giovedì 20 marzo 2014

BUTTIAMOCI GIÙ




Settimana priva di uscite di enorme richiamo, almeno per il grande pubblico. Chissà però che le “piccole” pellicole in arrivo non si rivelino delle piacevoli e inaspettate sorprese. Considerando che è un weekend di cinema molto europeo e poco ammeregano, potremmo anche vederne delle belle. Chissà…
Ciò che invece non dubito è che anche questa volta i film in uscita nelle sale italiane saranno commentati con la solita sapienza, arguzia e intelligenza dal qui presente modestissimo Cannibal Kid, e con la consueta dose di incompetenza, cafonaggine e brutalità da quel mostro di James Ford.
Buona lettura e buone visioni!

"Che c'hai, Aaron? Ancora giù per la fine di Breaking Bad?
Ho io la droga che fa per te: si chiama True Detective.
Non buttiamoci giù di Pascal Chaumeil
Il consiglio di Cannibal: buttati giù, Ford
Ecco a voi l’uscita più promettente della settimana. Non buttiamoci giù è una nuova trasposizione cinematografica da un romanzo di Nick Hornby, uno degli autori più amati dal cinema della letteratura recente. E anche da me. Tralasciando il pessimo adattamento italiano di un suo racconto, È nata una star? con Luciana Littizzetto e Rocco Papaleo, negli altri casi ne sono uscite delle belle cosette, come Febbre a 90, L’amore in gioco e soprattutto i deliziosi Alta fedeltà a About a Boy. Se a ciò aggiungiamo un buon cast, tolto l’insopportabile Pierce Brosnan, composto da Toni Collette, Imogen Poots e Aaron Paul (l’attore idolo di Breaking Bad al momento nei cinema italiani anche con Need for Speed), potrebbe persino rivelarsi una delle più piacevoli commedie dell’intera annata.
Un film insomma da non buttare via, cosa che invece potete fare senza problemi con le opinioni di Ford.
"Ma dove sono finita? A una festa di coniglioni cannibali?"
Il consiglio di Ford: Cannibal, ti butto giù. Dal balcone.
Hornby è da sempre uno di quegli autori pseudo alternativi piacevoli da leggere e da riscoprire al Cinema, cui si devono cose molto gustose come Alta fedeltà, che ho amato in entrambe le sue incarnazioni.
Non buttiamoci giù, considerata la settimana di uscite che ci aspetta, potrebbe rivelarsi come un diversivo interessante, pronto a contare anche su un cast perfetto per ogni fordiano, capitanato da Aaron Paul e Toni Collette.
Quello che, invece, non definirei interessante, è il continuo e reiterato accordo che ultimamente si sta cementando con il Cannibale.
A questo punto, ci sono due spiegazioni plausibili: o il sottoscritto si è buttato giù in termini di credibilità cinefila, o il finto giovane Peppa Kid si è clamorosamente elevato.

"Oh, no! Ho dimenticato l'attacco del pezzo dei One Direction preferito da Ford.
Adesso quello mi spara!"
Il ricatto di Eugenio Mira
Il consiglio di Cannibal: ascoltare i consigli di Ford? Ma manco sotto ricatto
Questo film l’ho già visto, ma non vi dirò ciò che ne penso sino all’uscita del mio post.
No, non ve lo svelo manco sotto ricatto economico…
Un momento, quanti soldi siete disposti a offrire?
Il consiglio di Ford: ricatterò il Cannibale minacciando di pubblicare un post con le sue foto vestito da coniglione.
Un buon modo per ricattare qualcuno potrebbe essere minacciarlo di vedere questo film, che non mi sogno di toccare neppure con un fiore e da una debita distanza.
Lascio che se ne occupi il mio antagonista, che si è gentilmente offerto da cavia per sottostare al suddetto ricatto.

"Hey Jimmy, ma la P per cosa sta? Per Pirla?"
Jimmy P. di Arnaud Desplechin
Il consiglio di Cannibal: Jimmy F. – Il peggior blogger della rete
Di questo film non ne so molto, del regista Desplechin non ho mai visto nulla, eppure, solo per il fatto che si tratta di una produzione francese, sono quasi tentato di dargli una possibilità. Potrebbe sorprendere in positivo, questo Jimmy P., mentre Jimmy F. ormai è diventato così prevedibile da non riuscire più a stupirmi manco in negativo…
Il consiglio di Ford: Jimmy Ford, il blogger più fico del West.
Desplechin, alfiere dei radical chic d'oltralpe, è un regista decisamente talentuoso, per quanto non ne conosca completamente il lavoro. In questo caso, poi, pare essersi posto l'obiettivo di cercare di convincere il vecchio Ford giocando proprio nel suo campo, il Western. Riuscirà a convincere e sorprendere, o si rivelerà una bufala d'autore degna della mia cannibalesca nemesi?
Soltanto il tempo - ed i prossimi giorni - potranno dircelo: recensione fordiana a breve.

Una foto di MrFord con il suo immancabile inquietante cappello da cowboy.
L’impostore – The Imposter di Bart Layton
Il consiglio di Cannibal: Ford non è un impostore, la sua incompetenza cinematografica è del tutto reale!
Docufilm americano-britannico osannato dalla critica e in vari festival mondiali, zitto zitto potrebbe rivelarsi l’uscita migliore della settimana. Direi di non sottovalutarlo e direi che una visione al più presto potrebbe starci tutta. Per capire poi se merita per davvero aspettate la recensione di Pensieri Cannibali, di cui vi potete fidare, e pure quella di WhiteRussian: se Ford lo stronca, vuol dire che è un film da non perdere!
Il consiglio di Ford: Cannibale? Quello sì che è un impostore! Più che un critico cinematografico, è un vero fighetto da salotto!
Interessante proposta - con Jimmy P. la migliore della settimana - che potrebbe farci dimenticare un weekend che verrebbe da liquidare quasi per intero in favore di vecchi recuperi: la struttura in stile docufilm è interessante, la storia promette bene e l'ambientazione potrebbe perfino mettere d'accordo i due nemici per antonomasia della blogosfera.
Manterrà le sue promesse? Speriamo di sì.
Anche perchè non abbiamo certo bisogno di qualche raggiro da impostori della settima arte.

"Piuttosto che andare in auto con Ford, preferisco spostarmi così..."
Noi 4 di Francesco Bruni
Il consiglio di Cannibal: voi 4 che pensate di andare a vederlo, siete sicuri?
Noi 4 è la seconda pellicola di Francesco Bruni, autore del valido Scialla!, interessante filmetto teen italiano che, pur non facendomi gridare al capolavoro come qualcuno troppo esaltato aveva anche fatto, mi era abbastanza piaciucchiato. Bruni come sceneggiatore ha inoltre co-scritto varie robe niente male, soprattutto per Paolo Virzì, come La prima cosa bella e Ovosodo. Attenzione quindi perché, anche se dal trailer non sembra certo un film destinato a cambiare il Destino del Cinema, per una volta è un film italiano che non mi sento di sconsigliare. Anche se nemmeno me la sento di consigliarlo così, a scatola chiusa.
Il consiglio di Ford: Noi 4, ovvero Cannibal e Ford. E i loro ego smisurati.
Nonostante La grande bellezza, devo dire di non essermi ancora riappacificato davvero con il Cinema italiano, reduce da annate davvero difficili: Noi 4, roba senza infamia e senza lode che non penso proprio di recuperare nel breve periodo, non sarà certo il titolo pronto a farmi invertire la rotta.
Tuttavia, rimanendo nella Terra dei cachi, facilmente potrebbe andarci anche peggio.

"Depeche Mode? Ma no, ci dev'essere un errore!
Io volevo il poster dei Modà come quello che c'ha in casa Ford."
Presto farà giorno di Giuseppe Ferlito
Il consiglio di Cannibal: presto non lo guarderò
I ragazzi e la droga. Presto farà giorno affronta un tema molto delicato e, trattandosi di una pellicola italiana, il rischio che lo affronti nel modo peggiore possibile, ovvero con due sacchi pieni di moralismo e di retorica, è concreto. Non bastasse questo, si aggiunge un trailer che promette un livello registico e recitativo non proprio di quelli massimi. Presto farà anche giorno ma per il cinema italiano la notte sembra perenne, nonostante l’Oscar a Sorrentino e nonostante WhiteRussian continui a parlare male delle produzioni nostrane. Cosa che in teoria sarebbe positiva.
Il consiglio di Ford: presto sarà peggio, per l'appunto.
Neanche il tempo di parlare male del Cinema italiano, ed ecco confezionato per tutti noi un titolo che non consiglierei neppure al Cannibale, che da qualche tempo pare sprofondato in una notte fordiana fatta di complimenti ai miei post ed opinioni concordi. Speriamo faccia presto giorno, e che possa ritornare quello che ho imparato a bottigliare.
Per quanto riguarda questo film, lasciate pure perdere. Siamo nella notte più buia. E non ci sono luci alla fine del tunnel.

"Brindiamo a chi ci vuole male, come quei due blogger invidiosi."
Amici come noi di Enrico Lando
Il consiglio di Cannibal: amici come me e Ford, cioè nemici
Chi ha bisogno di nemici, quando si hanno a disposizione dei film come questo?
Amici come noi è una pellicola che vede l’esordio cinematografico del duo comico (?) de Le Iene Pio e Amedeo, cui va aggiunta la partecipazione dell’attrice bau bau cagna Alessandra Mastronardi e un trailer che sfoggia addirittura i Modà in colonna sonora.
E poi dicono “Non buttiamoci giù”…
Il consiglio di Ford: "amici" come Ford e Cannibal, uniti per distruggere roba di questo tipo
Nonostante Sole a catinelle, il Cinema italiano può scavare perfino più a fondo la sua fossa. Con i badili in mano, carichi come molle con i loro cori da stadio da italiani medi, ecco Pio e Amedeo, che ho conosciuto solo a seguito dell'uscita di questo "film" e che spero di dimenticare al più presto.
Spero soltanto che il botteghino possa non regalare a Lando e soci le stesse soddisfazioni di Zalone.
Sarebbe davvero desolante.

30 commenti:

  1. Il romanzo Non buttiamoci giù l'ho odiato con fiera passione, una noia rara. Eviterò tranquillamente il film, tanto non è uscito dalle mie parti, e spero di trovare qualche vittima per andare a vedere l'inquietante Hobbit pianista XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un romanzo di nick hornby da suicidio?
      non ci credo manco se lo leggo... :)

      Elimina
  2. Voglio vedere solo Non buttiamoci giù. E, se riesco, voglio recuperare prima il romanzo: Horny lo adoro.
    Gli altri mi attirano poco. Ho visto quello con Frodo una decina di giorni fa. Diverte, eh, ma non ho capito la fine. A parte che dura tipo un'ora. Poi me lo spieghi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io adoro hornby e anche io il finale de il ricatto non l'ho mica capito. boh!

      Elimina
    2. ahahahahah, scrivi la recensione e crea un dibattito: che Frodo abbia il suo finale!

      Elimina
    3. Dura un'ora e non si capisce come va a finire? Forse in sala montaggio hanno dimenticato di inserire il finale! :)

      Elimina
  3. Di Mira, Agnosia mi fece addormentare ma non era malaccio... ma Grand Piano a me è sembrato una supercazzola... :B

    RispondiElimina
    Risposte
    1. agnosia mi sa che me lo risparmio tranquillamente...

      Elimina
  4. Per sapere cosa ne pensi del ricatto, ti clicco cinque volte sulla pubblicità oppure ti premio con un Boomstick Award :D Pio e Amedeo mi stanno simpatici, ma il film penso sarà abbastanza scarso...

    RispondiElimina
  5. "non buttiamoci giù" l'ho parecchio apprezzato a suo tempo nella versione cartacea per cui credo una chance la meriti tutta pure la sua trasposizione al cinema.
    Quanto ad "amici come noi" ha tutte le premesse per risultare un'inusitata cagata ma con ottimi incassi.
    Oh, mi permetto di ricordare l'uscita a breve anche di "12.12.12" che invece ha le carte in regola per scalzare "Alex l'ariete" dal trono di film più brutto della storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quando esce, questo 12 12 12?
      non vedo l'ora! :D

      Elimina
    2. Due Settimane fa!!! è già uscito!!! presto, corri al cinema!

      Elimina
    3. almeno questo è quello che riporta COMING SOON... poi non so se qualche sala abbia avuto il fegato di proporlo sul serio.

      Elimina
  6. Jimmy P. a Torino non risulta - per il momento - pervenuto, idem The Imposter, che mi incuriosiva pure.
    Grand Piano aka Il ricatto lo vidi al TFF. Credo se ne possa fare anche a meno.
    Mi butterò su Hornby, sperando di non fargli troppo male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meglio buttarsi davvero su hornby, anche perché jimmy p. mi sa di film per jimmy f. :)

      Elimina
  7. Niente male la didascalia sul cappello.
    Almeno non ti sei arrugginito del tutto! ;)

    RispondiElimina
  8. Credo che sulla carta l'unico film che meriti sia quello con Aaron Paul... Lo spero per lui visto che è cosí bravo!

    RispondiElimina
  9. La caratteristica standout del Porto 16-17 Maglia sono piccole stelle sulla parte anteriore che mostrano il “Constelação do Dragão” (costellazione del Drago). ‘Porto! Porto! Porto! camisetas As Roma baratas,
    camisetas Inter Milan,Camisetas de futbol 2017

    RispondiElimina
  10. Parte della FC Porto’s inno, appare sull’orlo interno della nuova maglia di Porto.maglie calcio outletmaglia serie a italia, Maglia Juventus outlet
    Maglia Lazio 2017

    RispondiElimina
  11. According to the lawsuit, Hornung is suffering from dementia. He incurred multiple concussions in his career as a do-it-all player for the Packers, mostly as a running back.wholesale Minnesota Vikings banners,
    New England Patriots banners,nfl sports flags

    RispondiElimina
  12. Are you presently in need of good exposure to your skills and qualified professional capacities on LinkedIn? The very best option is thru Buying LinkedIn Endorsements, Connections and Followers. buy linkedin endorsement

    RispondiElimina
  13. In the event you are being guaranteed round-the-clock Customer Service and life-time replacement then don’t think twice as you Buy facebook reviews from a vendor. buy facebook fanpage ratings

    RispondiElimina
  14. Have you been seeking to ways to get popularity swiftly? You simply require to Buy Facebook Followers to get renowned on internet. here you can buy facebook followers

    RispondiElimina
  15. Are you searching for real YouTube subscribers? Put aside your worries, we will adequately lead you to buy YouTube subscribers. buy youtube views cheap

    RispondiElimina
  16. Give us the chance to serve you with reliable reviews and ratings. app ratings

    RispondiElimina
  17. Many folks invest their entire day on acquiring likes and enhancing their facebook follower complying with however they cannot increase the list of people without extra assistance. buy usa facebook fans

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com