mercoledì 27 maggio 2015

ADALINE - L'ETERNA FIGHEZZA





Adaline - L'eterna giovinezza
(USA 2015)
Titolo originale: The Age of Adaline
Regia: Lee Toland Krieger
Sceneggiatura: J. Mills Goodloe, Salvador Paskowitz
Cast: Blake Lively, Michiel Huisman, Harrison Ford, Ellen Burstyn, Kathy Baker, Lynda Boyd, Hugh Ross, Amanda Crew, Richard Harmon
Genere: classico
Se ti piace guarda anche: Il curioso caso di Benjamin Button, Vi presento Joe Black, Hindsight, Forever, Spring

Ci pensate a essere immortali?
Se - non si sa bene perché - leggete questo blog con attenzione ci avete già pensato sì, visto che vi avevo posto la stessa domanda giusto una manciata di giorni fa in occasione del film Spring.
E allora adesso rilancio con un: ci pensate a non invecchiare mai?
Se avete l'aspetto di Blake Lively, dev'essere una cosa grandiosa.
Se invece siete come Giuliano Ferrara, non lo so... Credo che rimanere per tutta l'eternità con quell'aspetto mostruoso possa essere considerato accanimento terapeutico.

Se per caso vi state chiedendo cosa bisogna fare, per diventare immortali, il film Adaline - L'eterna giovinezza vi offre una riposta scientifica precisa. Fermare il processo di invecchiamento e restare per sempre alla vostra età attuale è cosa molto semplice: basta che finiate in fin di vita, ad esempio a causa di un incidente stradale, e veniate poi rianimati pochi minuti dopo dalla scarica di un fulmine.
Fatto?

Okay, adesso siete immortali, proprio come Blake Lively in Adaline. Se credete che la sua vita sia così meravigliosa e senza preoccupazioni però vi sbagliate. È vero che è eternamente giovane ed eternamente strafiga, è vero che risparmia un sacco di soldi per non dover comprare creme antirughe, ma pure questa forever young ha i suoi problemi: tutti gli uomini vogliono farsela, ma lei deve fare la preziosa perché ogni dieci anni ha deciso di cambiare identità e luogo in cui vivere, in modo che la gente non si insospettisca, e quindi non può legarsi sentimentalmente troppo a lungo con una persona. E questo sarebbe un problema?

"Ho 106 anni, ma li porto bene e tutti mi dicono che ne dimostro massimo 104 o 105."

Adesso comunque parliamo sul serio: Blake Lively in questo film un problemone serio ce l'ha. Gli anni passano e lei resta sempre giovane & bella, ma le epoche cambiano e lei deve sempre restare al passo con i tempi e apparire fashion & stilosa in ogni decennio. Non è mica un'impresa semplice, poverina, sebbene lei lo faccia apparire come tale. Blake Livey ha il superpotere di apparire in ogni occasione impeccabile. Mi viene il dubbio sul fatto che sia umana, oppure sia proprio una immortale. Mi viene persino il dubbio che caghi e pisci come tutti noi. Probabilmente no.


Quanto a me, anche io vorrei essere immortale e vorrei stare a guardare Blake Lively in eterno. Per riuscire a scovarle un difetto, mica per altro. Finora non sono riuscito a trovarlo. Qualcuno dirà che un difetto ce l'ha: il neo di fianco al naso, ma quello non fa altro che aumentare a dismisura il suo già notevole fascino. Blake Lively è troppo perfetta per essere vera. Blake Lively dev'essere una creatura mitologica.
Chi può farsi allora una tipa del genere?

In Adaline - L'eterna giovinezza Blake Lively applica la regola del maniglio: prima il padre e poi il figlio.
Il padre è Harrison Ford, Indiana Jones e Han Solo in una persona sola, due figure mitiche per domare una donna tanto mitologica quanto Blake Lively.

"Ne ho vista di patata nel corso della mia carriera,
ma una così mi lascia davvero senza parole..."

Il figlio invece è Michiel Huisman. Che uno sentendo il suo nome si chiede: “E chi minkiel è, Michiel Huisman?” Poi uno si va a vedere il suo curriculum e capisce che è l'uomo giusto per la situazione. Non parlo tanto dei film e delle serie tv che ha girato, ma delle tipe che si è fatto nei film e nelle serie tv (e pure negli spot pubblicitari) che ha girato.


Direttamente da Wikipedia, ecco il curriculum tipae di Michiel Huisman:

Nashville: Connie Britton + Clare Bowen
Orphan Black: Tatiana Maslany
Game of Thrones: Emilia Clarke
Wild: Reese Witherspoon
Spot Chanel n. 5: Gisele Bündchen

Per completare la sua collezione, alla grande direi, adesso in Adaline si fa Blake Lively. Dopodiché si può anche ritirare e lasciare qualcosa pure a noi comuni mortali.

"Eddai Daenerys, non darmi in pasto ai tuoi draghetti solo perché ti ho tradita con Blake.
E' più forte di me... devo farmele tutte!"

Mi sono reso conto di non avere ancora in pratica parlato del film, ma quando c'è Blake Lively di mezzo non è importante il film. È importante solo lei. Se poi volete sapere giusto due robe su Adaline - L'eterna giovinezza, vi posso dire che è una pellicola molto classica, alla Vi presento Joe Black, con una trama stile Il curioso caso di Benjamin Button. In pratica è un film con Brad Pitt, solo senza Brad Pitt ma con al suo posto Blake Lively, che tra l'altro qui recita piuttosto bene e risulta credibile nei panni della donna d'altri tempi intrappolata dentro un corpo da eterna gossip girl bimbaminkia.

"Il mio uomo ideale? Benjamin Button...
No, non Brad Pitt. Proprio Benjamin Button."

Tutto in Adaline fila troppo liscio, troppo lineare per essere la storia di una donna che ha 106 anni, e in più è fatto un uso eccessivo della fastidiosissima voce fuori campo che racconta per filo e per segno ogni cosa, come se gli spettatori fossero dei ritardati mentali. Persino il finale, il prevedibile finale, si poteva benissimo capire anche senza la voce che ce lo spiega. Di contro, è invece fatto un uso troppo parsimonioso e poco efficace della colonna sonora, che avrebbe potuto accompagnare di più e meglio l'alternarsi delle varie epoche temporali. Non sarebbe stato male ad esempio usare una canzone come tema ricorrente, proposta in differenti versioni a seconda del decennio in cui Adaline si trova. Invece niente di tutto questo. Si sente a malapena la splendida “Since I Don't Have You” degli Skyliners in sottofondo in una scena e poco altro. C'è persino Lana Del Rey che ha proposto un suo nuovo brano inedito dal titolo molto alla Benigni, “Life Is Beautiful”, ed è stato piazzato solo nel trailer, mentre non si sente né all'interno della pellicola, né sui titoli di cosa.

Adaline è quindi un film con vari difetti e non è certo destinato a essere ricordato in eterno. In più fa molto pellicola da tè delle 5 o da pomeriggio di Canale 5, o meglio da tè alle 5 guardando Canale 5, però nonostante ciò non mi è dispiaciuto affatto. Sarà per caso TUTTO merito di Blake Lively?
(voto 6/10)

15 commenti:

  1. L'ho visto proprio ieri e mi è piaciuto tanto. Ha tipo un miliardo di difetti, ma non sono riuscito a non volergli bene a sto film, considerando anche che sono un orso senza emozioni e che questo film mi ha emozionato abbastanza... Mi sa che dalle mie parti un voticino in più se lo becca

    RispondiElimina
  2. Io lo voglio vedere a tutti i costi perchè mi dà di quel romanticume che piace a me,e poi se c'è Daario DEVO vedere qualsiasi film,fosse anche una biografia di un coltivatore di cozze.
    Che lui poi con le cozze c'entra davvero poco,come rimarcavi giustamente XD

    RispondiElimina
  3. Bah
    C'è Blake... quindi lo vedrò (lo daranno certamente a luglio nell'Arena di Casalecchio, se non piove)
    però la trama è un limone spremuto
    il/la centenaria/o che rinuncia all'immortalità è una cosa vista e stravista; in COCOON - IL RITORNO (1988) e in tanti altri filmuzzi

    RispondiElimina
  4. Strano che non ti sia venuto in mente Highlander.. però anche a me è piaciuto assai.. sarà solo colpa di Blake, dici?!? ;)

    RispondiElimina
  5. a me ricorda Un’altra giovinezza di Francis Ford Coppola. il che non m'invoglia per niente...

    RispondiElimina
  6. Concordo su tutto, pure col sei finale ;)

    RispondiElimina
  7. Una visione gliela si può concedere.

    RispondiElimina
  8. Visto la settimana scorsa... prevedibile fin dal primo minuto e completamente deludente.

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
  9. Non mi ispira granchè, ma per l'immortalità in stile Highlander metterei la firma.
    Sono sempre stato ingordo rispetto allo stare da queste parti. ;)

    RispondiElimina
  10. io sarei arrivata a 7...
    ma solo perché sono una femminuccia...
    per non dire la solita alla quale piacciono le cose "da fighe"
    e in tal nome, mi farei cavare le mutande io pure dal bello del Trono
    ...ciò detto è facilissimo indovinarne trama e finale, ma i costumi sono molto belli, e le interpretazioni sono buone, dai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me le mutande se mi mettete Daaario davanti si vaporizzano spontaneamente XD

      Elimina
    2. torto non ce l'hai...
      sono una facile, le mutande le levo volentieri

      Elimina
  11. Bah, sonoi femmina, adoro la moda, lui è uno strafigo e lei è divina, ma il film è una mezza cagata. Sono rimasta così delusa, prevedibile in tutto, anche nei sospiri. L'ho visto per lei sbavando e pensando seriamente di passare all'altra sponda, peccato sia sposata.

    RispondiElimina
  12. Lei tanto figa che in più di una scena mi ricordava Serena in GG, sempre il solito difetto suo del recitare mantenendo la bocca semi aperta,però non l'ho trovata terribile, pensavo peggio, il film senza infamia e senza lode, si lascia vedere,ma sicuramente non sarà un film che resta impresso nella memoria...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com