mercoledì 22 dicembre 2010

Album 2010 - n. 39 Duffy "Endlessly"

Duffy “Endlessly”
Genere: pop 60s
Provenienza: Galles
In classifica perché: uno degli ascolti più piacevoli e di classe per uno dei dischi più sottovalutati dell'anno
Se ti piace ascolta anche: Amy Winehouse, Pipettes, The Like, Adele, Paloma Faith, Brenda Lee, Linda Scott, Supremes
Pezzi cult: "Breath Away", "Too hurt to dance"
Leggi la mia recensione

4 commenti:

  1. sinceramente io conosco solo il suo wewewe gracchiato 9 volte in uno spot di non mi ricordo cosa! La sua voce non la sopporto proprio, non riesco acoltare per interno nemmeno una canzone, figuriamoci un album!
    P.S. hai poi visto il primo giorno d'inverno?

    RispondiElimina
  2. *perso
    quello che si sente nello spot tim è il pezzo peggiore e meno rappresentativo dell'album. tutto il resto è più tranquillo e senza tormentoni.
    comunque se poi proprio non ti piace la sua voce c'è poco da fare..
    no alla fine sono uscito e mi sono "perso" (ehehe) il film: com'era??

    RispondiElimina
  3. lo trovate qui
    http://newalbumreleases.net/30514/duffy-endlessly-2010/#more-30514

    RispondiElimina
  4. io il film lo vidi in una rassegna l'anno scorso. è un film molto bello

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com