martedì 12 febbraio 2019

Queenofobia





Queenofobia
(Libera rielaborazione di Cherofobia di Martina Attili a opera di Cannibal Kid)


Come te la spiego la paura della canzone dei Queen sulla bici?
Quando non l'hanno capita nemmeno Maria de Filippi e i suoi Amici
mi dicono di sentire A Night at the Opera ma a me non serve
mi portano a vedere la tribute band e suonan come delle merde
ed è proprio quando in coro stanno a cantare
che vorrei gridare: “We are the champions, but you're not my friends”
ma resto qui
a guardare un film sui Queen

Come te la spiego tutta la pazienza che ci metto?
Ho provato ad ascoltarli ma potevo vivere benissimo senza
la loro epicità mi opprime
non capisco il loro fine
perché ho un cervello che è strafatto e non di spine
ed il mio cuore è come un film dell'orrore
mentre la loro pellicola crede ancora nel bene
anche se si separano prima o poi torneranno a suonare tutti insieme
sarà in quel momento che vorrà scoppiare
mi griderà di gridare ai fan dei Queen di smetterla di cantare

Questa è la mia Queenofobia
no, non c'entra niente l'omosessualità
questa è la mia Queenofobia
fan paura i capelli di Brian May e i suoi assoli di elettrica
questa è la mia Queenofobia
ma tuuu Rhapsody

Come lo spiego che non mi piacciono i Queen quando nessuno ti capisce
quando nessuna delle loro canzoni ti colpisce?
L'indifferenza più totale
verso i loro inni da stadium rock che mi fan stare male
con loro non ho mai stretto un rapporto speciale
e provo a raccontarlo in ogni articolo
ma la gente pensa sempre parli degli Articolo
“Ma come tu così appassionato di musica
la ascolti fin da bambino, compravi i dischi quando ancora avevi il pannolino...”
Ma il bambino è cresciuto troppo in fretta
in CD spendeva tutti i soldi della sua paghetta
ma a quelli dei Queen non ne dava manco una fetta
e ogni volta che la gente con We Will Rock You il tempo riusciva a tenere
pensavo di non potercela fare
e cercavo ogni forma di dolore con la musica di Radiohead e Nirvana
mentre quella di Freddie la sentiva così lontana
E poi completo la visione del film candidato agli Oscar che mi manca
e sento la Queen mania che avanza
fatemi entrare in questa benedetta banda!

Questa era la mia Queenofobia
no, non mi piaceva Mercury con la sua potente vocalità
questa era la mia Queenofobia
faceva paura Freddie con la sua fissa per la lirica
questa era la mia Queenofobia
ma poooi ho visto Rhapsody

Dirti che ascolteremo i Queen insieme
dirti che di Bohemian Rhapsody parlerò bene
dirti che è così che andrà
dirti che ascolteremo i Queen insieme
dirti io per una volta ne parlerò bene
sembra un miracolo e invece sta per diventar realtà





Ebbene sì. Contro qualunque previsione, Bohemian Rhapsody mi è piaciuto. Superato lo scetticismo iniziale e una prima parte in cui tutto procede in maniera troppo veloce e senza approfondimento, con i Queen e Freddie Mercury che si trasformano in star mondiali da un giorno all'altro, così per magia, nella seconda parte la pellicola cresce e riesce a rendere la figura del leader – pardon, del solista – della band in maniera sfaccettata. Mi aspettavo che sarebbe stata una celebrazione della sua figura vista con toni leggendari e mitologici, e invece a tratti Freddie appare addirittura come il villain del film. Un personaggio di cui da babbano sapevo poco o nulla e che nella sua natura complessa e sfaccettata, più fragile e solitaria di quanto la sua facciata esuberante da animale da palcoscenico lasciasse immaginare, è riuscita ad affascinarmi ben più di quanto mi aspettassi.

Nel corso della mia vita, la musica dei Queen non mi è mai piaciuta, tranne che in una sola circostanza: quando nel 1996 la Juve in epoca pre-Moggi (meglio specificare) vinceva la sua seconda e a oggi ultima Champions League e tutto lo stadio Olimpico di Roma in cui si era tenuta la finale contro l'Ajax si è messo a cantare We Are the Champions. Per la prima volta dopo oltre 20 anni, la musica dei Queen è tornata a emozionarmi, nel finale di Bohemian Rhapsody, e per la prima volta in assoluto m'ha fatto venire voglia di andare a recuperare la loro intera discografia. Potere di un film. Potere di un buon film.



Se solo un paio di settimane fa mi avessero detto che avrei preferito la pellicola sui Queen al nuovo Suspiria di Luca Guadagnino, gli avrei non solo dato dei pazzi, ma avrei pure fatto partire delle denunce. E invece...


Un'ultima nota. Questo film è riuscito a farmi rivalutare i Queen, ma non il noioso Brian May. La mia antipatia nei suoi confronti è rimasta immutata. È confortevole sapere che almeno alcune cose non cambiano mai.



E adesso me ne torno a cantare di nuovo. Una canzone dei Queen?
No, Bohemian Like You dei Dandy Warhols, per l'occasione in una versione nuova.

Freddie I like you
yeah, I like you
and I'm feelin' so Bohemian Rhapsody like you
yeah, I like you
yeah, I like you
and I feel, whoa whoo!




Bohemian Rhapsody
Regia: Bryan Singer (più o meno)
Cast: Rami Malek, Lucy Boynton, Gwilym Lee, Joseph Mazzello, Ben Hardy, Mike Myers
(voto 7/10)


11 commenti:

  1. Purtroppo, non sono tra i suoi estimatori. Film troppo educato, troppo televisivo, che non ha un pelo dell'eccentricità o della grandezza di Mercury per il poco che lo conosco.
    Potrei perdonare questa piattezza alla fiction sulla Martini - modalità annunciatrice: stasera su Rai Uno -, non a un biopic chiacchieratissimo da anni. Neanche la visione in lingua, inoltre, mi ha fatto apprezzare Malek. E dire che ci vincerà sicuramente pure l'Oscar...

    RispondiElimina
  2. Marco, a me Freddie ha cominciato a piacermi dopo un'intervista che ho visto a Sky arte:

    https://video.sky.it/news/spettacolo/the-great-pretender-su-sky-arte-omaggio-a-freddy-mercury/v475299.vid

    RispondiElimina
  3. Se hai voglia di vedere l'intervista dopo aver messo il link nella barra degli indirizzi devi aspettare che in passo appaia uno schermo nero. Clicca e parte.

    RispondiElimina
  4. Pazzo completo, mi hai fatto sbellicare :D
    Comunque, mi fa piacere tu abbia apprezzato!

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Questo non me la aspettavo davvero!
    Un tuo pezzo canoro un grado di emozionarmi, un tuo parere positivo ad un film si ruffianetto, ma che sa esaltare. E se c'è riuscito pure con un anti-fan come te, beh, c'è da fargli i complimenti!

    RispondiElimina
  6. Con tutto che il film mi è piaciuto meno della canzone della Attili, questo post è super! Avrei licenziato sia Bryan Singer che Dexter Fletcher, per affidare il film a te. Ora scrivo a Brian May e lo avviso ;-) Cheers

    RispondiElimina
  7. Salve
    Siamo un gruppo finanziario privato. Siamo italiani, concediamo il prestito da 2.000 € a 200.000 € al massimo , se siete un libero professionista, uno studente universitario,una casalinga o un disoccupato, potete ottenere un prestito veloce per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.È affidabile e sicuro.
    Contattaci via e-mail per maggiori informazioni: ambrosinigisele@gmail.com

    RispondiElimina
  8. Salve. :-P
    Scherzi a parte, io da non amante dei biopic ho apprezzato comunque il film nonostante le numerose licenze che si sono presi per esigenze cinematografiche.
    Alcune sequenze mi hanno davvero emozionato, specie quella ambientata nella clinica e il Live Aid.

    RispondiElimina
  9. Sono stupefatto: che ne hai fatto del vero Cannibal che odia i Queen e i film da strizzata d'occhio ed emozione facile? ;)

    RispondiElimina
  10. Solo tu potevi presentare così il tuo parere su Bohemian Rhapsody. Che dire, post geniale!! Ah, si, anche il film è bello.

    RispondiElimina
  11. *******************************************************
    https://www.cinemagratis.net => FILM GRATIS => SERIE GRATIS => CARTONI ANIMATI GRATIS => NESSUNA CARTA DI CREDITO => NESSUNA REGISTRAZIONE => https://www.cinemagratis.net
    *******************************************************

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com