mercoledì 19 marzo 2014

BOOMSTICK AWARD 2014




Negli ultimi giorni sui blog è tutto un fiorire di Boomstick Award e io ero combattuto se assegnare i miei o meno. Non per snobismo, o almeno non tanto per quello, ma per un’altra ragione. Nonostante faccia tanto il cattivo, in fondo in fondo sono un buono e mi dispiace nominare soltanto 7 blogger, che poi gli altri si sentono dimenticati e si mettono (giustamente) a piangere.
Alla fine però me ne sono fregato del buonismo e ho deciso di farli lo stesso. Secondo un ragionamento contorto e malato, ho scelto di non premiare chi ha premiato me, ovvero Criticissimamente, Ieri oggi e domani, Cuore di celluloide, Le maratone di un bradipo cinefilo, Cinquecento film insieme, In Central Perk e Director's Cult, PhilArtDesignPlutonia ExperimentCineManu e La Firma Cangiante e La fabbrica dei sogni e Cervello Bacato che ringrazio tutti ancora tantissimo! Sarebbe stato troppo semplice… Per complicare il tutto ho deciso allora di assegnarlo a qualche blog inaspettato o a qualcuno che da queste parti non avevo ancora citato.

Prima dell'annuncio dei vincitori, ecco il manifesto nonché il regolamento (cotto e incollato) di questo premio ideato dal blog Book and Negative:

Il Boomstick è un premio per soli vincenti, per di più orgogliosi di esserlo. Tutto qua.
Come si assegna il Boomstick? Non si assegna per meriti. I meriti non c’entrano, in queste storie. (cit.).
Si assegna per pretesti. O scuse, se preferite. In ciò essendo identico a tutti quei desolanti premi ufficiali che s’illudono di valere qualcosa.
Il Boomstick Award possiede, quindi, il valore che voi attribuite a esso. Nulla di più, nulla di meno.

Per conferirlo, è assolutamente necessario seguire queste semplici e inviolabili regole:
1 - i premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno. Non sono previste menzioni d’onore
2 – i post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi a mo’ di consolazione
3 – i premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. È sufficiente addurre un pretesto
A cui aggiungo una quarta regola, ché l’anno scorso me le hanno fatte girare:
4 – è vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite


E i Boomstick Award 2014 di Pensieri Cannibali vanno a:

Perché tra libri, film e serie tv, recensisce forse più roba di me.
Che per caso vuole togliermi il lavoro?

Perché come me è rimasta orfana della serie tv Pretty Little Liars, di cui è appena terminata la quarta stagione, e quindi il Boomstick Award è per consolarla di questa grave, terribile perdita.

Perché è uno dei pochi blogger che – credo – si droghi o almeno si alcolizzi più di me prima di mettersi al volante a scrivere.

Perché una fragola al giorno, toglie il medico di torno.
Non è così il detto?

Per farla sentire ancora più in colpa per non avermi premiato.

Perché è come Trony, non ci sono paragoni. Solo al singolare.
E dopo questo battutaccia, mi merito un Bitch, please award. Sulla testa.

Non credo nel tempo libero faccia anche il blogger, però questo premio gliel’ho voluto dare comunque. Perché se anche l’Oscar non lo vincerà mai, almeno un Boomstick Award può dire di esserselo portato a casa. Sempre che non passi un Matthew McConaughey pure da queste parti...

Costoro possono a loro volta assegnare il premio ad altri 7 blogger, ma non arrogarsi la paternità del banner e del premio, che è di Book and Negative.
L’assegnazione del premio deve rispettare le 4 semplici regole sopra esposte. Qualora una di esse venga disattesa, il Boomstick Award sarà annullato d’ufficio e, in sostituzione, verrà assegnato il prestigioso Bitch, Please Award, che, al contrario, porta grande sfiga e disonore sul malcapitato.

32 commenti:

  1. ah ah il premio al povero Leonarduccio mi ha fatto collassare!!!

    RispondiElimina
  2. Sei sempre il solito...spietato, ma geniale!
    Ammazza mi potevi nominare però. Basta non ti darò mai più alcun premio! XD
    Leooooo. >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo scopo è proprio quello.
      premiare chi non mi premia, così nessuno più mi premia ahah :)

      Elimina
  3. Premiare Leonardo Di Caprio è la miglior consolazione per lui, dopo la grandissima delusione degli Oscar 2014!

    Grazie per avermi citato all'inizio del post ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la miglior consolazione per lui è spassarsela su uno yacht con un sacco di fanciulle...
      questa è la seconda!

      Elimina
  4. esigo il bitch please award. Quindi vivrò nella speranza che qualcuno mi nomini al boomstick solo per sdrumarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io volevo il bitch please award.
      però alla fine ho ceduto al ricatto morale di continuare la catena...

      Elimina
  5. Ah ah ah!
    Sei una carogna. Adorabile, ma pur sempre una carogna! :)

    RispondiElimina
  6. Il premio a Di Caprio ci sta tutto. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ammettilo, ford. ci sei rimasto male perché non ti ho premiato, vero?
      ma fa tutto parte del mio diabolico piano per ritornare acerrimi nemici!

      Elimina
  7. Non mi metto a piangere in un angolo solo perchè il caro Leo ha finalmente un premio da portarsi a casa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ti puoi mettere in un angolo, anche perché è sempre occupato da leo che ancora non s'è ripreso dagli oscar :)

      Elimina
  8. No ecco. Parliamone ora. Hai visto? Cristosantobubù hai visto? No tu dimmi.
    Io mi impicco.

    Comunque: grazie, grazie, grazie. Ora prendo l'unico premio mai vinto nella mia vita e vado ad affogare la depressione con Di Caprio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le pretty non si smentiscono mai e non la smetteranno mai di prenderci per i fondelli! XD

      Elimina
  9. Sei il migliore!!! Un cinque alto per te!!!

    RispondiElimina
  10. Ténk iu, ténk iu, Marco. I 'ringrazzz' assai a Stephen King, a chillo scugnizzo d'Uve Bowl e a Nino D'angelo.
    La mia più grandissima ispirazzzione is Paolo Sorrentino: Paolo, tìs spich its for iu. Ténk you tù, with "anema e core" - che non è la pizzeria in centro da me, eh. * Pubblicità occulta *
    Leo, mio pensiero e il mio premio vanno a te. Ti vogliamo bene. Basta che, l'anno prossimo, quando vai di nuovo a vuoto alla Notte degli Oscar, mi porti con te. E mi fai sedere tra Jennifer Lawrence e Amy Adams. A Marco lasciamo un posto vicino alla Dench, che è troppo incazzata per il cinque a Philomena e medita un mengage a trois in compagnia della vecchietta di Nebraska: le cattive influenze di Lars Von Trier negli ospizi, vedi? Brutta storia.
    Grazie mille ancora e buona serata, Marco. Che onore! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e maradona non lo ringrazi?
      guarda che va pure lui in un angolino a piangere insieme a dicaprio!

      Elimina
  11. Applausi a scena aperta...sei tremendo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma non è vero, in realtà sono un buono ;)

      Elimina
  12. Ah! Ma grazie! :) Cavolo, ehm, be' sono ben lieto e onorato di questo premio e a parte due euro vinti col gratta e vinci e spesi per comprare un altro gratta e vinci non vincente non ho mai vinto nulla. E quindi non posso che issare il calice ma ricolmo di cose che ti risistemano lo stomaco giacché l' hangover... Ma nonostante questo mio status attuale un pochetto in fa diesis minore rinnovo i ringraziamenti (segue me che sollevo il premio e punto il dito verso la telecamera ma uno stacco repentino sul volto di DiCaprio sorridente mi ruba la scena).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e adesso tutti a sbronzarsi di nuovo insieme a leo!

      Elimina
  13. Goi, tu sì che vuoi bene a Leo! Comunque il segreto sta nel ringraziare a tutti i premi così da avere modo di rigirarli a tutti o quasi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dev'essere la simpatia che provo per i perdenti.
      anche se poi che dicaprio sia davvero un perdente è tutto da verificare...

      Elimina
  14. Allora sono passata ieri da qui e avevo anche apprezzato il premio a Di Caprio e non mi ero accorta che avevi premiato anche me! Ma Uau! Grazie! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cioè, ti do' un award e tu manco te ne accorgi?
      guarda che te lo revoco :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com