mercoledì 7 giugno 2017

I Don't Feel at Home in This Blog Anymore





I Don't Feel at Home in This World Anymore
Regia: Macon Blair
Cast: Melanie Lynskey, Elijah Wood, Devon Graye, David Yow, Jane Levy, Christine Woods


Gente che in auto si crede chissà chi.
Gente che non rispetta le regole.
Gente che non ha educazione.
Che lascia sporcare il suo cane senza pulire, che inveisce contro gli altri, che spoilera libri.
Gente da odiare.
Le giornate di Ruth sono così, la vita di Ruth è così.
Ciliegina sulla torta: le entrano in casa i ladri, rubano le sue medicine, il suo computer e soprattutto il set di argenteria della nonna.
E qui, Ruth, scoppia.

Qui, e soprattutto dopo il disinteresse della polizia, che quasi quasi la accusa di non aver reso sicura e impenetrabile la sua casa.
E allora, Ruth, cambia.
Inizia a farsi coraggio, a dire e fare quello che pensa, inizia soprattutto una propria personale indagine alla ricerca dei suoi oggetti rubati e di chi glieli ha rubati, coinvolgendo l'appena conosciuto vicino di casa Tony.
Una coppia strana, Ruth e Tony, lei tanto goffa quanto risoluta, lui tanto timido quanto letale nei suoi combattimenti.
Con il loro incontro, I Don't Feel at Home in This World Anymore cambia tono, da commedia indie in cui pure un po' di romanticismo sembra fare capolino, diventa un thriller, un horror splatter, in cui abbonda il sangue, l'assurdo, la follia.
Facendo rimanere a bocca aperta.

L'ultimo vincitore del Sundance è così lontano da quei film indie molto più frizzanti e ritmati, molto più giovanili, pure che han vinto nelle scorse edizioni. Qui si è in un territorio strano, diverso, e difficile dire se migliore.
La storia di Ruth, della depressa Ruth che incontra il probabilmente altrettanto depresso Tony e si scontra con gli inquietanti e insoddisfatti ladri di turno, non è universale come la rincorsa di un sogno, come l'affrontare un lutto difficile, ma è comunque folle il giusto, assurda il giusto, per divertire ed intrattenere.
I meriti sono da dividere tra la coppia di protagonisti non particolarmente belli né empatici, tra la colonna sonora portante e spensierata - che passa senza problemi dal country al rock al pop - e ovviamente con la regia, di un'esordiente da tenere d'occhio come Macon Blair che si porta appresso l'intera famiglia e fa subito centro.
Il montaggio veloce, le geometrie, il contrappunto sono quelle tipicamente da Sundance, il contenuto, diverso, folle, strano a definirsi, dallo humour particolare, decisamente black, è quello che lo discosta dai soliti film da Sundance e forse, proprio per questo, da premiare.



Bella recensione, vero?
Non a caso non l'ho scritta io. L'ho “rubata”.



Proprio così. L'ho copia/incollata dall'ottimo blog In Central Perk.

Cosa si prova a essere derubati?
Chiedetelo a lei, Lisa Costa, l'autrice di In Central Perk. L'autrice della recensione che avete letto qui sopra. Oppure andate a vedervi il film di cui io parlo lei parla, I Don't Feel at Home in This World Anymore, il trionfatore dell'edizione di quest'anno del Sundance Film Festival, arrivato poi subito nelle case di tutto il mondo grazie a Netflix. O disponibile anche sui siti di streaming e download non troppo legali, giusto per rimanere in tema di furti, ma questa è un'altra storia...

I Don't Feel at Home in This World Anymore mostra e fa sentire molto bene come ci si sente quando viene derubati. A me è capitato di recente, anche se in maniera più lieve rispetto alla protagonista della pellicola, una grande Melanie Lynskey. All'inizio ci si sente impotenti, frustrati. Ci si sente violati nell'intimità. Non credo sia paragonabile a uno stupro, di sicuro, però ci si sente comunque privati della propria sicurezza. Per questo aspetto il film si fa metafora, più o meno voluta, del clima di insicurezza generalmente diffuso nel terroristico mondo in cui viviamo.


Dopo una prima fase di impotenza e di rassegnazione, cresce la rabbia. Sale la voglia di vendetta, o se non altro di riavere indietro ciò che è tuo. Sia per quanto riguarda gli oggetti fisici che ti sono stati portati via, che per ciò che concerne la tua sicurezza personale. Vuoi tornare a sentirti sicuro, almeno in casa tua. Almeno nei tuoi spazi privati.

Il modo in cui reagisce la protagonista del film alla rapina subita in casa sua, con l'aiuto di uno stralunato Elijah Wood (qui a metà strada tra il metallaro Hesher e il suo personaggio nella serie Wilfred) è particolare.


O se non altro è particolare il casino in cui si ritrova. Una situazione più grande di lei, un po' come capita in Fargo, film e serie tv, senza però i riferimenti biblici e le pesantezze dei Coen, ma con un più leggero e moderno tocco indie attuale. Il regista e sceneggiatore è Macon Blair, esordiente dietro la macchina da presa, che come attore vanta piccoli ruoli in numerosi film tra cui Green Room, thriller-horror che questo film in qualche modo ricorda. Sarà per la sua fotografia e le atmosfere simili, o sarà per il suo riuscire a mescolare i generi in maniera libera. La pellicola scivola via in maniera variegata, passando dai toni da black comedy a momenti quasi tarantiniani, senza farsi mancare qualche momento più sognante. Nella parte finale si fa magari prendere un po' troppo la mano ed esagera, però va bene così. I Don't Feel at Home in This World Anymore segue una strada sua, è imprevedibile e originale. Diverte e fa incazzare. Fa sentire insicuri e poi alla fine un po' più sicuri. Sicuri se non altro di aver visto un film diverso dal solito.
(voto 7+/10)


P.S. Scusami tanto Lisa per averti rubato la recensione. Avrei più volentieri saccheggiato White Russian del mio blogger rivale Mr. James Ford, ma quello guarda solo dei pessimi action o delle bambinate clamorose e i film davvero interessanti, come questo, se li perde.
Lisa, sentiti quindi pure libera di vendicarti nella maniera che preferisci.


5 commenti:

  1. Come mi sento?
    Onorata e spiazzata, chiamiamolo furto d'arte :)

    E comunque stavo per scriverti che avevamo iniziato il post quasi allo stesso modo, il quasi lo potevo togliere.. in quanto al film, strano e folle il giusto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sono Theresa Williams. Dopo anni di rapporti con Anderson, mi ha interrotto, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto era inutile, lo volevo tornare così a causa dell'amore che ho per lui, Gli ho pregato con tutto, ho fatto promesse ma lui ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e lei ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un incantesimo che potrebbe aiutarmi a lanciare un incantesimo per riportarlo indietro, ma sono il tipo che non credo mai in magia, non avevo altra scelta che provarlo. Inviò il coclea di incantesimi e mi disse che non c'era nessun problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà da me prima di tre giorni, lancia l'incantesimo e, sorprendentemente, nel secondo giorno, era alle 16.00. Il mio ex mi ha chiamato, sono stato così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che ha detto era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è accaduto che voleva che me ne tornassi, che mi ama tanto. Sono stato così felice e sono andato a lui che è stato come abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho promesso che chiunque conosco che abbia un problema di relazione, sarei d'aiuto a tale persona facendogli riferimento all'unico vero e potente cronometro che mi ha aiutato con il mio problema. Email: drogunduspellcaster@gmail.com potrai inviarlo via email se hai bisogno della sua assistenza nel tuo rapporto o in qualsiasi altro caso.

      1) Incantesimi d'amore
      2) Incantesimi di amore persi
      3) Divorzio Incantesimi
      4) Incantesimi di matrimonio
      5) Incantesimo legante.
      6) Incantesimi di rottura
      7) Sfilare un Amore passato
      8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / Lottery incantesimo
      9) vogliono soddisfare il tuo amante
      Contattare questo grande uomo se hai problemi per una soluzione duratura
      Tramite drogunduspellcaster@gmail.com

      Elimina
  2. Il film non mi è piaciuto, ma il post trafugato è il top. ;)

    RispondiElimina
  3. Bella l'idea della recensione rubata, anche se potresti darti all'action, una volta o l'altra.
    Chissà che non possa farti bene! ;)

    RispondiElimina
  4. Ciao, sono qui non solo per testimoniare, ma anche per incoraggiare le persone che affrontano problemi coniugali o di relazione. Sui meravigliosi lavori del dottor Ogundu, email: drogunduspellcaster@gmail.com mi sono persa in amore con mio marito, finché una signora non lo ha tolto lontano da me. Poi ho gridato al mio amico e lei mi ha parlato di come ha affrontato un problema simile e ha dato a questo grande uomo contatto a me e ho fornito tutti gli elementi necessari per l'incantesimo e ora sono felice di nuovo in amore con la mia famiglia. Ti impiego per contattare questo uomo. La tua storia o il dolore cambieranno in pochi giorni e ti sorriderò come me oggi. Ancora una volta sono grato. Contattalo nella sua email via: drogunduspellcaster@gmail.com se hai di fronte a qualsiasi forma di problema
    1. Ottenere il tuo amante o marito indietro
    2. Incantesimo della lotteria / Incantesimo di buona fortuna
    3. Se volete fermare il tuo divorzio
    4. Incantesimi di matrimonio
    5. Ottenere un incantesimo di lavoro
    6. Incantesimi di promozione
    7. Ottieni i tuoi soldi indietro.
    8. incantesimi della gravidanza
    9. Incantesimo d'amore
    10. Se vuoi soddisfare il tuo partner
    11. Incantesimo banishing

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com