martedì 5 aprile 2011

Ti faccio un ass così

Kick-Ass
(USA, UK 2010)
Regia: Matthew Vaughn
Cast: Aaron Johnson, Christopher Mintz-Plasse, Chloe Moretz, Lyndsy Fonseca, Mark Strong, Nicolas Cage, Clark Duke, Evan Peters, Xander Berkeley, Sophie Wu
Tratto dal fumetto di: Mark Millar e John Romita Jr.
Genere: supereroi senza superpoteri
Se ti piace guarda anche: Scott Pilgrim vs. The World, Spider-Man, Heroes, Misfits, Kill Bill

Trama semiseria
Nonostante tutti i fumetti e i film, nessuno nella vita reale ha mai provato a essere un supereroe. E ci sarà anche un motivo… ma questo non importa al giovane Dave, un ragazzo non cool ma nemmeno particolarmente sfigato che decide di comprare una tutina verde su Internet e diventare Kick-Ass. Il suo primo tentativo da eroe fallisce miseramente in ospedale, con il secondo però gli va meglio: un tizio infatti lo filma mentre si prende a botte con dei cattivoni e il filmato ottiene più visualizzazioni su YouTube di “Friday” di Rebecca Black. Tutto il mondo a questo punto si chiede: ma kick-asso è?

Recensione cannibale
Kick-Ass è uno degli esempi più limpidi del ritardo (anche mentale) della distribuzione italiana e in generale dell’Italia rispetto al resto del mondo. Uscito negli USA (ma anche in Kazakistan) un anno fa, erano già mesi che l’avevo visto in lingua originale però avevo deciso di aspettare a parlarne in occasione dell’uscita italiana. Poi sono passati i giorni, le settimane, i mesi e il film arriva solo ora, alla buon ora. Ho colto così l’occasione per riguardarmelo in italiano, ché tanto è bello divertente, però mi sono chiesto: “Ma perché tutto questo ritardo?” Pare che il motivo scatenante sia stato il fatto che il film contiene scene troppo violente con protagonista una bambina, una cosa che può scandalizzare giusto nel paese dove le minorenni devono andare ad Arcore se vogliono assicurarsi un futuro decente ma non possono comparire in film violenti. Robe che nemmeno in Kazakistan…

Venendo al film è per me un quasi cult. Tra gli elementi che lo renderebbero un cult assoluto c’è una sceneggiatura scoppiettante, magari non del tutto originale ma in grado di riprendere i modelli supereroistici recenti di Spider-Man o Heroes e riproporli in una chiave ancora più aggiornata, ironica e cattiva.
Assolutamente cult i due personaggi principali: Kick-Ass, interpretato dal promettentissimo Aaron Johnson, è un medioman, anzi un medioboy che non viene morso da un ragno o “fulminato” dai superpoteri come i protagonisti di Misfits, bensì decide di sua spontanea volontà di diventare un eroe; Hit Girl poi è già un mito assoluto, una ragazzina cresciuta dal padre con l’ideale di una vendetta kill-billiana e a suon di proiettili sparati in pancia come neanche in Gomorra, una piccola eroina cazzutissima che è la marcia in più nonché la vera kick-ass del film. E Chloe Moretz che la interpreta a 14 anni è già una delle star più lanciate di Hollywood.
Niente male anche il resto del cast con il mitico McLovin’ di Suxerbad, la gnoccolona di turno (Lyndsy Fonseca, vista anche in Hot Tube Time Machine, Desperate Housewives e la nuova serie Nikita) e un Nicolas Cage che è meglio rispetto ai suoi standard ma è pur sempre Nicolas Cage. Tra l’altro Cage ha finalmente realizzato un suo sogno: quello di prendere parte a una pellicola fumettosa, lui che ha persino rovinato la vita al figlio chiamandolo Kal-El, ovvero il nome kryptoniano di Superman. E stic-ass.

Altro punto di forza del film è una dose insensata di ultraviolenza in grado di esaltare tanto Quentin Tarantino quanto Alex DeLarge, cosa che rende le scene di combattimento molto più cruente e quindi spettacolari di quanto siamo abituati a vedere in molte altre edulcorate pellicole hollywoodiane del genere. Super anche la colonna sonora, con tra gli altri Primal Scream, Prodigy, Ennio Morricone, Elvis e Joan Jett frullati tutti insieme allegramente.

Perché allora l’ho definito solo un quasi cult, a parte il fatto che sono un incontentabile bastardo? Beh, perché comunque perde il confronto fumettistico con una pellicola recente simile e un cult al 100% come Scott Pilgrim vs. The World, in grado di essere più inventiva da un punto di vista registico e visivo. E poi perché alcune parti della storia non sono del tutto convincenti; mi riferisco in particolare ai cattivi, capitanati dal solito boss mafioso italo-americano stereotipato che non regge minimamente al fianco di personaggioni come Kick-Ass e Hit Girl.
Niente di irrimediabile, comunque, e anzi per una volta aspetto più che fiducioso il sequel. Nonostante la pellicola non abbia riscosso un successo travolgente al box-office, si è comunque rivelata un piccolo fenomeno e quindi il numero 2 è già in cantiere. Se di solito preferisco che non vengano realizzati, in questo caso credo che un secondo episodio potrebbe risultare ancora più divertente e spettacolare del primo.
E sono sicuro che ci prenderà ancora di più a kick nell’ass!
(voto 7/8)

Personaggio cult: Hit Girl (Chloe Moretz)

11 commenti:

  1. Davvero un film molto divertente e strombazzante. Ottimo con frittatone di cipolle, birra e... ;)

    RispondiElimina
  2. Vi dirò... questo film è geniale a dir poco

    RispondiElimina
  3. Ciao, vuoi vincere 50euro da spendere da H&M?
    Vieni nel mio blog e partecipa al concorso (completamente gratuito e facile). Un bacio

    http://serenosekai.blogspot.com/2011/04/volete-vincere-una-gift-card-da-50-euro.html

    RispondiElimina
  4. Concordo con la tua recnsione, sia sul probabile ritardo, sia per aver definito questo film un quasi cult.

    RispondiElimina
  5. Sia il trailer che la tua recensione mi hanno quasi convinta, devo solo riuscire a superare la mia idiosincrasia verso Nicolas Cage ed il suo parrucchino O_o

    RispondiElimina
  6. Per un terzo del film ho pensato che mi sarei annoiata a morte, ma poi mi sono ricreduta!! Ho letteralmente adorato la "piccola" Hit Girl, la cui interprete ha un visino degno di un'odierna icona del cinema (tipo Scarlett Johansson) e promette davvero bene per le doti che ha mostrato in questo film! Ma anche Dave mi ha piacevolmente stupito, riuscendo ad assumere un certo fascino, anche senza il costumino verde: una buona resa dell'evoluzione del personaggio. Divertente e coinvolgente, specie nella scena psichedelica della sparatoria con la bellissima musica di sottofondo... E così alla fine, avrei tanto voluto vedere subito il seguito!! ;)

    RispondiElimina
  7. Ho letto il fumetto in italiano (va be', non è cartacea la mia versione xD) e mi è piaciuto abbastanza, aspetto da quest'estate l'uscita in Italia del film. x.x
    Finalmente è arrivato, spero che la visione non mi lascerà delusa.

    RispondiElimina
  8. Filmetto carino e divertente, dovrei rivederlo.

    RispondiElimina
  9. Tra le pellicole tratte da fumetti, è sicuramente una delle più divertenti e meglio riuscite, oltre al fatto che Hit Girl è una bomba.

    Per il resto, siamo antagonisti anche qui: io l'ho preferito, nonostante il valore di entrambi, a Scott Pilgrim.

    RispondiElimina
  10. sembra proprio che vale la pena di vederlo... lo farei comunque poiché guardo tutti i film con Nicholas Cage!

    RispondiElimina
  11. Quello e' il mio film dell'anno!!!

    You just contact the mayor's office. He has a special signal he shines in the sky; it's in the shape of a giant cock.

    O la faccia che fa il padre quando lei gli dice che vuole una Bratz???

    Scusate ma sono una ignorante amante di effetti speciali, esplosioni e mazzate.

    Terpenzio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com