sabato 7 maggio 2011

La scorciatr*ia

The shortcut
(USA 2009)
Regia: Nicholaus Goosen
Cast: Andrew Seeley, Shannon Woodward, Dave Franco, Katrina Bowden, Josh Emerson, Raymond J. Barry, William B. Davis, Nicholas Elia
Genere: teen-horror
Se ti piace guarda anche: Forget me not, All the boys love Mandy Lane, And soon the darkness

Trama semiseria
1945. In un bosco, un tipo vuole farsi una tipa prima di partire per la Guerra, ma lei non ci sta, lui quasi la stupra, poi arriva un bimbo inquietante e la ammazza. What the fuck?
Stacco al presente. Un ragazzino viene spinto dai suoi amichetti a tornare a casa passando per la scorciatoia nel bosco, un posto in cui vive un vecchio inquietante. Il ragazzino nel bosco trova un cane brutalmente dissanguato, lo dice al fratello adolescente e lui insieme agli amici cercherà di far luce sulla misteriosa vicenda. Sarà un altro massacro di teenagers?
Ho paura di sì.
Bene.

Recensione cannibale
C’è una scorciatoia in mezzo al bosco che se la prendi ci metti un paio di minuti in meno per tornare a casa, ma il problema è se la prendi non sai nemmeno se ci tornerai mai a casa. Vivo. Vale davvero la pena di correre un rischio del genere soltanto per non fare la figura della mammoletta e per non farsi gridare dietro “Fifoneee, Fifoneee”?
Certo che sì.
In una classica stereotipata cittadina inquietante americana, è dai tempi della World War II che a percorrere tale scorciatoia si rischia la vita, ma nonostante questo ci sono ancora bambini e teenagers che la prendono per sfidare la sorte. D’altra parte l’attrazione per la paura e il mistero è troppo forte, così come la tentazione di vedere film di questo tipo, nonostante poi molto prevedibilmente non si riveleranno così imprescindibili.

Se la colonna sonora non è particolarmente figa, e questo è un difetto mica da poco, tra le cose da segnalare ci sono i giovani attori: Dave Franco, il fratellino di James Franco che ha una faccia troppo da pirla e fa morir dal ridere al solo vederlo, un po’ lo stesso effetto che mi fa Matt LeBlanc (l’ex Joey Tribbiani di Friends), e soprattutto la super gnoccolona bionda di turno che risponde al nome di Katrina Bowden e potrebbe essere la nuova “scream queen” erede di Amber Heard, ormai già proiettata verso altri lidi hollywoodiani. Per intanto la rivista americana Esquire Magazine ha già incoronato Katrina come donna più sexy del mondo per questo 2011. Mica scemi, loro.
Da tenere d’occhio anche Shannon Woodward, che sembra la sorellina minore di Rose Byrne (la protagonista della serie Damages), mentre il protagonista Andrew Seeley è quello del lotto di attori a passare più anonimo.

The Shortcut è il tipico teen-horror di medio livello, non troppo violento, non troppo pauroso, non troppo estremo; guardabile ma nulla più. L’unica particolarità che vagamente lo contraddistingue sta nel presentare qualche flashback degli anni ‘40/’50, ma non aspettatevi chissà quale ricostruzione storica o quale riflessione sulla seconda guerra mondiale. Niente di tutto questo, solo un pretesto narrativo per presentarci una vicenda famigliare piuttosto angosciante dal passato, in cui sbuca fuori anche “l’uomo che fuma” di X-Files. Per il resto siamo in pieno territorio teen, con dialoghi nemmeno tremendi, ma nemmeno alcuna sorpresa imprevista. La storia scivola infatti tra un mistero che non crea grossa suspence, qualche amoretto adolescenziale inserito giusto per rendere l’insieme un poco più interessante e un finale che vorrebbe essere shock, ma invece suscita al massimo un sorrisino.

Lo so che guardando il film vi chiederete come mai tutti questi personaggi debbano per forza avventurarsi per questa scorciatroia misteriosa, però se capitasse a voi vi toccherebbe fare lo stesso. Altrimenti siete solo dei fifoniii, fifoniii!
(voto 6)

9 commenti:

  1. lo trovate qui
    http://www.italianshare.net/forum/index.php/topic,399288.0.html

    e qui
    http://italia-film.com/film-thriller/14351-the-shorctu-2009-subita-film-streaming-videoweed.html

    RispondiElimina
  2. Beh dai, non male! L'ho preferito a "Forget me not". Gli unici due difetti sono: che ci mette troppo tempo a ingranare, e il ridicolo doppio finale. Però la storia era abbastanza originale e affascinante ;)

    RispondiElimina
  3. Cannibale, ma quando la smetti con questi teen horror da due soldi? ;)

    RispondiElimina
  4. così di primo acchito mi sembra una cazzata... e considerando che se piace questo si dovrebbe guardare All the Boys Love Mandy Lane e And soon the darkness mi sta che stavolta passo!

    Amber Heard ha già bisogno di un erede?

    RispondiElimina
  5. *alan parker
    io ho preferito leggermente forget me not, più onirico..

    *mr. ford
    quando tu la smetterai con le tamarrate action d'altri tempi :D

    *frank manila
    mandy lane e and soon the darkness sono decisamente superiori, quindi fai te...
    amber heard ormai è proiettata verso l'olimpo hollywoodiano, e in ambito teen horror poi le attrici invecchiano in fretta :)

    RispondiElimina
  6. mi pare di capire che non deve essere un granchè, ma la cura che hai avuto nel fare la recensione dimostra che in fondo, in fondo ti sia piaciuto... o no?

    RispondiElimina
  7. Perdindirindina! questo film non l'ho visto... eppure il genere horror di medio livello fa proprio per me... non mi spavento troppo e non sono nemmeno troppo noiosi... insomma un modo per passare il tempo...
    su sky non me lo hanno trasmesso ... mi sa che lo devo noleggiare !!!

    RispondiElimina
  8. *marisa
    beh sì, sono appassionato del genere e questo poi si fa guardare..

    *pupottina
    non è ancora uscito in italia, quindi per il momento lo trovi solo su internet sottotitolato

    RispondiElimina
  9. Ciao, sono Giuseppe, autore del blog cervelliamo http://cervelliamo.blogspot.com
    Effettuando ricerche in rete ho notato il tuo blog e volevo chiederti se vuoi collaborare scrivendo articoli anche su cervelliamo.
    Ci sono tante categorie su cui orientarsi e si può scrivere su uno o più argomenti.
    Facciamo una media di 3000 pagine viste al giorno e, man, mano, andiamo a crescere.
    Potrai utilizzare Cervelliamo come secondo blog, divulgare informazione con l'opportunità di guadagnarci su con il sistema adsense di google, facile, meritocratico e sicuro.
    Siamo presenti nei maggiori network della rete, siamo su google news, la fan page su facebook con più di 1550 persone, quello quello che scrivi, sarà letto sicuramente da qualcuno.
    Se ti piace l'iniziativa, conoscere il team, migliorare insieme, non esitare a contattarmi, sia per email o direttamente su facebook al mio indirizzo personale.
    http://www.facebook.com/cervelliam0
    Ti aspetto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com