giovedì 27 agosto 2015

Mini movies





L'estate sta finendo e un Ford se ne va...
Seh, magari. Purtroppo Ford è ancora qui, così come me, i nostri commenti e la rubrica dedicata alle uscite cinematografiche della settimana, che questo weekend tornano a essere numerosissime. Peccato che la quantità sembri essere inversamente proporzionale alla qualità...
Ma attenzione, perché non tutto è da buttare. E non sto parlando di Ford. Se ve lo state chiedendo, lui nella differenziata va gettato tra i rifiuti organici. Insieme al cibo andato a male.

Minions
A sinistra la versione Minion di Ford.
A destra quella di Cannibal.


Cannibal dice: Non sono un grande fan dei due Cattivissimo me, film che, a dispetto del titolo, sono un campionario di buonismo quasi quanto il finto duro James Ford. Quanto ai Minions, presi a piccolissime dosi sono anche simpatici ma già alla seconda pellicola avevano rotto, quindi io tutto questo gran bisogno di un film a loro dedicato non lo sentivo di certo. Una bambinata che farà probabilmente grandissimi incassi, ma evitabilissima per me.
Ford dice: i due Cattivissimo me, pur non essendo certamente Capolavori, tutto sommato risultavano quantomeno gradevoli - quantomeno rispetto alle aspettative della vigilia -.
I Minions, comprimari pronti ad assalire il botteghino dopo aver spopolato nell'ambito dei gadget, saranno unici protagonisti di questo lungometraggio in rampa di lancio in casa Ford. Una sola perplessità: riusciranno a tenere la durata senza annoiare?

Professore per amore
"Ford, se ne vada subito da questo corso di Cinema.
E non ritorni mai più!"

Cannibal dice: Commedia che segna il ritorno sulle scene di Hugh Grant e che io ho già visto in anteprima mondiale a un prestigioso festival cinematografico internazionale...
No, non è vero. L'ho trovato in rete. A breve la recensione. Dove?
Solo su Pensieri Cannibali, visto che Ford con tutti i suoi pregiudizi si terrà lontano da questa che bollerà come una semplice romcom lontana dalle sue limitate corde.
Ford dice: semplice romcom lontana dalle mie limitate corde che lascio con enorme piacere a Cannibal e ai suoi festival cinematografici internazionali per pusillanimi. Il presidente della giuria di questa edizione mi dicono sia Hugh Grant.

Qualcosa di buono
"Come sono finita qua sopra?
Ho provato a soffiare Clint Eastwood a Ford, ecco come."

Cannibal dice: Un film sulla malattia che mi vedrò più per Emmy Rossum che non per la fordiana Hilary Swank, e poi perché la tematica, per quanto deprimente, ultimamente mi sta dando soddisfazioni, si vedano Colpa delle stelle, Chasing Life o Quasi amici. Sperando ne venga fuori qualcosa di buono e non di buonista...
Vorrei dire qualcosa di buono anche su Ford, ma sono due ore che ci penso e proprio non mi viene in mente niente.
Ford dice: più che qualcosa di buono, mi pare ci troveremo di fronte qualcosa di buonista come i titoli da teenagers dalla lacrima facile che piacciono tanto al mio rivale, nonostante le recensioni non siano così terribili. Staremo a vedere.

Il grande quaderno
Una scena dal film Il grande quaderno.
Forse...

Cannibal dice: Pellicola tedesca sulla seconda guerra mondiale e sinceramente io di film sulla seconda guerra mondiale, così come di lavori consigliati da Ford, per un bel po' non voglio più vederne.
Ford dice: siamo ancora - in barba al clima di questi ultimi giorni - in estate perché possa pensare di preferire a Sharknado 3 un film ambientato sul confine ungherese durante la Seconda Guerra Mondiale.
Al massimo, e a meno che Peppa non ne scriva bene, lo terrò eventualmente per l'inverno.

Love Is in the Air - Turbolenze d'amore
"Eddai, Ludivine, non scappare!
Quando ti ho chiesto di andare alla rassegna di film fordiani stavo solo scherzando."

Cannibal dice: Se di film sulla seconda guerra mondiale non ne voglio sapere, soprattutto in questo periodo estivo, una bella commediola leggera francese invece calza proprio a pennello. È da un po' che non ne vedo una e questa ci sta tutta, anche perché la protagonista è la splendida Ludivine Sagnier. Salgo subito su questo volo, mentre Ford sta fermo all'imbarco. Sia mai che veda un film in cui non ci sono serial killer o uomini nudi che si menano o uomini nudi che menano serial killer.
Ford dice: altra commediola estiva del tipo buono giusto per le casalinghe disperate come Cannibal Kid, che correrà ad imbarcarsi in quest'avventura tutt'altro che adrenalinica mentre il sottoscritto si gode gli ultimi scampoli di azione estiva con cose decisamente più interessanti come Mission Impossible.

Taxi Teheran
"La licenza da taxista? L'ho avuta da Ford."
"Mi faccia scendere immediatamente dall'auto!"

Cannibal dice: Orso d'oro all'ultimo Festival di Berlino firmato dall'iraniano Jafar Panahi. Vorrei tanto avere la voglia di guardarlo, ma è ancora estate e questo mi sa troppo di lavoro impegnato fordiano. Quindi passo.
Ford dice: di norma l'estate, come già più volte sottolineato, è un periodo dedicato e consacrato ai film di totale intrattenimento a zero neuroni, ma per Jafar Panahi faccio volentieri un'eccezione.
Sempre che una chicca come questa si riesca a trovare, in sala o in rete.

Partisan
"La Bellucci sarebbe un'attrice straordinaria... se solo facesse la comica."
"Come hai ragione, bambino, uahahah!"

Cannibal dice: Film francese con Vincent Cassel che si preannuncia piuttosto inquietante e anche interessante. Magari non è troppo indicato per il periodo, ma mi sa che me lo tengo al fresco per l'autunno.
Ford dice: pellicola che non sembra male, ma che, per una qualche ragione oscura, non mi attira più di tanto. Un po' come quando un qualsiasi film viene sponsorizzato dal Cucciolo Eroico: da interessante, di colpo, diventa tranquillamente evitabile.

A Blast
"Questa è la musica che ascolta Ford di solito?
Ma è terrificante!"

Cannibal dice: La Grecia sarà anche in crisi quasi quanto WhiteRussian, ma il suo cinema sta invece vivendo un buon momento. Nella miriade di proposte poco eccezionali di questa settimana, questo A Blast potrebbe quindi anche guadagnarsi una possibilità. Forse.
Ford dice: tornato dalle vacanze e con un buon numero di recuperi da smaltire, questa sorta di thriller in salsa greca finisce nel novero dei titoli che non so neppure se un giorno o l'altro faranno capolino al Saloon. A meno che Cannibal non lo stronchi: in quel caso correrò a vederlo prima di subito.

La bella gente
"Questo film è del 2009, ma arriva nei cinema soltanto ora."
"Un applauso alla distribuzione!"

Cannibal dice: Vi era mancato il cinema italiano?
A me sinceramente non molto. Dopo un periodo di latitanza, ecco però che si riaffaccia nelle sale. La bella gente sarà anche un bel film?
Mah!
Ford dice: in tutta onestà, il Cinema italiano non mi manca per niente, in questo periodo, fatta eccezione per quei due o tre titoli all'anno meritevoli. Lascio dunque un po' di bella gente armata di bastoni sotto casa del mio antagonista e corro a vedermi qualcos'altro.

Mirafiori Lunapark
"Finalmente un luna park tutto dedicato a noi vecchietti!"
"Che aspettiamo a chiamare Ford?"

Cannibal dice: Altro film italiano. Se La bella gente potrebbe anche rivelarsi non dico bello ma magari decente, le possibilità che questo si salvi appaiono invece molto poche. Come quelle di un film con Schwarzenegger su Pensieri Cannibali.
Ford dice: dato che non bastava un film italiano inutile per questa settimana, ecco subito giungere il secondo. Che avrà lo stesso destino di quello che l'ha preceduto: il vicolo dietro al Saloon.

In un posto bellissimo
"Dove mi stai portando?"
"In un posto bellissimo."
"E qual è?"
"Qualunque posto lontanissimo da Ford."

Cannibal dice: Per settimane il cinema italiano è rimasto a sonnecchiare, e ora ci rifila un triplete secco. Questo lavoro propone due attori validi, Isabella Ragonese e Alessio Boni, ma sarà davvero bellissimo?
Ford dice: non c'è due, senza tre. Dunque, cestino felicemente anche questo.

Film bonus
Quando c'era Marnie
(dal 24 agosto)
"Dai, non metterti a scappare pure te, come Ludivine. La rassegna cinematografica fordiana è stata cancellata!"

Cannibal dice: Sarà davvero l'ultimo film dello Studio Ghibli?
In attesa di scoprirlo, questo Quando c'era Marnie è arrivato nelle sale italiane per 3 giorni, dal 24 al 26 agosto. Se non ne avete approfittato, potete sempre recuperarlo per altre vie. Augurandoci che non sia davvero l'ultimo lavoro dello Studio Ghibli, quanto piuttosto solo l'ultimo commento di Ford.
Ford dice: spero davvero che lo Studio Ghibli, che negli ultimi vent'anni ha prodotto alcuni dei più grandi Capolavori della Storia dell'Animazione, non sia alla sua ultima produzione, perchè sarebbe davvero una perdita enorme per tutti gli amanti del Cinema vero. Quindi, non per Cannibal, presumibilmente.
Nel frattempo, correte tutti assolutamente a recuperarlo, in barba alla barbara distribuzione italiota.

11 commenti:

  1. Quando c'era Marnie tutta la vita ;-) Per il resto l'uscita più grossa sono i Minions.... Il che è paradossale, come fanno ad essere grossi che sono Minions? ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. C'è diversa roba che mi interessa,dai minions, che mi sembrano molto simpatici, alla romcom con H.Grant (temo però stia invecchiando maluccio), al film frignone con la Swank, che è bravissima.La seconda guerra mondiale spero se la sciroppi il Khal da solo, che non ne ho nessuna voglia!!!!

    RispondiElimina
  4. Ma Partisan non è australiano? In ogni caso mi incuriosisce.
    La bella gente non è affatto male, comunque. A parte i sei anni di ritardo con cui arriva in sala.

    RispondiElimina
  5. I Minions ci porto bacarospi e nipoti (una scusa perché lo voglio vedere pure io). Partisan l'han programmato su Sky cult e l'ho registrato, magari durante l'autunno ci darò pure una occhiata...

    RispondiElimina
  6. Per essere una settimana estiva mi pare che qualcosa di interessante ci sia.
    Studio Ghibli su tutti, poi direi anche la commediola francese e il film greco. :)

    RispondiElimina
  7. Visto Turbolenze d'amore (bellino, e lei è bellissima, ma vabbe'), Qualcosa di buono (non particolarmente ricattatorio e le due sono bravissime), la commedia con Hugh Grant (brutta e inutile). :)

    RispondiElimina
  8. Stavo pensando di proporti una bella rassegna di film fordiani in stile cura Ludovico.
    Potresti uscirne rinsavito. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrei uscirne rin...
      qualcos'altro. :D

      Elimina
  9. La scorsa settimana avevo un biglietto gratis per il mio compleanno ma i film in programmazione facevano talmente schifo che ho rinunciato.
    Non vedo l'ora passi la stagione dei film brutti!

    RispondiElimina
  10. Quando c'era Marnie è bellissssimo con quattro s! I Minions...abbatteteli, non se ne può più! :P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com