mercoledì 1 aprile 2015

PRETTY LITTLE LIARS, FINALMENTE SVELATA L'IDENTITÀ DI A





Per chi non lo sapesse, Pretty Little Liars è una serie tv su 4 ragazzine che vengono stalkerate da una figura misteriosa chiamata A. Nel corso delle cinque stagioni finora trasmesse, l'identità di A è stata più volte rivelata e poi smentita. In pratica quasi tutti i personaggi della serie sono stati, prima o poi, accusati di essere A. A parte Aria che ha troppo un gusto kitsch nel vestire e quindi se fosse lei la si noterebbe subito.

"Ma non è vero!

Chi è quindi, questo misterioso o questa misteriosa A?
Ve lo svela in esclusiva mondiale Pensieri Cannibali.

In un primo tempo si è fatto avanti lo zio Michele, che si è autoaccusato di essere A. Quando però gli agenti gli hanno messo davanti un cellulare e lui non è manco riuscito ad accenderlo, è stato subito escluso dalla lista dei sospetti, visto che A messaggia in continuazione minacce più o meno mortali verso le 4 protagoniste.

A è per forza di cose un maniaco fissato con le ragazzine che ha una certa dimestichezza con i cellulari e con i computer. È spuntato così fuori il nome di Bossetti. C'è anche una prova del DNA che pare inchiodare l'uomo, ma c'è qualcosa ancora che non torna...

Oltre a essere fissato con le ragazzine, A dev'essere anche qualcuno di schifosamente ricco. Soltanto una persona con dei mezzi economici assurdi può dedicare la propria vita a stalkerare 4 tipe contemporaneamente, seguendole ovunque con costosissime telecamere nascoste e un impianto di sorveglianza che manco l'FBI o la CIA, oltre che mettersi a realizzare delle bambole che le raffigurano, più numerosissimi altri scherzi elaborati, tra cui esplosioni e simpatici auguri natalizi di questo tipo.


Tutto troppo dispendioso, per un semplice muratore. Quindi, chi rimane?
Ovvio, non ci sono dubbi.

ATTENZIONE SPOILER
A è...
B. Silvio B. Chi Altri?

"Come abbiamo fatto a non pensarci prima???"

In attesa che anche l'autrice della serie I. Marlene King si decida finalmente a rivelare questa sconcertante verità, vediamo invece cosa ha fatto succedere nel corso della quinta stagione da poco terminata negli Stati Uniti.

Pretty Little Liars
(stagione 5)

ATTENZIONE SPOILER
Nella quinta stagione di Pretty Little Liars, come al solito, è successo di tutto e di più, anche se alla fine non è successo quasi nulla. Nulla almeno che non verrà poi smentito e ribaltato nel corso della prossima season, attesa in partenza quest'estate.
La seconda parte della stagione numero 5 si è concentrata sul processo a Alison DiLaurentis, la mean girl che sembrava morta a inizio serie e invece no. Perché in Pretty Little Liars niente è mai come sembra. Alison è sospettata di aver ucciso Mona e al termine del processo viene condannata. Tranquilla Ali, perché tanto c'è sempre la Cassazione che ti assolverà. La Cassazione è un po' come un prete benevolo: non importa cosa hai fatto, alla fine ti perdona.
Inoltre, Alison non può averla uccisa perché... Mona in realtà non è morta.
Sul serio, pensavate davvero che lo fosse? Siete arrivati alla quinta stagione e ancora credete ai trabocchetti di I. Marlene King? Allora siete più storditi della quattro pretty little liars messe insieme.

"Mona, è da parecchio che non ci vedevamo, ma non pensavo fossi invecchiata così male!"

La stagione si è sviluppata con i soliti intrecci thriller che non portano da nessuna parte, più qualche storiella sentimentale messa in mezzo giusto come riempitivo. Nel corso dei nuovi episodi abbiamo visto Spencer limonarsi duro mezzo mondo e solo perché il suo amato Toby Cavanaugh l'ha trascurata un pochino per dedicarsi alla sua carriera da poliziotto. Fino a qualche mese prima era sospettato di omicidio, oltre che di essere un pazzo psicopatico, e in un paio di mesi è entrato nelle forze dell'ordine e tra un po' lo fanno pure (true) detective e magari pilota della Lufthansa. D'altra parte nel dipartimento di polizia di Rosewood hanno assunto persino la madre di Emily, la mitica Signora Pam, quindi non c'è certo da stupirsi se in cinque stagioni non hanno ancora capito chi è A e soprattutto non hanno ancora capito che A in fin dei conti è una brava persona che non ha ucciso nessuno e che anzi è probabilmente un angelo che veglia sulle ragazze. Alison e Mona sono vive e probabilmente prima o poi torneranno in vita anche gli altri personaggi che si pensava fossero morti nel corso dei vari episodi. Altroché The Walking Dead, altroché la Pasqua, in Pretty Little Liars sì che i cadaveri resuscitano per davvero.

Il mistero più grande della serie è comunque un altro e non ha niente a che fare con A. Il mistero è perché io continuo a guardarla. Un enigma presto svelato: la seguo per poter leggere i simpatici post di Daninseries e perché su Subspedia escono i sottotitoli che sono accompagnati da commenti ironici, in cui si possono trovare delle perle come la madre di Spencer che è stata ribattezzata La padre, o Hanna che mentre balla indomita è stata paragonata a Kung Fu Panda (e io sto ancora ridendo da quando l'ho letto, e sono passate varie puntat... pardon, settimane).


Pretty Little Liars resta quindi un guilty pleasure cui non riesco a fare a meno. Per quanto la serie continui ad attorcigliarsi su se stessa e a ripetere le sue situazioni per allungare il brodo per altre cinque stagioni almeno, fino a che le protagoniste all'età di 40 anni saranno ancora al liceo, il divertimento è sempre assicurato. E poi il finale di stagione è stato un delirio non da poco.
I. Marlene King ci ha regalato un episodio horror, nel senso che è stato un vero orrore. Una puntata che è sembrata la copia bimbominkia di Cube - Il cubo e Saw - L'enigmista, in cui le nostre 4 PLL (Porche Laide Luride) sono state prese in ostaggio dall'Anonima sequestri e recluse in una casa abitata da Mona che fa finta di essere Alison ma in realtà fa solo finta di far finta di essere Alison.
Tutto chiaro, vero?

Alla fine dell'episodio e della stagione, si scopre la vera identità di A. La nuova rivelazione è che A è C.
E chi c***o è C?
C sta per Charles Cavanaugh, un fratello, forse gemello, di Toby Cavanaugh. Sì, quello che si crede di essere diventato il nuovo tenente Colombo. Questo almeno fino a che non verrà rivelato, come Pensieri Cannibali vi ha appena anticipato, che A in realtà non è C, ma è B, Silvio B.
E non è un pesce d'A-prile.
(voto 4+/10)

22 commenti:

  1. Io ne sono dipendente, per quanto non si capisca mai nulla e non rispondano mai a nessun mistero non posso farne a meno!!L'ultimo episodo davvero inquietante!

    RispondiElimina
  2. Lo guardo perché fa ridere da sé, non ho bisogno di altri post xD Sono troppo ridicole, ma almeno l'ultima puntata ha preso una svolta quasi normale.

    RispondiElimina
  3. Marco grazie. Grazie. Sapere di non essere l'unica scema affetta da dipendenza mi dà coraggio.
    Comunque: vogliamo parlare anche della mamma di Hanna che se li fa tutti?
    O di quanto il dipartimento di polizia comandato da quella deficiente della Tanner faccia acqua da tutte le parti?
    O del fatto che -A probabilmente possiede un terreno con l'estensione del Rhode Island per essere riuscito a costruire tutta quella roba? E soprattutto quanto è creativo? Ma è bravissimo a fare le bamboline!

    Voci dicono che sapremo tutto di -A alla puntata numero 10 della sesta stagione e si concluderà, quindi, questa roba. In seguito ci sarà un salto temporale di qualche anno (saltiamo il college, quindi) e verrà affrontato un nuovo mistero. Andiamo bene.

    Comunque #teamspencer forever!

    (E i sottotitoli con commenti sono meravigliosi!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mamma di Hanna se li faceva già tutti ai tempi di Melrose Place, figuriamoci ora che è diventata MILF... :)

      Salto temporale?
      Era ora, le protagoniste cominciano ad avere troppe rughe per andare ancora al liceo. XD

      Elimina
  4. Ahhahaha, dovresti sceneggiarlo tu, fuochi di A-rtificio ahahahh! ;)

    RispondiElimina
  5. Non l'ho mai visto ma la tua recensione mi ha fatto venire voglia di iniziare... e comunque, sarebbe una trovata geniale se questo A fosse B! Non fa una piega il tuo ragionamento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che aspetti a entrare nel tunnel? ;)

      Elimina
  6. A quanto pare Charles non è Cavanough ma DiLaurentis (il famoso bigliettino con le frasi senza senso, da quell'anagramma lì). Ma non mi stupirei se si scoprisse che in realtà ci sono stati inciucioni coi genitori e alla fine un DiLa è un Cava e via dicendo… insomma, due palle. Come Mareva anche io non posso fare a meno di questa trashata incredibile da quando l'ho (abbastanza recentemente) scoperta, anche se ultimamente sto iniziando ad averne le palle piene. Non tanto della serie in se (che sì, sta diventando un po' un brodo allungato), ma di Marlene King. Sì, sto iniziando ad odiarla. Perché mi sono rotta di leggere interviste, tweet, commenti suoi in cui parla di "domande e risposte" e in cui di fatto non dice nulla, o dice che cose saranno spiegate e poi non si spiega una sega. Cazzo no, che palle, è un insulto alla nostra intelligenza, già messa a dura prova dal fatto che la serie la stiamo effettivamente seguendo.
    Comunque, io non riesco a immaginarmmi la faccia di Ashley MammadiHanna Marin se Charles fosse gemello di Jason. Due Jason? La gioia della milfona di Rosewood.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io quello che dice Marlene King preferisco non starlo a sentire.
      Tanto quella perfida donna starà sicuramente mentendo! :)

      Elimina
  7. Ammazza che roba brutta sta ultima stagione, ma tranquilli, andremo sempre verso il peggio. Marlene King sta solamente scavando più in basso...

    RispondiElimina
  8. Grazie per avermi ricordato che oggi è il Primoaprile
    Pensa che ho letto che D'Alema voleva denunciare un giornalista e per poco non ci credevo... ehm...

    RispondiElimina
  9. Una serie che non mi ha mai attratto, e che felicemente non ho mai seguito. ;)
    Troppo, troppo cannibale come proposta.

    RispondiElimina
  10. Io ho abandonato, è diventata una presa per i fondelli...o forse lo è sempre stata? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che domande... PLL è la presa per i fondelli per eccellenza.
      Il bello è quello. :)

      Elimina
  11. Quella dello svelare il nome di A è stata la più grande presa per i fondelli della storia!

    RispondiElimina
  12. ma insomma si decisono o no di fare un punto su questa serie tv? Sono sicura di una cosa, neanche loro sanno in realtà chi sia A. hahaha xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non possono mica svelarlo.
      Se no si ritrovano tutti senza lavoro...

      Elimina
  13. se divento il tuo millesimo follower cosa vinco?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vinci una bambolina delle Pretty Little Liars.
      Te la manda a casa direttamente A ahahah ;)

      Comunque coraggio, mancano solo 2 follower!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com