mercoledì 22 maggio 2013

HANNIBAL THE CANNIBAL VS. LEONARDO DA VINCI


"Non pensavo fosse tanto tenera la carne di Cannibal Kid..."
Hannibal
(stagione 1, stagione 1, episodi visti 1-3)
Sviluppata da: Bryan Fuller
Ispirata a: Il delitto della terza luna - Red Dragon di Thomas Harris
Rete americana: NBC
Rete italiana: non ancora arrivata
Cast: Hugh Dancy, Mads Mikkelsen, Laurence Fishburne, Caroline Dhavernas, Hettienne Park, Lara Jean Chorostecki, Kacey Rohl
Genere: (poco) cannibale
Se ti piace guarda anche: Red Dragon, Hannibal (film), Criminal Minds, CSI

Non ti trovo così interessante,” dice il profiler dell’FBI Will ad Hannibal Lecter.
Lo farai,” gli risponde Lecter.

Ecco, io sto ancora aspettando di trovarti interessante, caro Hannibal.

"Chi se magna, stasera? Volevo dire: che si magna, stasera?"
La puntata pilota della serie parte anche bene. I primi 20 minuti tra visioni e omicidi sono ben realizzati e il protagonista Will è ottimamente interpretato da Hugh Dancy. Certo, il personaggio è quello solito del tipo mezzo autistico mezzo genio che riesce a entrare nella mente dei serial killer come nessun altro. Peccato che prima di lui ci siano stati quelli di Criminal Minds, Perception e mille altre serie simili, però le cose sembrano quasi interessanti. Almeno per essere l’ennesimo milionesimo crime della tv americana.
Il problema di Hannibal è quando entra in scena… Hannibal.
Mads Mikkelsen bravo in Pusher, bravissimo in Pusher II, ancora più bravo ne Il sospetto, per carità, però come Hannibal the Cannibal Lecter proprio no. Non c’azzecca una mazza. È pauroso come un Pokemon e, come al solito, si finisce per rimpiangere Anthony Hopkins nel solo e unico vero Hannibal Lecter della Storia, quello de Il silenzio degli innocenti. Tutti gli altri, compreso lo stesso Hopkins in Hannibal (il film) e Red Dragon, se li magna a colazione. Letteralmente.
Quanto a me, magari proverò a dare ancora un’opportunità a questa serie, che nei prossimi episodi potrebbe migliorare, anche se certo l'autore Bryan Fuller sembrava molto più a suo agio con le atmosfere zuccherose e favolistiche di Pushing Daisies che non qua. Staremo a vedere... Per adesso la mia fame cannibale non è stata soddisfatta. Dateme da magnà!
(voto 5,5/10)



Da Vinci’s Demons
(serie tv, stagione 1, episodi visti 1-3)
Creata da: David S. Goyer
Rete americana: Starz
Rete italiana: Fox
Cast: Tom Riley, Laura Haddock, Elliot Cowan, Eros Vlahos, Gregg Chillin
Genere: (anti)storico
Se ti piace guarda anche: True Blood, Il codice da Vinci, I Borgia

Certo che questi autori di serie tv si sono impigriti parecchio. Hanno resuscitato da un altro telefilm Carrie Bradshaw di Sex and the City, riportandola in vita e in versione teenager nella serie più puccettosa dell’anno, The Carrie Diaries. Quindi hanno fatto lo stesso, questa volta con un personaggio letterario e soprattutto cinematografico storico come il Norman Bates di Psyco nell’intrigante Bates Motel. Di Hannibal ne abbiamo parlato sopra, e ora che altro si sono "inventati"?
Hanno deciso di fare una serie tv pure su Leonardo da Vinci.
Leonardo da Vinci che io ricordavo così…

"La passione dell'animo caccia via la lussuria."

E che invece per la tv americana è diventato così…

"Hey puttanelle, che si dice?"

Oltre alla sua immagine, anche la figura di Leonardo da Vinci è stata “leggermente” romanzata. Che sia stato un inventore e artista geniale, è cosa conclamata e nota a tutti. Nella serie, il bel Leo è però anche un rubacuori, un tizio avventuroso e combattivo, che sa fare a botte, risolve misteri e lotta contro le ingiustizie manco fosse un incrocio tra un detective e un supereroe. Una versione da fan fiction della vera vita di Da Vinci, in pratica.

Una tipica giornata di duro lavoro nella vera vita di Leonardo da Vinci.
Dietro alla fantasiosa, mooolto fantasiosa serie Da Vinci’s Demons c’è David S. Goyer, che nonostante il cognome non ha nulla a che vedere con il sottoscritto Marco S. Goi e non riceverà quindi trattamenti di favore. David S. Goyer che è noto per la sceneggiatura di Batman Begins, ma è anche autore della prescindibilissima copia di Lost FlashForward, dell'inutile Blade ed è il regista di una porcheria come l’horror Il mai nato. Uno che insomma ne sbaglia più di quante ne azzecca, ma questa sua nuova creatura non è nemmeno tra le cose più malvagie che ha realizzato. Da Vinci’s Demons ha anzi un pilot molto accattivante e divertente, soprattutto grazie al suo inverosimile quanto idolesco protagonista interpretato da Tom Riley, non un attorone però piuttosto calato nel personaggio.

Meno convincenti risultano invece i personaggi di contorno. La figa di turno Laura Haddock, ad esempio, non mi piace granché, troppo fotocopia di Angelina Jolie. Quanto al suo personaggio, Lucrezia Donati è stata veramente amante di Lorenzo de’ Medici, mentre riguardo ad eventuali rapporti carnali con Leonardo il piacione credo siano tutta un’invenzione della fiction americana.
Il divertimento all’inizio in questa serie c’è anche, ma già a partire dalla seconda puntata gli intrighi a mezza strada tra film in costume e roba alla Dan Brown cominciano a provocare qualche sbadiglio. Lo spasso di vedere cos’altro faranno combinare a questo Super Leonardo da Vinci comunque rimane. E prima o poi credo lo faranno pure volare come Superman. Confidiamo fiduciosi nel potere del trash!
(voto 6- alla serie
voto 8 al trash)



14 commenti:

  1. Ke skif... sia uno che l'altro. Abbandonati entrambi prima che finisse il pilota :P

    RispondiElimina
  2. Ho visto tre minuti di Da Vinci. Poi, ho girato sulle estrazioni del lotto per provare qualche palpito.

    RispondiElimina
  3. Oh, farà anche schifo il telefilm, eh, però insomma, Leonardo è tanta lana.

    RispondiElimina
  4. "è pauroso come un pokemon" ahahahahahahahahahahahahahah! In effetti non è nemmeno lontanamente inquietante come Hopkins, che rimane l'unico grande cannibale della storia del cinema e della tv (a parte te ovviamente ;))
    Ho visto il pilota e l'ho lasciata perdere subito dando la priorità ad altre nuove serie (tipo Bates Motel). Non che non mi fosse piaciuta, ma così, a primo impatto, non l'ho considerata imperdibile!

    RispondiElimina
  5. Mi paiono entrambe serie dimenticabili.
    Salto ben felicemente. ;)

    RispondiElimina
  6. Me le veito entrambe, Ora sto guardando Rectify! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *evito.
      Anche se con Hannibal 2 puntate le ho viste; niente da fare.

      Elimina
    2. rectify è davvero splendido!

      Elimina
  7. Sono l'unico qui che ama entrambe le serie? Hannibal ha delle chiare insufficienze, ma il cannibale di Mikklesen è assai simile al personaggio originale dei libri. La serie inoltre raggiunge picchi mai visti di finezza visiva ed eleganza (vedasi lo spettacolare ottavo episodio).

    Da Vinci's Demons è un guilty pleasure coi fiocchi: la trama è pericolante e sbrodolona ma vedere le avventure da feuilleton di Da Vinci è puro spettacolo pulp. Inoltre c'è una parvenza di accuratezza storica dato che il vero Da Vinci era, nella sua giovinezza, un uomo molto avvenente. Comunque Tom Riley è assolutamente idolesco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì, mi sa che piacciono solo a te :)

      Elimina
  8. Anche io ho visto il pilota di Hannibal e devo dire che non mi è dispiaciuto per nulla, ma non sento manco questo bisogno sconvolgente di proseguire, quindi...

    RispondiElimina
  9. La penso come te riguardo ad Hannibal. L'attore non è malaccio ma proprio non c'entra una ceppa con Lecter.

    RispondiElimina
  10. Oddio che scempio. Sono ancora basita da entrambe, non mi riprenderò mai più XDDD

    RispondiElimina
  11. da vinci l'ho visto e come serie tv non è stata male, anche se non è ad alti livelli.
    sono curiosa di vedere Hannibal ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com