domenica 26 luglio 2015

Si intitola Bella dolce baby sitter, ma non è un porno





Bella dolce baby sitter
(Film tv 2014)
Titolo originale: Nanny Cam
Rete americana: Lifetime
Rete italiana: Rai 2
Regia: Nancy Leopardi
Sceneggiatura: Brian McAuley
Cast: India Eisley, Laura Allen, Cam Gigandet, Farrah Mackenzie, Carol Herman, Renée Felice Smith
Genere: baby sitter
Se ti piace guarda anche: Babysitter... un thriller, Babysitter Wanted, Il ragazzo della porta accanto, La mia peggiore amica, Lolita

Quante possibilità ci sono che io non guardi un film intitolato “Bella dolce baby sitter”?
Ditemelo voi...
Esatto, lo 0%.

Purtroppo, non si tratta di un pornazzo. È un film vero e proprio...
A dirla tutta, no. È un film tv. E non parlo di un film tv della HBO che può essere considerato al pari, o anche meglio, di una pellicola per il cinema. Parlo di una produzione di Lifetime, uno dei network più scandalosi d'America, anche se ultimamente si è un po' ripreso grazie alla serie guilty pleasure dell'estate UnREAL. In più, questo thrillerino è passato pure dalle nostre parti, in una serata ad alta tensione (si fa per dire) di Rai 2.

Per una volta il titolo italiano è davvero geniale. Volete mettere Bella dolce baby sitter in confronto all'originale Nanny Cam?
Come suggerisce la denominazione nostrana, la pellicola racconta di una bella (sì, insomma, abbastanza) e dolce (ma anche no) baby sitter. Una teenager che viene ingaggiata da una giovane coppia per badare alla figlioletta, dopo che la precedente baby sitter aveva dato segnali di demenza senile. È vero che aveva 120 anni per gamba, ma chi l'avrebbe mai potuto immaginare?


Fatto sta che, una volta spedita in pensione la vecchia (in tutti i sensi) baby sitter, il paparino decide di ingaggiarne una nuova, “leggermente” più giovane e figa. A interpretare la baby sitter gnocchetta c'è India Eisley, che già si era segnalata come sorellina di Shailene Woodley in La vita segreta di una teenager americana, serie pessima però dal cast interessante. Personalmente preferisco nettamente Shailene, ma pure questa India Eisley ha il suo perché. Sebbene un po' più di espressività e di voglia di vivere non le farebbe troppo male. Solo perché ha la parte della baby sitter psicopatica, non vuol dire che deve avere per tutto il tempo lo sguardo perso nel vuoto.


Se la giovane India non è il massimo della recitazione, anzi è a mala pena il minimo della recitazione, il resto del cast sempre di stampo televisivo se la cava ancora peggio. Cam Gigandet (visto nelle serie The O.C. e Reckless) nei panni del giovane padre non convince manco per sbaglio e la bionda Laura Allen (vista nelle serie Dirt, Ravenswood e The 4400) è davvero atroce nei panni della teen mom gelosa per l'arrivo della nuova baby sitter zoccoletta. Gelosa al punto da piazzare in casa della "nanny cam", ovvero delle telecamere nascoste, come quelle imboscate dentro gli orsetti di peluche, usate in genere per spiare proprio le tate. E da qui arriva il titolo originale, meno affascinante rispetto a quello italiano, del film.


Peccato perché, se si va oltre a una regia pessima e a livelli di recitazione da denuncia, la pellicola come thrillerino estivo non funziona troppo male e, nella parte finale, riserva anche qualche svolta nient'affatto malvagia. Il film, o meglio il film tv, riesce comunque a farsi guardare e rinnova la tradizione dei “baby sitter movies”, che d'estate ci sta sempre bene. Quelle pellicolette la cui strada è stata aperta dall'odiosa Mary Poppins e che poi hanno preso sempre più una piega orientata verso il thrillerino soft-erotico interpretato da giovani Lolite come Alicia Silverstone in Babysitter... un thriller (un'altra perla regalataci dai titolisti italiani), o Sarah Thompson nell'horror Babysitter Wanted.
Per gli appassionati di cinema, questo è quindi un film tranquillamente evitabile. Per tutti gli appassionati del genere baby sitter, il recupero è invece d'obbligo. Sempre che esistano appassionati di questo tipo a parte me, che vorrei avere dei figli soltanto per poter assumere una baby sitter.
(voto 4,5/10)

"Uh, meno male! Abbiamo scampato un votaccio."
"Perché, 4,5 ti sembra un bel voto?"

13 commenti:

  1. Hahaha penso che nella categoria "uomini che vorrebbero avere un figlio solo per assumere la babysitter giovane e porca" posso inserire anche il Khal XD
    Il film lo possiamo evitare tranquillamente,invece ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In tal caso tu lo puoi anche evitare, mentre al Khal invece è consigliato eheh ;)

      Elimina
  2. Me lo evito, anche se India la stalkeravo troppo in Vita segreta. Altro che la Woodley!

    RispondiElimina
  3. Ma tu, perché l'hai guardata sta roba?

    A proposito di baby sitter noi ieri abbiamo visto E io mi gioco la bambina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Julie Andrews è l'unica baby sitter che non sopporto...

      Elimina
    2. Potresti avere Walter Mathau come baby sitter. Meglio?

      Elimina
    3. Ma no!
      Io voglio la baby sitter giovane e porca. Altrimenti niente. :)

      Elimina
  4. Ma sai che mi pare esistesse già un altro film del genere? Visto qualche anno fa, sempre d'estate, su mediaset.
    Evidentemente, quello della baby sitter psicopatica, sta diventando un genere a se stante. :D

    RispondiElimina
  5. Questi giorni ti stai facendo tanto male XD

    RispondiElimina
  6. Stai facendo la collezione di film che eviterei quasi per piacere. ;)

    RispondiElimina
  7. Beh ho visto di peggio, siete troppo melodrammatici

    RispondiElimina
  8. Beh ho visto di peggio, siete troppo melodrammatici

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com