venerdì 21 marzo 2014

THIRTY SECONDS TO VERONICA MARS




Veronica Mars – Il film
(USA 2014)
Titolo originale: Veronica Mars
Regia: Rob Thomas
Sceneggiatura: Rob Thomas, Diane Ruggiero
Cast: Kristen Bell, Jason Dohring, Chris Lowell, Enrico Colantoni, Percy Daggs III, Tina Majorino, Francis Capra, Ryan Hansen, Ken Marino, Krysten Ritter, Martin Starr, Gaby Hoffman, Jerry O’Connell, Sam Huntington, Max Greenfield, Jamie Lee Curtis, Dax Shepard, James Franco
Genere: marziale
Se ti piace guarda anche: Veronica Mars (la serie)

A long time ago, we used to be friends. Tanto tempo fa, io e Veronica Mars eravamo amici, ma poi ci si è persi di vista, come spesso capita. Sono arrivate altre persone, altre frequentazioni, altre serie tv. Io e Veronica Mars eravamo molto legati nel 2006, ai tempi in cui Italia 1 trasmetteva le sue prime due stagioni. Era un'amicizia complicata. 8 anni fa, le serie bisognava seguirle ancora in tv, e con tutte le pubblicità in mezzo. Si doveva arrivare all’orario giusto davanti al televisore, altrimenti si rischiava di perdere qualche scena fondamentale e, se proprio non si poteva essere lì “in diretta”, bisognava usare il videoregistratore. Pazzesco. Era una vera fatica seguire le serie tv, una volta. Una volta? Fino a pochi anni fa. Eppure, in qualche misterioso modo si riusciva a frequentarsi comunque, io e Veronica Mars.

"Che tristezza Internet nel 2006. Pensieri Cannibali non esisteva ancora..."
La prima stagione è stata folgorante. Era il telefilm giusto al momento giusto: adolescenziale, ma non troppo. In grado di tirarmi fuori dalle paludi delle serie teen alla Dawson’s Creek, un passo alla volta. Per quanto ambientata in un liceo e pur avendo per protagonista una ragazzina, era una serie con i controcoglioni, con dentro una componente thriller e una robusta dose di umorismo. In più, Veronica non era certo la classica bionda svampita che desidera diventare cheerleader, bensì una giovane true detective che investigava sulla morte della sua migliore amica, la ragazza più popolare della high school. Da qui si sviluppava un intreccio a metà strada tra il crime e il teen drama, una vicenda che guardava come ovvio modello di riferimento a Twin Peaks e allo stesso tempo apriva le porte a un nuovo modo di intendere le serie adolescenziali. Qualcuno ha detto Pretty Little Liars? La seconda stagione riusciva a crescere ancora di più, concentrandosi su nuovi casi crime, ma soprattutto sviluppando maggiormente il personaggio di Veronica e la sua tormentata storia d’amore con Logan, il bullo bello della serie.
La mia amicizia con Veronica procedeva quindi alla grande, quand’ecco che l’idillio si ruppe. La terza stagione fu infatti una schifezza. Difficile spiegare cosa andò storto, fatto sta che le cose non funzionavano più. Il nuovo caso e i nuovi personaggi facevano pena e la serie al terzo anno sembrava già mostrare il fiato corto. Quando arrivò la notizia della cancellazione, non me la presi allora nemmeno più di tanto. Era una di quelle cose che, per quanto spiacevoli, sapevi prima o poi sarebbero arrivate. Io e Veronica Mars prendemmo così due strade differenti e per anni non ci vedemmo e non ci parlammo più. Certi rapporti non sono destinati a durare per sempre.

Quando credevo di aver chiuso il capitolo Veronica Mars una volta per tutte, ecco che lo scorso anno è giunto un annuncio a sorpresa. L’autore della serie Rob Thomas ha pronta la sceneggiatura per un film inteso come proseguimento naturale delle tre stagioni televisive, solo che nessuna compagnia cinematografica sembra intenzionata a produrla e così Thomas si affida alla rete. Chiede ai fan di contribuire al finanziamento della pellicola attraverso Kickstarter, un sito di “crowd funding” per progetti creativi di varia natura. A Rob Thomas e compagni servono 2 milioni di dollari per dare il via alle riprese. I fan di Veronica Mars non sono numerosissimi, dopo tutto la serie è stata cancellata dopo appena 3 stagioni proprio per gli ascolti non esaltanti, ma le sono affezionatissimi. Se qualcuno, come me, l’aveva dimenticata in favore di nuove compagnie, i suoi amici storici si sono invece fatti sentire e hanno raccolto in poche ore ben 5,7 milioni di dollari, molti di più della cifra minima per la realizzazione. E così, il film di Veronica Mars viene girato. Grazie alla rete, grazie ai fan, grazie agli amici. Questa è una rivoluzione che spalanca i portoni a un nuovo modo di produrre le pellicole. Adesso non è che le major cinematografiche spariranno nel nulla, però il caso di Veronica lascia aperta la possibilità per la realizzazione di progetti simili, con altre serie tv, e non solo. Si possono immaginare ad esempio i fan di un libro che uniscono le loro forze economiche per dare vita a un adattamento per il grande schermo. Per contrastare lo strapotere delle major di Hollywood, così come le decisioni dei grandi network televisivi che stabiliscono quali serie devono continuare e quali devono morire, la gente, il popolo ha una nuova risorsa. Non ci sono limiti a questo nuovo comunismo.
Rimanendo soltanto nell’ambito delle serie tv, quali vorreste far rivivere, anche solo per la durata di un film? Non parlo di quei telefilm che hanno avuto una loro fine perfetta, come Breaking Bad, o imperfetta ma comunque una conclusione ben precisa e già stabilita da tempo come Lost. Mi riferisco a quelle serie “sfigate”, nel senso di maltrattate dagli ascolti e dai canali televisivi americani, che sono finite prematuramente. Io vorrei rivedere Dark Angel con Jessica Alba, serie terminata in maniera troppo frettolosa che meriterebbe di essere ripresa per bene.

Tornando alla mia amica, alla mia ex amica Veronica Mars, pur guardando con grande favore a questa operazione di finanziamento così alternativa al sistema tradizionale, avevo qualche dubbio sul risultato finale. Le cose del passato, spesso e volentieri è meglio che rimangano nel passato. Veronica Mars, per quanto una serie di manco una decina d’anni fa, era figlia dello scorso decennio e pensavo ormai avesse fatto il suo tempo. Oppure mi sbagliavo?

"Un unico riferimento alle mie tette in tutto il post?
Non è più il Cannibale che conoscevo una volta..."
Veronica Mars – Il film è una piacevole sorpresa. Non che sia qualcosa di rivoluzionario, come è invece stata la raccolta fondi per girarlo. Il suo bello è proprio quello di riuscire a essere fedele al "vecchio" spirito della serie. Trattandosi del prosieguo di un serial parecchio recente, non c’è quel forte alone di malinconia che aleggia spesso in operazioni analoghe. Questa pellicola è come se continuasse in maniera spontanea il discorso che aveva interrotto qualche anno or sono, quando il network The CW aveva deciso di chiusere i battenti delle sue trasmissioni. Dimenticando la pessima terza stagione, l’autore Rob Thomas ha ripescato intatta la Veronica dei primi tempi. Nonostante sia io che lei detestiamo le reunion, in questo caso ritrovarci non è stato affatto spiacevole. È stato come rivedere una vecchia amica che appare un pochino cambiata, ora ha le tette più grosse, eppure è sempre la stessa adorabile canaglia di un tempo. Se proprio vogliamo trovarle un difetto, a questo giro appare meno incazzata. Ha mantenuto intatta la sua ironia e il suo atteggiamento strafottente, soprattutto nei confronti delle autorità e delle tipe popolari del liceo, ma allo stesso tempo sembra aver trovato un maggiore equilibrio personale. È più matura, come ovvio che sia, solo che è anche meno arrabbiata e questa è una cosa di lei che mi manca. Per il resto, Veronica Mars non ha perso un briciolo del suo fascino e della sua forza e questo film è come se fosse un doppio episodio della serie in cui tutti gli elementi funzionano alla perfezione. C’è la parte thriller che, per quanto non troppo imprevedibile, è ben orchestrata, regge per tutta la durata della super puntata e riesce a richiamare lo stile delle vecchie indagini della giovane detective Mars; c’è poi anche una buona dose di umorismo che fa mantenere il sorriso sulle labbra dall’inizio alla fine, e non mancano naturalmente pure un pizzico di sentimenti.

"Tina, sei finita a Grey's Anatomy? Beh, poteva andarti peggio.
Potevi girare True Blood..."
"Ehm, veramente ho fatto pure quello."
Da ex appassionato della serie non ne sono certo, ma credo che la pellicola possa funzionare bene anche per una visione da “babbani”. Nella intro viene riassunto in maniera breve ed efficace un po’ tutto quello che c’è da sapere su Veronica e quindi anche chi non la frequentava ai tempi del liceo può conoscerla per la prima volta ora che è una quasi laureata in legge, e godersi questa nuova storia in maniera indipendente dal telefilm.
Come è ovvio, va detto che a godere in pieno della visione saranno soprattutto gli amici di vecchia data della Mars. Nel corso del film, viene concessa un’apparizione a praticamente tutti gli storici personaggi di una volta: Wallace (Percy Daggs III), Weevil (Francis Capra), Mac (Tina Majorino, poi passata per qualche tempo dalle parti di True Blood e dell’ospedale di Grey’s Anatomy), il padre di Veronica Keith Mars (Enrico Colantoni), Piz (Chris Lowell), Gia (quella topolona di Krysten Ritter), Leo (Max Greenfield ormai noto come Schmidt di New Girl) e Dick (Ryan Hansen), che entra in scena con un rutto e resta il più spassoso di tutti. Si può dire che a molti personaggi non venga offerto un enorme spazio, ma questo è pur sempre un film e non una stagione completa, era difficile concedere di più a tutti. Quello che ha maggior spazio è naturalmente Logan (Jason Dohring), il grande amore di Veronica (Kristen Bell). Tra loro si riaccenderà la fiamma?
Tra le varie chicche, menziono inoltre un musicista ambulante che strimpella la sigla della serie “We Used to Be Friends” dei Dandy Warhols, una divertente micro apparizione di Dax Shepard, nella vita reale marito dell’attrice Kristen Bell, e un cameo autoironico dell’onnipresente James Franco.

Contro ogni previsione, è stato allora un vero piacere rivederla. In situazioni di questo tipo, è facile provare alla fine un certo senso di delusione. Con Veronica Mars – Il film non è successo. Io odio le rimpatriate, ma questa è stata organizzata davvero bene. Per gli amici di Veronica di una volta, è un party riuscito alla perfezione che difficilmente lascerà qualcuno con l’amaro in bocca e, allo stesso tempo, per tutti gli altri è un buon modo per fare amicizia con lei per la prima volta.
Adesso che la reunion è finita, la promessa è la solita che si fa in queste occasioni: “Non perdiamoci più di vista, mi raccomando!”
Ci vediamo ancora Veronica. Certo, come no?
(voto 7/10)

24 commenti:

  1. Io, purtroppo, non ho seguito la serie, all'epoca, ma ho guardato ugualmente il film domenica scorsa.
    Da non fan, mi è piaciuto. Molto divertente, anche se non esente da qualche scivolone, nella struttura del giallo. Piacevolissimo, recitato bene, con un buon ritmo. E penso che funzioni, in generale. Concordo sul sette.
    Mi ha spinto a recuperare la serie. Sono all'episodio dieci della prima :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ammazza! hai già visto 10 episodi in pochi giorni?
      te la stai divorando ;)

      Elimina
    2. Complimentoooooni!!!
      Che bella questa cosa che il film abbia invitato nuovi curiosi nella mischia :)

      Fate tutti così: recupererete un telefilm stupendo!

      Elimina
  2. La serie l'ho seguita così così, mi piaceva, ma non riuscivo a beccarla, un mistero. Quando ho saputo del film ho pensato fosse davvero una figata che una serie tv sbarcasse al cinema in questo modo. Se dici che anche un babbano (più o meno lo sono) può vederla senza problemi lo farò di sicuro. Anche perché è troppo bbbona lei :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che italia 1 la trasmetteva un po' alla cazzo di cane...

      Elimina
    2. Cervello, un babbano può seguire senza problemi il film perché nessuna evoluzione necessita di una spiegazione obbligatoria per la sua comprensione, nel film.
      Ovviamente chi conosce la storia del telefilm conosce anche i motivi di certi fatti, ma non è necessario.
      Italia1 la trasmetteva a membdo di cane sul serissimo... fui sul punto di abbandonare la visione pure io, che la adoro sin dalla primissima visione del primissimo episodio in prima serata su Italia 1 il lontanissimo 14 aprile 2006!

      Elimina
  3. La serie vista tutta e mi piaceva, anche. Il film lo spiluccherò, sicuro.
    Il film lo farei a sicuro a Darkangel... e Dollhouse? Maledetti. Sgrunt!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dollhouse era fighissimo.
      però ricordo che il finale, sebbene prematuro, mi aveva lasciato soddisfatto.

      Elimina
    2. Si, chiudeva tutto... ma cavolo se in due puntate hanno chiuso tipo una roba che con altre serie, almeno 25 di puntate!

      Elimina
    3. Anche Dark Angel aveva un finale soddisfacente, ma un seguito l'avrei voluto di bruttissimoooo!!

      Elimina
  4. Non seguendo la serie, direi che posso risparmiarmi il film.
    Comunque anche tu in questi giorni stai andando giù pesante con i recuperi! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e a proposito di recuperi, invece di guardare merdalist e affini, dovresti recuperarti tutta la serie di veronica mars, così poi puoi vederti il film! :)

      Elimina
  5. Dio mio sto impazzendo nell'attesa. Io e Veronica invece siamo rimaste grandi amiche forever, ho preso il posto di Lilly nel suo cuore. La serie mi manca un sacco, spero il film mi attenui il dolore della perdita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tranquilla che il film non ti deluderà...

      Elimina
  6. Dunque: ammetto di non aver visto la serie. Incappai in qualche episodio (non ho idea di quale serie fosse), non mi colpii particolarmente e quindi lasciai perdere... però: la tua recensione è SUPER!! Dalla constatazione del "che fatica era seguire le serie in tv anni fa" (quanto era vero!!) alla rivoluzione del finanziamento via web per questo film, non sapevo nulla di tutto ciò! E ora quindi mi è venuta la curiosità di dare un'altra possibilità a Veronica Mars, perchè no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un recupero male non fa.
      magari puoi cominciare dal film, che tanto credo si segua bene anche senza conoscere la serie alla perfezione ;)

      Elimina
  7. io gli avrei dato almeno un 8 solo per come Rob, Kristen e co. si sono impegnati in tutti questi anni per riuscire a realizzarlo.

    p.s. aveva appena partorito ecco perchè improvvisamente sembra tettona ;p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ecco, grazie per la delucidazione.
      e io che più malignamente pensavo avesse fatto ricorso al chirurgo plastico...

      Elimina
  8. E' una mia impressione o Kristen Bell si è fatta più gnocca???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, non è solo una tua impressione.
      come diceva billa bi qui sopra, devono essere gli effetti benefici di essere appena diventata MILF

      Elimina
  9. Veronica Mars e Dark Angel, ricordi di un periodo molto più spensierato.
    Adoravo entrambi i Serial, ma entrambi con il tempo mi avevano letteralmente ammosciato di brutto.
    Il film potrebbe essere interessante da recuperare, sebbene ormai la storia la ricordo molto vagamente, urgerebbe un ripasso.

    RispondiElimina
  10. La serie mi piaceva davvero molto ma che fatica beccare le puntate...non sapevo del film e ora che invece ne hai parlato ( e anche bene!) non me lo perderò' :)

    RispondiElimina
  11. Anche io ero dubbiosa sul risultato ma leggere la tua recensione così positiva ni dà molta speranza! Peccato che ora sia senza internet!!!

    RispondiElimina
  12. Finalmente l'ho visto e condivido la tua recensione parola per parola!
    Lo ammetto,mi era proprio mancata :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com