lunedì 30 dicembre 2013

I MIGLIORI FILM 2013 DI PENSIERI CANNIBALI, TOP 10



Il momento più atteso da tutto il mondo è arrivato.
Justin Bieber che si ritira?
No, quella purtroppo era solo una bufala. O forse no, non si è ancora capito.
Il momento davvero più atteso a cui mi riferisco è la Top 10 dei film più amati quest'anno sul qui presente blog Pensieri Cannibali negli ultimi 12 mesi.
Prima, rivediamoci tutti insieme le posizioni dalla 40 alla 31, quelle dalla 30 alla 21 e quelle dalla 20 alla 11.
E già, che ci siamo, ricordiamo i vincitori del titolo di miglior pellicola di Pensieri Cannibali degli anni passati:

2009 - (500) giorni insieme
2010 - Amabili resti
2011 - Il cigno nero
2012 - Un sapore di ruggine e ossa

Fatto?
Ora via alla Top 10 del 2013.

P.S. Queste scelte sono del tutto soggettive e discutibili.

P.P.S. Certo che però sono anche delle scelte dannatamente splendide!

10. Bling Ring
"Andiamo a svaligiare le case di Paris Hilton e Audrina Patridge!"
"Le case di chiiiiiiiii?"

Trama semiseria
Un gruppo di ragazze più un ragazzo chiaramente gay per combattere la noia decidono di rapinare le ville dei VIPs in quel di Hollywood. Alla fine delle riprese della pellicola, la regista Sofia Coppola s'è ritrovata con la casa svuotata.
Fuggiti dall'altra parte del mondo, i protagonisti del film le hanno mandato un SMS: "Grazie tante per l'idea, babbea!".

Pregi
- Sofia Coppola in queste storie di vuoto esistenziale teen ci sguazza e qui ce ne offre un'ulteriore dimostrazione. E, piaccia o meno, i ggiovani d'oggi non sono tutti così, ma sono anche così.
- Colonna sonora fenomenale capace di mixare con stile indie-rock e hip-hop.
- Emma Watson. Con la lingua di fuori.
- Emma Watson. Con un palo da lap dance.
- Emma Watson.
- Ho già menzionato Emma Watson? Al di là di EMMA WATSON, ci sono pure un'ottima Taissa Farmiga e le rivelazioni Claire Julien, Katie Chang e Israel Broussard.

Difetti
Sofia Coppola a questo giro è apparsa più distaccata del solito nei confronti dei suoi personaggi. Colpa più dei superficiali personaggi, ispirati a una storia vera, che sua.

Personaggio cult
La lingua di Emma Watson

9. La grande bellezza
Roma, nun fa' la stupida stasera. So' 50 anni che te lo dico!

Trama semiseria
Jep Gambardella è un giornalista di intrattenimento e gossip. Da quando il suo "collega" Cannibal Kid ha aperto Pensieri Cannibali, il suo blog ha cominciato però a perdere visite e così Jep si è consolato andando a un sacco di feste dove vengono suonate tante belle canzoni come "Mueve la colita" e "Far l'amore". È questa musica la grande bellezza a cui si riferisce il titolo.

Pregi
- Se Fellini facesse oggi La dolce vita, probabilmente non ne uscirebbe qualcosa di tanto distante...
- Al di là dei contenuti del film, il modo in cui Paolo Sorrentino gira è davvero grande. Per una volta abbiamo un italiano di cui essere fieri nel mondo.
- Non che ci andasse molto, ma questo è nettamente il film italiano migliore dell'anno. Tra quelli che ho avuto il coraggio e la pazienza di vedere, almeno. Sì, sono razzista nei confronti degli italiani, e allora?
- Carletto Verdone, mitico.
- Sabrina Ferilli quando gira con registi validi come Sorrentino o Paolo Virzì dimostra di essere una discreta artigggiana della qualità (cinematografica).
- Toni Servillo. Ormai una delle (poche) garanzie del nostro cinema.
- L'eccellente uso della colonna sonora, con pezzi mostruosi trasformati (quasi) in sinfonie.
- Serena Grandi apparizione horror dell'anno.
- Il film fotografa bene la situazione attuale del nostro paese e dove sta andando. Da nessuna parte.

Difetti
- Vabbè che siamo a Roma, ma il cameo di Antonello Venditti non si poteva evitare?
- Nella rappresentazione del Sacro e del Profano, Sorrentino filma alla grande il secondo, mentre gli riesce un po' meno bene il primo.
- La parte finale. La grande bellezza poteva essere un capolavoro, ma le scene conclusive dedicate al personaggio della Santa simil Madre Teresa glielo impediscono.

Scene cult
Le feste trash sulle note di "Far l'amore" e "Mueve la colita"

8. Zero Dark Thirty
AAA bin Laden cercasi. No perditempo

Trama semiseria
Jessica Chastain vuole catturare Osama bin Laden per dargli una bella sculacciata e alla fine ci riesce. Il suo prossimo obiettivo adesso è farla pagare a Jennifer Lawrence per averle sottratto l'Oscar 2013 come migliore attrice protagonista. Attenta, Jennifer, che quando Jessica si mette in testa una cosa è difficile fermarla!

Pregi
- Jessica Chastain. Ma quanto tanto è brava?
- Dopo essersi fatto bagnare il naso dalla televisione che ha tirato fuori 24 e Homeland, il cinema americano ha finalmente risposto con un film terroristico post-11 settembre degno dei colleghi del piccolo (ma mica tanto) schermo.
- La parte conclusiva che, nonostante si poteva già immaginare come andasse a finire la vicenda, è di grande impatto ed è costruita in maniera magistrale dall'ottima Kathryn Bigelow, la migliore regista action in circolazione.

Difetti
Qualche momento di leggero calo della tensione e del ritmo nella parte centrale del film.

Attrice cult
Jessica Chastain

7. Sugar Man
Più famoso di Gesù (in Sud Africa, almeno)

Trama semiseria
Rodriguez è un cantautore di grande talento, ma il suo manager non sa bene come vendere la sua musica e il suo personaggio. Fino a che Miley Cyrus non decide di portarlo in tour con sé, se lo limona sul palco e così Rodriguez finisce sulla bocca non solo dell'ex Hannah Montana ma di tutto il mondo.

Pregi
- È un documentario, ma racconta una storia che non ha nulla da invidiare a quelle dei film di fiction. Anzi.
- Rodriguez è diventato il mio nuovo idolo musicale, nonché modello esistenziale.
- La colonna sonora, composta da soli pezzi di Rodriguez, è stupenda.
- È la pellicola che mi ha fatto commuovere di più quest'anno.

Difetti
Nonostante il successo della sua musica in Sud Africa e nonostante l'Oscar di miglior documentario vinto quest'anno dal film, Rodriguez continua a essere sconosciuto ai più. Ma questo è un difetto del mondo.

Canzone cult
Tra le tante, il momento più toccante nel film è quello legato a "Cause"

6. Frances Ha
Frances Hipster

Trama semiseria
Frances è una di quelle tipe che se incontri nella vita di tutti i giorni pensi: "Ma questa è scema. Scema forte, anche."
E invece se la vedi in un film non puoi fare a meno di innamorartene.

Pregi
- La Frances interpretata da Greta Gerwig è l'idola dell'anno.
- Splendidi gli omaggi alla nouvelle vague nello stile registico e di sceneggiatura, nella fotografia in b/n (che omaggia pure Manhattan di Woody Allen) così come anche nella colonna sonora.
- E a proposito della colonna sonora, dico solo: "Modern Love" di David Bowie. Tra l'altro un uso di David Bowie eccellente e non alla ca**o di cane come in Educazione siberiana di Gabriele Salvatores.
- Quella raccontata in Frances Ha è la storia d'amore forse più bella, di certo più originale dell'anno. Anche perché non è che sia proprio una storia d'amore...
- Finalmente un film americano in cui un'americana va a Parigi e NON si innamora sotto la Tour Eiffel mangiando baguette e croissant e sorseggiando champagne.
- La pellicola ha un linguaggio e delle espressioni sue, come "undateable", pronte per essere riutilizzate nelle conversazioni quotidiane. Forse.
- Greta Gerwig che corre per strada con uno zainetto in spalle come se avesse 8 anni.

Difetti
La parte in cui Frances torna a casa a trovare i suoi è troppo abbozzata e non sembra avere molto a che fare con il resto della pellicola.

Personaggio cult
Frances (Greta Gerwig)

5. Il lato positivo
Tutti pazzi per Jennifer Lawrence pazza

Trama semiseria
Bradley Cooper incontra Jennifer Lawrence e non se ne innamora subito.
A questo punto, Bradley Cooper viene rinchiuso in un manicomio e la chiave della sua cella viene gettata dritta nella bocca dell'Inferno.

Pregi
- Può sembrare una commedia romantica. In realtà è la versione pazza di una commedia romantica.
- È la commedia più divertente dell'anno.
- È un film che fa stare bene.
- Ottima la molto variegata colonna sonora.
- Bradley Cooper dimostra che sì, sa recitare.
- Si scopre che pure Chris Tucker sa recitare. Questo non pensavo l'avrei mai detto.
- Jennifer Lawrence. Pensavate che me la fossi dimenticata? Impossibile, perché è lei con la sua folle interpretazione il lato più positivo di una pellicola piena di lati positivi.

Difetti
Il lato negativo di un film che si chiama Il lato positivo? Ma siete scemi?
Se proprio vogliamo trovarne uno, il finale è forse persino troppo positivo. Solo che il punto del film è proprio quello, quindi se non vi sta bene portate la vostra negatività da un'altra parte che mi rovinate il karma.

Scena cult
Bradley Cooper che inveisce contro Ernest Hemingway

4. Django Unchained
Welcome to the Django

Trama semiseria
Django è uno schiavo liberato dall'ex dentista Dottor Schultz, il quale, per via della crisi economica, ha deciso che era più redditizio dedicarsi alla professione del cacciatore di taglie. Insieme, i due salvano l'amata di Django, Broomhilda, catturata dal perfido DiCaprio che la costringeva alla visione continuata 24h su 24h di Titanic. Django riprende così la vita da uomo sposato con Broomhilda, che però non gli permette più di uscire con il dottor Schultz, non gli fa guardare il basket in tv e gli fa sempre lavare i piatti. Stremato, Django la riporta da DiCaprio, giustificandosi così: “ Miiiii, mi sentivo più libero quando ero uno schiavo!”

Pregi
- È un film di Quentin Tarantino. E naturalmente è una goduria anche per chi, come me, non ama il genere western.
- Come sempre accade nei film di Tarantino, tutto il cast dà il meglio. Da un inedito DiCaprio incattivito a un idolesco Christoph Waltz (di nuovo) da Oscar, passando per una sempre più splendida Kerry Washington e per i ritrovati Jamie Foxx e Samuel L. Jackson.
- Dialoghi ovviamente strepitosi.
- Colonna sonora da URLO.
- Il tema del razzismo affrontato in maniera ironica, quanto efficace.
- La djacca di Django, che io possiedo!

Difetti
- Per quanto molto sui generis, è pur sempre un western. Tutt'altro che il mio genere preferito.
- Quentin Tarantino compare pure come attore. Mi sa che era meglio se non lo faceva.
- Il brano di Ennio Morricone cantato da Elisa, "Ancora qui", il peggiore mai usato in una soundtrack tarantiniana. Per fortuna il regista nel film l'ha tagliuzzato alla grande. Bravo Quentin.

Scena cult
La scena del Ku Klux Klan

3. Il grande Gatsby
Mi manca da morire, quel suo piccolo grande Gatsby

Trama semiseria
Jay Gatsby è un misterioso miliardario che dà delle feste fichissime. Il giornalista Jep Gambardella va a vivere nella casa di fianco alla sua pur di essere invitato a uno di questi party esclusivi, ma non ci riesce. Quindi la villa di Gatsby viene rapinata da un gruppo di ragazzini del Bling Ring e niente più feste. Jep si trasferisce allora a Roma dove non manca a una serata in disco. Peccato che la gente e la musica lì facciano molto più schifo. Ma proprio tanto.

Pregi
- Grande Leonardo DiCaprio, un fascinoso misterioso Gatsby.
- Grande Carey Mulligan, capace di rendere quasi adorabile un personaggio parecchio sgradevole.
- Grande Tobey Maguire, a suo modo perfetto nella parte del narratore Nick Carraway.
- Grande persino il granitico Joel Edgerton, chi l'avrebbe detto?
- Regia esaltante di Baz Luhrmann, fotografia ipercolorata e pop, costumi meravigliosi, scenografie enormi: il Grande Gatsby è un grande spettacolo per gli occhi.
- E anche per le orecchie, con una colonna sonora esagerata che, passando da Jay-Z a Lana Del Rey, rende gli anni '20 più postmoderni che mai.
- Non solo una grande cura formale, ma anche un film in grado di emozionare. Parecchio, per quanto mi riguarda.

Difetti
Storia molto classica, dopo tutto si tratta pur sempre di una pellicola tratta da un grande classico della letteratura americana, però è resa in maniera parecchio attuale e con lo zampino dello stile di Baz Luhrmann ben in evidenza.

Canzone cult
Lana Del Rey "Young and Beautiful"


2. La vita di Adele
La visione della vita da vicino
RECENSIONE PROSSIMAMENTE

Trama semiseria
Adele è una ragazza sessualmente confusa, così partecipa a "Uomini o donne?", il nuovo programma bisex di Maria de Filippi. Fa un'esterna con un ragazzo che non ha mai letto un libro in vita sua, anzi sì, uno gliel'ha letto la maestra a scuola, e con cui il sesso dura 30 secondi, stima generosa. Poi esce con una tipa con cui ha una conversazione intellettualmente stimolante e con cui fa sesso per circa 12 ore di fila, stima per difetto. Chi preferire, il ragazzo o la ragazza?
Mmm, che scelta difficile...

Pregi
- Adèle Exarchopoulos. Esagerata. Che altro dire?
- Léa dai capelli blu Seydoux non scherza mica pure lei. Sto parlando sempre di recitazione eh, cosa pensate?
- Le scene di sesso sono talmente esplicite che persino YouPorn si è rifiutato di caricarle.
- Il film è diviso in due capitoli: il primo in particolare è un capolavoro. Un ritratto di una ragazza che diventa donna e una rappresentazione della sua confusione sessuale come raramente se ne sono visti. Merito anche, e diamogliene atto, del regista Abdellatif Kechiche. Sempre vicino, vicinissimo con la macchina da presa alla sua protagonista.
- La tematica omosessuale è affrontata in maniera molto libera e lontana dagli stereotipi.
- Ci sono dei momenti con le due protagoniste stupendi. E non mi riferisco (solo) alle scenone di sesso, ma al loro primo sguardo e al bacio in controluce.

Difetti
- Il secondo capitolo della pellicola presenta qualche momento meno convincente rispetto al primo, con qualche salto temporale frettoloso.
- Gli uomini da questo film ne escono persino troppo come degli idioti totali.

Canzone cult
Lykke Li "I Follow Rivers (The Magician Remix)"

1. Spring Breakers
È primavera, svegliatevi bambine

Trama semiseria
Per pagarsi una vacanza di primavera, 4 ragazze decidono di svaligiare un fast food. Proprio quando stanno per fuggire via con il malloppo, vengono inseguite da un cassiere che le raggiunge: "Ferme, ragazze, ferme.! Avete dimenticato il vostro Happy Meal!".
Ma loro non ci stanno: "Perché, ti sembriamo delle tipe da Happy Meal? Ti sembriamo forse delle baby dive della Disney?"
"Beh, veramente sì, ragazze," risponde il povero cassiere e loro lo fanno fuori brutalmente.
Mentre più tardi si dirigono verso lo Spring Break, James Franco chiede loro: "Hey piccole, dove state andando? A un concerto di Justin Bieber? Non sapete che ha deciso di ritirarsi?"
"Nooo! Davvero?!?" gridano, prima di far fuori James Franco e togliersi pure la loro vita in preda alla disperazione.

Pregi
- Harmony Korine filma come un Dio un delirio ultrapop ultraesaltante.
- La scelta delle 4 spring breakers protagoniste: le sorprendenti ex stelline Disney Vanessa Hudgens e Selena Gomez, la mogliettina tettona del regista Rachel Korine e la pretty little liars Ashley Benson. Tutte e 4 ottimamente calate nella parte. Pure troppo?
- James Franco in versione gangsta rapper.
- L'intro sulle note di "Scary Monsters and Nice Sprites" di Skrillex.
- La scenona sulle note di "Everytime" di Britney Spears.
- La pazzesca colonna sonora tutta, capace di frullare al suo interno dubstep, hip-hop e pop.
- Il mini piano sequenza della rapina.
- La "cosa a 3" in piscina.
- Visivamente è la cosa più favolosa vista quest'anno.
- Sotto la splendida patina della sua superficie si cela una critica feroce e ironica, ma non una semplice parodia, dei ggiovani d'oggi. In più, nella folle vicenda delle 4 girls incappucciate come le Pussy Riot, io c'ho visto dentro anche un inno femminista mica da poco.
- Il finale.
- È il mio cult movie dell'anno. E lo sarà forever, bit**es!

Difetti
Non pervenuti.

Scena cult
James Franco e le ragazze che cantano "Everytime" di Britney Spears.


31 commenti:

  1. Mi piace il coraggio di aver messo Spring Breakers al primo posto. perché è un filmone della madonna ed è stato poco valorizzato.
    La Vita di Adele, nonostante sia, in molti momenti, grandissimo cinema, mi ha lasciata un fiilino perplessa. Ma non saprei spiegarti perché.
    Credo che The Bling Ring sia piaciuto solo a me e a te :D

    RispondiElimina
  2. ah ah vedere Bling ring nella tua classifica top è già delirio: alcuni non li ho visti, su alcuni incredibilmente sono d'accordo, sul primo posto che hai dato...chissà perchè ma credo che tu sia stato leggerissimamente influenzato dagli ormoni....:)

    RispondiElimina
  3. Spring Breakers? MUAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
    che bello però vedere Gatsby, mi sa che lo abbiamo in classifica tipo in 2 in tutto il globo <3

    RispondiElimina
  4. ok, la figa è sacrosanta, e Spring Breakers l'ho adorato ma sei proprio uno scellerato a metterlo in pole position!! :D

    RispondiElimina
  5. Spring Breakers è tantissima roba!!! Ma la mia top 3 vede al terzo posto Gravity, al secondo Rush e al primo Django Unchained...

    RispondiElimina
  6. non posso giudicare, avendone visti meno della metà
    CONCORDO su LA GRANDE BELLEZZA: parte bene ma il finale è una vaccata (Fellini era bravo sopratutto nel finirle alla grande, le sue storie)

    RispondiElimina
  7. Visti quasi tutti B) manca giusto Spring Breakers la cui visione rimando da tempo, vorrà dire che recupererò oggi stesso.Il grande Gatsby, Django, Il lato positivo, Zero Dark Thirty piaciuti molto anche a me; sono rimasto più freddino su La grande bellezza...

    RispondiElimina
  8. La Bigelow e Django li avrei collocati più in alto. Però i primi due della tua lista non li ho visti, e quindi sospendo il giudizio.

    RispondiElimina
  9. Spring Breakers non l'ho amato ma potrei anche appoggiartelo. Ma Il Grande Gatsby proprio no, no, no.

    RispondiElimina
  10. Incredibile: non solo ti appoggio la top ten, ma ti dico che sei su dieci saranno anche nella mia!
    Una roba da fantascienza!

    RispondiElimina
  11. Spring Breakers lo trovo oltremodo sopravvalutato, ma forse sono io che mi sottovaluto. Django Unchained mi rifiuto persino di gettarlo nell'umido e la Grande bellezza mi ha fatto decisamente defecare roba pesante. Per il resto concordo :)

    RispondiElimina
  12. Classifica acoraggiosa, Spring Breakers addirittura primo :)

    RispondiElimina
  13. Premettendo che non ho visto La vita di Adele, Francesca Ha, Sugar Man, Bling Ring e La grande bellezza, per me, come sai, Il grande Gatsby è il film dell'anno, seguito proprio da Django Unchianed. Concordo con il quinto posto de Il lato positivo e l'ottavo di Zero Dark Thirty. Spring Breakers è un film particolare e il primo posto per me è esagerato, ma capisco il senso di questa scelta.

    RispondiElimina
  14. Mi sa tanto che ci saranno moooooooolte cose in comune con la mia TOP TEN!!! ;)

    RispondiElimina
  15. Insomma c'hai l'ormone impazzito :D Ma come fa ad esservi piaciuto il Grande Gatsby, boh, proprio non ci arrivo!

    RispondiElimina
  16. Spring Breakers? Non l'ho visto ma dalla foto penso che hai messo penso piacerà di più agli altri due del blog.. George e Alvaro! Cmq complimenti, classifica coraggiosa e divertente! Io ho adorato Il Grande Gatsby, Il Lato Positivo e Django!

    RispondiElimina
  17. E' da quest'anno che ti seguo, ma - gli anni scorsi - avremmo proprio concordato. Film spendidi: tra i miei preferiti, attualmente.
    Della tua Top10 ne ho visti solo tre: la Coppola (che saprai che ho odiato :P), Vita di Adele (da recensire: bello, lungo, strano), Il Grande Gatsby (per me, forse, il migliore dell'anno). Ah, dimenticavo Il Lato Positivo: per me, come la Lawrence in questo film, un tantino sopravvalutato, ma Bradley Cooper è una rivelazione. Mi è sempre parso il tipico idiota belloccio. Proverò a vedere Sorrentino, ma a me questi "film da Festival" lasciano sempre un po' freddino: sono un grezzone! Originale la tua prima scelta: un film che non ho visto e che, sulla scia di The Bling Ring, non credo amerei. Amerei la Hudgens e le sue amichette, ma non il film. Queste pellicole "generazionali", o come vogliamo definirlo, non mi arrivano proprio: sarà che appartengo alla generazione che dovrebbe essere fotografata e che - purtroppo o per fortuna?! - non mi ci rivedo: da me le tipe in costume e col mitra latitano ://

    RispondiElimina
  18. Cannibal, si vede che con Vera Farmiga la passione dilaga. Però in Bling Ring c'è Taissa Farmiga, non Vera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per la segnalazione!
      vado a correggere...

      con le sorelle faccio un po' di confusione, è capitato anche con kate e rooney mara :)

      Elimina
  19. Cannibal dannazione non ho visto le prime due posizioni, sai?!
    "La vita di Adele" era troppo lunga per essere visto al cinema...
    invece il primo porca vacca manco l'ho preso in considerazione, non ti do soddisfazioni...
    farò del mio meglio nel 2014, promesso!
    [ma "bling ring] no daaaaai!]

    RispondiElimina
  20. Non condivido alcune cose, ma nel complesso ci sta! (Bling Ring e il Grande Gatsby nella top 10.... arrrghhh sacrilegio!). A breve la Top Ten dei due euforici! ;)

    RispondiElimina
  21. Bene, ora siamo in due con Spring Breakers al primo posto (unico film che davvero ha lasciato il segno nel 2013). Per me un difetto c'è, l'avevo scritto nei miei deliri, ovvero l'interpretazione della moglie del regista, non all'altezza delle altre 3 streghe. Ottimi Zero Dark Thirty e Django, Gatsby così in alto non lo capisco invece!! La Vita di Adele devo ancora vederlo ma Keciche sa il fatto suo. E anche Frances Ha, ora ce ci pesno.

    RispondiElimina
  22. Mi sto leggendo tutte le tue classifiche per aggiornami sulle cose che mi sono persa e che devo recuperare del 2013!
    Buon anno, carissimo!

    RispondiElimina
  23. Korine primo te l'appoggio tutta la vita!!! perfettamente in linea con il blog!! "Everytime" con i passamontagna fuksia è la scena più Cult dell'anno!! Grande gatsby alla terza mi sembra eccessivo, ma me lo aspettavo. Avrei messo più in alto "La grande Bellezza". Frances Ha ed Adele devo ancora vederli...mi dici dove cavolo li hai trovati?? :-P e comunque Buon anno cannibale!!!

    RispondiElimina
  24. Bene bene bene,..si classifica che fa molto parlare e molto molto diversa dalla mia. Intanto primo Spring Breakers e d'altra parte Il Grande Gatsby in ottima posizione tra i primi 10...Vada per Spring, complimenti per il coraggio, ma non si può vedere l'ultima opera di Baz tra i primi dieci. Bling Ring tra i migliori del 2013? (la Watson ti ha deviato il cervello?). Ci troviamo sulla nona posizione, in fondo La Grande Bellezza che molti mettono al primo posto non è tutta sta bellezza....Ah Buon Anno

    RispondiElimina
  25. Devo recupare "La grande bellezza", ne parlate tutti così bene che mi avete incuriosita.

    RispondiElimina
  26. Condivido tutto o quasi: La Coppola e Di Caprio non li ho apprezzati mentre sono sicuro che Frances ha avrebbe fatto parte delle mie scelte, per il resto come la metti la metti questa è stata un'annata strepitosa..

    RispondiElimina
  27. un film con vanessa hudgens e selena gomez il migliore dell'anno? puro delirio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma l'hai visto, almeno?
      di certo ha ben poco a che vedere con le altre cose che hanno fatto in passato...

      Elimina
  28. Si l'ho visto. Brutto non e' ma poca cosa in confronto a Django e La vita di Adele. Hai fatto una classifica di tutto rispetto ma per la prima ti sei lasciato condizionare dai tuoi istinti maschili per un buon 80% sicuramente u.u comunque io avrei aggiunto Gravity in classifica, non so come fai ad odiarlo *_* al cinema in 3d e stato qualcosa di assolutamente spettacolare.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com