lunedì 13 ottobre 2014

BLOG WAR - BIMBIMINKIA VS. TAMARRIMINKIA: I FILM TEEN





Vi erano mancate le Blog Wars?
Probabilmente no. Il sottoscritto Cannibal Kid e il suo blogger rivale Mr. James Ford oggi e domani ve ne propongono comunque una nuova, vi piaccia o meno. Qual è il tema di questa nuovissima battaglia?
Io ho proposto 10 film adolescenziali tra i miei preferiti e tra quelli che immaginavo lui non avesse mai visto (lasciando fuori pellicole che sapevo aveva già guardato come Donnie Darko, Il giardino delle vergini suicide, Spring Breakers etc.) e lui li ha commentati nel suo solito vergognoso modo nel post che trovate qui sotto.
Domani invece troverete me alle prese con una decina di orripilanti filmetti action selezionati apposta per il mio dispiacere da Ford, per la seconda parte di questa super doppia sfida incrociata Teen VS. Action.
Via adesso al primo tempo e lascio (purtroppo) la parola al mio nemico.
Cannibal Kid


Sono passati anni, ormai, dalle prime schermaglie sfruttando i commenti sul blog di uno o dell'altro, eppure la rivalità tra il sottoscritto e Cannibal Kid non si è certo sopita: anzi, al contrario, ha finito per evolversi, spostando il campo di battaglia dalle semplici visioni spesso e volentieri diametralmente opposte alle Blog Wars, che hanno finito per tenerci impegnati a più riprese come fossero i momenti clou di un botta e risposta che ogni settimana ci concediamo nella rubrica dedicata alle uscite in sala.
Dall'ultima battaglia è passato parecchio tempo, e per il ritorno sugli schermi abbiamo pensato a qualcosa di speciale, che è costato ad entrambi fatica e dolore, oltre ad una preparazione decisamente più impegnativa che in altre situazioni: una Blog War dedicata ai due generi simbolo dei suoi protagonisti, i film action e quelli teen.
Dunque, così come il mio sgradevole antagonista ha dovuto sciropparsi dieci pellicole più che tamarre scelte dal sottoscritto, io ho dovuto fare fronte ad una sequela di filmetti da ragazzini scelti dal discutibile quanto indiscusso ragazzino - anche se ormai non più tanto - della blogosfera.
Come se non bastasse, per l'occasione abbiamo deciso di sfoderare anche una classifica che possa esprimere il gradimento che abbiamo cercato di manifestare rispetto ai titoli proposti dal nostro avversario: oggi tocca alla più che discutibile lista firmata Katniss Kid, la più pusillanime fighetta che il mondo della critica cinefila abbia mai conosciuto.
Se così si può dire, dunque, buona visione.
MrFord



N°10: Ragazze a Beverly Hills
"Ford, smettila di usare il telegrafo!
Noi i cellulari li avevamo già negli anni '90..."
MrFord: Il non plus ultra della schifezza.
Un'ora e mezza di stronzate che neppure una tredicenne in preda ad una crisi ormonale da scarpe e gossip potrebbe apprezzare, figuriamoci un ultratrentenne.
Nonostante la presenza di un fordiano come Paul Rudd come spalla della protagonista, raramente mi sono imbattuto in un'immondizia cinematografica di questa caratura, priva di spessore, ironia, fascino e qualsiasi altra cosa si potrebbe immaginare per sperare di sopravvivere alla visione.
Uno dei colpi più duri che mi è toccato subire dal Cannibale fin dall'inizio della nostra rivalità.
Cannibal Kid: Chi non ama i Nirvana o la fantastica Alicia Silverstone non può dirsi davvero cresciuto negli anni Novanta. E infatti Ford dev'essere cresciuto negli anni '50.
Dell'Ottocento, naturalmente!

N°9: 10 cose che odio di te
"Ford che parla di recitazione???
Ahahah, che risate!"
MrFord: Il vice non plus ultra della schifezza.
Quando il mio rivale capirà che non basta un tuo attore - o gruppo di attori - feticcio ed una colonna sonora ascoltabile per rendere un film sopportabile sarà un vero e proprio miracolo. Tant'è che, nonostante Gordon Levitt e Heath Ledger, questa roba tremendamente anni novanta - nel senso brutto del termine - risulta migliore dell'ultima pellicola della lista giusto per qualche spunto almeno vagamente interessante.
Ma è poca roba, se confrontata alla sofferenza di una visione tra le peggiori avute negli ultimi anni. Se a questo aggiungete il fatto che abbia guardato i due titoli che aprono - o chiudono, vedete voi - questa "classifica" nella stessa sera, il gioco è fatto.
Cannibal Kid: Giusto un vecchio bisbetico non domato come Mr. Ford può odiare tanto una commedia deliziosa come questa che rilegge Shakespeare con gusto 90s, ma omaggiando allo stesso tempo la migliore commedia americana 80s e risultando ancora oggi più attuale di tutti i suoi filmacci trash invecchiati quasi peggio di lui. Ma d'altra parte ormai ho capito cosa da' fastidio a Ford: uno cresciuto a pane e Van Damme, Seagal e Stallone, i film ben recitati non riesce proprio a sopportarli.
MrFord: se Shakespeare leggesse questa tua sparata sulla buona recitazione di questa robetta, finirebbe a farsi gargarismi a vita con il veleno, altro che Romeo e Giulietta!

N°8: Cruel Intentions
"Ford è proprio un cornuto!"
"Lo so benissimo, uahahah."
MrFord: ricordo che, ai tempi dell'uscita in sala di quest'ennesima porcata propinatami dal Cannibale, fui tentato di organizzare una gita di gruppo con i miei amici giusto per gustarci la limonata dura con protagonista la Gellar che furoreggiava già nei trailer.
Probabilmente guidato da buon senso, rinunciai, e feci bene.
Rivederlo ora è sicuramente peggio di quanto non sarebbe stato farlo ancora nel pieno dei tumulti adolescenziali, ed il fatto che possa essere stato ispirato da Le relazioni pericolose fa davvero accapponare la pelle: certo, alcune idee ci sono, se confrontato con i due titoli che lo precedono in questa speciale classifica, ed il finale, quantomeno, non è consolatorio, eppure restiamo nell'ambito delle schifezze atomiche di livello incommensurabile.
Cannibal Kid: Ford aveva tentato di organizzare una gita di gruppo ma, visto che nessuno se l'era filato come al solito, adesso cerca di dimenticare i suoi traumi adolescenziali ancora non superati denigrando tutti i cult degli anni '90 che lui non è riuscito a vivere in diretta. Le sue crudeli intenzioni sono però miseramente fallite.

"Preferiresti vedere Stallone e Schwarzy baciarsi, vero Ford?"

N°7: Mean Girls
"Che ci fa Ford a scuola, ha accompagnato i suoi nipoti?"
"Ah sì? Non sapevo fosse diventato nonno..."
"Veramente è diventato bisnonno!"
MrFord: considerato quello che mi aspettavo da questo quartetto di schifezze di produzione recente, Mean girls è stato la sorpresa migliore, se non altro permeato di una certa ironia in grado di distinguerlo dai titoli che l'hanno preceduto.
Poi, certo, una robetta senza alcuna parentela con il Cinema come questa potrebbe piacere giusto ad una pre-adolescente appena uscita dal periodo Disney Channel, e ancora una volta mi chiedo come sia possibile che qualcuno in grado di apprezzare film di un certo livello possa ritenere cool o guilty pleasures visioni di questo genere, ma forse, chissà, il diretto interessato potrebbe dire la stessa cosa dei miei action, comunque ovviamente superiori a questa roba, quindi soprassiedo.
Cannibal Kid: Giudizio superficialissimo su una pellicola che è molto meno superficiale di quanto possa sembrare agli occhi di una persona pseudo profonda come Ford. In realtà, oltre a funzionare come guilty pleasure meglio di qualunque film action da finto macho con la sindrome del pistolino piccolo propinato da Ford, è anche una efficace riflessione sociologica sui meccanismi animaleschi che governano una scuola, o una comunità in generale. Strano che una bestia come lui non l'abbia capito.

N°6: Fuori di testa
"Oooh, ma come fa Cannibal Kid a ospitare le opinioni assurde di Ford sul suo blog?
Dev'essere davvero una persona magnanima."
MrFord: forse la delusione più grande di questa decina. Dai quattro appena citati mi aspettavo un calvario, ed un calvario si è rivelato.
Dai titoli figli degli anni ottanta, invece, speravo di poter cavare qualcosa di più di quanto non sia riuscito ad ottenere, ed in special modo da questo Fuori di testa, che fosse per il cast o per la regista: il risultato è stato, invece, un film insipido e senza carattere, noioso e poco incisivo nonostante la splendida colonna sonora, l'atmosfera molto vicina a quelle dei miei amarcord e la breve durata.
Cannibal Kid: Per considerare noioso un film piacevole e frizzante come questo, Ford, te sì che sei proprio fuori di testa!
MrFord: piacevole e frizzante!? Neppure per gli abitanti di un ricovero per anziani - e sai quanto ne possa sapere io - potrebbe essere interpretato in questo modo!

N°5: La rivincita dei nerds
"Ford, prima sistemo i nerds, poi vengo a prendere pure i tuoi Expendables!"
MrFord: per essere una copia sbiadita dell'insuperabile Animal House, tutto sommato questo La rivincita dei nerds è risultato quantomeno passabile rispetto ai titoli inseriti fino ad ora.
Se non altro ha il merito di avermi ricordato Monsters University, e di contare come protagonista su Anthony Edwards, che con Toccato! e Top gun fu uno dei primi fordiani dei tempi: ma è una magra consolazione, visto comunque il risultato mediocre.
Certo, fino a questo punto pare quasi, comunque, di aver assistito alla proiezione di una Palma d'oro, ma questa è un'altra storia.
Cannibal Kid: Che palle, Ford. Che lagna che sei. Non ti va mai bene niente. E fattela una risata, una buona volta!

N°4: Kids
"Spassosissimi i film cannibali. Altroché quelle lagne fordiane!"
MrFord: anche questo una discreta delusione, considerata la fama che lo precedeva e la fatica che mi è costata recuperarlo dalla rete.
Se non altro ha il merito di aver lanciato Harmony Korine, uno dei pochi registi in grado di mettere d'accordo perfino il vecchio Ford ed il finto giovane Cannibal ed unirli anche contro il resto della blogosfera come fu per Spring breakers: ma per il resto, è tutta posa e finto scandalo.
Un film acerbo, ma comunque con qualche potenzialità, che considerata questa decina, significa praticamente aver trovato una specie di tesoro.
Cannibal Kid: Finto scandalo?
Ma se scommetto che ne sei rimasto così shockato che alla fine sei dovuto andare a confessarti in Chiesa per aver ceduto a una visione tanto peccaminosa.
Tranquillo Ford, adesso puoi tornare a guardare i tuoi rassicuranti filmetti buonisti.
MrFord: il giorno in cui andrò in chiesa a confessarmi, sarà quello in cui dichiarerò che questi filmetti sono imperdibili!

N°3: Submarine
"Siamo troppo hipster!"
"Sì, ma mai quanto Cannibal Kid."
MrFord: e ti pareva se il mio antagonista riusciva a resistere dall'inserire la sua tipica pellicola radical chic da esaltare come fosse un Capolavoro imperdibile probabilmente perché sconvolto dai punti di contatto ritrovati tra la sua adolescenza e quella del quasi autistico e molto pusillanime protagonista del film.
Poi, certo, la qualità è sicuramente alta, specie se rapportata a quella del resto dei titoli scelti dal mio rivale, ed alcuni passaggi sono indubbiamente riusciti - su tutti quello sulle note di Quicksand -, ma per riscattarsi da visioni come quelle che l'hanno preceduto, più che di un sottomarino, avrei bisogno di una portaerei.
Cannibal Kid: Se non altro Ford ammette che la qualità di questo film è sicuramente alta. Mentre io domani con la sua agghiacciante lista di filmetti action non potrò fare a meno di constatare come la qualità sia in ogni caso sicuramente bassa. Nei casi in cui va ancora bene.

N°2: Fucking Amal
"Ford crede che Van Damme e Seagal siano dei veri attori!"
"Ahahah, lo vedrei bene a Zelig, quel Ford!"
MrFord: finalmente qualcosa di abbastanza interessante, un titolo del quale avevo sempre sentito parlare e che non avevo colpevolmente mai visto.
Un buon prodotto in stile dogma che fotografa questa volta bene e senza stronzate disneyane a stelle e strisce gli angoli bui ed i piccoli trionfi dell'adolescenza, senza dubbio non perfetto ma comunque profondo nel raccontare la storia d'amore tra due ragazzine senza scadere nel volgare o nel retorico.
Se non altro, ha finito per allietare la conclusione del mio calvario di spettatore a questa terrificante lista, anche se il merito mi pare più mio, avendo intuito le potenzialità di questo titolo e avendolo coscientemente lasciato per ultimo.
Cannibal Kid: Ford, adesso per fare il figo denigri le “stronzate disneyane a stelle e strisce”? Ma se nei filmetti per bambini della Disney e nei blockbuster più beceri a stelle e strisce proprio tu ci sguazzi alla grande!
Che fai, ti metti a fare il radical-chic per imitarmi?

N°1: Breakfast Club
"A Ford è davvero piaciuto un film adolescenziale?"
"Avremo capito male..."
"Io continuo a non crederci!"
MrFord: a chiudere questa prima parte di Blog War il titolo più interessante proposto da Peppa Kid, non a caso il più fordiano per ambientazione, epoca, tematiche ed approccio.
Segno che, anche nell'ambito dei film teen, il Cannibale ha finito per cedere, pur non volendo, all'influenza del sottoscritto? Solo il tempo lo dirà.
Resta il fatto che Breakfast club è senza dubbio la pellicola migliore della decina, profonda e pane e salame, malinconica ed ironica, perfetta per assurgere allo status di cult giustamente guadagnato nel tempo.
Mi è piaciuta così tanto da farmi venire qualche dubbio sul fatto che potesse essere stata effettivamente scelta dal mio rivale.
Cannibal Kid: Questa ammissione di Ford segna la mia vittoria, almeno morale, in questa Blog War. Se non altro sono riuscito a consigliargli almeno un film che persino lui è costretto a riconoscere come un cult assoluto. Obiettivo che invece lui avrà vita dura a centrare, avendo tirato fuori dal bidone della spazzatura unicamente una serie di residuati action anni '80 che persino Stallone farebbe fatica ad apprezzare. Ma questo lo vedrete meglio (o dovrei dire peggio?) domani...

22 commenti:

  1. Visto solo Mean girls - che mi è piaciuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è ora che torni - letteralmente - sui banchi, per recuperarti gli altri film ;)

      Elimina
    2. JJ, io non lo direi troppo in giro! ;)

      Elimina
    3. Già ai tempi delle scuole ero quello che aveva più bara di tutti, non riesco a immaginare se ci ritornassi XD

      Dai, piaciuto nei suoi limiti.

      Elimina
  2. Questi Header dedicati a Pulp Fiction sono grandiosi!!
    Best Film Ever ;)

    RispondiElimina
  3. Va che bello che son tornate le blog war! Ma ragazze a Beverly Hills è un cultone per le bimbeminkia che furono come me! E Paul Rudd mi piaceva assai! Mean Girls è un cult e in uno dei cinema più fighi degli Uk gli dedicano regolarmente un bitch - along. Cruel Intension l'ho visto da ragazzina, e una botta a Ryan Philippe più che volentieri. Breakfast club è un cultone insieme a Pretty in Pink, anche se il mio preferito in assoluto è 16 Candles (shame on you che non l'avete inserito!) La rivincita dei Nerds l'ho rivisto di recente, ma non mi ha fatto scompisciare dal ridere, mi ha diluso un po'... Però il rutto di caccola è ancora una garanzia! :-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 16 candles è anche il mio preferito della trilogia con molly ringwald, però l'avevo già usato in una passata blog war...
      http://www.pensiericannibali.com/2011/07/lamore-ai-tempi-del-cannibale.html

      Elimina
  4. Di Submarine ho amato il libro, ma il film ancora non lo vedo (non so manco come lo abbiano potuto adattare, visto che il libro è il diario di bordo di un quattordicenne -che nella foto già mi sembra trentenne).
    Kids e Breakfast Club sono semplicemente dei cult.
    Il resto... bah^^
    Bella la head con Uma^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ho letto il libro, però submarine come film è ottimo. non credo ti deluderà...

      Elimina
  5. Alcuni film sono effettivamente troppo adolescenziali e anni '90 anche per me, ma con Submarine, 10 cose che odio di te (di cui avrò scritto la lettera finale in ogni diario scolastico), Amal e Kids hai giocato ottime carte.
    Già tremo per la decina fordiana di domani...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fai bene a tremare, perché è persino peggiore di quanto mi sarei potuto aspettare.
      e sì che avevo aspettative bassissime... :)

      Elimina
  6. Li ho visti tutti quanti!
    Della Rivincita dei Nerd ho il DVD ;)

    RispondiElimina
  7. Ragazze a Beverly Hills lo avrei messo molto più su, sicuramente sopra a quell'orrore di Le 10 cose che odio di te e al moscetto Cruel Intentions. Mean Girls voglio recuperarlo da anni, così come Fucking Amal (soprattutto ora che ho visto We Are the Best!) e Breakfast Club.
    Aspetto la classifica zamarra XDXDXD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ford odia alicia silverstone.
      è proprio senza speranza! :)

      Elimina
    2. Odio i film di merda. Come Ragazze a Beverly Hills! ;)

      Elimina
  8. Io apprezzo tutti tutti, che bravo che sono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la gente che ne capisce si riconosce subito! ;)

      Elimina
  9. Io so le battute di Cruel Intentions a memoria perché una cotta come l'ho avuta per Ryan Philippe quando ero adolescente mai più avuta, quindi promuovo anche il film, che per spezzare una lancia a suo favore ha una colonna sonora fantastica. Poi della decina io salvo anche Clueless e Mean Girls :)

    RispondiElimina
  10. Anche solo rileggere di certi filmacci che mi hai portato a vedere mi viene la pelle d'oca: meno male che domani si respirerà un pò di aria sana! ;)

    RispondiElimina
  11. Non toccatemi Brekfast club, potrei uccidere! Fortuna che Sean con il tempo è diventato proprio bono, perché li non si poteva guardare....

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com