giovedì 23 maggio 2013

BROADCHURCH, LACRIME VIRILI



Broadchurch
(stagione 1)
Rete britannica: ITV
Rete italiana: non ancora arrivata
Creata da: Chris Chibnall
Cast: David Tennant, Olivia Colman, Jodie Whittaker, Andew Buchan, Jonathan Bailey, Vicky McClure, Arthur Darvill, Charlotte Beaumont, Adam Wilson, Joe Sims, David Bradley, Simone McAullay, Tanya Franks
Genere: ragazzina scomparsa  ragazzino scomparso
Se ti piace guarda anche: The Killing, Il sospetto, Les Revenants

E mi sento come chi sa piangere, ancora alla mia età, e ringrazio sempre chi sa piangere di notte alla mia età,” cantava Tiziano Ferro, poco tempo prima di dichiarare di essere gay.
Okay, forse questa non è la citazione più adatta… Riproviamo.

Boys don’t cry,” cantava Robert Smith dei Cure.
Boys don’t cry, un cazzo, caro Robert. I boys piangono eccome.
E allora mi sa tanto che nemmeno questa è la citazione più adatta, quindi ci rinuncio e vado subito al sodo. Provate a vedere Broadchurch e a non piangere, o perlomeno a non farvi venire i lucciconi agli occhi, insensibili cattivoni che non siete altro.
Non pensate però subito male. Broadchurch non è una serie triste. Non un triste deprimente di quelli che preferiresti essere andato a un rosario. Più che altro si tratta di una serie molto emotiva. Di quelle che ti fanno venire i brividi. Brividi di paura. Era da parecchio tempo che non vedevo qualcosa che mi angosciasse tanto. E soprattutto fa venire brividi di emozione. Quelli che si provano perché magari ha appena piovuto ed è una serata frescolina, oppure perché si sta guardando qualcosa in grado di toccare delle corde davvero delicate.

"30 sterline al giorno per un ombrellone e due lettini?
Portatemi via che li ammazzo!"
La vicenda quivi narrata è di quelle classiche, con una variante: rispetto a Twin Peaks, The Killing, Amabili resti, Yara, Sarah eccetera, la tragedia in questo caso non riguarda una ragazzina, bensì un ragazzino ucciso. Un bambino di 11 anni. Il suo corpicino senza vita viene ritrovato su una spiaggia. Chi l’avrà ammazzato? I famigliari? Qualcuno a lui vicino? Un pazzo serial killer? I zingari?
Non lo sappiamo. O, meglio, io lo so. All’inizio non lo sapevo, ma dopo aver visto tutta la prima stagione, lo so. Cosa non scontata. Al termine della season vi assicuro che si ha una risposta al giallo, senza dover aspettare anni come nel caso di Pretty Little Liars, che dopo 3 stagioni, siamo ancora lì come dei babbi ad attendere che ci rivelino chi ha ucciso Alison DiLaurentis. Cosa che ATTENZIONE INIZIO SPOILER SU PRETTY LITTLE LIARS magari non succederà nemmeno, visto che forse Alison non è mai manco morta FINE SPOILER SULLE PRETTY LITTLE ZOCCOLAS).

"Mannaggia, mi son dimenticata il cappellino. Adesso mi prendo una scottatura..."
Nonostante in questo caso la vicenda riguardi un ragazzino anziché la solita ragazzina scomparsa, non si tratta di niente di troppo nuovo rispetto ad altri thriller. La prima puntata mi era piaciucchiata, ma non mi aveva convinto del tutto. E nemmeno la seconda, la terza e la quarta. Alla quarta mi ero persino preso una pausa di riflessione.
Dopo qualche tempo ho deciso di riprendere la visione e, dal quinto all’ottavo episodio ho dovuto fare una full immersion per scoprire come andava a finire.
Era da un sacco di tempo che un thriller non mi suscitava una tale curiosità. Io amavo il genere thriller, una volta. Da bambino. Il silenzio degli innocenti e Twin Peaks sono per me le più fondamentali tra le visioni fondamentali. Negli ultimi tempi ho invece fatto davvero una fatica del diavolo a trovare dei gialli anche solo di un livello lontanamente paragonabile a quelli. Sì, c’era stata la serie The Killing, davvero niente male, anche se lì il caso l’hanno tirato parecchio per le lunghe, donandoci una risoluzione solo dopo due stagioni.
Dalla seconda metà di season in poi, Broadchurch è riuscito invece a catturarmi come nessun altro thriller recente. Una volta che entri nel clima teso, cupo, inquieto molto British della serie, ti trovi anche tu su quella spiaggia. Davanti a quelle onde, insieme alla splendide musiche composte dall'amichetto dei Sigur Ros Ólafur Arnalds, e tutto ciò che vuoi sapere è quello che vogliono sapere i due detective splendidamente interpretati da David Tennant e Olivia Colman: chi è stato? Chi ha ucciso il piccolo Danny? Perché l’ha fatto?
IO DEVO SAPEREEEEEEEEEEEEEEE

"Confermo ciò che tutti sospettavano: sono stati i zingari."
Questo è l’effetto che un thriller deve provocare. Questo, o magari anche una reazione un filo meno isterica, che altrimenti c’è bisogno di riaprire i manicomi.
Broadchurch è un thriller dal ritmo in crescendo, che sa come piazzare i colpi di scena al punto giusto, ti indirizza in una direzione e poi ti spiazza, sa sorprendere, stupire quando meno te lo aspetti e colpire al cuore.
E sa far piangere.
Dopo aver visto questa serie, seguitissima nel Regno Unito, persino i Cure si sono dovuti ricredere e reincidere il loro celebre pezzo: boys cry. I ragazzi piangono. E se non piangete guardando questa serie siete degli insensibili cattivoni e provo pena per voi e mi fate piangere
UEEEEEEEEEEEEEE’
(voto 8+/10)

P.S. Broadchurch avrà una seconda stagione. Di quale caso tratterà, non è dato sapere. Ma io voglio sapere.
IO DEVO SAPEREEEEEEEEEEEEEEE



16 commenti:

  1. Ma allora la recupero, se anche tu la consigli allora è imperdibile! :)

    RispondiElimina
  2. Seguo già tantissime serie, questa posso solo aggiungerla all'infinita lista delle cose che devo recuperare. Voglio dei cloni che proseguonano la mia carriera universitaria e lavorativa, mentre io mi dedico a film, telefilm e musica. :D
    Baingiu

    RispondiElimina
  3. Meravigliosa serie. Mi dispiace solo che al settimo è chiaro come il sole chi ha eseguito il misfatto, ma in compenso la storia è costruita divinamente.
    Sto trepidando per BC2 ma anche per the killing... hypehypehypehype...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ps: La serie sfoggia un comparto fotografia da mozzare il fiato!

      Elimina
  4. a che episodio hai capito il colpevole? io 5 minuti dopo il season finale ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah
      io solo quando l'hanno svelato, prima avevo puntato su un altro...

      Elimina
    2. eheh questo è un gran punto a loro favore!

      Elimina
    3. Ma insomma tutti avete capito chi é stato e allora ditelo!!!mi sono persa le ultime 2 puntate e ricapitolando:il bambino figlio della detective ha il cellulare della vittima .
      ché ?la donna bionda mente e perseguita l'amico(e dipendente)di famiglia.chi dei 3?e il movente ?se rispondete prima dellq messa in onda di stasera bhe tanx
      .

      Elimina
  5. Sono mesi che lo vedo pubblicizzato sulla pagina FB di David Tennant (per il quale ho un debole che non ti dico!). Devo vederlo!!

    RispondiElimina
  6. Capito capito... segno e recupero!

    RispondiElimina
  7. Comunque potevi spendere due paroline in più sulla mostruosità di Tennant *modalità fangirl qui* XDDD Detto questo... serie fantastica. Come hai detto molto emozionante, che colpisce proprio nel vivo. Anche io avevo iniziato un po' così, dubbiosa diciamo, invece poi è stato un susseguirsi di emozioni. Non vedo già l'ora che ci sia la seconda stagione *-*

    RispondiElimina
  8. Mi sono persa la puntata del 19-05-2014. Co e posso recuperarla?

    RispondiElimina
  9. E quando comincia la seconda stagione su giallo?

    RispondiElimina
  10. Mi sono persa la puntata del 19-05-2014. Co e posso recuperarla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la puntata in italiano non so come puoi recuperarla, ma in rete trovi facilmente tutti gli episodi in inglese con sottotitoli italiani.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com