sabato 22 febbraio 2014

LE CRONACHE DI SANREMO 2014, QUARTA NOTTATA




Devo farvi una confessione. Negli scorsi giorni ho sopportato di tutto, come le mie cronache della prima, della seconda e della terza serata hanno testimoniato, ho fatto l'uomo temerario senza paura di niente, sono stato il Patrick de Gayardon dei blogger, capace di reggere stoicamente a esibizioni fiume di Claudio Baglioni e Renzo Arbore (che in questo momento stanno ancora suonando all'Ariston). Ieri sera, o meglio ieri notte, devo ammettere di aver vacillato.
Non è nemmeno stata una serata terribile, gli "artisti" grazie alle cover hanno potuto proporre brani migliori dei loro in gara, sebbene con reinterpretazioni per lo più poco memorabili. Quando è arrivato Enrico Brignano sono però davvero andato in crisi. Per fortuna la sua apparizione è stata breve, ma di certo non indolore.
Al di là di una qualità musicale bassissima, o dell'assenza pressoché totale di umorismo, a dominare questo Festival è la Noia. Non sta succedendo niente. Non ci sono manco le belle polemiche de 'na vorta. Per esempio, Riccardo Sinigallia è stato escluso dalla gara e  non si mette a urlare, non fa manco ricorso e tutto finisce nel volemose bene con Fazio che lo invita a suonare stasera la sua canzone, tra l'altro l'unica bella del Festival insieme a quella dei Perturbazione. Giusto così, per carità, però una bella polemica, un bel casino ci starebbe bene. Giusto per ridestarci dal coma in cui Fazio c'ha spediti per tutta la settimana.

Passiamo ora a quello che è successo ieri. O meglio quello che non è successo, visto che è stata una puntata all'insegna della calma piatta.

Marco Mengoni apre la quarta serata del Festival cantando un pezzo di Sergio Endrigo. Il fatto che Mengoni sia trattato come il nome di spicco della nuova musica italiana deve far riflettere, gente. Uh, se deve far riflettere.
E adesso, via ai concorrenti in gara alle prese con la cover di un pezzo più o meno storico della canzone nazionale.

Perturbazione
Al cantante dei Perturbazione non frega niente del pezzo di De Gregori che hanno scelto di reinterpretare. Il cantante dei Perturbazione si vuole fare la donna cannone Violante Placido. Mica scemo.
Come se la cava lei a cantare? Stona 8 note su 7, e nonostante questo riesce a sembrare meglio come cantante che come attrice. Non ho visto tanti suoi film, ma quelli in cui ho avuto la sfortuna di imbattermi mi sono bastati. Dico solo The American. La perdono perché a Sanremo era dalla prima serata che non si vedeva un po' di figa.
(voto 6/10)

Dicono su Twitter
Stonante Placido.

Dove starà guardando il cantante dei Perturbazione?


Lui sempre più disinteressato alla canzone, lei imperturbabile

 Alla fine lei se ne accorge e si copre

Francesco Sarcina
Non sopporto Francesco Sarcina e non sopporto Zucchero. Per fortuna, per suonare "Diavolo in me" (uh, un pezzo satanista a Sanremo!), Sarcina non arriva da solo, ma in compagnia di Riccardo Scamarcio e di una bassista sexy, più sexy che bassista. Riccardo Scamarcio mi sta abbastanza simpatico. Ma soprattutto, mi sta mooolto simpatica la bassista diavoletta. Nel complesso la nuova Sarcina band mi sembra quindi mille volte meglio de Le vibrazioni.
(voto 6+/10)

Scamarcio mi aspettavo entrassi in moto con Babi dietro

Scamarcio recitava meglio in Tre Metri Sopra il Cielo.

Mi farei tamburellare volentieri il culo da Scamarcio

A questo punto voglio l'Arcuri a suonare il sax

Per ora la bassista diavoletta la miglior cosa di


Frankie Hi-nrg
Frankie Hi-nrg e Fiorella Mannoia suonano su note swing-jazz d'altri tempi.
Nel senso che era da tempo che non si sentiva roba del genere in tv.
E non ci mancava...
(voto 5/10)

Il livello di arrapamento all'Ariston ieri sera era altissimo.
Ecco il tentativo di stupro di Frankie Hi-nrg.

Noemi
Noemi arriva da sola, senza ospiti ad accompagnarla. D'altra parte ha fatto X-Factor, di Amici non ne ha. Peccato non abbia manco l'X-Factor.
E anziché La solitudine di Laura Pausini sceglie di cantare un pezzo di Fossati. In maniera fastidiosa.
(voto 4/10)

duetta con il cattivo gusto. Brava

Dopotutto carnevale è vicino


Quando non è sul palco dell'Ariston però è meglio. Insomma...

Francesco Renga
Francesco Renga + Kekko dei Modà.
Mi aspettavo il peggio, invece non hanno strillato nemmeno più di tanto. Penosi ma non penosissimi.
Che delusione!
(voto 3/10)

oddio due antifurti

e kekko cantano insieme? Io intanto sniffo una moment per precauzione.

Bennato a Renga + Kekko: "Seconda stella a destra e poi dritto fino a fanculo..."

Sento della tensione erotica però

Nome: Kekko Cognome: Dei Modà.

Renga come il cantante dei Perturbazione. Ma a lui interessa qualcos'altro...

Silvan
Direttamente da Las Vegas Las Sfigas arriva Silvan. E' sempre più il festival dei giovani e delle novità.

L'età di si deduce con una datazione al carbonio14.

si era esibito più volte per Garibaldi.

Con la sola imposizione delle mani farò crollare gli ascolti più del solito.

Meno male che almeno loro si divertono.

Ron
Ron canta Dalla.
Sbadigli.
(voto 4/10)

 Ritwittato da 
Ron mi ricorda un playmobil.



Arisa
Arisa insieme ai WhoMadeWho, ottimo gruppo danese di electro-pop-rock, rifà Battiato in maniera frizzante e simpatica. Finalmente un pezzo che va controcorrente rispetto al tema dominante di questo Festival: il suicidio.
Mi sono proprio piaciuti, cuccurucucu paloma.
(voto 7/10)

Arisa è bravissima, questa versione è azzeccata e voi siete i soliti NOIOSONI.


Gino Paoli
Omaggio alla tradizione dei cantautori liguri. Du palle.
Poi per fortuna canta "Il cielo in una stanza", che è sempre poesia pura.
Però mo' basta.

Chi ha rubato gli occhi a Geeno Paoli?

E dopo il virtuosismo al piano..c'eraaa una voltaaa una gatta che aveva una macchia neeera sul viso e una vecchia soffitta...

Applaudite anche voi Gino Paoli. Potrebbe essere l'ultima volta. [


La finale delle Nuove Proposte arriva incredibilmente prima della Mezzanotte.
Le esibizioni. Per i risultati bisognerà invece aspettare che spunti l'alba...

"Eccomi, sono l'Alba. Mi avete chiamato?"

Diodato
Un po' una lagna, questo Diodato. D'altra parte chi non lo è, a Sanremo?
Vorrebbe essere Jeff Buckley, mi sa che finirà presto per essere il nuovo Kekko dei Modà o al massimo il nuovo Marco Mengoni.
(voto 6-/10)


Zibba
Al primo ascolto il suo mi era sembrato un pezzo carino. Al secondo mi ha già stufato. Cosa succederà al terzo? Morirò?
(voto 6-/10)


Rocco Hunt
Il rapper salernitano non è un fenomeno, ma sa il fatto suo. Apprezzabile la sua carica, anche se dovrebbe tener conto di non trovarsi allo Shelter, il locale in cui si tengono le rap battles di 8 Mile, bensì all'Ariston.
(voto 6+/10)

Rocco Hunt a Sanremo:"Voglio vedere tutti con le mani su". Rocco in prima fila il più giovane c'aveva 20 anni durante il concilio di Trento.


The Niro
Si sente che è cresciuto con i Radiohead. Non è certo Thom Yorke, però è bravino. Tra i ggiovani è quello di maggior talento, peccato non si applichi. Questa era la sua grande occasione per farsi notare, peccato abbia cannato canzone. Mi sa che è meglio che torni a cantare in inglese, perché il testo della sua "1969" fa pena: "Stati Uniti mai più/Così Uniti mai più."
Robert De Niro ti chiederebbe: "Ma che minchia canti, picciotto?".
(voto 6,5/10)


Raphael Gualazzi e Bloody Beetroots
Nel blu dipinto di blu rifatta purtroppo più in chiave Gualazzi che non Beetroots.
Tommy Lee alla batteria è molto professionale, non mostra nemmeno il suo strumento più celebre: il bigolo.
(voto 5,5/10)

Grazie Sanremo. Io di tommy lee avevo visto solo il pisello, fino ad oggi.


Cristiano De André
Cristiano De André canta una canzone del padre.
Noooo, ma daaaaaaaai, e chi se l'aspettava?!?
(voto 5/10)

Quando uno vive di luce riflessa e non fa niente per nasconderlo.


Renzo Rubino
Un insopportabile duetto stile musical di Renzo Rubino con Simona Molinari.
Ma c'è una nota positiva: grazie a Simona Molinari finalmente all'Ariston si è vista un po' di figa. Nel senso che l'ha proprio fatta vedere. Sotto il vestito niente.
(voto 4/10)

Guarda Simona che è inutile che ammicchi, a lui piace la verga tesò.


Enrico Brignano
Davvero terrificante, peggio di qualunque horror.
Questa notte ho dovuto dormire con la luce accesa per la paura.


Giusy Ferreri
Giusy Ferreri accompagnata dagli attori Alessandro Haber e Alessio Boni versione senzatetto.
Che pesantezza.
(voto 4/10)


Antonella Ruggiero
La voce di Antonella Ruggiero è un'arma di distruzione di massa.
(voto 0/10)


Giuliano Palma
Giuliano Palma canta un pezzo di Pino Daniele. Certo che poteva scegliere di meglio...
(voto 5/10)

Dire "Abbasso la noia" al Festival di è come entrare in chiesa e tirare un bestemmione


Riccardo Sinigallia
Nonostante sia stato squalificato dalla gara ufficiale, Fabio Fazio il buonista non gli ha giocato un tiromancino e gli ha permesso di esibirsi lo stesso. Lui ha portato con sé sul palco Marina Rei (sempre evitabile), Laura Arzilli (sempre sconosciuta) e Paola Turci (sempre figa).
(voto 6/10)


Paolo Nutini
Come primo pezzo canta Lucio Dalla. Caruso. Applausi. Quindi fa due canzoni del suo repertorio. Applausi pure per quelli.
Lui è un gran figo, ha una voce pazzesca, e i suoi brani sono più che validi. In mezzo al branco di incapaci in cui è stato costretto a esibirsi poi fa la figura del genio della musica.
(voto 8/10)

Grazie : brividi prima, ormoni impazziti poi. Ah!

Questa serata di valeva la pena solo per lui


In chiusura di serata, a un orario ormai improbabile, arriva l'annuncio dei premi ai giovani.
Il premio della critica lo vince Zibba... bah. Credo sia il classico tipo che rivedremo giusto una volta l'anno, sempre qui sul palco di Sanremo.
E il vincitore delle Nuove Proposte è...
Rocco Hunt.
Ebbene sì. Il rap trionfa a Sanremo.
Ok, non è Kanye, non è Drake, non è Eminem e non è manco J-Ax. Però secondo me questo due copie dei suoi dischi le venderà, se non altro tra i bimbiminkia.

Per questa sera notte è tutto, ci vediamo questa sera su Twitter @cannibal_kid e domani qui su Pensieri Cannibali con il resoconto finale.
Sempre se sopravviverò a un'altra puntata del Festival più buonista, noioso e fazioso della Storia.

31 commenti:

  1. Mi pare tu stia sprofondando in un horror trash senza uscita.
    Se vai avanti così la prossima settimana devo prendere il tuo posto! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. altroché nightmare, questo sì che è un horror spaventoso!
      meno male che la prossima sarà la settimana degli oscar...

      Elimina
  2. Ho una teoria.E se stessero cercando di omaggiare,in maniera contorta e fuori tema,Tutto il resto è noia del compiantissimo Califfo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. può darsi.
      rispetto a 'sto sanremo, tutto il resto è divertimento :)

      Elimina
  3. Ma il meglio lo tengono sempre per ultimo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, sia mai che troppa gente possa ascoltare della buona musica :)

      Elimina
  4. Ok, io prendo questa tua cronaca come mia dose di Sanremo annuale assieme a un pochino della prima puntata. Per il 2014 sono apposto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti chiami cervello bacato, ma hai un sacco di sale in zucca ;)

      Elimina
  5. Ti sei dimenticato la parte delle gag durante la nottata: Vessicchio- Hollande, Fazio imitatore. Forse preferisco il mago Silvan da Las Vegas a tutto ciò. Sempre stupenda la recensione, sono quasi dispiaciuto che stasera finisca :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dimenticato, o mi sa che mi sono mezzo addormentato eheh

      Elimina
  6. mi sembra di aver visto un renzo... sì sì è proprio un renzo... ma, con tutti quei nei, non sarà il figlio segreto di Bruno Vespa? (kissenefrega)
    stasera andiamo a vedere 12annischiavo al cinema Europa
    poi si va tutti alla Rotonda sul Pane (San Juan in Persiceto) dove si fa musica fino a tardi
    buon weekend a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sembra un bel programmino.
      di certo molto meglio di quanto ci aspetta a sanremo...

      Elimina
  7. Perché guardare Sanremo in diretta quando c'è qualcuno che si sacrifica per noi poveri blogger? Solo per tutta la pazienza che stai dimostrando nel postare, anno dopo anno, ogni singola serata meriti il nobel per la pace :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in passato c'è stata gente che voleva candidare berlusconi al nobel per la pace...
      la mia candidatura sarebbe molto più meritata! ;)

      Elimina
  8. Credo sia stata la serata più noiosa di tutte. Non è successo nulla manco per sbaglio. L'esclusione di Senigallia poteva davvero regalarci dei bei momenti invece Fazio riesce a rovinare anche ci che c'è di buono in Sanremo: le contestazioni e le critiche. L'unica certezza, oltre alla Tatangelo, è che stasera raggiungeremo il livello expert dei commentatori di Sanremo, nulla più ci farà paura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non la serata più brutta, però quella più noiosa in effetti sì.
      spero che stasera ci sia una sana bella contestazione di massa!

      Elimina
  9. Simona Molinari è sempre stata bellissima e bravissima! Duetti musicali buoni ma non buonissimi, concordo su Brignano, per il resto molto meglio di tutte le prime tre sere finalmente, tra i giovani Diodato mi pareva il più interessante comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il livello musicale ieri è stato un pochino più alto.
      però è tutto troppo piatto, sono mancati gli elii dell'anno scorso, o una polemicona come si deve...

      Elimina
  10. Ma ne vogliamo parlare del Frenkie Mani Lunghe? E il cazziatone in diretta di Fazio?
    Che momento eccitante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho letto sul blog trashipirina
      http://trashipirina.blogspot.it/2014/02/la-trashrecensione-della-quarta-serata.html
      che frankie e la mannoia stanno tipo insieme...
      sono ancora scioccato *___*

      il cazziatone è stato tipo quello del prof amico degli studenti che chiude un occhio e, anziché punirti, ti alza pure il voto dell'ultimo compito in classe

      Elimina
  11. Serata più noiosa tipo di SEMPRE. Ero lì lì per andarmene a letto...alle 22!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ieri sono riuscito ad annoiarmi persino su twitter...
      speriamo che stasera le cose si facciano un po' più movimentate, anche se ne dubito

      Elimina
  12. Io ero indignata dopo aver visto il vestito di Violante Placido. Ho visto zoccole agli angoli delle strade molto più eleganti di lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma scusa, e questa sarebbe una cosa negativa?
      :)

      Elimina
  13. I miei ormoni ringraziano per la citazione, e si complimentano per il tuo coraggio nel proseguire la visione!

    RispondiElimina
  14. Ahhhh meno male che Marco c'è e pure domani , perchè io 'sta sera salto di brutto sono intossicata e mi devo curare!!!!!
    Forse ho riso ancora di più delle altre sere e non so perchè..ahahah...sto alludendo al post di Marco che cosa avete capito??!!
    Perchè non continui un siparietto su questa riga amico mio...
    Un futuro in mano " ce l'hai" ragazzo mio!!!!
    Bacissimi strameritati!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tranquilla che pensieri renzian... volevo dire pensieri cannibali prosegue anche dopo sanremo.
      di eventi da commentare tanto ce ne sono altri, già a partire dagli oscar la prossima settimana.
      anche se, certo, nessun evento raggiunge i livelli trash del festival :)

      Elimina
  15. Coraggio, siamo arrivati alla serata finale.Complimenti per la faticaccia, non ti invidio.Però la tua è stata l'unica sana e divertente rubrica di informazione su questo evento spento...

    RispondiElimina
  16. Ammiro il tuo coraggio, praticamente tu e Pier Effect siete il mio Sanremo.
    Le poche cose che so di queste serate le devo a voi.

    RispondiElimina
  17. grandissimi i Perturbazione!! grande Rufus! Poi però io mi fermerei qua, scendo.. sono arrivato.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com