un pezzo tipicamente rumeno, tipo "Dragostea din tei" o che so io?


#7 Israele

Tamarrata perfetta per una disco gay, dopo un paio di gin lemon la ballerebbe persino Adinolfi.
Il cantante Michael Ben David è un personaggio, la sua canzone però è un po' scarsuccia.


#8 Belgio

Pezzo in stile Justin Timberlake dei primi tempi. Giusto arrivato con una ventina d'anni di ritardo, che nel mondo del pop equivalgono a una ventina di secoli.


#9 San Marino

Achille Lauro dopo aver vinto Una voce per San Marino s'è guadagnato il posto per rappresentare il popoloso e gigantesco paese all'interno del nostro paese. Tra fuoco, fiamme, baci a Boss Doms e giri sul toro meccanico, la sua esibizione è purtroppo meno di impatto di quanto vorrebbe essere. In passato l'ho sempre difeso, solo che a questo giro (sul toro) Achille ha cominciato a stufare pure me.


#10 Irlanda

Un pezzo pop iper-commerciale non malvagio, ma impersonale, interpretato da una tipa che sembra il generico di Dua Lipa. Dall'Irlanda, paese che occupa un posto speciale nel mio cuore, mi aspettavo di meglio.



Bella del paese Award
Emma Muscat

Sempre amato le tipe che si mettono a ballare sui banconi del bar, anche senza un motivo apparente. Più che gradita quindi Emma Muscat che si mette a ballare e pure a cantare sopra a un pianoforte. Nonostante il suo pezzo pop soul radiofonico sia orecchiabile ma non troppo memorabile, mani unite a forma di cuoricino per lei.
Il premio di bella del paese, non solo di Malta ma di tutto l'Eurovision, se lo piglia la Muscat.




Il peggio
Il Volo

Esiste qualcosa di peggiore di “Grande amore”?
Sì, la versione ibrida italo-inglese di “Grande amore”. Una big schifezza.




2 commenti:

  1. Vuoi sapere dove Achille trova le idee per le sue esibizioni? Guarda i videoclip di Sevdaliza tipo Human e Rhode, e avrai molte risposte. Comunque si, ha stufato.

    RispondiElimina



  2. Un grande ciao a voi Sig.ra e sig.

    Il vostro menu del mese

    Ecco l'offerta più attesa dei privati.

    Realizzate i vostri progetti senza toccate a voi economie.

    Ciò è possibile facendo la vostra domanda di credito in questo giorno.

    Un credito secondo le vostre necessità.

    Un credito da ricevere senza garanzia.

    Un credito che riceverete senza dettagliato i vostri progetti.

    Scegliete l'importo della vostra scelta che va di 5000€ a 500.000,00€

    La vostra domanda sarà convalidare in 24:00

    Prendete contatta con il sig. Didier gomesse all'indirizzo e-mail didiergomesse@gmail.com



    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com