lunedì 10 aprile 2017

Allied – Un omBrad nascosto





Allied – Un'ombra nascosta
Regia: Robert Zemeckis
Cast: Brad Pitt, Marion Cotillard, Lizzy Caplan, Jared Harris, Matthew Goode


Quando Brad Pitt fa la spia significa solo una cosa.
Che non è figlio di Maria?

Sì, anche. Diciamo allora che significa due cose: la prima è che non è figlio di Maria, la seconda è che si sta per separare.

Era già successo ai tempi di Mr. & Mrs. Smith. Allora il Brad stava insieme a Jennifer Aniston e i due erano la coppia più bella del mondo. Non così solo per modo di dire come la canzone di Adriano Celentano & Claudia Mori anche perché, mi spiace per la Mori, ma una coppia in cui c'è Celentano non può manco lontanamente essere considerata la più bella del mondo.
Non contento di stare con Jennifer, Brad l'ha cornificata con Angelina Jolie, con una di quelle decisioni che io non comprenderò mai. Chi la fa l'aspetti e così ora è successa la stessa cosa anche ad Angelina.
Sul set di Allied – Un'ombra nascosta pare sia nata un'intesa particolare tra Brad e Marion Cotillard, che sembra possa aver contibuito al suo divorzio dalla Jolie. I due diretti interessati hanno smentito, in particolare la Cotillard che – in teoria – sta ancora felicemente insieme al collega Guillaume Canet, da cui tra l'altro sta aspettando il secondo figlio.
Se però nasce un bebé con la faccia di Brad, sappiamo che le voci di un amore sul set di Allied non erano solamente rumor di gossip...


La relazione clandestina Pitt/Cotillard c'è stata per davvero?
Questo è uno dei misteri del film. Probabilmente il più intrigante, visto che per il resto la pellicola non è che provochi tutto questo interesse. Anche la storia raccontata, così come quella presunta di gossip, si muove in bilico tra realtà e finzione. Brad e Marion hanno infatti la parte di due superspie internazionali e il lavoro delle superspie internazionali, oltre ad andare in giro con dei gadget cool e sorseggiare Martini come James Bond, è quello di fingersi qualcun altro.

ATTENZIONE SPOILER
Dopo una prima parte decisamente troppo allungata, che ci mostra il primo incontro tra Pitt e la Cotillard, arriva la svolta della pellicola: Marion in realtà non è una vera spia francese, bensì una spia nazi tedesca?!?
Questo è il secondo grande mistero del film e avrebbe potuto portare a un crescendo thriller dalla tensione insostenibile, e invece...

Invece niente. Il film parte glamour e patinato, e a dirla tutta è diretto da Robert Zemeckis con una certa classe fuori dal tempo, ma così prosegue anche dopo questa rivelazione. La pellicola non decolla mai e non riesce ad avvincere come vorrebbe fare, come se fosse un thriller hitchcockiano.
FINE SPOILER

A non convincere del tutto è poi l'alchimia tra i due protagonisti. Marion Cotillard che dà lezioni di accento parigino a Brad Pitt nei fatti è una cosa meno sexy di quanto possa suonare. Brad Pitt che guarda Marion Cotillard allo specchio mentre si spoglia è una cosa già più sexy. La tensione sessuale tra i due belloni esplode poi in una scenona di sesso vorticoso in auto nel bel mezzo di una tempesta di sabbia. Il risultato finisce però per essere più ridicolo che eccitante. I due insieme non funzionano. Per colpa di chi chi chi chi chichichirichi?


Ci sono attori che con il tempo diventano sempre più bravi, come Michael Keaton e Matthew McConaughey. Ecco, Brad Pitt non rientra in questa categoria. Lui più il tempo passa e più sembra diventare scarso. La Cotillard pure lei recita qui al suo minimo, che comunque vale più di quanto molte altre attrici al loro massimo. Più che singolarmente, comunque, sembrano proprio non essere in sintonia come coppia. E allora forse, se Angelina avesse prima visto il film, il divorzio non l'avrebbe chiesto. Magari nell'intimità Pitt e la Cotillard hanno fatto scintille, ma sul grande schermo proprio per niente.

"Hey tu, hai mai visto questa donna?"
"Sì, in un sacco di film come Inception, Assassin's Creed e quello su Batman."

Se chiedete a me, la risposta al vero grande mistero della pellicola è allora un no. Secondo me non è successo un granché tra Brad e Marion sul set di Allied. Le ragioni del divorzio dalla Jolie sono da ricercare altrove. Nella decisione di lei di farsi asportare le tette, per esempio. Oppure chissà?

Qualunque cosa sia capitata durante le riprese di Allied, quello che ne è venuto fuori a livello artistico è un filmetto non terribile quanto fatto credere dalla critica Usa, ma comunque di livello medio/scarso, privo di ritmo e in cui a prevalere sulla tensione è la noia. E qualunque sia il ruolo giocato dalla Cotillard nella fine dell'amore tra Pitt e la Jolie, credo che Jennifer Aniston le sarà comunque eternamente grata. Vendetta è stata fatta!
(voto 6-/10)

10 commenti:

  1. Ho apprezzato la buona regia di Zemeckis, gli omaggi a Zio Hitch e il titolo che hai dato alla tua recensione ;-)
    Non è un brutto film, purtroppo poco memorabile, il voto ci sta tutto. Cheers

    RispondiElimina
  2. Non è male, ma zemeckis ha fatto di meglio ^_^

    RispondiElimina
  3. al bravo Canet (e a tutti i mariti in zona pericolo) dedico la seguente preghiera
    "Signore fate che io non sia becco - se sono becco fate non lo venga a sapere - se lo vengo a sapere fate che non me ne freghi niente - AMEN"
    P. S. già è scomodo fare sesso in auto; figurati farlo sotto una tempesta di sabbia...

    RispondiElimina
  4. Troppo patinato per conquistare davvero, si gira attorno alla bellezza dei due ma si tralascia una certa tensione e pure la trama... vabbè, ci siamo rifatti gli occhi, mettiamola così.

    RispondiElimina
  5. Per me più che sufficiente, seppure dimenticabilissimo.
    Sarà che c'è Marion, più bella del solito.
    Sarà che Zemeckis, a corto di idee, non perde la mano.

    RispondiElimina
  6. Film che quasi, dopo nemmeno tre mesi dalla sua visione, non ricordo per quanto poco mi abbia coinvolto. Un peccato visti i nomi coinvolti e vista la mia stima per Zemeckis...

    RispondiElimina
  7. E siamo d'accordo anche stavolta.
    Non è che per caso uno di noi è una spia!? ;)

    RispondiElimina
  8. Pessimo film.. e mi dispiace che Zemeckis si sia fatto coinvolgere in questo polpettone dalla trama assai ridicola...

    RispondiElimina
  9. tutto sommato a me il film è piaciuto...
    Brad Pitt per me è un attore sopravvalutato, però in questo ruolo dove la sua bellezza fa parte del personaggio, è perfetto

    RispondiElimina
  10. Peccato, dai trailer sembrava più avvincente

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com