sabato 3 dicembre 2011

I cani: Man of the year 2011 n. 18

Niccolò C. de I Cani
Genere: cantante indie
Provenienza: Roma, Italia
Età: 25
Il passato: chiuso in cameretta ad abbaiare
Il suo 2011: Il sorprendente album d’esordio dei Cani
Il futuro: canterà senza un sacchetto in testa?
Perché è in classifica: perché me piasciono le sue canzoni
Ti potrebbero piacere anche: Iononsonouncane, Franco Battiato, Max Gazzè, Dente, Le luci della centrale elettrica

Il caso musicale italiano dell’anno.
O meglio, il caso musicale indie italiano dell’anno, visto che non credo radio e grossi media siano rimasti sconvolti da Il sorprendente album d’esordio dei Cani, un disco che promette ciò che mantiene il titolo. Sanno sorprendere, infatti, i Cani, per lo meno all’interno dello stantio panorama italiano, grazie a una serie di motivi synth-pop semplici ed efficaci, cantati senza virtuosismi ma non alla cazzo di cane.

(spazio per le non-risate a questa terribile battuta)

Che poi sono, questi Cani? In realtà si tratta del progetto di un one man band (anche se poi dal vivo si presenta insieme ad altri 3 tizi con un sacchetto della spesa in testa), un certo Niccolò Contessa, venti5enne romano che non vuole mostrare il suo volto e preferisce restare anonimo (oops, troppo tardi) ma che in compenso canta, realizza le musiche e i testi. Che poi sono questi ultimi la sua vera arma in più, tanto paraculi quanto riusciti, una sorta di campionario ideale dell’indie radical-chic italiano, tra citazioni di Wes Anderson, David Foster Wallace e American Apparel.
Il disco tricolore e il personaggio più hip, anzi hipsteria, del 2011.

Leggi la mia RECENSIONE del Soprendente album d’esordio dei Cani




8 commenti:

  1. Secondo me hanno centinaia e centinaia di difetti di tutti i tipi ma, cazzo, che belli i testi. E in generale, l'atmosfera hipster. Che solitamente mi infastidisce, sia chiaro; però sono forse il primo gruppo italiano a far uscire questa tendenza con qualcosa di concreto, originale e veramente italiano!

    RispondiElimina
  2. Qui cominciamo a discordare.
    Ma del resto, ad un vascobrondiano come te questa robaccia non può che piacere! ;)

    RispondiElimina
  3. Anche io sono un VascoBrondiano, e ho appena acquistato una rivista cartacea dopo almeno 10 anni XL

    RispondiElimina
  4. Li sto ascoltando da un po', e se devo essere sincero, tolti i testi rimane ben poco, un disco con canzoni sempre sulla stessa tonalità alla lunga prende alle balle. Però continuo ad ascoltare e canticchiare :)

    RispondiElimina
  5. Che carino il video di Hipsteria!

    RispondiElimina
  6. *cawarfidae
    nel concetto di hipster sta tutto il fascino di questa cani hipstars!

    *mr. ford
    meglio vascobrondiano che vascorossiano o gucciniano come te ;)

    *runes
    ah ecco, è uscito con doppia copertina. io purtroppo ho visto slo quella con celentano, jovanotti e gggiuliano dei negramaro :(

    *pesa
    i testi sono una bomba!
    e anche le musichette alla fin fine conquistano...

    *ale
    yeah

    *frank
    e che facce hanno? canine?? :)

    RispondiElimina
  7. Hipsteria! Wow! Che bella parola e che bel video e che bel concetto.

    Sono bravi, dai. Anche se le loro canzoni sono forse troppo romane, come se fossero scritte da qualcuno stanco della romabene. Non so.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com