mercoledì 19 febbraio 2014

SANREMO RENZIANO 2014: SERATA 1




Buongiorno amici di Pensieri Cannibali, mi presento anche se qualcuno di voi probabilmente mi conosce già: ah bischeri, sono Matteo Renzi!
It’s Renzy, bitch.
Ebbene sì, da oggi prenderò il posto di Cannibal Letta Kid. L’ho rottamato!
Quello che sto cercando di dire è che se io posso cambiare, e voi potete cambiare... tutto il mondo può cambiare e diventare a mia immagine e somiglianza. Anche perché, diciamocelo, questo Pensieri Cannibali ha proprio bisogno di una bella svecchiata. Io ho intenzione di rivoltare questo blog come un calzino e trasformarlo radicalmente subito.
Subito? Ma che dico subito? Dico entro il 2018.
Per prima cosa, non si parlerà più di film. Andare al cinema, con quello che costa, è un affronto nei confronti di chi fa fatica ad arrivare alla fine del mese. Bisogna parlare di cose che interessano davvero la gente.
Lavoro?
Riforma fiscale?
Ma di cosa state blaterando, bischeri?
Io mi riferisco al… Festival di Sanremo.
È questo ciò che interessa a tutti gli italiani. È questo ciò di cui tutti discutono. È questo ciò di cui bisogna parlare anche qui su Pensieri Cannibali, qui insieme a me, il vostro blogger Premier democraticamente – ehm, più o meno – eletto.
Ma chi lo conduce quest'anno, il Festival, ancora Fabio Fazio?
Ma è ora di rottamare pure lui!
Giorgino e Silviuccio cari, il prossimo anno voglio starci io, sul palco dell’Ariston, avete capito?
Vabbé, dai, per oggi ho lavorato fin troppo. Ora lascio la parola al mio amico Beppe Grillo e poi a Cannibal Letta Kid, titolare (ancora per poco) di questo blog, che presto si trasformerà definitivamente in Pensieri Renziani.


Festival di Sanremo – Serata 1
(Italia 2014)
Regia: David Lynch
Sceneggiatura: Quentin Tarantino
Cast: Fabio Fazio, Luciana Littizzetto, gente che vuole suicidarsi
Genere: trash
Se ti piace: hai di che preoccuparti

Grazie Matteo per la tua splendida intro. Io Cannibal Letta Kid sono un tipo molto zen, quindi sono sicuro che non riuscirai a togliermi le redini del comando di questo blog molto presto.
Hey, ma chi ha cambiato l'header e il nome del sito?


Chiudiamo il capitolo Renzi e apriamo la cronaca di questa prima entusiasmante (non ci credete, vero?) serata.
L'inizio è davvero entusiasmante, che ci crediate o meno.
C'è un doppio tentativo di suicidio. Ed è già il Best Sanremo Ever.
Un dubbio: ma il biglietto per entrare all'Ariston chi l'ha pagato a questi due figuranti Rai operai disoccupati?






Dicono su Twitter
Farsi fare la morale da Fazio è anche peggio del nn prendere lo stipendio

Dopo questa farsa sincera protesta architettata dagli sceneggiatori - quest'anno partiti in gran forma - arriva il momento impegnato: Ligabue canta un pezzo in genovese di Fabrizio De André.
Momento impegnato nel senso che è molto impegnativo non indignarsi sentendo il Liga cantare.

Dicono su Twitter
Ma i sub di sono di ITASA?


Terminata la solita introduzione di un'ora, via alla gara.
Evviva!!!

Ok, dopo aver visto chi c'è in gara, ritiro l'evviva.

Arisa
Quando era apparsa la prima volta al Festival, Arisa con sincerità sembrava un'aliena. Con quegli occhialoni e una canzoncina tenera. Adesso ha stracciato i maroni, giusto per essere teneri. Utile comunque la sua prima canzone. La userò come mia nuova ninna nanna ufficiale quando farò fatica ad addormentarmi.
(voto 5/10)

La seconda canzone ha un gran pregio. Fa talmente schifo che mi ha fatto rivalutare quella precedente. E ovviamente passa il turno la peggiore. Non c'è da sorprendersi. Perché Sanremo è Sanremo.
(voto 4/10)


Frankie Hi-nrg
Yo yo, ma che è successo a Frankie Hi-nrg?
Il tempo passa per tutti, ma con lui è stato davvero poco clemente. Al di là dei capelli bianchi, anche il suo flow ormai è lento come quello di un vecchietto. Emis Killa al confronto sembra il nuovo Eminem.
Il testo poi chi gliel'ha scritto, Fabio Volo?
(voto 5,5/10)

"Un uomo è vivo quando respira..." Noooo... Ma veramente???!!!

Il secondo pezzo fa molto Caparezza. Carino, dai.
(voto 6,5/10)


Laetitia Casta
In una serata che Fabio Fazio ha annunciato dedicata alla Bellezza e in cui Luciana Littizzetto ripete la parola "gnocca" più che in un post di Pensieri Cannibali, per ora di gnocca se n'è vista ben poco. Per sopperire a questa mancanza, arriva Laetitia Casta.
Bella eh, gnocca eh, però Laetitia Casta vestita è utile quanto un porno senza immagini.
Inizia qui un'interminabile parentesi di varietà degna del Bagaglino dei tempi peggiori in cui Fabio Fazio, non si sa bene perché o su richiesta di chi, decide di voler dimostrare di essere un grande cantante ed entertainer. Dimostrazione che fallisce miseramente.
Laetitia Casta e Fabio Fazio ci regalano inoltre il momento più ricco di stereotipi francesi nella storia della tv italiana e mondiale. Non mi stupirei se la Francia oggi ci dichiarasse guerra.

Fazio a un certo punto indossa un impermeabile da Ispettore Gadget per nascondere il durello.
Missione fallita.

Fazio vestito da CRISI ECONOMICA

Ma quanta bamba è girata quest'anno a casa degli autori?

Antonella Ruggiero
Prima canzone: i due operai di inizio Festival rimpiangono di non essersi buttati.
(voto 2/10)

Durante la seconda canzone di Antonella Ruggiero arriva la conferma ufficiale: i due operai si sono buttati. R.I.P.
(voto 0/10)

Ehi, sul palco c'è il seguito di This must be the place

Questo pezzo di andrà un casino quest'estate. Ai funerali.

No, NON è Robert Smith dei Cure.

Raphael Gualazzi e Bloody Beetroots
Un'accoppiata che sulla carta non ha nulla in comune, quella composta dal cantante jazz (?) Raphael Gualazzi e dal dj e producer electro Bloody Beetroots, ma che alla prova dei fatti...
non ha davvero un cazzo in comune.
E con questo Sanremo ci siamo giocati pure Bloody Beetroots. Che delusione.
(voto 5/10 alla prima canzone, voto 5,5/10 alla seconda)

Rafael 'sticazzi l'avete detto?

No, NON sono un bambino con dei seri problemi e Spider-Man.

Raffaella Carrà
La 70enne Raffaella Carrà sotto coca è suonata come la più giovane di questo Festival. Cosa che fa riflettere molto su questo Festival dei giovani, come Fazio aveva cercato di vendercelo alla vigilia.
A livello musicale è stata scatenata ed è risultata la più simpatica e gradevole della serata. Quando si è messa a parlare un po' meno, discutendo dei marò e di come la sua canzone "Far l'amore" sia la grande protagonista de La grande bellezza.

Avrà anche un'imbragatura da astronauta, ma la Carrà a 71 anni c'ha un fisico che Gualazzi se lo sogna.

non per dire, ma il tuo pezzo in La grande bellezza è usato in maniera ironica come simbolo del trash più totale


Cristiano De André
Più lampadato di Carlo Conti e più ingrassato di Gabriele Muccino dopo le riprese di Quello che so sull'amore, il figlio di Fabrizio De André è tra i migliori di questo Sanremo.
Cristo Santo, come siamo messi male, quest'anno...
La prima canzone ha una musichetta quasi piacevole. All'infuori del Festival non la sentirei manco morto, però in mezzo a una selezione che pare persino peggiore rispetto alle altre annate è quasi piacevole. Sottolineo il quasi.
(voto 6/10)

Il secondo pezzo è grintoso. Oserei dire cazzuto. 
Insomma, cazzuto quanto possa esserlo un pezzo di Cristiano De André.
(voto 6,5/10)

Chissà che bello ed edificante essere famosi per essere figlio e imitatore di un cantautore famoso


La cosa migliore di Cristiano De Andrè comunque è aver portato sul palco Cristiana Capotondi, l'unica vera gnocca (per dirla con la Littizzetto) della serata, che ha annunciato la canzone più votata tra le due. Credo la seconda.


Perturbazione
Oh, finalmente un gruppo degno di questo nome.
La prima canzone dei Perturbazione, "L'unica" è molto carina. Cosa che, in mezzo alle altre di questo Sanremo, suona come un nuovo Capolavoro assoluto della musica italiana. Ha pure venature indie-electro-pop praticamente mai sentite all'Ariston. "L'unica" è anche un titolo premonitore, visto che si rivelerà anche l'unica canzone decente di questo Festivalone.
(voto 7+/10)



Seconda canzone, "L'Italia vista dal bar", pure questa carina caruccia. Come testo è più nazional-popolare, ma il televoto premia - per una volta giustamente - la prima canzone. I Perturbazione sono i migliori in gara, almeno per quanto riguarda la prima serata, cosa che significa che arriveranno ultimi.
(voto 7/10)

Ho sentito solo 2 belle canzoni finora a e sono entrambe dei


Cat Stevens
Il livello musicale finalmente si è alzato. Ed è giusto passata la mezzanotte.
Certo, Cat Stevens anzi Yusuf Islam non è proprio l'ultima novità musicale del momento, almeno non da 30 anni a questa parte, però ascoltare "Father and Son" fa sempre il suo effetto. Anche se vedere Fabio Fazio che si commuove ascoltandola riesce a togliere tutta la magia del momento.

"Father and son" vince il Festival. Avevano lasciato il televoto acceso. [tengu]

Incredibile, Fazio fa due palle tante anche a Cat Stevens.

"Fabio, quello che mi stai dicendo è molto ma molto interessante, ma adesso
devo scappare che c'è l'aereo che mi parte..."

Giusy Ferreri
Una delle meno peggio. E ho detto tutto.
Apprezzabile più per la capigliatura alla Skrillex che per la voce, in ogni caso.
(voto alla prima canzone 6+/10; voto alla seconda canzone 6-/10)

Giusy Ferreri lavorava alla cassa di un supermercato. Ma il conto lo paghiamo ora.

BRAVA GIUSY MA RICORDATE CHE DOMANI SE ATTACCA ALLE 8.15 E SE STACCA ALLE 20.00 CON PAUSA PRANZO DI UN'ORA.


Giudizio universale finale
E' stata una tortura. Oppure, come direbbero in maniera più efficace negli USA, a pain in the ass.
La serata è partita alla grandissima, grazie all'idea geniale degli autori di inserire due aspiranti suicidi. Il resto è oscillato tra la noia mortale, il trash totale e il vuoto musicale.
Classico Festival fabiofaziesco, pieno di tante parole buoniste, ma privo di un vero punto di vista critico sulla situazione sociale e politica attuale. I siparietti da varietà sono stati qualcosa di osceno, le gag e le battute pseudo sessuali divertenti manco per sbaglio, Luciana Littizzetto più ripetitiva del solito, le canzoni... Canzoni?
A parte i Perturbazione e "Father and Son" di Gatto Stevens, ho rimpianto Emma Marrone. Sul serio!
Speriamo che questa sera ci siano più suicidi, sangue, morti, omicidi e sesso, anche se il programma prevede più semplicemente come cantanti in gara Francesco Renga, Giuliano Palma, Noemi, Renzo Rubino, Ron, Riccardo Sinigallia e Francesco Sarcina e come ospiti Claudio Baglioni, Franca Valeri, Claudio Santamaria e l'atteso Rufus Wainwright.
Appuntamento su Rai 1, ma soprattutto su Twitter @cannibal_kid

58 commenti:

  1. Allora: una prima serata molto fiacca. Come sai, io volevo sangue e viscere, ma niente. Un suicidio in diretta: IL TOP.
    Manco la proposta di matrimonio al One Direction riccio: che delusione, dai. Di canzoni ne salvo pochissime. Arisa mi piace: ha un certo fascino, ahahahhaha. Un po' soporifere le canzoni, ma carine: lei è così. Piaciuta anche la Ferreri, i Perturbazione e Gualazzi, anche se i suoi acuti paiono latrati - per fortuna, è intervenuto il coro, nella seconda. De Andrè, sinceramente, non l'ho seguito. Avevo cambiato canale e la sua partecipazione mi sembra un po' una paraculata. Potrà essere pure bravissimo - cosa che non so - ma rimane sempre un "figlio di". E dopo che Ligabue ha cantato (male) una canzone del padre, Fazio si è seduto accanto alla madre (credo), ci mancava solo lui per completare la natività: partecipazione che sa un po' di ruffianata. Anch'io ho pensato lo stesso sulla Capotondi e ho letto un mare di brutte cose sulla Casta: queste donne, tutte invidiose e acide. Avrà pure i denti di Jack Sparrow, ma che fascino! Passerò a leggerti anche stasera, su Twitter :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le donne francesi hanno dei denti strani, vedi anche vanessa paradis... però hanno il loro perché.
      gualazzi invece il suo perché, se ne ha uno, non ho ancora capito quale sia ahah :D

      Elimina
    2. Anche la Seydoux ha la finestrella centrale - get te london look! - ma almeno se li lava :P

      Elimina
  2. Risposte
    1. dici a fazio, vero?
      eh sì, è proprio un grande presentatore, comico, cantante ed entertainer a 360 gradi! :)

      Elimina
  3. grande come sempre! Io ho creduto di morire più volte.. ho spento sulla Ferreri e non sò nemmeno come ho fatto a resistere fino a quel punto @_@ stasera non sò se riuscirò a bissare...

    RispondiElimina
  4. Grandioso! Chi sse ne frega del festival di 2-3 ore quando puoi leggerne una sintesi spassosa in dieci minuti qui. Lo spirito giusto è questo, sennò è meglio guardarsi uno degli innumerevoli films sugli zombi.Fazio non ha proprio fantasia, copia le idee di pippo baudo (di, quanto, una quindicina di anni fa?) vuol dire che il suo elettroencefalogramma è quasi piatto. Ok, al prossimo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. festival di 2-3 ore?
      si vede proprio che non lo segui.
      sono andati avanti per 4 interminabili ore! :)

      Elimina
  5. ...la Carrà, con tanta gnocca che c'è in giro, la Carrà..Ah , si, Fazio ha anche chiamato la Casta (ormai quasi passata di cottura anche lei) che sarà una della poche donne (per quale strano meccanismo neuronale) che gli fa ricordare di essere un uomo.

    RispondiElimina
  6. Complimenti bellissimo post! Io il "Festival del fare" non l'ho visto e mi dispiace molto essermi persa il momento remake del tentato suicidio. Scommetto che Fazio non ha detto "vieni qui dammi un bacio" come Santo Pippo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazissime!
      ieri non mi sembra, ma fazio potrebbe dirlo questa sera...

      Elimina
  7. Molto divertente l'header renziano.
    Su Sanremo stendo come al solito un velo pietoso.
    Non augurerei la visione neanche a te. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. attento che renzi te lo potresti ritrovare al posto mio anche in una prossima blog war ;D

      Elimina
  8. L'unico modo sensato di guardare il festival è con i commenti della Gialappa's in diretta (RTL 102.5, per chi volesse provare). E anche così si rischia comunque di annoiarsi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono un fan della Gialappa's Band e seguo il Festival di Sanremo con il loro commento in contemporanea da tanto tempo!

      Elimina
    2. anche seguendolo su twitter qualche risata la si rimedia :)

      Elimina
  9. Concordo per la maggior parte, soprattutto per Cristiana Capotondi, la vera gnocca della serata!
    Io amo troppo il Festival di Sanremo per parlarne cosi male, ma è difficile darti torto soprattutto sulla musica ascoltata ieri.
    E soprattutto vedi di fermare l'avanzata di Matteo Renzi in questo Blog, io voglio che resti com'è Pensieri Cannibali scusa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensieri cannibali ormai sta scomparendo, risucchiato dai pensieri renziani.
      non si può fermare il nulla che avanza...

      Elimina
  10. Concordo. Quei due operai so' figuranti Rai ed è stato tutto organizzato per fare ascolti. Fazio che imbastisce tutto quel bel discorsetto a braccio sarebbe un fenomeno. E non lo è. A proposito. Filippa è l'ospite a sorpresa dell'ultima serata?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. applausi per l'idea.
      peccato che il resto della sceneggiatura della serata sia stato molto più soporifero.

      l'ospite a sorpresa sì, o filippa o saviano :)

      Elimina
  11. Giusy ci prova con la rasata laterale ad avere più chance di vittoria... e va a finire che ce le ha! Io al momento salvo solo i Perturbazione, il resto è... Sanremo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per la vittoria o lei o noemi che c'è stasera, probabilmente...
      i perturbazione se va bene si beccano il premio della critica

      Elimina
  12. Ahaha io sono morto dal ridere a leggere questo post (e non sono neanche un aspirante suicida!). Comunque questo Festivalstrazio se non porta dei cambiamenti stasera lo vedo mooolto male. Ma d'altronde il bello di Sanremo sta nel distruggerlo il giorno dopo, quindi armato di caffè, sprtiz, adrenalina endovena, mi accingeró a seguire la seconda serata <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io tremo al pensiero di altre 4 ore.
      ci vanno molto caffè e molte droghe, se non le hanno finite già tutti quelli a sanremo :)

      Elimina
  13. ...non sogni, ma solide minchiate!! :-D

    RispondiElimina
  14. Post grandioso! #faziostaisereno...

    RispondiElimina
  15. Da ligure DOC sono lieta di essermi persa Ligabue che massacrava uno dei nostri vanti regionali (peraltro: va bene il FFiglio, ma De André aborriva il sistema... a cosa servono queste celebrazioni fasulle che lui avrebbe sicuramente odiato???) altrimenti, come ha detto l'ottimo Casalino, "g'avieiva taggià u belin e ghe l'avieiva fritu!"
    In compenso la vocetta querula della Litizzetto penetrava anche la porta ermeticamente chiusa di camera mia, assieme al contrappunto da pretino mancato di Fazio, e ho pregato più volte che arrivasse Iddio a privarmi dell'udito. Il Signuruzzu non mi ha ascoltata, ahimé, quindi ho sentito anche la Carrà invocare la liberazione dei Marò. Fidatevi, signori, si sta meglio in India!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per capire la frase in genovese aspetto che escano i sub di italiansubs ;)

      Elimina
  16. Ho visto solo una piccola parte di Sanremo, ho perso l'inizio (pensavo che gli aspiranti suicidi fossero un'esclusiva di Pippo Baudo), alla Ruggiero ho seriamente rischiato di dormire (durante la seconda canzone io ho fatto il segno della croce, mi sembrava di stare in chiesa), a Gualazzi penso di essermi addormentata seriamente, poi è arrivata la Carrà e mi sono svegliata... per poi spegnare la tv alla battuta della Littizzetto sui "passi carrabili".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s. De André e la Ruggieri si fidano troppo delle ricette di Benedetta Parodi

      Elimina
    2. passi carrabili è una battuta che manco io avrei trovato il coraggio di fare :)

      Elimina
  17. Sanremo diretto artisticamente e presentato da Fazio ha la frizzantezza della ferrarelle aperta da un mese.
    Comunque ho preparato le scorte di RedBull per stasera, se non riesco a stare sveglio neanche con quella allora vuol dire che il problema è più grande di quanto pensassi! Ci si becca su twitter! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho bevuto ferrarelle scadute migliori :D

      Elimina
  18. Seguito su twitter ha un suo perché ed alcuni tuoi tweet mi hanno fatto cappottare, ieri sera.. tutto il resto è davvero un pain in the ass

    RispondiElimina
    Risposte
    1. senza twitter adesso starei insieme agli attor... volevo dire agli operai a volermi buttare di sotto

      Elimina
  19. E' il coraggio che soprattutto stimo in te :) io nemmeno per un milione di euro mi vedrei una vaccata del genere...

    RispondiElimina
  20. ehi solo per questo header dedicato,Renzi resuscita il ministero delle comunicazioni solo per te!
    Comunque devi scrivere un post, su come fai a vedere tutto Sanremo di fila senza infilare la testa in un sacchetto di plastica.Io non ce la faccio.Lo vedo,ma col telecomando in mano e faccio zapping.Così vedo a tratti Fazio-Gordon Ramsey-Littizzetto-Il banco dei pugni-Sanremo,un mix interessante.Hai qualche tecnica di concentrazione particolare (non alla Sting,eh)? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sting in questo caso non c'entra. il segreto è seguirlo su twitter. diventa subito molto più divertente :)

      Elimina
  21. Questo è il blog giusto per dirlo: a me la Carrà ha francamente scartavetrato l'anima. Basta, basta, basta. Ha 70 ANNI, cosa fai la gnoccolona danzante che se ti pieghi male ti scoppia l'ernia? E perché si veste così? E poi, rock COSA? Dio, che odio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la carrà a me ha infastidito meno di altre cose.
      però certo che se non la vedevo vivevo bene lo stesso :)

      Elimina
  22. Ormai sono anni che non vedo più il festival. Ma non mi perdo mai i tuoi post sull'argomento :D
    Bravò (alla francese, già che ci siamo ;) )

    RispondiElimina
  23. Oddio, ma hai cambiato davvero l'header O___O'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se dico una cosa la faccio.
      mica come il protagonista dell'header... :)

      Elimina
  24. Quest'anno per non sentirmi le polemiche, ho deciso di non vedere San Remo.
    Forse farò un riassunto lunedì prossimo

    Cmq si: la Carrà ce l'ha sode!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, ma se non lo vedi come fai a fare un riassunto?

      Elimina
  25. la canzone dei Perturbazione è davvero bella.
    Ecco, così abbiamo già svelato chi arriverà ultimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se arrivano penultimi possiamo già esultare!

      Elimina
  26. Ma VERAMENTE hai guardato Sanremo? Non è questione di snobismo, ci ho provato anch'io, ma dopo 3 minuti di puttanate della Litizzetto -sarebbe ora che a 50 anni suonati la smettesse di fingere di essere la gianburrasca di turno con le parolacce finte - e di faccette di Fazio ho ceduto. M'è venuto il fastidio. Ho cambiato di nuovo quando c'era Arisa, non ho sentito le canzoni (Agata, mia figlia, urlacchiava) ma ho apprezzato il momento fetish in cui s'è cavata le scarpe. Ha dei piedi così così, ma l'ho sentita vicina.
    Non sapevo dell'ennesima pagliacciata con gli stronzi che si voglion buttar giù per finta, ma possibile che ogni altro anno la tirino fuori!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ho guardato sì.
      se no poi questi post chi li scrive? :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com