venerdì 18 marzo 2011

Che diavolo è The Booth e, se è una malattia, come faccio a non prenderla?

The Booth
(mini serie, stagione unica)
Titolo originale: The Booth at the end
Web serie trasmessa sul sito di FX
Rete italiana: FX
Creata da: Christopher Kubasik
Cast: Xander Berkeley, Kate Maberly, Sarah Clarke, Jack Conley, Jenni Blong, Matt Nolan, Timothy Omundson
Genere: mistero
Se ti piace guarda anche: In Treatment, Lost, X-Files

Che cos’è The Booth? Come: “Che cos’è The Booth”?
E io che ne so. Mica si può sempre dare una risposta razionale a tutto.
Se comunque volete qualche vago indizio, vi posso dire che The Booth si presenta sotto la forma di mini-serie composta da una sola stagione di soli 5 episodi della durata di soli 20 minuti l’uno (anche se originariamente sul web è andata in onda con 64 episodi da 2 minuti circa l’uno). Insomma, un totale di 100 minuti circa per fare luce sui misteri che ci propone e su uno in particolare: chi diavolo è il protagonista? Dio? Satana? Un incrocio tra i due? O solo un impostore?


L’intera serie si svolge tutta in un’unica ambientazione, una tipica tavola calda americana. Dentro troviamo un enigmatico signore che si incontra con un sacco di vari personaggi. Perché? Ognuno di loro va da lui chiedendogli un favore, anzi una sorta di miracolo o di desiderio più che un semplice favore, e lui in cambio pretende qualcos’altro. Facciamo un esempio: James è il padre di una bambina malata di leucemia che per salvare la figlia deve uccidere un’altra bimba a sua scelta. Oppure c’è la ragazza superficiale che vorrebbe essere più bella e in cambio l’uomo le chiede di compiere una rapina in banca. Ma ci sono un sacco di altri personaggi, tra cui anche una suora che vuole ritrovare la fede e per questo lui le chiede di restare incinta. Una sorta di quid pro quo molto particolare e malato dunque, che fa instaurare un rapporto di tipo quasi religioso tra i “bisognosi” e il Dio della tavola calda. Come avrà il potere di realizzare i desideri delle persone? E perché chiede loro delle cose in cambio? È per caso una sorta di patto col Diavolo?


La serie è molto originale e particolare, ma non totalmente: qualcosa di simile lo abbiamo visto ad esempio anche in In Treatment, la serie in cui lo strizzacervelli Gabriel Byrne riceve nel suo studio-casa i pazienti e noi seguiamo le loro vite unicamente attraverso le parole che gli raccontano in quella sede. Stessa cosa avviene qui, dove però entra in gioco anche una componente di mistero quasi alla Lost davvero intrigante. E proprio come in Lost, tutti i personaggi della tavola calda sembrano in qualche particolare modo collegati tra di loro.
Per chi ha poca pazienza con i telefilm di lunga durata, questa mini-serie promette di dare tutte le risposte entro questi brevi episodi. Lo farà veramente?
Non lo so, non sono ancora arrivato alla fine. E poi perché la gente ha sempre bisogno di una risposta razionale a tutto?
(voto 7,5)

12 commenti:

  1. Ne avevo sentito parlare e credo che dopo la Landsdaliana affermazione "...il Dio della tavola calda" hai fatto scattare la molla maledetta. Thanks.

    RispondiElimina
  2. Non sembra male.
    Direi che si potrebbe fare un tentativo.
    E poi ho un debole per le stagioni uniche.

    RispondiElimina
  3. potete trovarlo in italiano qui
    http://italia-film.com/telefilm/14054-the-booth-2011-serie-tv-streaming-videoweed.html

    *eddy
    puoi cominciare a guardare i primi mini episodi. tanto se può essere di tuo interesse o meno lo capisci in pochi minuti..

    *mr. ford
    questa serie mi sembra decisamente materiale di tuo possibile gradimento!

    RispondiElimina
  4. Eddy anche a me ha ricordato le atmosfere di Lansdale e il suo Re del Popcorn...
    Marco, grazie della segnalazione...lo guarderò sicuramente...mi ispira un sacco!!!:D

    RispondiElimina
  5. Mi intriga. Però, al contrario di molti, se poi una cosa mi piace, non vorrei che finisse subito. Una sola stagione... e poi?

    RispondiElimina
  6. Ford pronti e via per lo scarico!
    Voglio vederlo!

    RispondiElimina
  7. Scusa Marco, due cose:
    - dove trovo gli episodi? Ci sono solo quelli su CityTv? Non si possono scarrrikare da qualche parte?
    - Non esistono sottotitoli in italiano? O anche solo in inglese?

    P.S.: Rossana, io amo alla follia Lansdale... e mi manca ancora un mucchio di roba sua da leggere :(

    RispondiElimina
  8. *rossana
    guarda guarda, tanto è breve

    *federica
    beh, ma meglio una cosa breve ma intensa che una lunga e noiosa, no?

    *julez
    non è ai livelli di misfits, però è piuttosto interessante

    *eddy
    nel commento in alto ho messo il link per tutti gli episodi in italiano (sono 5, non 7 come avevo erroneamente scritto)
    altrimenti li puoi anche trovare qui
    http://www.italianshare.net/forum/index.php/topic,397990.0.html
    o naturalmente sul mulo ;)

    RispondiElimina
  9. W il mulooo!!
    Eddy anche a me piace, ma devo 'studiarlo' ancora per bene. Per ora ho letto la notte del Drive-in e mi è abbastanza piaciuto. Ma ho letto che ha scritto molte altre cose che meritano!!!!:D

    RispondiElimina
  10. Sembra molto ma molto interessante!!!

    RispondiElimina
  11. dove si possono trovare le puntate della seconda stagione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la seconda stagione non la sto seguendo, anche perché non mi pare che nessuno abbia fatto ancora i sottotitoli italiani.
      se però ti va di vederla in lingua originale senza sub, in rete credo si trovi senza problemi.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com