sabato 18 ottobre 2014

UN VOLO AEREO CON LIAM NEESON? UN INCUBO NON-STOP





Non-Stop
(USA, UK, Francia, Canada 2014)
Regia: Jaume Collet-Serra
Sceneggiatura: John W. Richardson, Christopher Roach, Ryan Eagle
Cast: Liam Neeson, Julianne Moore, Michelle Dockery, Corey Stoll, Scoot McNairy, Lupita Nyong'o, Nate Parker, Omar Metwally, Shea Whigham, Anson Mount, Quinn McColgan, Corey Hawkins, Bar Paly, Edoardo Costa, Jon Abrahams
Genere: volatile
Se ti piace guarda anche: Flightplan – Mistero in volo, 24, Flight

Qual è la vostra più grande paura quando salite su un aereo?
Nel periodo pre-11 settembre e pre-Lost, la risposta più comune sarebbe stata quella di precipitare a causa di un qualche guasto. Lost ci ha però mostrato come un incidente aereo possa essere soltanto l'inizio di un'avventura pazzesca in cui si finisce su una misteriosa isola deserta e si conoscono un sacco di personaggi incredibili, quindi la cosa non fa più tanta paura.
Dopo l'11 settembre, il timore più grande per molti è ormai quello che l'aereo venga dirottato. Per quanto mi riguarda, invece, sono terrorizzato dalla possibilità di fare un intero viaggio intercontinentale in compagnia di Liam Neeson, forse l'attore che detesto di più sulla faccia della Terra, anche se se la gioca con il neo inventore di app di successo Tom Hanks e con Chiappona J. Lo, oltre che con i vari expendables amati dal mio odiato blogger rivale Mr. James Ford.

Pensate un po' che incubo dev'essere un volo aereo dirottato da Liam Neeson! Eppure è proprio quanto capita in Non-Stop, un incubo a occhi aperti. A essere più precisi, non è che Liam Neeson dirotti l'aereo di persona. È solo quanto il vero e misterioso dirottatore vuole far credere a tutti, mentre in realtà Liam Neeson è chiamato al solito ruolo di eroe di turno che deve salvare la situazione. Prevedibile. Da quando ha fatto Io vi troverò e relativo seguito Taken 2 – La vendetta, l'attore più insopportabile d'Irlanda è diventato il più attempato quanto improbabile nuovo action hero del cinema mondiale. Il ruolo che ha qui, quello di un agente con problemi famigliari, non è troppo distante da quello vestito nell'agghiacciande saga di Taken. Anche qui è una specie di invincibile supereroe bravo a menare le mani, fenomenale con le armi e in grado di pensare a una soluzione anti-terroristica per ogni occasione. Un incrocio tra Rambo e Jack Bauer, esatto.

Rispetto a Taken, c'è da dire che qui il livello cinematografico è un po' più alto, grazie alla discreta regia di Jaume Collet-Serra, che con Neeson aveva già girato Unknown – Senza identità, e grazie a un cast di comprimari di buon livello che vede scendere in campo Julianne Moore, Michelle Dockery (Downton Abbey), Corey Stall (The Strain e la nuova stagione di Homeland), il premio Oscar Lupita Nyong'o (12 anni schiavo) e Scott McNairy dell'imperdibile serie tv Halt and Catch Fire. Ma attenzione, perché in una piccolissima minuscola parte c'è pure il nostro Edoardo Costa. E al confronto di Liam Neeson sembra persino un attorone!


Il livello di curiosità generato dal mistero è inoltre abbastanza buono: chi sarà il misterioso dirottatore che cerca in tutti i modi di far perdere la pazienza all'impassibile e soprattutto inespressivo Liam Neeson?
Peccato che questo sia anche l'unico motivo di interesse della pellicola e all'inizio va bene, ma dopo un po' la situazione comincia a diventare ripetitiva. La sceneggiatura si dimostra priva di altre idee, Liam Neeson diventa insopportabile sempre più a ogni minuto che passa, il livello di tensione non è minimamente degno di una qualsiasi puntata della serie tv 24 e la parte conclusiva è parecchio banale, con un tentativo di infilarci dentro un discorso politico che risulta a dir poco fallimentare. Per non parlare della scena in cui il protagonista prende una pistola al volo – letteralmente al volo – e spara un colpo perfetto. Lì capisci che questo non è un film action-thriller, bensì una pellicola di fantascienza.
Il dirottamento compiuto da Liam Neeson nei confronti del cinema action può comunque dirsi riuscito. Il suo nome è ormai diventato un brand per un certo genere di pellicole patriottiche e trash. Detto con altre parole, il suo nome è diventato sinonimo di film de mmerda. Questo Non-Stop rispetto ad altre porcate da lui girate non-stop negli ultimi anni come i citati Taken, The Grey o qualche suo altro film a caso è un filo meglio, ma ciò non cambia un fatto: Liam Neeson è attualmente il più pericoloso terrorista del cinema mondiale. Se lo incontrate, segnalatelo alle autorità competenti.
(voto 4,5/10)

"Pensieri Cannibali ha dato più di zero a un mio film? Ci dev'essere un errore..."

"In effetti il voto è stato modificato da un hacker fan di Liam Neeson."

"A questo punto non poteva mettergli un bell'otto?
Ho proprio dei fan stupidi. Chissà perché?"

12 commenti:

  1. La parte migliore del film viene adesso: Scoprire chi ha taroccato il voto :) il film celo ma sto rimandando la sua visione, devo dire che questa scelta non mi sta pesando più di tanto...

    RispondiElimina
  2. Mah, non mi è dispiaciuto così tanto come a te, ma resta dimenticabile. Parte benino, ma si perde.
    Neeson fa sempre la stessa roba, e questo è assodato, ma il regista - soprattutto in ambito horror - mi piace.

    RispondiElimina
  3. I don't even know how I ended up here, but I
    thought this post was great. I do not know who you are but
    certainly you are going to a famous blogger if you aren't already ;)
    Cheers!

    my blog Monster Warlord Hack

    RispondiElimina
  4. Pensa, questo non ho avuto il coraggio di vederlo neanche io! ;)

    RispondiElimina
  5. Non è per fare il precisino ma The next three days è con Crowe. E comunque è un buon film, se lo prendi per quello che è; sicuro è più rifinito degli ultimi film di Liam.

    Comunque ho appena scoperto il tuo blog ed è davvero divertentissimo, grande!

    Alex9

    RispondiElimina
    Risposte
    1. thank you, alex!

      ah già, neeson e crowe ogni tanto me li confondo... sarà perché non sopporto entrambi :)

      Elimina
  6. ray ban sunglasses, http://www.raybansunglass.com.au/
    ray ban sunglasses, http://www.ray-bansunglassess.in.net/
    cheap wedding dresses, http://www.cheap-weddingdresses.net/
    polo ralph lauren, http://www.poloralphlauren.us.org/
    ralph lauren shirts, http://www.poloralphlaurenshirts.us.com/
    adidas wings, http://www.adidaswings.net/
    ugg boots, http://www.uggbootscheap.eu.com/
    ed hardy clothing, http://www.edhardy.us.com/
    timberland boots, http://www.timberlandboots.name/
    football shirts, http://www.cheapfootballshirt.org.uk/
    air jordan 4, http://www.airjordan4.org/
    oakley sunglasses, http://www.wholesaleoakleysunglasses.us.com/
    kobe shoes, http://www.kobeshoes.us/
    mulberry outlet, http://www.mulberryoutlet.com.co/
    louis vuitton, http://www.borselouisvuittonoutlet.it/
    coach outlet canada, http://www.coachoutletcanada.com.co/
    replica watches, http://www.replicawatchesforsale.us.com/
    christian louboutin, http://www.scarpelouboutin.it/
    air max 2014, http://www.airmax2014.net/
    nba jerseys, http://www.nbajerseys.us.com/
    michael kors outlet, http://www.michaelkorsoutletcanada.in.net/
    hollister uk, http://www.hollistershirts.co.uk/
    prada handbags, http://www.pradahandbagsoutlet.co.uk/
    mbt shoes, http://www.mbtshoesoutlet.us.com/
    nike roshe, http://www.nikerosherunshoes.co.uk/
    2015921caihuali

    RispondiElimina
  7. Robertson transferred to West Georgia from Texas Tech in 2014 after two years at Riverside (Calif.) Community College. At West Georgia, Robertson was arrested in 2015 for felony obstruction and simple assault and battery. Although he was invited to the NFL scouting combine, Robertson was not picked in the 2016 draft.wholesale Indiana Colts flags,
    cheap Indianapolis Colts flags, wholesale flags,

    RispondiElimina
  8. Mentre adesso, come riporta 'La Gazzetta dello Sport', il favorito assoluto per la finale è Clattenburg. L’arbitro inglese ha giocato bene le sue carte, dirigendo con sicurezza e confermando l’ottimo stato di forma che l’aveva portato a dirigere la finale Champions a Milano. Insomma, un anno di successi niente male per lui.
    http://www.annamaglie.com/vendita-maglie-outlet-20162017-chelsea-14-traore-thailandia-uomo-prima-divisa-p-2615.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-2-varane-prima-divisa-p-2568.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-3-pepe-prima-divisa-p-2569.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-4-sergio-prima-divisa-p-2571.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-41-odegaard-prima-divisa-p-2570.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-5-coentrao-prima-divisa-p-2572.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-7-ronaldo-prima-divisa-p-2573.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-8-kroos-prima-divisa-p-2574.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-9-benzema-prima-divisa-p-2575.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-personalizzate-20162017-real-madrid-prima-divisa-p-2576.html
    http://segoviaformacion.com/maglie.asp?calcio=index
    http://viveroshontoria.com/maglie.asp?calcio=index
    http://www.smiolesa.com/maglie.asp?prezzo=index
    http://silicesgomezvallejo.com/maglie.asp?prezzo=index
    www.globales.es/maglie.asp?magliette=index
    anna maglie italia,
    maglia serie a 2017, Maglia inter milan shop

    RispondiElimina
  9. “Se il tuo coraggio ti è negato, va' oltre il tuo coraggio”, recitava una massima della poetessa statunitense Emily Dickinson. Ecco, L’Italia di Antonio Conte sul concetto di “oltre “ ci ha costruito un intero Europeocamisetas Athletic Bilbao 2017
    camisetas Real Betis baratas,Camisetas de futbol

    RispondiElimina
  10. Fra Liam Neeson e Nicolas cage,non so chi girà più film da "tanto al chilo"...
    A me Liamone però sta simpatico,mentre Cage dà davvero di bastardone XD

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com