giovedì 24 settembre 2015

Nuovo Cinema Inferno





Con l'arrivo dell'autunno e del freddo porco bastardo, la stagione cinematografica è pronta a entrare nel vivo. O almeno si spera.
Questa settimana sono in arrivo diverse pellicole dal discreto potenziale, ma anche dal notevole tasso di rischio delusione/porcheria.
Vediamo allora su quali titoli vale la pena scommettere e quali è invece meglio lasciar perdere, seguendo i miei consigli e non seguendo quelli del mio blogger-enemy Mr. James Ford.

The Green Inferno
"Oddio! Questi cannibali sono persino peggio di quanto immaginassi leggendo quel bloggaccio..."


Cannibal dice: Eli Roth è un grande! Non sempre fa film eccezionali, però è un grande. Questa volta si è cimentato con un remake non ufficiale di Cannibal Holocaust, pellicola che a sorpresa nonostante il titolo non ho mai visto. Si preannuncia un film estremo, splatteroso e violentissimo, di quelli che quel moralista bigotto repubblicano di Mr. James Donald Trump Ford è già pronto a bacchettare. Sempre che non passi tutto il tempo della visione a coprirsi gli occhi con le manine dalla fifa.
Ford dice: Eli Roth, che per gli occupanti di casa Ford resterà per sempre l'Orso ebreo di Bastardi senza gloria, mi è sempre stato simpatico nonostante un gusto un po' troppo sopra le righe, e sono molto curioso di scoprire come apparirà questo sulla carta splatterissimo e scandaloso The Green Inferno.
Personalmente, spero faccia cacare sotto quel pusillanime di Peppa e mi diverta forte.

Magic Mike XXL
"Mi spiace ma non posso sposarti.
Sono già promesso a Ford."

Cannibal dice: Gli stripper muscolosi sono tornati e questa volta in versione XXL. Ford, vedi di tenere a bada gli ormoni!
Per quanto il primo film mi fosse piaciuto, non sentivo un enorme bisogno di un suo sequel, soprattutto senza la regia di Steven Soderbergh e la presenza di un attorone come Matthew McConaughey. Senza di loro, quello che ne resta mi sa solo di uno spettacolo buono per fan allupati dei muscoli come Mr. Ford.
Ford dice: il primo Magic Mike è stato una sorpresa decisamente interessante, uno spaccato sulla crisi che andava oltre muscoli ed olio. Questo sequel nasce sotto una stella decisamente meno luminosa, considerate le assenze illustri di Soderbergh e McConaughey. Una visione, comunque, non fosse altro che per solidarietà tra palestromani, la concederò.

Everest
"Attenzione, gente: winter is coming."

Cannibal dice: L'Everest sarà anche la montagna più alta del mondo, ma le mia aspettative nei confronti di questo film sono piuttosto bassine. Mi interessa più che altro per Jake Gyllenhaal, che qui comunque pare non sia il protagonista principale, per il resto mi sembra una pellicola avventurosa di quelle che lascio scalare a Ford. Da solo.
Ford dice: nonostante la tiepida accoglienza a Venezia, l'idea di godermi questa sorta di action alpino firmato dal discreto Kormakur mi esalta non poco, e sono sicuro che risulterà essere uno dei guilty pleasures maggiori della parte finale dell'anno fordiano, alla facciazza del mio rivale Cannibal, che di fronte a tutto quello che comporta un qualche sforzo fisico e rischio scappa come una mammoletta.

Sicario
"Analizzando i movimenti di Ford online, risulta che il sito che visita di più è Pensieri Cannibali."
"Va beh, ma qui all'FBI non abbiamo niente di più importante da fare?"

Cannibal dice: Questo potrebbe essere il film della settimana. Denis Villeneuve dopo Polytechnique, La donna che canta, Prisoners ed Enemy è pronto a regalarci un'altra pellicola coraggiosa e affascinante. La curiosità c'è, le buone premesse pure, speriamo solo non si riveli una deludente fordianata.
Ford dice: nonostante la parziale delusione di Enemy - interessante solo per la grande performance del solito Gyllenhaal - Villeneuve resta uno dei registi più interessanti del panorama nordamericano attuale, e considerate le premesse decisamente interessanti, questo Sicario potrebbe trasformarsi nell'uscita della settimana e riuscire nell'impresa di mettere d'accordo perfino il sottoscritto e quel disgraziato di Peppa Kid.

Wim Wenders - Ritorno alla vita
"Wim, secondo te è più radical-chic Cannibal o Ford?"
"Anche se si finge tamarro, sicuramente Ford."
"Sì, ma allora perché si finge tamarro?"
"Mai cercare di capire una mente deviata."

Cannibal dice: Wim Wenders sarà anche un regista di richiamo, ma non capisco perché abbiano dovuto mettere il suo nome nel titolo italiano della pellicola...
Certo che i titolisti nostrani sono più fuori di brocca di Ford!
Wenders comunque non è un regista che ho mai seguito più di tanto, troppo fordiano per i miei gusti, però in questo caso il cast è super: James Franco + Charlotte Gainsbourg + la sempre + splendida Rachel McAdams, quindi mi toccherà vederlo. Anche perché si preannuncia una radical-chiccata coi fiocchi!
Ford dice: Wenders mi è sempre stato simpatico, nonostante sia, di fatto, uno dei registi più radical che la grande distribuzione conosca ed apprezzi, ed in passato più di una volta ho trovato davvero ammirevoli i suoi lavori.
In questo caso sono piuttosto scettico, considerato che sento puzza di cannibalata ad un miglio di distanza, ma penso che, all'occorrenza, un'occasione potrò comunque darla, se non altro scaldando le bottigliate delle grandi occasioni.

The Transporter Legacy
"Ciao Ford, sono (in)espressivo abbastanza per diventare il tuo nuovo attore preferito?"

Cannibal dice: Troooppo una merdat... volevo dire una fordianata, la saga di The Transporter. E a questo giro non c'è manco Jason Statham. Non mi faccio quindi trasportare al cinema manco per sbaglio.
Ford dice: Transporter senza Statham è come il White Russian senza panna, o questa rubrica senza Ford. Una vera schifezza.

Arianna
"Ford vuole farmi vedere un film?
Penso rimarrò in acqua ancora un'ora.
O anche due."

Cannibal dice: Film italiano sulla confusione sessuale. Ma tanto questa settimana a mettere in discussione i gusti sessuali miei, e soprattutto quelli di Ford, ci pensa già Magic Mike XXL ahahahah.
Ford dice: il Cinema italiano non naviga mai in buone acque, da queste parti. Non credo che Arianna potrà far ritrovare allo stesso il filo.

L'esigenza di unirmi ogni volta con te
"Dai, smettila di leggere WhiteRussian, che ti fa male."
"Ma per noi vecchietti è un punto di riferimento assoluto. Ancora più di Forum!"

Cannibal dice: Drammone sentimentale con Claudia Gerini e... Marco Bocci?!?
Non ci siamo proprio.
Quanto a te, Ford, quando leggo un tuo commento, sento l'esigenza di non unirmi ogni volta con te e con questa rubrica.
Ford dice: ho l'esigenza di ignorare l'esistenza di questo film. Quasi più di quella di Cannibal Kid.

La prima luce
"Ma come te lo devo dire che non devi essere gelosa di Babi? E' solo il personaggio di un libro...
e pure brutto."

Cannibal dice: Al contrario di molti, non ho niente contro Riccardo Scamarcio. Allo stesso tempo, non sento nemmeno la fortissima necessità di vedere un film che lo vede come protagonista. La prima luce non rappresenta perciò di certo la mia prima scelta della settimana. Così come WhiteRussian non rappresenta la mia prima scelta tra i siti da visitare. E manco la seconda.
Ford dice: non credo vedrò la luce buttandomi nella visione di questo film, così come non la vedrò leggendo le astruse recensioni del mio rivale.
Passo, dunque, senza ritegno, già sapendo che il Cannibale sarà pronto a sviolinare qualcuna delle sue sparate.

Stalking Eva
"Ford sarebbe un ottimo stalker online.
Se solo sapesse accendere il computer."

Cannibal dice: Gli stalker-thrillerini di solito sono un mio guilty pleasure. Questa poco promettente produzione italiana mi sa però di roba che non voglio stalkerare manco per sbaglio. Come Ford quando si fa la doccia.
Ford dice: le possibilità che stalkerizzi un film del genere sono le stesse che di colpo comincino a piacermi i dischi e le pellicole che fanno impazzire Peppa. Molte, molte meno di zero.

Un mondo fragile
"Io ve l'avevo detto che lasciare da solo Ford ai fornelli era un pericolo..."

Cannibal dice: La storia di un vecchio contadino la lascio volentieri al vecchio Ford. Io vado a vedermi un film teen, e di corsa!
Ford dice: non sarebbe male riportare alla terra le braccine di Cannibal, e farlo sfacchinare un po' con del vecchio, sano lavoro fisico.
Lavoro forzato, nello specifico.

12 commenti:

  1. Ci sono belle cosine, tra Roth, Villeneuve e Wenders.
    Leggo bene anche degli italiani, almeno di Arianna e quello con Scamarcio, e di Magic Mike avevo trovato ridicolo il primo.
    Questo, direttamente, lo lascio alle signore in menopausa del mio condominio, ahahah :)

    RispondiElimina
  2. The green inferno obbligatorio,a noi Eli Roth piace di brutto!
    Magic Mike era già noioso il primo,forse senza Sodebergh di mezzo un pò di ritmo lo piglia,ma non ho voglia di sciropparmi questo triste spettacolo per casalinghe allupate dalla scarsa vita sessuale.Passo senza pensieri!
    Everest potrei guardarlo per Jake,chiedo al Khal e vediamo che si fa.
    Ho trovato Prisoners noiosissimo,ed Enemy troppo telefonato per essere intrigante.Non muoio dalla voglia di vedere un altro film di Villeneuve,ecco.
    Wim Wenders mi sa di quei registi chiccoso-spocchioso-soporiferi da cui tenersi alla larga.Cosa che finora mi è riuscita egregiamente,e credo continuerò a fare ;) peccato per Rachel che dopo la Bezzeriddes è diventata una delle mie attrici cult!
    The transporter con Statham mi piaceva di brutto.Col giostraio dell'est ,che già in Game of thrones non brillava per espressività , (molto meglio il recast ^^ )non saprei.Anche qui seguirò il mio Sire,mi sa.
    Arianna.Proprio no.E altrettanto per l'altra inenarrabile porcata italiana.

    RispondiElimina
  3. Roth puzza di furbata grande come una casa, prima o poi lo vedrò per massacrarlo a dovere come ho fatto con Aftershock. Sicario ed Everest mi ispirano entrambi. Magic Mike era abbastanza brutto il primo, quindi salterò il secondo. Wenders e Franco possono essere una accoppiata bellissima o letale...The transporter non c'è Jasone quindi anche no.."L'esigenza di unirmi ogni volta a te" fa passare la voglia di vedere il film solo il titolo...

    RispondiElimina
  4. Roth mi delude sempre, ma stavolta mi intriga più del solito.

    RispondiElimina
  5. Per me questa settimana esiste solo Eli anche se la distribuzione ha fatto di tutto per boicottargli il film. E sì, anche Sicario mi intriga molto...

    RispondiElimina
  6. Sicario bene.... Ma questa settimana ci sono solo cannibali ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  7. andremo a vedere SUBITO il sicario (triste e solitario)
    lo danno all'Arlecchino
    recensirò

    RispondiElimina
  8. Per me The Green Inferno, Everest e Sicario!

    RispondiElimina
  9. Stavo pensando di organizzarti un bel weekend da trascorrere su un ring di wrestling, o in qualche bel posto selvaggio, o una sala con action proiettati a profusione: un bel Ford Inferno per salutare l'autunno cannibale! ;)

    RispondiElimina
  10. Everest è interessante sia per il cast sia perchè tratto da un gran bel libro

    RispondiElimina
  11. Non so cosa vedrò questa settimana, ma Green Inferno lo evito. Non sopporto il genere...

    RispondiElimina
  12. I've just downloaded iStripper, so I can watch the best virtual strippers on my desktop.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com