sabato 30 luglio 2011

Top ten Amy

"kurt and amy" by berkozturk su deviantart

10. Will you still love me tomorrow
Canzone scritta da Gerry Goffin e Carole King portata al successo dalle Shirelles e reinterpretata magnificamente da Amy Winehouse.
E la risposta alla domanda è sì.


9. Help Yourself
Una classe fuori dal tempo per una piccola grande gemma del suo album d’esordio Frank.


8. You know I’m no good
Amy Winehouse mette a nudo tutte le sue insicurezze e fragilità su una base hip-hop di Mark Ronson paurosa che reinventa l’urban pop degli ultimi anni. You know I’m no good, cantavi, e invece eri dannatamente good.


7. Stronger than me
Primo singolo di Amy e anche il suo primo pezzo in assoluto che ho sentito. Passava in radio ai tempi del mio primissimo stage-lavoro giornalistico e mi faceva - e mi fa tuttora - ridere per quel verso “Always have to comfort you every day, But that's what I need you to do - Are you gay?” cantata con questa voce pazzesca mai sentita. Ho cominciato subito ad adorarla.


6. Fuck me pumps
Il pezzo più divertente di Amy, con cui fin da subito si smarcava da tutto il resto del poppame in giro, prendendosi gioco di chi nella sua vita vuole diventare una “footballer’s wife”. Splendido inno anti-veline, grande Amy.


5. Rehab
Il pezzo più intimamente rock’n’roll del decennio. Un fanculo a tutto e tutti, ma anche un disperato grido di allarme: “Ooh, I just need a friend”.


4. Love is a losing game
Ballatona da groppo in gola, la delicatezza e la poesia fatte musica.


3. Valerie
Canzone splendida di un ottimo e sottovalutato gruppo post brit-pop, gli Zutons, nella versione del produttore Mark Ronson con la voce sublime di Amy raggiunge i vertici del capolavoro. Summer hit di qualunque summer.


2. Back to black
Una delle canzoni più belle mai scritte, o almeno una delle mie preferite in assoluto.
Già mi venivano le lacrime quando la sentivo prima, figuriamoci adesso…


1. Tears dry on their own
Quando ho ascoltato questa canzone per la prima volta ho capito che Amy era entrata nella mia lista di cantanti preferite di sempre, insieme a Fiona Apple, Bjork e, di lì a poco, anche Bat For Lashes. E soprattutto ho capito che era entrata per sempre nel mio cuore.




6 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com