sabato 12 dicembre 2009

Le meglio serie tv 2009, n. 1 - Mad Men

Gli uomini pazzi sono i rampanti pubblicitari dell’agenzia di New York Sterling Cooper a cavallo tra gli anni 50 e i 60. Le donne pazze sono le loro mogli/amanti/segretarie/segretarie-amanti, desperate housewives ante-litteram.

La serie più premiata negli Usa degli ultimi anni guarda dritta negli occhi il sogno americano fin dal suo nascere e vede come sia già tutto una bugia. Siamo lontani mile miglia dagli Happy Days. In questo american dream piazzato come un pacco bomba su una revolutionary road si scava nell’animo di personaggi raramente così sfaccettati e complessi.
Don Draper (eletto personaggio più influente del 2009 dal sito AskMmen.com) è un uomo di quelli di una volta, di quelli che oggi non li fabbricano più. Un uomo fuori commercio, dal passato oscuro e misterioso. Sua moglie Betty è una donna di quelle belle come Grace Kelly, una lady dallo stile impeccabile ma rotta dentro. C'è qualcosa in lei che non va, che mai andrà. La coppia perfetta. La vita perfetta. L'America a stelle e strisce che implode nella sua stessa perfezione.

Molto interessante osservare come gli Stati Uniti siano cambiati radicalmente negli ultimi 50 anni per certi aspetti. Oggi c'è un presidente black, ma allora le uniche persone di colore che giravano intorno ai Mad Men erano badanti, uscieri, donne delle pulizie. Oggi non si può fumare una sigaretta in casa propria, i Mad Men fumano stilosamente continuamente come ciminiere dappertutto: in ufficio, nei locali, persino in aereo! Molto interessante notare come nel profondo gli Stati Uniti non siano cambiati poi molto, in realtà.

Se il mondo girasse nel verso giusto, Mad Men anziché su Rai4 lo passerebbero in prima serata su Raiuno al posto di fiction inutili come Raccontami e compagnia brutta. Qui dentro sì che viene raccontato un periodo storico evitando di cadere nei soliti stereotipi. Sotto la patina dei favolosi anni del boom si nascondono delle anime in pena. American Dream? Neanche per sogno.

Network Usa: AMC
In Italia: Cult, Rai4


3 commenti:

  1. Complimenti per la classifica, la userò per orientare le mie prossime visioni.
    Devo ammettere che la maggior parte di queste serie non le avevo proprio sentite nominare!
    Serie più comuni come "Lie to me" o "Prison Break" ti piacciono? O le schifi completamente? :)

    RispondiElimina
  2. grazie! no vabbè, ma non sono serie così assurde, solo che alcune in italia devono ancora arrivare. sono convinto che appena si decideranno a trasmetterle, alcune come vampire diaries, mercy e glee potrebbero essere dei successi anche da noi
    mad men poi è davvero imperdibile!
    lie to me devo dire di non averne ancora visto nemmeno una puntata, però ne sto sentendo parlare bene. prison break mi piaceva all'inizio, dopo mi sono un po' perso nella trama..

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com