giovedì 21 marzo 2013

GLI AMANTI DEL CINEMA

Che settimana ci attende nei cinema italiani?
Mah, con una frase fatta di quelle che tanto piacciono al mio blogger nemico, il decrepito country man Mr. James Ford, possiamo dire che ne abbiamo viste di migliori, ma anche di peggiori.
Già solo il fatto che ci sia un film con Jessica Chastain lo rende un weekend cinefilo degno di nota, ma a ciò aggiungiamo anche il ritorno di un ottimo regista, sebbene negli ultimi tempi non all’apice della forma, come Almodovar, una pellicoletta di animazione, un docu scandalo su chiesa e pedofilia e poi?
Ecco tutte le uscite.

"Macché Luca Tommassini, questa coreografia ce l'ha insegnata Ford."
Gli amanti passeggeri di Pedro Almodovar
Il consiglio di Cannibal: per Ford non provo un amore passeggero, solo un odio permanente
Dopo avermi fatto ridere con l’involontariamente ridicolo La pelle che abito, vedremo se Pedro Almodovar di rientro nella commedia mi farà ridere volontariamente. Questo volo con Gli amanti passeggeri si preannuncia magari non imperdibile, ma comunque si spera sia almeno fresco e gradevole. Di certo più di un volo capitanato da Ford: quello è già un pericolo quando guida un’auto, dovessero affidargli un aereo avremmo un volo più turbolento di uno con il capitano Denzel Washington di Flight.
Il consiglio di Ford: la tregua con Cannibal? Sarà solo una turbolenza passeggera!
Ritorno alla commedia che l'ha reso noto in tutto il mondo per Almodovar, che spero davvero recuperi dalla delusione che fu il suo ultimo - e senza dubbio peggior film - La pelle che abito, nettamente inferiore al romanzo che lo ispirò nonchè punto più basso dell'ottima filmografia dell'autore spagnolo.
Onestamente nutro più di un dubbio in proposito, ma confido che il Pedrito possa sorprendermi: cosa che non può fare il nostro Peppa Kid, che nonostante le recenti tregue mi da sempre l'idea di un tizio finito per caso ad appassionarsi di Cinema. Ahahahahah!

"Andiamo a vedere gli scheletri nell'armadio di Ford...
Azz, ma questo c'ha davvero degli scheletri!"
La madre di Andres Muschietti
Il consiglio di Cannibal: Dio benedica la madre di Jessica Chastain
La madre è un film tratto da un cortometraggio dello stesso regista Muschietti che in appena 3 minuti riesce a essere parecchio inquietante. Un regista promettente quindi ma, soprattutto, c’è Jessica Chastain! Cosa che lo rende già un capolavoro o quasi.
Non date quindi retta alle prevedibili critiche di Ford. Riuscito o meno che sia come horror, un film con Jessica Chastain è sempre un’imperdibile lezione di recitazione.
Il consiglio di Ford: la madre delle sciagure è dare retta ai consigli del Cucciolo.
Filmetto assolutamente dimenticabile, che tolto il tema della maternità ed una splendida Chastain - e in questo io e il mio antagonista possiamo anche essere d'accordo - risulta tranquillamente evitabile.
Una roba come se ne vedono tante che fa rimpiangere i tempi in cui Del Toro, invece di produrre, si rimboccava le maniche dietro la macchina da presa. Guillermo, torna ai tempi d'oro e non lasciarci in balìa dei tuoi inutili allievi!

"Hey, qualcuno ha visto Ford? La Preistoria sembra moderna senza di lui..."
I Croods di Chris Sanders, Kirk De Micco
Il consiglio di Cannibal: un film ambientato quando Ford era giovane, nella Preistoria
Solita bambinata d’animazione che si preannuncia adatta non per il figlio di Ford, ma proprio per Ford senior. Si dovrebbe comunque trattare di una pellicola ambientata nella Preistoria dai toni simpatici, con la buona firma della Dreamworks e in più uno dei due registi è lo stesso del valido Dragon Trainer. Questi Croods quindi potrebbero anche rappresentare una visione carina caruccia. Oltre che un’operazione nostalgia per il vecchio Ford Flintstone, che guardandolo ricorderà i tempi in cui era un ragazzino…
Il consiglio di Ford: riportiamo il Kid alla Preistoria, chissà mai che non possa iniziare ad imparare qualcosa!
Altro film e altri dubbi per una settimana che pare all'insegna del bilico tra le possibili sorprese e le possibili bottigliate. Il trailer è simpatico, la presenza del regista dell'ottimo Dragon trainer una garanzia, l'ambientazione interessante, eppure c'è qualcosa che mi fa ancora dubitare. Staremo a vedere.
Nel frattempo, un paio di colpi di clava a Peppa Kid non vogliamo proprio farceli mancare!

"Proteggetemi da Ford, vi prego. Quello non si darà pace finché non avrà
avuto il mio autografo. E forse da me non vuole nemmeno solo quello..."
Benvenuto Presidente! di Riccardo Milani
Il consiglio di Cannibal: Malvenuto Ford!
Claudio Bisio?
Beppe Fiorello?
Ma questi due insieme sono più spaventosi di Cannibal + Ford.
Considerando poi gli intenti di satira politica, presumibilmente all’acqua di rose, e considerando che è diretto da quello della fiction Volare, certo non un saggio di regia, questo film è un serissimo candidato alla Flop 10 dei miei peggiori film dell’anno. Non vedo l’ora di massacrarlo, così come farò con Ford nella prossima Blog War.
Il consiglio di Ford: benvenute, bottigliate! Per Cannibal, ovviamente!
Se i primi titoli della settimana potevano lasciare qualche dubbio, questo ennesimo film inutile italiano peraltro presentato come fosse un terzo capitolo della "saga" di Benvenuti al Sud, al Nord, a Casale e a Lodi è quanto di peggio possa capitare qui nella Terra dei cachi dopo la farsa delle elezioni politiche.
Dunque passo oltre, e lascio che a sorbirselo sia il mio rivale, che in realtà un pò ha piacere, a farsi del male: se così non fosse, non insisterebbe a farsi massacrare ad ogni Blog War!

Mr. Ford dopo la sua discussa conversione religiosa.
L’amore inatteso di Anne Giafferi
Il consiglio di Cannibal: un bel film consigliato da Ford sì che sarebbe inatteso
Commedia francese del 2010 che da noi arriva solo adesso, si meriterà un recupero oppure era meglio se non la distribuivano?
Io non mi sentirei di escludere del tutto di regalargli una chance inattesa. Quanto a dare una possibilità a un film consigliato da Ford direi che più che inattesa, è una chance impossibile.
Il consiglio di Ford: l'amore inatteso, ovvero Ford e Cannibal d'accordo a proposito di più film nello stesso anno.
Commediola transalpina da raschiamento del fondo del barile sulla scia dell'ottima passata stagione che ho meno voglia di vedere di un filmetto teen consigliato dal mio rivale, e che salterò bellamente a piè pari per dedicarmi alla prossima ed imminente Blog War nonchè alla scelta del regista che meriterà, dopo Kubrick, una maratona al Saloon.

"Ho visto un film consigliato da Ford e hanno cominciato a sanguinarmi gli occhi.
Chissà perché?"
Mea Maxima Culpa - Silenzio nella casa di Dio di Alex Gibney
Il consiglio di Cannibal: se ho accettato di fare una rubrica insieme a Ford, mea maxima culpa
All’indomani dell’elezione di Papa Fordesco I, arriva nelle sale italiane un documentario americano su alcuni casi di pedofilia nel mondo della chiesa. Una visione che si preannuncia forte e importante, almeno a livello di contenuti, a livello cinematografico non so. Non mi sembra adatto per una seratina disimpegnata, ma dovrebbe meritare una visione, almeno per sentire un’opinione diversa dai soliti servizi lecchini dei telegiornali sulla chiesa. Anche se probabilmente uscirà in 1 o 2 sale in tutta la penisola, applausi per una volta al coraggio della distribuzione nostrana di farlo uscire, soprattutto in questo momento.
Il mondo dei bigottoni come Ford sta già tremando uhahaha!
Il consiglio di Ford: dovrete fare penitenza, se non farete in modo di vederlo.
Documentario fondamentale e di importanza notevole, specie in questo periodo di elezioni papali, che rappresenta la mia personale pellicola della settimana. Il regista è Alex Gibney, autore dell'ottimo Taxi to the dark side, il tema scottante - la pedofilia all'interno della Chiesa -, la retorica messa a zero.
In barba alla distribuzione italiana, al buonismo e a tutti gli oppi dei popoli, buttatevi nella visione alla faccia di chi vorrebbe che il marcio restasse sotto il tappeto.

"Eddai Ford, tirami giù. Quando ho detto che La passione di Cristo
di Mel Gibson mi era piaciuto, stavo solo scherzando."
Su Re di Giovanni Colombu
Il consiglio di Cannibal: Giù Ford
Altra pellicola dalla tematica religiosa della settimana. Va bene una, ma due mi sembrano decisamente troppe per i miei gusti, sono mica Papà Fordesco I, io.
Il film di Giovanni Colombu (qualcosa mi dice che è sardo…) sulle ultime ore di Gesù, tema certo non nuovissimo, mi sembra ambizioso, ma anche in forte odore di radical-chicchismo poco chic e molto radical. Oppure sarà una specie di La passione di Cristo Parte 2? Ford lo odierà altrettanto? E infine: ce ne frega qualcosa di quello che pensa Ford?
Il consiglio di Ford: il Re degli incompetenti cinematografici? Cannibal Kid!
Vita di Gesù, radicalchicchismo ed un'aura da saletta d'essai. No, grazie.
Non sono il papa, un democristiano o quello sciccosetto di Peppa Kid.
Non mi curo di loro, e guardo avanti.
O indietro, e torno al documentario di Gibney.

15 commenti:

  1. Ennesima settimana di nulla. L'ultimo Almodovar (confermo la delusione riguardo la pelle che abito) sembra davvero poca roba, a giudicare dal trailer.

    RispondiElimina
  2. Questa settimana niente cinema, posso mangiare una pizza in più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vabbè, ingrassiamo solo perché i film della settimana non sono un granché... :)

      Elimina
  3. Almodovar e Madre Chastain su tutti! indeciso sui Croods, forse lo lascio a te, cucciolo donnie! hahah

    RispondiElimina
  4. Mama già visto e non mi è piaciuto. Vado a vedere i Croods domenica pomeriggio (e non ridere prego..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahaha

      scusa, non ce l'ho fatta a trattenermi
      XD

      Elimina
    2. Lo sai che tengo famiglia...

      Elimina
  5. mmm storco un po' il naso, Almodovar non mi convince più, i Croods magari valgono una guardata senza tr pretese, mentre concordo sulle bottigliate per Benvenuto Presidente.. già la trovata di ammiccare a Benvenuti al sud e al nord è terribile e poi ho visto un po' Bisio da Fazio settimana scorsa.. ridicolo, al contrario del film che penso faccia ridere quanto il morso di un pesce ragno. Ma Dio mio in Italia c'è ancora la chance che qualcuno faccia un film decente?!? e che magari coinvolga giovani attori di talento che si fanno il culo nei teatri invece dell'ennesimo beppe Fiorello e di Kasia Smutniak?? se vado avanti mi incazzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un film italiano uno decente l'ho visto.
      ma giusto uno.
      e comunque certo non un capolavoro.
      ne parlerò nei prossimi giorni...

      Elimina
  6. Ho visto La madre e non è nulla di che. Certo si può vedere come riempitivo, ma insomma a un certo punto uno si vede il documentario e risparmia parecchi minuti della giornata.
    I Croods li vedrei pure in 3D, ma onestamente la cosa più indicativa e che questa settimana esce un film di ALmodovar e non me ne frega niente.
    Ciao

    RispondiElimina
  7. Mea maxima culpa è un pugno dritto nello stomaco.

    Sul resto sono dubbiosa e credo salterò tutto, soprattutto I croods ché mi stanno già antipatici dal trailer.

    RispondiElimina
  8. Mi hanno detto che "Su Re" è molto pasoliniano... penso che ci darò un occhiata

    RispondiElimina
  9. Allora mi stuzzica La Madre se c'è Jessica, dopo martedì ricomincerò a fare recensioni, vacanze di Pasqua cazzo arrivate! u.u

    RispondiElimina
  10. L'ultima didascalia non è affatto male: direi che potrebbe rivelarsi profetica, nel tuo caso! Ahahahahahah! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com