martedì 26 gennaio 2016

Un Crispy Macbeth con una Coca-Noia grande e un MilkShakespeare piccolo





Macbeth
(UK, Francia, USA 2015)
Regia: Justin Kurzel
Sceneggiatura: Jacob Koskoff, Michael Lesslie, Todd Louiso
Tratto dall'opera teatrale di: William Shakespeare
Cast: Michael Fassbender, Marion Cotillard, Sean Harris, Paddy Considine, David Thewlis, Elizabeth Debicki
Genere: tragico
Se ti piace guarda anche: Valhalla Rising, Coriolanus, Vikings, Game of Thrones

Guardando il film Macbeth, che riprende con estrema fedeltà i dialoghi scritti da Shakespeare nel 1600, ogni volta che qualche personaggio apre bocca, mi è venuta voglia di gridare: “Ma parla come mangi!”.
Non è certo la prima volta che al cinema si sentono le parole del Bardo riprese pari pari. Nel caso di Romeo + Juliet di Baz Luhrmann i vecchi dialoghi trasportati in un contesto moderno, o meglio post-moderno, creavano però uno splendido effetto straniante. Discorso simile per il curioso, seppure non altrettanto riuscito, adattamento di Joss Whedon di Molto rumore per nulla.


Oltre alle parole di Shakespeare, Macbeth riprende in maniera accurata anche le ambientazioni storiche e viene quindi da chiedersi se ci fosse effettivamente necessità di una versione “nuova”, anche se sarebbe meglio definirla l'ennesima versione classica, della celebre tragedia, oppure se ce n'era bisogno quanto di un nuovo film sui Fantastici 4.
La scena iniziale lascia ben sperare. Per quanto girata con un'epicità a metà strada tra i Wachowski e uno spot della Nike anni '90, fa immaginare di trovarsi di fronte a una lettura moderna, con echi di serie come Game of Thrones e Vikings, del Bardo. Non è così. In mezzo alle pur fascinose sequenze iniziali e finali del film ci sono quasi due infinite ore di tedio totale. Una lunga sequela di dialoghi teatrali seicenteschi e, se volevo vedere qualcosa del genere, anziché al cinema andavo a teatro. Oppure vivevo nel 1600.


Non bastano un paio di scene spettacolari. Non basta una fotografia curata. Non basta nemmeno un ottimo cast. Michael Fassbender è ancora una volta bravissimo ed è parecchio calato nella parte, eppure non riesce a fare del tutto suo il personaggio di Macbeth, almeno non quanto fatto in maniera egregia con Steve Jobs. Marion Cotillard invece appare più sottotono rispetto al suo solito, però è pur sempre Marion Cotillard e quindi fa la sua figura. Così come se la cava più che bene anche il resto del cast, in particolare Sean Harris, già visto nella serie Southcliffe e in Mission: Impossible - Rogue Nation.
Non basta comunque tutto questo bell'insieme, con l'aggiunta delle belle parole di Shakespeare, per fare un bel film. Se, come è questo il caso, non c'è una vera rielaborazione personale e sentita del materiale di partenza, tutto quello che ne esce è una revisione fredda, impersonale, oltre che priva di ritmo e noiosa, noiosissima dell'opera originale.


Incapace di creare anche il solo minimo coinvolgimento, Macbeth risulta interessante quanto una partita di golf trasmessa in ssssssloooooooooooowwwwwwww-mmmmmmmmoooooooooootiiiooooooooooooonnnnnnnnnnnnnnnn, per di più accompagnata da una colonna sonora piacevole quanto un concerto de Il Volo alle prese con le canzoni di Gigi D'Alessio. Con i suoi eccessi di epicità, Macbeth vorrebbe emozionare e invece finisce solo per essere un epic fail. Più che sembrare una tragedia di Shakespeare, è una tragedia per lo spettatore e basta.
Per non tediarvi oltre, io che, a differenza dei personaggi della pellicola parlo come mangio, aggiungo soltanto una cosa: questo film è una pizza.
(voto 5-/10)


22 commenti:

  1. Concordo... Noia, noia noia. Cheers!

    RispondiElimina
  2. Però nel musical cantano, nel porno scopano come ricci, nei film tratto dal Bardo parlerano in pentametro giambico. Non fa una piega. ;)

    RispondiElimina
  3. Scespir bisognerebbe sentirlo sottotitolato (sennò non capisci molto) e accorgersi di come l'inglese somigli al tedesco; soprattutto Macbeth, che è un Hitler medioevale (mancano solo gli ebrei)

    RispondiElimina
  4. Concordo con l'inizio del post: se avessi voluto vedere questo sarei andato al teatro. Ciò che nasce per il teatro non può essere adattato per il cinema se non a prezzo di una reinterpretazione personale del regista che in questo film è nulla. E' come se avessero girato il film con le GoPro. Shakespeare così trattato non è da cinema.

    RispondiElimina
  5. Oddio finalmente qualcuno che non lo ritiene splendido. A me ha annoiato in maniera mortale, al primo tentativo di visione mi sono addormentato di sasso tanto che al risveglio mi sentivo tipo resuscitato (film iniziato a vedere alle 22, addormentato a metá e risvegliato intorno alle 3 di notte)... con la seconda visione invece ha confermato la noia. Ma grazie a Dio son riuscito a rimanere sveglio

    RispondiElimina
  6. Pensa che a me ha dato fastidio solo la parte iniziale stile spot Nike anni '90, per il resto del film sono rimasta in rapimento estatico davanti allo schermo!

    RispondiElimina
  7. Meno male.
    Pensavo di essere entrato in una dimensione parallela in cui andavamo sempre d'accordo. ;)

    RispondiElimina
  8. Un pò mi dispiaceva non guardarlo(il Khal si è rifiutato e da sola non avrei saputo quando),ma dopo questa tua rece sono convintissima che vivrò bene pure senza XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S.Il titolo del post è qualcosa di assolutamente geniale XD XD XD

      Elimina
  9. Non l'ho visto ma quando un cast che mi piace sbaglia un film sono sempre dispiaciuto

    RispondiElimina
  10. Mi sa che abbiamo visto due film diversi :P

    RispondiElimina
  11. Non mi aspettavo tanta teatralità e effettivamente il coinvolgimento è stato altalenante. Non ho sbadigliato, e questo è tanto.
    In linea generale mi è piaciuto.

    RispondiElimina
  12. I dialoghi affossano il ritmo, ma però quando colpisce, colpisce a dovere. Dopo due recensioni in cui concordavo con te, torno a darti contro ^^'

    RispondiElimina
  13. Io adoro Shakespeare, lo ritengo modernissimo ed estremamente cinematografico, ma non so proprio se recupererò questo Macbeth...

    RispondiElimina
  14. Mi è piaciuto, ma girato come se fosse di 50 anni fa...

    RispondiElimina
  15. ...però io ne ho letto parecchio bene in altri cine-blog...
    tu mi dai parecchi pareri pregevoli, ma stavolta rimango comunque molto molto curiosa di vedere!

    RispondiElimina
  16. Però una pizza al gusto Fassbender me la farei lo stesso 😉

    RispondiElimina
  17. Noiosissimo. Roba che fa sembrare Revenant un thriller d'azione sci-fi al pari di Matrix.

    RispondiElimina
  18. Vigo aggiunge blu reale e giallo per il mix. In particolare, i due colori sono utilizzati sui polsini colletto e maniche del Celta Vigo 16-17 maglie domestica, con la prima, quella più usuale, essendo il colore delle strisce Adidas che sono poste lateralmente.magliette calcio italia,maglia serie a 2017, Maglia Lazio 2017

    http://segoviaformacion.com/maglie.asp?calcio=index
    http://viveroshontoria.com/maglie.asp?calcio=index
    http://www.smiolesa.com/maglie.asp?prezzo=index
    http://silicesgomezvallejo.com/maglie.asp?prezzo=index
    www.globales.es/maglie.asp?magliette=index
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-bayern-munich-3-alonso-manica-lunga-uomo-prima-divisa-p-2553.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-bayern-munich-7-ribery-manica-lunga-uomo-prima-divisa-p-2554.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-bayern-munich-7-ribery-thailandia-uomo-prima-divisa-p-2555.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-bayern-munich-7-ribery-uomo-prima-divisa-p-2556.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-11-bale-prima-divisa-p-2557.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-12-marcelo-prima-divisa-p-2558.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-14-chicharito-prima-divisa-p-2559.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-15-carvajal-prima-divisa-p-2560.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-16-lucas-silva-prima-divisa-p-2561.html
    http://www.annamaglie.com/maglie-calcio-20162017-real-madrid-17-arbeloa-prima-divisa-p-2562.html

    RispondiElimina
  19. Il 2016-2017 magliette via Celta Vigo è blu scuro. In combinazione con un giallo Adidas Performance logo, giallo v-collo e giallo strisce Adidas, la parte anteriore della nuova Celta Vigo lontano maglia presenta anche gessati in cielo blu.camisetas Real Betis baratas,
    camisetas Sevilla baratas,Camisetas de futbol 2017,

    RispondiElimina
  20. where he went on to set several school kicking marks and become a four-time All-American. He made a 62-yarder in 1969 (a year before Tom Dempsey made a 63-yarder in the NFL) and attempted an unheard-of 77-yard try against St. Norbert (which just happened to be where the Packers held training camp at the time) that reportedly came up a few yards short.cheap Indianapolis Colts flags,
    buy Jacksonville Jaguars flags,sports flags sale

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com