martedì 3 marzo 2015

CINQUANTA SFUMATURE DI GIGIO





Cinquanta sfumature di grigio
(USA 2015)
Titolo originale: Fifty Shades of Grey
Regia: Sam Taylor-Johnson
Sceneggiatura: Kelly Marcel
Tratto dal romanzo: Cinquanta sfumature di grigio di E.L. James
Cast: Dakota Johnson, Jamie Dornan, Eloise Mumford, Victor Rasuk, Luke Grimes, Marcia Gay Harden, Jennifer Ehle, Rita Ora
Genere: romcom S&M
Se ti piace guarda anche: Secretary, Cruel Intentions, Pretty Woman, American Psycho, Nymphomaniac

La prima cosa che ho da dire dopo aver visto Cinquanta sfumature di grigio è: E.L. James è un genio. O meglio una genia. Questa donna ha preso Twilight, una delle serie letterarie di maggior successo commerciale oltre che una delle più grandi porcate degli ultimi anni, ha sostituito il sensibile vampiro vegano Edward Cullen con un miliardario dalle vaghe tendenze sadomaso e c'ha fatto i soldi. I soldi veri. Con la sua saga formata da Cinquanta sfumature di grigio e dai due seguiti Cinquanta sfumature di nero e Cinquanta sfumature di rosso ha venduto oltre 100 milioni di copie nel mondo. Credo che soltanto J.K. Rowling e gli Artisti Vari autori della Bibbia abbiano smerciato più copie. Se non è un genio lei...

La seconda cosa che ho da dire dopo aver visto Cinquanta sfumature di grigio è che il protagonista Christian Grey non è che sia poi così un pervertito. È un gran mischione di alcuni personaggi mitici come Christian Troy di Nip/Tuck, Patrick Bateman di American Psycho e Sebastian Valmont di Cruel Intentions, il tutto con cinquanta sfumature di cattiveria e di bastardaggine in meno rispetto a loro. Perché Christian Grey in fondo è un tenerone. È un tipo gigio.


La terza cosa che ho da dire è che mi aspettavo di peggio. Tutti a dire Cinquanta sfumature di schifo etc. e già mi aspettavo una delle più grandi atrocità mai realizzate. Invece è solo una porcheruola media, con diversi momenti trash, anche parecchio trash, ma che tutto sommato suscitano una gran ilarità. Cinquanta sfumature di grigio è la commedia più divertente dell'anno. Non me ne frega niente che questa probabilmente non fosse l'intenzione originale della produzione. In mezzo a tante rotture di palle di film visti, 50 sfumature mi ha regalato 2 ore di sane risate e per questo gliene sarò sempre grato.


La quarta cosa che ho da dire è che chi ha parlato di pellicola maschilista o anti-femminista penso faccia uso di droghe pesanti. Innanzitutto perché la regista del film Sam Taylor-Johnson è una donna, così come l'autrice del libro E.L. James, così come pure l'autrice della sceneggiatura Kelly Marcel. E poi perché il vero dominatore del rapporto tra Christian Grey e Anastasia Steele non è lui, uomo zerbino e come detto tenerone, quanto lei. Lui potrà anche avere i frustini, ma è sempre lei a tenere le redini del rapporto. A farsi desiderare. A dimostrare che, anche se è lui a far tanto l'esperto di sadomaso, il mondo gira sempre intorno alle donne.


La quinta cosa che ho da dire su 50 sfumature è che la parte più deludente della pellicola è quella sessuale. Paradossale, visto che la popolarità del libro è basata unicamente sulla sua (presunta) trasgressione, piuttosto che su (inesistenti) qualità letterarie. Se la trama sembra quella di un porno scritto (male) da un punto di vista femminile, poi quando si arriva nel vivo delle scenone di sesso tutto rimane molto freddo, asettico, ben poco sexy.

La sesta cosa che ho da dire è che Dakota Johnson è una bella fregnona.
Solo la sesta?
Lo so, sto perdendo colpi. E comunque non ci crede nessuno che la regina delle zoccole prima di incontrare Christian Grey/Jamie Dornan fosse vergine.


La sesta cosa bis che ho da dire è che Dakota Johnson come attrice non è affatto male. La parte della figa di legno che però poi non è così di legno le riesce in maniera parecchio credibile. E lo so che adesso starete storcendo il naso, ma tra qualche anno vi ricrederete, o infedeli. Dopotutto pure Kristen Stewart negli ultimi tempi sta facendo ricredere in molti. Merito delle sue parti in Still Alice, in Camp X-Ray e in un Sils Maria per cui ha persino vinto il César di miglior non protagonista, premio che non andava a un'attrice non francese da oltre 30 anni. La stessa cosa me la aspetto dalla figlia di Melanie Griffith e Don Johnson. Forse.

La settima cosa che ho da dire è che Jamie Dornan è un gran figo. 99 donne su 100 che ho sentito esprimersi su Cinquanta sfumature hanno dichiarato cose tipo: “Nah, ma che schifo, bleah, troppo inespressivo, troppo insipido, troppo poco macho.”
Io credo che, zitte zitte, 99 donne su 100 si farebbero sculacciare dal Dornan senza pensarci un istante. E, se nel contratto ci mette una cifra interessante, credo lo farei anch'io.



L'ottava cosa che ho da dire è che la colonna sonora è una bomba. Vi piaccia o meno il film, contiene cinquanta sfumature di musica che passano con disinvoltura dall'R&B di Beyoncé al pop sentimentale di Ellie Goulding, senza farsi mancare il rock dei Rolling Stones e persino un raffinato tocco di Frank Sinatra.

La nona cosa che ho da dire è che fondamentalmente questa è una romcom. Nemmeno troppo anti-romcom. È un Pretty Woman VS Cruel Intentions con dentro giusto un pizzico di sadomaso. È vero che nella parte finale il film svacca alla grande e vorrebbe essere qualcosa di più o di differente, fallendo in maniera misera, però se lo si prende in considerazione come una romcom tradizionale o quasi funziona discretamente bene.
E lo si può considerare un po' anche sul piano di quelle pellicole a tematica sessuale anni '90 di cui Demi Moore era specialista come Rivelazioni, Proposta indecente e Striptease. Tutti film più fumo che arrosto, in cui il sesso è più parlato che mostrato, proprio come 50 sfumature, ma a cui io non ce la faccio a voler troppo male.


Potrei arrivare a 50 sfumature di cose da dirvi su questo film, ma mi fermo a dieci.
La decima cosa che ho da dire è che il fatto che questa pellicola mi sia piaciuta, o comunque non mi sia dispiaciuta troppo, mi preoccupa. Credo di avere qualcosa che non va. Tutti hanno criticato, detestato, massacrato Cinquanta sfumature di grigio. Milioni e milioni di persone nel mondo l'hanno visto e tutti a parlarne male, tranne me. Sono io a essere fuori di testa, cosa che non escludo assolutamente, oppure sono l'unico a essere sincero, l'unico che ha il coraggio ma più che altro l'incoscienza di ammetterlo?
Confido comunque che il tempo mi darà ragione. Cinquanta sfumature di grigio un giorno verrà rivalutato come un altro dei film più sottovalutati nella storia del cinema, Showgirls.
Ah, come dite? Showgirls non è mai stato rivalutato?
Beh, Cinquanta sfumature di grigio invece lo sarà. Credetemi, come è già successo con la saga di Twilight, quando usciranno i sequel questo primo episodio probabilmente lo rimpiangerete. Lo rimpiangerete forte.
(voto 6+/10)

P.S. A parte mettere sotto contratto delle tipe per sculacciarle, ma che lavoro fa questo Christian Grey per essere così ricco?

31 commenti:

  1. già, da dove arrivano tutti i soldi di Mr. Grey?
    in PRETTY WOMAN il protagonista è un businessman: "fotto il prossimo per denaro" (buona definizione sia per il capitalismo sia per la prostituzione)
    comunque, un lavoro lo fa...
    forse il precedente più illustre di Mr. Grey è Mr. Darcy (anche lì c'è una verginella inizialmente restia...)
    come ha fatto Mr. Darcy a diventare così ricco? probabilmente con il commercio degli schiavi, allora legale; è così che l'Inghilterra ha costruito il suo impero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ve prego, possiamo tenere orgoglio e pregiudizio lontano da questa robaccia che non è buona manco per l'umido? GRAZIE

      Elimina
    2. Per me la Austen era pur sempre una frigidona, quindi il paragone del bibliofilo non è troppo controcorrente. Quoto lui ;)

      Elimina
    3. oddei, che mi tocca sentire... CAMBIAMO ARGOMENTO VA

      Elimina
    4. paragonare i personaggi brillanti creati da Jane Austen alla porcheria scopiazzata pure male dalla James mi sembra francamente un sacrilegio. Mr Darcy è un personaggio sfaccettato, che dietro un'aria snob e sprezzante nasconde un cuore nobile e un gentiluomo.. non me fate incazzà!

      Elimina
    5. Non voglio essere frainteso
      l'analogia tra Darcy e Grey si limita alla misteriosa origine di tutti quei soldi
      se poi qualcuno (Dio non voglia) volesse accostare Lizzy Bennet a questa Anastasia qui... l'una è il contrario dell'altra (Lizzy è troppo orgogliosa per capire che lui è cotto fin dal secondo round, poi capisce tutto alla fine del romanzo; l'altra capisce tutto e si concede subito... poi, alla fine del romanzo, se ne va)

      Elimina
    6. ok.. così va meglio! ...però ci hai spoilerato il finale! :-D

      Elimina
  2. Quel 6+ mi spaventa!!!
    Comunque a me Dornan non piace proprio, io mi aspettavo un altro attore (anche se non ho letto i libri né visto il film)...sarò la centesima che lo dice (anche se io ho sentito parecchie che dicono il contrario XD) ma gran figo è un altra cosa! XD

    RispondiElimina
  3. Eh si Cannibal, sono preoccupata per te, ma proprio assaissimo! Diciamo che ci sono cose peggiori (come ha giustamente fatto notare Dornan, HITLER era senza dubbio peggio! xD ) ma io l'ho trovata una poracciata pallosissima scritta coi piedi e recitata peggio, oltre ad avere dei dialoghi paradossali che manco per il lol xD Dornan dovrebbe tornare a fare il killerone, lì la tenebrositudine funziona decisamente meglio, qui a fare l'uomo mestruato (cit) viene fuori una roba immonda, a parte il fatto che ho visto attori assai meno fisicati e adonici avere più carica sessuale sullo schermo di lui che qui mi pare davvero un pesce lesso...Scusate donne, sarà un problema mio xD

    RispondiElimina
  4. Ahahahah, ti seguo perché sei imprevedibile. Capisco il potere del trash, ma questo l'ho trovato troppo serioso e compiaciuto per essere un guilty pleasure. Però concordo sulla colonna sonora pop e sugli attori: lei farà strada ed è veramente caruccia; sta meglio nuda che vestita... il potere del(le) pop(pe). Lui è oggettivamente un figone, perciò chi dice che Dornan è brutto non sa che in quel momento io ho istinti suicidi (cioè, non sembriamo neanche della stessa specie: se è brutto lui, io dove mi colloco?). Il sei e mezzo era perché eri sotto schiaffo o sculacciata. Avrai firmato anche tu qualche contratto indecente, ammettilo! :P

    RispondiElimina
  5. Scusa Marcuccio, perchè dici che è la regina delle zoccole?
    Che una ragazza di 21 anni sia vergine non è nulla di strano, credimi...

    RispondiElimina
  6. Se ti piace guarda anche: un porno, che fai prima

    RispondiElimina
  7. Concordo pienamente con te sulla colonna sonora!

    RispondiElimina
  8. Ottimo il fumetto, eccezionale la scenetta sul giocondo :D
    Di Jamie Dornan sto vedendo la serie tv The Fall, certo non è il massimo della espressività ma interpreta un serial killer...

    RispondiElimina
  9. allora, io non l'ho ancora visto ma lo vorrei guardare per curiosità e dovere di cronaca... forse da quel che dici è meno peggio di quel che credevo.. ti saprò dire. ps. cmq io Jamie Dornan me lo farei eccome. un po' sciapo, è vero, ma oggettivamente tanta roba.

    RispondiElimina
  10. promuovi la merda e bocci film validi. come sei caduto in basso...

    RispondiElimina
  11. Mah... provati a vedere i primi 40 minuti e mi sono addormentato. Proprio non ci ho visto nulla di salvabile...

    RispondiElimina
  12. Pure io il protagonista lo trovo bruttino,addome scolpito a parte :/

    RispondiElimina
  13. Ci sono di protagonisti più belli. Potevano scegliere un vero macho, non quello li!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha la faccia da Ewan McGregor in versione pirla.

      Elimina
  14. Il problema di fondo è che 50 sfumature di grigio è scritto a cazzo di cane. Punto. E Christian Grey è un novellino: il vero Mr. Grey è E. Edward Grey. A lui bastava solo l'imposizione delle mani, altro che frustino!

    RispondiElimina
  15. Sei più a questa merda!?
    Sei messo molto peggio di quanto pensassi, caro il mio Topo Gigio! ;)

    RispondiElimina
  16. Come hai pensato a Showgirls ora?! :) cmq si, era piaciuto tanto anche a me quando lo vidi tempo fa la prima volta. Non posso dire niente su 50 sfumature xke nn l'ho visto ma nn escludo di farlo più avanti. La curiosità c'è eccome.

    RispondiElimina
  17. Io non ho mai cagato sta storia finchè ho scoperto che Grey sarebbe stato interpretato da Jamie Dornan, da lì ho deciso di vederlo. Che figone!
    Per il resto io l'ho trovato un "vorrei ma non posso", sembrava volessero fare un film raffinato ed è venuta una porcata (per me i dialoghi erano inascoltabili), però stilisticamente è anche ben fatto (fotografia, musiche,...). Come romcom è venuto bene!

    RispondiElimina
  18. La sufficienza?????O.o maccomeeee DX
    io ancora non so decidermi se sia peggio il film o il libro. Probabilmente il libro, dato che il film per ovvi motivi non può riportare tuttotuttotutto quello che è scritto nel libro - il che è un bene. Sarò partita prevenuta perchè avevo già letto la storia, ma a me ha fatto proprio pena. Certe battute poi hanno davvero ottenuto l'effetto comico invece che sensuale/erotico/strappamutande, vedi la scena di loro due che scendono nel garage:
    Lei osserva le auto parcheggiate e chiede:"Qual è la tua?"
    Risposta di lui:"TUTTE".
    ahahahahahahah
    ...............................
    NO.

    RispondiElimina
  19. Dài,alla fine,quando l'ho guardato,non l'ho trovato così iperpessimo.Una romcom non delle migliori,ma (a malapena)guardabile.Sono delusa solo dal fatto che non mi ha fatto ridere quanto speravo!

    RispondiElimina
  20. I've just downloaded iStripper, and now I can watch the sexiest virtual strippers on my desktop.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com