mercoledì 5 febbraio 2014

DISCHI VERGOGNA



Dopo aver annunciato al mondo i miei Film Vergogna, ed essere stato pubblicamente deriso, oggi bisso con i miei Dischi Vergogna. Di che si tratta?
Sono quei dischi che amo, o più che altro che ho amato in passato, segretamente. Quei dischi commerciali, o fatti da band e artisti discutibili o scandalosi, o tutte queste cose messe insieme. Gli album “guilty pleasure” che ascolto, ma soprattutto che ho ascoltato, e di cui più mi vergogno. E attenzione perché la settimana prossima ci sarà spazio pure per le mie 10 Canzoni Vergogna preferite, giusto per raddoppiare la dose di shame on me!


Ecco la blacklist dei miei dischi vergogna.

10. Duran Duran “Rio”
Partenza soft con un gruppo che la Storia ha ormai ampiamente riabilitato. Eppure, per i puristi della musica alternative anni ’80, i Duran Duran saranno sempre il suono degli yuppie, dei wild boys, dei paninari, per qualcuno anche i precursori delle boy band. Come sia o come non sia, il gruppo del bel Simon le Bon, che all’epoca faceva urlare le teenagers come oggi i One Direction, ha rappresentato il lato più pop e glamour  e godereccio della anni ’80. Dopo tutto non di soli Joy Division si può vivere. E poi Rio è un Signor Album.



9. t.A.T.u. “200 km/h in the Wrong Lane”
Una delle operazioni di marketing più geniali nella Storia. Della musica pop e non solo. Prendi due ragazzine russe dal fascino lolitesco (Nabokov d’altra parte di che paese era?), le metti a limonare e poi, se avanza del tempo, le metti anche a cantare qualche canzoncina, come “All the Things She Said” che spaccava e spacca ancora di brutto!



8. Robbie Williams “Life thru a Lens”
Tra le mie vergogne musicali non ci sono boy band, che non ho mai amato particolarmente manco per sbaglio. Preferisco quando un cantante esce dal gruppo, come Justin Timberlake dagli 'N SYNC, o come Robbie Williams che, dopo essere stato il cicciobombo cannoniere dei Take That, si è costruito una carriera di tutto rispetto. Tra i suoi dischi, il mio preferito è l’esordio solista, britpop nella sua veste più commerciale allo stato puro. Sì, è quello con “Angels”.
7. Lady Gaga “The Fame Monster”
L’esordio di Lady Gaga nel mondo del pop con “The Fame”, riuscito poi in versione deluxe più goduriosa come “The Fame Monster”, è stato una bomba, boom! Peccato che al terzo album abbia già fatto un bell’artflop. In attesa di capire se il suo periodo d’oro sia terminato o meno, io canto “po-po-poker face po-po-poker face” come se non ci fosse un domani.



6. Avril Lavigne “Let Go”/“Under the Grip”
La mia cantante bimbominkiosa preferita. Ultimamente la Avril non se pò più sentì, ma per i suoi primi due dischi, “Let Go” bello pop-punk e “Under the Grip” bello darkone, ci metto ancora oggi un sacco di ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
Cotta adolescenziale ad honorem 4ever!



5. Articolo 31 “Così com’è”
Questa è stata la prima musicassettina tarocca che ho comprato da un vucumprà. Si sentiva malissimo e così più tardi mi sarei rifatto acquistando addirittura il CD originale. Insomma, c’ho smenato un sacco di soldi per questo disco di J-Ax e DJ Jad, ma alla fine ne è valsa la pena. A livello musicale suona come una versione spaghetti funk dell'hip-hop commerciale americano anni '90 e alcune canzoni non è che fossero proprio il massimo, però i testi erano e rimangono spettacolari, delle vere e proprie lezioni di vita.



4. Cristina D’Avena “Un Fivelandia a caso”
Cristina D’Avena è stata la nave scuola, a livello musicale intendo, per generazioni e generazioni e generazioni di italiani. Una vergogna collettiva e socialmente accettata, però pur sempre una vergogna.
Al di là dell’inevitabile effetto nostalgia, alcuni pezzi comunque restano niente male, come la mia canzone daveniana preferita, “Nanà Supergirl”. Ogni volta che la sento, mi viene da piangere.



3. Britney Spears “In the Zone”
Di Britney Spears dovrei citare l’opera omnia. Il video di “…Baby One More Time” mi ha bloccato la crescita, brani come “Sometimes”, “Lucky” e “I’m a Slave 4 U” per me sono stupendi, con l’album “Blackout” ha praticamente inventato il puttanpop (tra i generi musicali vergognosi il mio preferito!) e insomma io Britney la lovvo totalmente. Tra i suoi dischi il mio preferito è “In the Zone” del 2003, quello in cui hanno cominciato a intravedersi i segnali della follia che l’avrebbero portata a drogarsi pesantemente e a radersi i capelli a zero. Quello in cui ci sono “Toxic” e il sommo Capolavoro pop “Everytime” cantato anche in Spring Breakers. Britney Spears forever, bitches!



2. Gigi D’Agostino “L’amour toujours”
Su le mani. Su ‘ste cazzo di mani!
Il re del suono più tamarro degli anni ’90, e probabilmente dell’intera Storia della Musica, è lui e solo lui.
Arriva da Torino, è Gigi D’Agostino!



1. Spice Girls “Spice”
Nel periodo 1996/1997 i gruppi per cui andavo fuori di testa erano i Radiohead, gli Smashing Pumpkins, i Nirvana, i Blur, i Sonic Youth e… le Spice Girls.
Non mi sono mai piaciute le vie di mezzo. O ascoltavo le chitarre violentate dai Sonic Youth, oppure mi lasciavo andare al suono ultracommerciale delle ragazze speziate.
La mia preferita?
Andavo a periodi, ma in generale direi lei, la più vaccona: Geri Halliwell.



"Evvai, abbiamo vinto il Cannibal Vergogna Award!"

Vi invito a partecipare a questa pubblica gogna con i vostri personali Dischi Vergogna, qui sotto tra i commenti, oppure pubblicando le vostre liste su Facebook o sui vostri blog o dove preferite. Se lo fate, magari segnalate che la vergognosa iniziativa è partita da questo post, please:
http://pensiericannibali.blogspot.it/2014/02/dischi-vergogna.html

51 commenti:

  1. Oltre a vergognarmi inizio anche a preoccuparmi... queste piacciono anche a me :D

    RispondiElimina
  2. Tranne i pochi italiani, che conosco pochissimo, condivido tutte le altre tue vegogne! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non conosci gli articolo, gg d'ag e cristina d'avena, significa che sei davvero giovane. beato te (beato sia perché sei giovane sia perché non li conosci eheh) ;)

      Elimina
  3. Con Lady GaGa sarei andato giù di 'Alejandro'.
    Per me la vergogna è Jesse McCartney e l'intero album "Right where you want me"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di jesse mccartney conosco solo beautiful soul. e vergognosamente mi piaceva :D

      Elimina
  4. Fivelandia forever! Anch'io ho avuto la fase TATU ( ero tanto presa che volevo imparare il russo!), invece non ho mai avuto la fissazione delle Spice Girls...BACKSTREET'S BACK ALRIGHT!!!!!!!!!!!!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chissà che hai combinato, durante la fase tatu, eh?
      brava, brava!
      eheh ;D

      Elimina
  5. Io adesso non vorrei dire, ma Rio è un signor album che contiene la più bella canzone che i D.D. abbiano mai fatto, ovvero "the chauffeur".
    Ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e infatti stanno lì ad alzare il livello qualitativo della decina ;)

      Elimina
  6. ah ah ah ascoltati manco di striscio...però le canzoni vergogna mi attirano parecchio...chissà se riesco a sputtanarmi coi dischi o solo con le canzoni....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. considerando la musica che ascolti di solito tu, forse dovresti vergognarti dei dischi di cui ti vanti uahah ;)

      Elimina
  7. Che classifica... ma devo ammettere che Rio piace anche a me!
    Sui cd non so che dire... devo pensare seriamente alla mia classifica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. comincia a prepararla!
      e che la vergogna possa calare pure su di te eheh

      Elimina
  8. Britney è la regina indiscussa! Il suo greatest hits raccoglie veramente il meglio del meglio, l'ho consumato. Maaa. Non è troppo vergognosa sta lista..anche se.. le t.a.t.u., e Gigi d'Agostino, e la D'Avena..Sì, dai, puoi vergognarti! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vabbè, il greatest hits di britney batte persino il disco con i pezzi number 1 dei beatles.
      più o meno ahahah :D

      Elimina
  9. A parte gli articolo 31 e gigi d'agostino (che non avevo mai sentito nominare, confesso), gli altri sono tra i miei preferiti! del resto hai potuto già vedere che i miei gusti in fatto di vergogne musicali sono molto simili ai tuoi :) Molto bene cristina d'avena! anche io ho tutta una serie di sigle favorite...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se sei cresciuta negli anni '90 e non hai mai sentito nominare gigi d'agostino è un po' preoccupante...
      altrimenti è normale.

      per il resto, la vergogna ci accomuna :)

      Elimina
  10. Cannibale...sono basita!!Parteciperò anche io prima o poi.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bene, così io potrò restare basito dalla tua lista ;D

      Elimina
  11. Non mi vergogno a dire che praticamente tutti i citati della tua classifica troneggiano in varie compilation che il venerdì io e i miei amici cantiamo a squarciagola in auto.
    Di chicche Kitsch ne avrei per una top 100, meglio se non mi cimento... ok, solo una parola: Cooonga!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se li ascolti ancora però la situazione comincia a diventare un pochino grave...
      mi sa che la tua classifica potrebbe far vergognare la mia :)

      Elimina
  12. Be', Britney non si tocca! Io l'ascolto quasi tutte le mattine mentre mi alleno. Amiamola e veneriamola!

    RispondiElimina
  13. mmm, alcuni Album di Raf li riascolto ancora sul Tubo, così come i primissimi di Masini.
    Ricordo me stesso 14enne che andava a scuola con il Walkman cantando Ci Vorrebbe Il Mare. :-P
    Ascoltavo spesso anche alcune canzoni di Non è La Rai e le Sigle dei Cartoni Animati non mancavano mai.
    Ero così onnivoro all' epoca in fatto di musica che credo di aver ascoltato di tutto dal Rock più pesante alla musica più smielata che c'è, ero combinato veramente male. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. raf e l'innominabile?
      direi che anche tu hai parecchio di che vergognarti ;D

      Elimina
  14. Come non abbeverarsi alla tua sapienza in materia ? :))) Il mio disco vergogna (e peraltro, non è nemmeno così male) è Rio dei Duran Duran. Ne posseggo una coppia in vinile,fai tu.:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. blackswan, considerate le cose che esalti il tuo sito dovrebbe cambiare nome in dischi vergogna ahahah :D

      Elimina
    2. A differenza di Black io non mi vergogno affatto di possedere il vinile di Rio....ho anche (sempre in vinile) Captain Sensible e In the heat of the night degli Imagination....uah ah ah

      Elimina
    3. sei troooppo 80s!
      e blackswan dovrebbe vergognarsi per il 99% degli altri dischi che possiede, non certo per i duran duran... :)

      Elimina
  15. Giggi Dag re indiscusso dell'house dei miei anni del liceo! L'amour tojours ancora oggi emoxxionixxima! E degli Articolo il mio <3 va a Domani Smetto! Hungry like a wolf è nel mio cuore per Shrek 2!

    RispondiElimina
  16. Ecco, grazie, mi hai fatto riascoltare Gigi D'Agostino e mi sono salite di nuovo le paste di dieci anni fa.

    RispondiElimina
  17. Io a casa dei miei ho ancora il disco omonimo dei Vernice, quelli di "Su e giù!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quelli li avevo rimossi e sono andato a cercarli su youtube.
      ma il cantante è sloth dei goonies? °___°

      Elimina
  18. Ma sai che pensavo molto peggio!?
    Certo, sono dischi un pò da pusillanime, ma del resto da te non mi potevo aspettare altro! Ahahahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma sai che io sto ancora aspettando le tue liste vergogna?
      a partire da quella sui film...

      Elimina
  19. Io direi le colonne sonore dei film Disney anni '90 "La Bella e la Bestia", "Il Re Leone" ed "Aladdin", che presentavano delle autentiche chicche cantate da gente come Elton John, Celine Dion, Angelique Kidjo: di quest'ultima consiglio "We are one" tratta dal "Re Leone 2", ascoltare per credere, world music allo stato puro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. celine dion? argh!
      mmm no, le colonne sonore disney non fanno decisamente parte del mio repertorio...

      Elimina
    2. Infatti ero sarcastico nei confronti di me stesso...si parlava di vergogna da esibire, no? :-)

      Elimina
    3. sì, però per celine dion devi nascondere proprio la testa sotto la sabbia dalla vergogna! uahah ;D

      Elimina
    4. infatti ho tirato fuori la testa dalla sabbia giusto per scriverlo, adesso la rimetto subito sotto! Ma "La Bella e la Bestia" cantata da lei mi ricorda troppo la mia infanzia! :-)

      Elimina
  20. ma come, hai messo Robertino w tra le vergogne?
    A breve la mia sul blog :D

    RispondiElimina
  21. è pur sempre un ex boyband... quindi vergogna! :)
    però è un grande!
    sono curioso di vedere cosa tirerai fuori tu...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A breve :)
      comunque rw dal vivo è spettacolare :D

      Elimina
    2. Fatta :-D

      http://wannabefiga.blogspot.it/2014/02/musica-vergogna.html

      Elimina
  22. Condivido Le t.A.T.u., che canto forsennatamente in auto da sola. All the things You said, come dici è un pezzone. Se poi conti che mi han fatto anche la cover di How soon is now? sono tra le mie idole. Posso farlo anch'io, quando ho tempo? E' una figata, questa cosa della vergogna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è che puoi farlo. DEVI assolutamente farlo! ;)

      Elimina
  23. Figo questo post!
    Sto pensando ai miei dischi vergogna, effettivamente ne avrei un paio da segnalare ma mi sputtano regolarmente con le numerose minchiate che scrivo, se ci metto pure questa CIAO. Mi ricoverano XD

    RispondiElimina
  24. eh no, adesso PRETENDO che pure tu faccia la tua lista ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com