mercoledì 29 giugno 2011

Ma quanto odiosi sono diventati i Coldplay?

È un peccato provare quasi fastidio a sentire un nuovo pezzo dei Coldplay o a vedere un loro nuovo video.


È un peccato perché una decina d’anni fa era invece emozionante vedere/sentire Chris Martin che camminava sul bagnasciuga cantando Yellow e perché il loro album d’esordio Parachutes era davvero un piccolo gioiello di pura semplicità pop. Tutto il contrario della musica epica piena di cori da stadio proposta oggi nel tentativo di diventare i nuovi U2. Obiettivo ormai non solo centrato, ma anzi i Coldplay in quanto a pretenziosità e odiosità sono diventati persino più U2 di Bono e Co. stessi.
È comunque solo un "quasi fastidio" e non un fastidio totale perché questa rimane musica di un livello decente. Insomma: non stiamo comunque parlando di schifezze (dis)umane assolute come Vasco.
Comunque è più un peccato, per la canzone e pure per il video che è la solita colorata coldplayata.
Chris, per favore, torna a cantare sulla spiaggia. In fondo ormai è estate.

20 commenti:

  1. Tante volte parlando di un gruppo di dice che è "underrated", i Coldplay sono invece i più sopravvalutati di tutti i tempi.
    Di loro si dice e scrive sempre quello che hai scritto tu in fondo le canzoni non sono male, fanno del buon pop, eccetera.
    E' tutto giusto, se fossero un gruppetto da top 20 in inghilterra una volta e via.
    Ma se pensi che probabilmente sono tra i 3 principali blockbuster del mercato da anni allora ti viene il sospetto che ci sia un lieve disallineamento tra il loro valore intrinseco e le piotte che portano a casa.....

    RispondiElimina
  2. quella canzone, Yellow, mi devasta. siamo pure romantici,oltre che impulsivi.

    RispondiElimina
  3. Concordo con DiamondDog, gruppo sopravvalutatissimo.Personalmente ho cominciato ad odiarlo da X & Y.

    RispondiElimina
  4. io amo don't panic :)
    questa nuova è bella
    a me lui è sempre sembrato spocchioso, gli altri non riesco a farmeli entrare in testa, non mi rimangono impressi ;)

    RispondiElimina
  5. Che si siano montati la testa è indubbio (anch'io avrei fatto lo stesso, inutile negarlo). Certo, se non avessero avuto tutta questa popolarità, probabilmente sarebbero scomparsi in men che non si dica, quindi preferisco che rimangano perchè comunque la qualità della musica dopo X&Y ha avuto un'impennata notevole (e pensare che Viva la vida lo odiavo come album al primo ascolto e poi me ne innamorai follemente). Sarei curioso di viaggiare nel tempo e scoprire la loro prossima rivoluzione musicale perchè su questo stile mi sa che ci marceranno ancora a lungo ;)

    RispondiElimina
  6. il politically correct sta affossando la musica. Bono, investi un bambino handicappato. Billy Joe, piscia su un vietnamita che fabbrica le Nike. Chris Martin, esibisciti in una serie di insulti razzisti in mezzo allo stadio di San Siro e riconquisterai i tuoi fan italieni.

    RispondiElimina
  7. Qualcuno ha ascoltato Moving to Mars prima di parlare? Quests canzone, non lo nego, mi sembra una trovata commerciale lontana dal loro stile iniziale... ma si tratta di un unicum.

    RispondiElimina
  8. *diamonddog
    per me la band più sopravvalutata di sempre restano i queen! :)

    *alan
    io la penso all'opposto: dopo x&y la loro musica per me ha avuto una flessione pazzesca..

    *wiwipedia
    queste sì che sono ottime idee! ;D

    *anonimo
    sì, tra i nuovi pezzi è il migliore e lascia intravedere ancora una mezza speranza. però questa e anche major minus (una brutta copia di sympathy for the devil?) sono davvero mediocri per non dire pessime...

    RispondiElimina
  9. Quanto hai ragione... mi dispiace non poco non sentire più le carezze sonore dei primi due album. Ma come ho sentito dire "non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che vende di più". Amen. ;)

    RispondiElimina
  10. si, tra queen e u2 ci stanno proprio bene. tipico gruppo da aperitivi.

    RispondiElimina
  11. Io li prendo solo per cantanti che siano antipatici o meno poco mi importa. Non sono stato mai troppo d'accordo con la necessità di essere simpatici né quando si trattava di Maradona come di Schumacher cosi per loro. Non mi fanno impazzire. Questo pezzo lo trovo..da "uhm". Non mi trovo d'accordo sul giudizio su U2 e Queen...

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. Quanto hai ragione! Il 1° disco era bellissimo e ispirato

    RispondiElimina
  14. Parachutes, fine.
    Il resto mi sembra molto "mania di grandezza".
    E la musica cannibale, fatta di plagi, non m'interessa (el ritmo de la noche, ,ma dai)

    RispondiElimina
  15. Brutta brutta brutta. Ma io salvo anche "A rush of blood...", almeno tre pezzi in quel disco sono da antologia ("The Scientist", "Clocks", "Amsterdam")

    RispondiElimina
  16. Altro che, i primi due sono goiellini (TUTTO Parachutes) e pure A Rush of Blood (un pezzo come Politik sembra lontano ere geologiche!!!)...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com