giovedì 29 gennaio 2015

ANGELINA JOLIE VS. BRAD PITT: VINCA IL PEGGIORE





Che settimana, 'sta settimana!
Ce n'è davvero per tutti i gusti: una pellicola italiana che per una volta potrebbe davvero essere divertente e persino grandiosa, uno scontro armato per la coppia più celebre (e fastidiosa) di Hollywood alle prese con due war movie, una commedia per tutta la famiglia, più una inglesata e una francesata in grado di far contento pure il pubblico con la puzza sotto il naso.
Come fondamentale guida tra tutte queste variegate offerte, il consiglio è quello di seguire i consigli del sottoscritto Cannibal Kid e fare l'esatto contrario di quanto vi dirà il mio sempre più degenerato rivale di blog, Mr. James Ford del WhitePower... ehm, lapsus freudiano dovuto al suo irreversibile repubblicanesimo, volevo dire del WhiteRussian.

"Se noi siamo conosciuti come i Brangelina, Cannibal e Ford come dovrebbero farsi chiamare? Cannibord?"
"Io preferisco Fordibal, ahahah!"

Unbroken
"Ford ha deciso di non parlare più di cinema? Sììì!"
Cannibal dice: Maccio Capatonda a parte, i protagonisti di questo weekend cinematografico sono loro, i Brangelina, la coppia più odiosa di Hollywood. Che io in realtà contro Brad Pitt una volta non avevo niente. Solo che da quando si è mezzo con la Scheletrina Jolie, non so se è un caso, il suo livello recitativo è crollato. In Fight Club e L'esercito delle 12 scimmie ad esempio se la cavava alla grande. Di recente, tralasciando robaccia come World War Z, persino quando ha lavorato con grandi registi come Tarantino o Iñárritu non è che lui personalmente abbia lasciato un grosso segno. La Jolie invece come attrice ha sempre fatto pena, quindi adesso c'è da chiedersi se come regista sarà ancora peggio, oppure se ha trovato la sua vera vocazione. La risposta arriverà nei prossimi giorni qui su Pensieri Cannibali. Riguardo invece a ciò che vi dirà WhiteRussian, quello potete fare come al solito e ignorarlo.
Ford dice: la Jolie non mi è mai stata particolarmente simpatica. Non è riuscita a convincermi neppure in Changeling, che malgrado la firma di Clint è uno dei film del buon Eastwood che ho meno apprezzato, tanto per intenderci. E negli anni non ha fatto che peggiorare.
Mi ero risparmiato il suo esordio dietro la macchina da presa, e penso che sfrutterò questo Unbroken solo per sfogare un po' di bottigliate.
Peccato che probabilmente questo film verrà massacrato anche dal Cannibale, altrimenti sarebbe stato perfetto.

Fury
Cannibal finalmente va a visitare le casa di Ford.
Ma non da solo...
Cannibal dice: Di questo film ve ne ho già parlato il Giorno della Memoria. A sorpresa mi è piaciuto. Dopo una prima ora molto bellica e molto fordiana, la pellicola cresce di ritmo e ne esce quasi una storia adolescenziale ambientata su un campo da guerra. Quindi una roba perfettamente cannibale. Boom.
Ford dice: ho messo gli occhi su questo film già da tempo, e non soltanto perchè Brad Pitt mi sta molto più simpatico della sua consorte, ed ho atteso con fiducia la sua uscita italiana per potermici confrontare.
Verrò ripagato di questo tempo? Oppure sarebbe stato meglio sparare su Fury settimane fa?
Presto scoprirete l'ardua sentenza!

UPDATE
Il film, previsto in arrivo in Italia oggi, non uscirà poiché la casa di distribuzione Moviemax è stata dichiarata fallita dal tribunale di Milano pochi giorni fa. [fonte Wikipedia]

Italiano medio
"Ti prego, Cannibal, almeno tu parla di me,
che Ford è rimasto alla comicità di Stanlio e Ollio..."
Cannibal dice: Dico solo che questo film è diretto da James Camera.
E già così per me è abbastanza da consegnare alla pellicola che segna l'esordio cinematografico di Maccio Capatonda tutti gli Oscar di questo mondo. Questa sì che è genialità pura, altroché Amariocan Sniper.
Ford dice: non ho mai seguito la carriera di Maccio Capatonda, e anche se comprendo, da quel poco che ho visto, l'adorazione dei suoi fan, non mi pare roba per me.
Comunque, dovesse capitarmi, uno sguardo lo darò. Non fosse altro che per la speranza di schierarmi di nuovo contro Peppa Kid.


Notte al museo 3 – Il segreto del faraone
"Questa porcata è davvero il mio ultimo film?
AAAAARGH!"
Cannibal dice: Non ho mai visto i primi due, figuriamoci se vado a guardarmi il 3. A me Ben Stiller sta simpatico e i suoi film, nonostante qualche schifezza galattica confezionata qua e là, di solito sono un buon guilty pleasure. Della prima notte al museo mi sono però bastati pochi minuti per capire che era un'inguardabile bambinata che non fa ridere manco per sbaglio. Senza volerlo ho descritto la commedia fordiana ideale, o sbaglio?
Ford dice: non ho mai visto i primi due film di questa serie, e benchè Ben Stiller mi stia simpatico, non credo proprio comincerò dal terzo.
E sappiate che quasi mi sono terrorizzato da solo a scrivere qualcosa di quasi identico rispetto al mio rivale.

Turner
"Adesso dipingerò qualcosa che vi sconvolgerà tutti:
un Ford!"
Cannibal dice: Turner... un nome che mi fa venire in mente la cantante Tina Turner, quella che una volta mi aveva dedicato una canzone, “Simply the Best”, non so se l'avete mai sentita. E poi mi viene in mente anche Turner e il casinaro, una roba che non ce l'ho mai fatta a guardare, visto che odio sia i film con Tom Hanks, sia i i film recitati da cani. Che poi è un po' la stessa cosa. Il Turner di cui si parla adesso in ogni caso è la nuova pellicola di Mike Leigh, regista che non so perché confondo sempre con Ken Loach, ma che in realtà apprezzo più di Ken Loach. Tra i suoi film ho visto Segreti e bugie, piaciuto, e La felicità porta fortuna, piaciuto molto, quindi potrei dare un'opportunità anche a questo, lasciando a Ford una visione a lui più consona, quella di Turner e il casinaro.
Ford dice: Mike Leigh, per quanto non il mio preferito in terra anglosassone, ha sempre confezionato cose decisamente interessanti. Turner, inoltre, è un pittore che ricordo con grande piacere dai tempi della scuola, e che sono curioso di conoscere in misura maggiore soprattutto a livello "umano".
Forse il film della settimana, e senza dubbio uno dei migliori di questo periodo di spenti Oscar e deliri cannibali.

Gemma Bovery
"Ciao lettori Cannibali, siete i più fichi del mondo.
Mica come quelli di quell'altro blogghetto..."
Cannibal dice: In una settimana ricca di uscite di un certo rilievo, se non altro per i nomi coinvolti, ecco che c'è anche Gemma Arterton in Gemma Bovery. Chi meglio di lei, in un film con un titolo del genere?
Tra gnocca, produzione francese e radical-chicchismo a manetta, questa pellicola potrebbe essere una bella cannibalata. E Ford può già tirare fuori dalla cantina sociale le sue bottigliate delle grandi occasioni.
Ford dice: la scorsa settimana è stato il turno del panesalamismo sfrenato di John Wick, per la legge del contrappasso a questo giro passa una roba che, se non fosse per la Arterton, sarebbe solo un polpettone radical dal quale stare alla larga.
Nonostante tutto, credo ne resterò lontano ugualmente.

6 commenti:

  1. I Cannibord!Muoio!Sembra una razza di alieni XD
    Di Fury parlavamo già,Capatonda era meglio che restasse a fare i clippini minchioni che qualche risata aggratis al limite te la facevano fare,della Notte al museo già il 2 era una minchiata(il primo l'avevo trovato carino),il terzo mi fa paura XD.

    RispondiElimina
  2. La didascalia di Turner mi è piaciuta più dei tuoi soliti commenti astrusi! ;)

    RispondiElimina
  3. Chissà com'è Unbroken, sono curioso...

    RispondiElimina
  4. se io fossi Brad userei il carro armato per passare sopra Angelaccia
    ma a lui piace
    per cui, ottemperando al proverbio TRA MOGLIE E MARITO NON METTERE IL ecc, mi faccio i cazzi miei

    RispondiElimina
  5. Sta vado al cinema a vedermi Maccio... o trovo una maiala in discoteca come suggerisce il film.

    RispondiElimina
  6. Maccio for president, ovviamente. E anche Turner!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com