martedì 26 aprile 2022

La musica di Aprile 2022 che dovreste sentire, o almeno sforzarvi di farlo





Un po' di canzoni e di album cui vi consiglio di prestare orecchio.
Più una manciata bonus di cose che forse è meglio non sentire, giusto per non farvi mancare niente.



Canzoni Top

#4 Lizzo "About Damn Time"

Are you ready to party?
Lizzo è tornata con un singolo per fare festa, che ricorda la Disco anni '70, l'ultimo album di Dua Lipa e "Alright" di Jamiroquai. Dopo tanta musica deprimente che si sente da queste parti, it's about damn time. Era ora, dannazione!

 


#3 Jon Spencer & the HITmakers "Junk Man"

La cattiva notizia è che i Jon Spencer Blues Explosion non esistono più.
La buona notizia è che Jon Spencer continua a fare musica con la sua nuova band, gli HITmakers, che hanno appena pubblicato il loro interessante album di debutto ed è pure trascinato da un pezzo fa-vo-lo-so: "Junk Man".



#2 100 gecs "Doritos & Fritos"

I 100 gecs sono uno dei gruppi più folli e imprevedibili oggi in circolazione e con il loro nuovo singolo alzano ulteriormente l'asticella dell'assurdità. Un'assurdità che però funziona. A metà strada tra ska-punk e alternative rock anni '90, "Doritos & Fritos" è qualcosa che spakka 'na cifra!
Assurdo, vero?

 


#1 Harry Styles "As It Was"

Dopo le sonorità soft rock anni '70 dei due precedenti lavori, Harry Styles questa volta sembra aver cambiato decennio di riferimento. Il suo nuovo singolo "As It Was" è come uno di quei pezzi synth pop 80s alla "Take on Me" degli A-Ha o alla "Just Can't Get Enough" dei Depeche Mode, svuotato dell'allegria kitsch e paninara tipica di quegli anni e arricchito da un velo di malinconia.
Per me ci siamo, stiloso Harry.

 



Album da ascoltare

#5 Red Hot Chili Peppers "Unlimited Love"

I Red Hot Chili Peppers non sono mai stati uno dei miei gruppi preferiti in assoluto, eppure sono sicuramente un pezzo fondamentale della mia crescita musicale. "Californication" è uscito nel 1999, avevo 17 anni, l'ho comprato in un negozio di dischi a Brighton, in Inghilterra, durante la mia prima vacanza da "adulto", lontano da casa e senza i genitori. Ha fatto parte della colonna sonora di quell'estate e più in generale della mia vita e quindi ho accolto con felicità il recente rientro nel gruppo, per la seconda volta, di Jack John Frusciante.

"Unlimited Love" non è però un "Californication - Parte 2", né tantomeno un "Blood Sugar Sex Magik - Parte 2" e alla fine dei conti è meglio così. Anthony Kiedis, Flea e Chad Smith sono sui 60 anni, John Frusciante ne ha 52 anni, insomma non sono più dei ragazzini e questo nuovo lavoro li mostra più maturi, riflessivi, a raccontarla tutta anche più lenti e a tratti più noiosi.

"Unlimited Love" è un perfetto disco da boomer, con tutti i pregi e i difetti del caso. Dura quasi 74 minuti, che una volta era la durata massima dei CD, contiene vari riempitivi, ma ha anche il respiro da album d'altri tempi. Quelli che amavamo quando erano giovani loro, ed eravamo giovani noi. Pur lontano dall'essere rivoluzionario o imprescindibile, è un lavoro che mantiene fede al suo titolo: io per i RHCP continuo a provare un amore, o se non altro un affetto, illimitato.

 


#4 Camila Cabello "Familia"

Camila Cabello ha pubblicato un album davvero valido. No, sul serio. Lo so che quando parlo di lei di solito lo faccio con gli occhi dell'amore 😍 e non sono obiettivo. "Familia" però è come le serie Netflix più riuscite: ha un'ispirazione nazionale, in questo caso cubana, ma un respiro internazionale.

 


#3 Wet Leg "Wet Leg"

Il disco indie-rock dell'anno. L'album di debutto del 2022 da non perdere. La next big thing della scena musicale alternativa mondiale.

Potete credere all'hype e pure a me, oppure no. Io comunque fossi in voi un ascolto alle Wet Leg lo darei. Oltre al singolone "Chaise Longue" c'è di più e il loro primo omonimo album suona alla grande dall'inizio alla fine. Soltanto il tempo ci dirà se sarà destinato a essere ricordato come "Is This It" degli Strokes o "Whatever People Say I'm, That's What I'm Not" degli Arctic Monkeys, comunque era da tempo che non si sentiva un esordio rock'n'roll così fresco e rigenerante.

 


#2 King Hannah "I'm Not Sorry, I Was Just Being Me"

Se vi piace PJ Harvey, e non vedo motivi razionali per cui non vi debba piacere, con i King Hannah andate sul sicuro. La cantante di questo duo britannico ha infatti una voce che ricorda proprio quella di PJ. Detto questo, i King Hannah hanno un suono loro, molto personale, ipnotico, che ti cresce dentro ascolto dopo ascolto. Il loro album di debutto vi si insinuerà nel cuore e nella testa, fino a che non potrete più farne a meno.

Sono loro il nuovo gruppo di culto del 2022?
Mi sa tanto di sì.

 


#1 Fontaines D.C. "Skinty Fia"

Un album importante, forte, ispirato, d'impatto, ma anche ostico e difficile da penetrare. Questa è l'impressione che ho avuto dal primo ascolto del terzo atteso album degli irlandesi Fontaines D.C..

Un disco emozionante, che ci mette un po' ad arrivare, ma arriva, eccome. Questa è l'impressione che ho avuto con gli ascolti successivi, ed è questa la cosa più importante. Un lavoro ossessivo, da ascoltare in maniera ossessiva, che poco a poco rivela tutta la sua impressionante bellezza e grandezza.

L'unica cosa che sembra ancora mancare ai Fontaines D.C. è la hit capace di conquistare il grande pubblico. Un pezzo come "Love Will Tear Us Apart" per i Joy Division, "Smells Like Teen Spirit" per i Nirvana o "Creep" per i Radiohead, giusto per citare altri gruppi che non hanno mai fatto della ricerca del successo a tutti i costi la loro missione primaria.

"Skinty Fia" (titolo che riprende una vecchia imprecazione irlandese) è l'album destinato a consacrarli definitivamente tra la critica e i nerd musicali, ma probabilmente non ancora quello in grado di farli diventare un gruppo di massa. E forse, per i nerd musicali come me che possono continuare a coccolarseli tutti per loro, è meglio così.

 



Guilty Pleasure
Sangiovanni

L'anno scorso bollavo Sangiovanni come il re, o meglio il principino dei bimbiminkia. 🤴
Quest'anno mi ritrovo a cantare la sanremese "Farfalle" 🦋 e a gradire, moderatamente ma pur sempre a gradire, il suo album d'esordio "Cadere Volare", così come anche il singolo realizzato in collaborazione con Mecna e Coco (chiunque essi siano) e pure il suo nuovo pezzo "Scossa", che accompagna il trailer della stagione finale di Summertime (giusto per rimanere in tema di guilty pleasure).
Grazie Sangio, la mia trasformazione in un bimbominkia può insomma definirsi completata. 👍

 


Cotta del mese
Matilda Mann

Direttamente da Londra, una nuova cantautrice che affascina per la sua musica indie-pop diretta e per il neo sul suo faccino. Ne sentiremo parlare ancora, I think. O almeno è probabile che ne sentirete parlare ancora qui su Pensieri Cannibali.

 


Live del mese
Billie Eilish ft. Damon Albarn @Coachella

Damon Albarn che sbuca fuori durante l'esibizione di Billie Eilish al Coachella è stata la sorpresa di Pasqua più bella di sempre.

"Damon ha cambiato la mia vita in molti modi e ha cambiato la mia visione di ciò che la musica, l'arte e la creatività potrebbero essere", ha detto Billie presentandolo sul palco, ed è la stessa identica cosa che potrei dire anch'io. Se solo mi esibissi al Coachella insieme a lui.

 


Tappi per le orecchie Award
Pink Floyd feat. Andriy Khlyvnyuk of Boombox "Hey Hey Rise Up"

Hey hey, i Pink Floyd sono tornati con un singolo in supporto del popolo ucraino. Nobile l'intento, ai limiti dell'inascoltabile il risultato. Era dal 1994 che non proponevano della musica nuova e certo che in appena 28 anni potevano anche comporre qualcosa di leggermente migliore di 'sta roba.

 


Non è una canzone, ma un inno alla stonatura Award
Jovanotti, Sixpm "I Love You Baby"

A me Jovanotti piace anche, o se non altro non mi dispiace troppo. Il suo nuovo singolo "I Love You Baby" è però una dura prova di resistenza. Va bene voler sdoganare la stonatura, Lorenzo, ma così non è un po' troppo?





9 commenti:

  1. Io sentirei in ogni momento della giornata Yesterday. Beatles per sempre.
    Il testo mi commuove più della musica:

    Ieri
    Yesterday

    Tutti i miei guai sembravano così lontani
    All my trouble seemed so far away

    Ora sembra che siano qui per restare
    Now it looks as though they're here to stay

    Oh, io credo nel passato
    Oh, I believe in yesterday
    All'improvviso
    Suddenly

    Non sono la metà dell'uomo che ero
    I'm not half the man I used to be

    C'è un'ombra che incombe su di me
    There's a shadow hanging over me

    Oh, ieri è arrivato all'improvviso
    Oh, yesterday came suddenly
    Perché sia ​​dovuta andare, non lo so
    Why she had to go, I don't know

    Non direbbe
    She wouldn't say

    Ho detto qualcosa di sbagliato
    I said something wrong

    Ora desidero ieri
    Now I long for yesterday
    Ieri
    Yesterday

    L'amore era un gioco così facile da giocare
    Love was such an easy game to play

    Ora ho bisogno di un posto dove nascondermi
    Now I need a place to hide away

    Oh, io credo nel passato
    Oh, I believe in yesterday
    Perché sia ​​dovuta andare, non lo so
    Why she had to go, I don't know

    Non direbbe
    She wouldn't say

    Ho detto qualcosa di sbagliato
    I said something wrong

    Ora desidero ieri
    Now I long for yesterday
    Ieri
    Yesterday

    L'amore era un gioco così facile da giocare
    Love was such an easy game to play

    Ora ho bisogno di un posto dove nascondermi
    Now I need a place to hide away

    Oh, io credo nel passato
    Oh, I believe in yesterday
    Fonte: Musixmatch
    Compositori: Paul Mccartney / John Lennon
    Testo di Yesterday © Mpl Communications Inc
    Feedback


    RispondiElimina

  2. HELLO EXCELLENT BLOG! I WOULD LIKE TO THANK FOR THE EFFORTS YOU HAVE MADE IN WRITING THIS POST. I AM HOPING THE SAME BEST WORK FROM YOU IN THE FUTURE AS WELL. I WANTED TO THANK YOU FOR THIS WEBSITES! THANKS FOR SHARING!
    고스톱

    RispondiElimina
  3. I REALLY LIKE THE MANY BLOGPOSTS, I SERIOUSLY LIKED, I WANT DETAILS ABOUT IT, SINCE IT IS RATHER WONDERFUL., THANKS 스포츠토토

    RispondiElimina
  4. I ENJOY EACH OF THE PERFORM THAT YOU HAVE PLACED INTO THIS. I AM SURE THAT YOU WILL BE MAKING A REALLY USEFUL PLACE. I HAS BEEN ADDITIONALLY PLEASED. GOOD PERFORM!
    일본야동

    RispondiElimina
  5. EVERYTHING IN THIS POST CONTAINS TRULY FACTS. YOUR WEBSITE IS VERY VALUABLE. THANKS FOR SHARING.
    토토사이트

    RispondiElimina
  6. Incredibile.. a partire da Gus 6 commenti fuori tema.. compreso il mio ovviamente.. ahahah

    RispondiElimina
  7. Comunque salvo Matilda e pure Jovanotti, oltre ai Gorillaz, ovviamente.. il resto è un pianto su tutta la linea.. THANKS FOR SHARING!!

    RispondiElimina
  8. Fuori tema potrei aggiungere Dua Lipa ( senza cellulite) che balla, ma non canta, perché guasterebbe tutto.

    RispondiElimina
  9. Ah, Damon! Leggermente in imbarazzo su quel palco, ma sempre un bel vedere e un bel sentire. Grazie a te e grazie a Billie per il regalo.
    Mi preoccupo per la tua parte bimbominkia in forte (de)crescita, fortuna che tiri fuori degli album indie rock tutti da scoprire con cui passerò le prossime passeggiate :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com