mercoledì 4 aprile 2012

Un buon bloggheanno a me

Oggi è un gran giorno.
Insomma, più o meno un gran giorno…
Oggi Pensieri Cannibali spegne infatti le candeline e sono già 4.
Ne è passato di tempo da quel 4 aprile 2008 quando il blog apriva i battenti. Da allora di cose ne sono cambiate e Pensieri Cannibali è riuscito nella sua impresa principale: peggiorare ogni anno un po’ di più e diventare sempre più stupido!
Missione: compiuta.
Yeah!
Colgo l’occasione per ringraziare tutti i lettori e soprattutto le lettrici, quelli occasionali quanto quelli fissi, quelli di ieri quanto quelli di oggi e, spero, anche quelli di domani.
Per celebrare la giornata cannibale a dovere, vi propongo un meme (con cui se volete potete cimentarvi anche voi sul vostro blog, non necessariamente nel vostro bloggheanno), più due interviste (pazzesche) all’artefice di questo (pessimo) blog. Ovvero a è lui o non è lui? Cerrrto che è lui: Cannibal Kid.

Meme: i 7 post
Il post il cui successo mi ha sorpreso
Se gli Oscar cannibali dedicati al meglio (secondo me) della passata annata cinematografica sono andati bene, a sorprendermi è stato il successo persino superiore del post dedicato al Peggio dell’anno (sempre secondo me). Un post per cui ho ricevuto pareri più favorevoli di quanto mi aspettassi, visto che alcune scelte che ho fatto erano volutamente discutibili e provocatorie.

Il post più bello

Il post più popolare
Stando a guardare le statistiche di Google Analytics, il post più visitato in assoluto è quello dedicato a The Vampire Diaries, ma credo che il suo successo sia dovuto soprattutto alle foto più che a quanto ho scritto io… Un sacco di visite anche per la top 20 dei miei film preferiti degli Anni Zero. Tra i più recenti, è andato molto bene il post su Quasi amici.

Il post che non ha avuto il successo che meritava
Capita, alle volte, che qualche post su cui punto molto venga bellamente ignorato, mentre altre volte scrivo delle cagate atroci e a sorpresa ricevo complimenti e commenti positivi del tutto a sorpresa. Il bello è anche questo, non sapere mai cosa aspettarsi.
Un post di recente un po’ sottovalutato è stato quello che ho dedicato allo splendido This Must Be the Place. Quel giorno è stato segnato purtroppo dalla morte di Lucio Dalla e quindi il post successivo che ho pubblicato sulla scomparsa del cantante ha oscurato quello sul film. Così va la vita.

Il post più controverso
Le Blog Wars. Per quei pochi che ancora non lo sanno, le Blog Wars sono le battaglie a colpi di films e parole tra me e il mio blogger rivale, l’odioso ed egocentrico radical-chic (aahahah) Mr. James Ford.
Non avete ancora capito?
Si tratta in pratica della Terza Guerra Mondiale a portata di blog e per averne una dimostrazione pratica potete ripescarvele tutte QUI. E attenzione che tra un po' ne arriva un'altra...
Li considero post controversi non per quanto scrivo io, naturalmente, ma per le boiate colossali che ogni volta il Ford riesce a tirare fuori!

Il post più utile
Di post inutili che ho scritto me ne vengono in mente un sacco. Di utili, così su due piedi, è più difficile trovarne.
Direi comunque i miei post-commenti-recensioni dedicati al Festival di Sanremo. Un vero servizio pubblico migliore di quello offerto da mamma Rai che penso sia stato utile a tutti quelli che, beati loro, pur non guardando il Festival hanno voluto tenersi comunque aggiornati.
Si può vivere anche senza, però dai, almeno a qualcosa ‘sto Pensieri Cannibali alla fin fine serve...

Il post di cui vado più fiero
Vorrei tanto aver fatto qualcosa del tipo essere arrestato per porre sotto l’attenzione mondiale la situazione nel Sudan, ma non ho niente per cui andare così fiero.
Diciamo che, molto più nel mio piccolo, sono contento quando un mio post diverte qualcuno. In tal senso, sono fiero in particolare dei miei pezzi dedicati alle pellicole che ben si prestano all’essere amichevolmente (a volte nemmeno tanto amichevolmente) prese per il culo. Per citarne uno, dico l’ultimo capitolo di Twilight: Breaking Dawn.
E poi sono fiero dei titoli dati ad alcuni post. Tra i miei preferiti cito:

(sempre grazie a CheRotto del blog OsirisicaOsirosica per aver realizzato questo e altri header per il mio blog)

Intervista cannibale 1
E ora è il momento interviste! Cominciamo con quella concessa a Pa e già apparsa sul suo blog Manie Ossessioni Colpi di fulmine.

Hai un soprannome? E se sì, ci racconti come è nato?
Il bel (?) nickname che mi sono scelto è Cannibal Kid. Innanzitutto perché suona terribilmente fico. No? Fa schifo? Vabbè, a me sembrava suonasse bene. Comunque ho cominciato a usarlo quando mi sono messo a fare musica elettronica (che potete sentire qui) e l’ho tenuto pure in veste di blogger. È un nome che ho preso dal titolo della canzone “Cannibal Kids” dello sconosciuto e già scioltosi gruppo inglese Terris e poi mi piaceva il richiamo ai cosiddetti scrittori pulp “cannibali” degli anni ’90. Quindi è solo un nickname e quindi no: non mordo gli esseri umani.

Come è iniziato il tuo blog?
È iniziato come tutte le grandi storie che si rispettino, per via di una ragazza. Il blog era un tentativo (piuttosto fallimentare) per fare colpo su di lei, poi ha assunto una vita propria e si è incentrato sempre più sul cinema, sulla musica, sulle serie tv, fino a diventare la figata (più o meno) che è oggi.

Da piccolo cosa volevi diventare?
Non posso dire che volessi diventare un blogger, perché quand’ero piccolo i blog non esistevano e Internet lo usavano solo i militari americani… Però abbandonata la fase del “voglio fare il calciatore e farmi le veline” per via di ovvie incapacità con i piedi, il mio sogno era quello di fare il giornalista ed è poi il lavoro che sto facendo ora nel bene o, soprattutto, nel male…

Se potessi essere il protagonista di un film, chi saresti?
Vorrei essere Natalie Portman ne Il cigno nero perché ho sempre sognato di essere bravo a ballare e invece niente e, soprattutto, perché si fa Mila Kunis. In alternativa comunque mi andrebbe bene anche la parte di Mila Kunis sempre nella suddetta pellicola.

Cosa fa di un giorno come tutti gli altri un giorno di vacanza?
Mangiare zucchero filato alle giostre.

La mansione che ti piace di più svolgere al lavoro.
Difficile, questa. Molto. Direi… la pausa pranzo.

Qual è la musica che ti fa ballare?
Elettronica e hip-hop, soprattutto, ma un po’ tutta la musica mi fa ballare (malissimo, vedi domanda sopra) a eccezione delle cazzatone latino-americane che sono proprio l’unico genere che odio con tutto me stesso.

Una cosa che da piccolo ti faceva tantissima paura.
I clown. Ma mi fanno ANCORA paura!

Quello che più ti terrorizza ora che sei grande.
A parte i clown, l’altezza. Soffro di vertigini peggio del protagonista di Vertigo di Hitchcock.

Il libro che regaleresti al tuo migliore amico.
Il giovane Holden. Scontato, ma almeno con un solo libro può risparmiarsi di leggere quasi tutto il resto venuto nei 60 anni successivi.

Sei un nerd?
Direi di sì. Ma più che un nerd, visto che di fantasy, tecnologia e Star Trek non me ne frega una cippa, mi definirei un geek malato di musica e cinema (e telefilm).

Qual è lo sport che ti sei rassegnato a fare per far finta di non essere un nerd?
Jogging. Mi piace correre con le cuffiette nelle orecchie, con cui almeno posso continuare ad ascoltare musica da nerd.

Se tu fossi un pittore, che cosa raffigurerebbero le tue tele?
Visto come disegno, se fossi un pittore sarebbe un male per l’arte. Comunque, la risposta è piuttosto ovvia: donnine nude!

Twin Peaks: quale era il tuo personaggio preferito (non per forza quello in cui identificarsi)?
Questa domanda è crudele, visto che sceglierne solo uno è praticamente impossibile, però ti dirò l’agente speciale Dale Cooper: le sue fissazioni per le torte e il caffè, i suoi sogni con i nani, il registrare messaggi alla misteriosa Diane… lo adoro!

Come sei vestito in questo momento? E, se potessi scegliere, cosa indosseresti per tutta la vita?
Adesso ho su una tuta Adidas. Comoda per stare in casa, però pur sempre con stile.
E per tutta la vita direi un completo elegante stile Don Draper di Mad Men. Scomodo, ma il massimo dello stile.

Il cibo di cui non riesci a fare proprio a meno.
McDonald’s. Una volta ogni tanto sento il bisogno fisico di un po’ di sano (?) cibo spazzatura!

Il difetto che più ti fa impazzire nella persona amata.
Le tette troppo piccol… Ah, intendevi a livello caratteriale? Allora direi l’egocentrismo.

Descrivi cos è, per te, un momento di felicità perfetta.
Quando guardo le stelle su in cielo e sento di avere un senso, di avere un posto in questo immenso universo.
Quando dico ‘ste cose, mi darei un pugno da solo!

Stai detestandomi per questa rottura di palle dell'intervista?
Ti starò ancora simpatica o hai capito solo adesso quanto posso essere rompicoglioni?
Quell’ancora implica che mi stessi simpatica prima. Cosa che non ho mai dichiarato.
Scherzo ahahaha

I bambini, sono di sinistra?
Nessuno in realtà è di sinistra. Siamo tutti bastardi di destra che fingono di essere di sinistra per sentirsi superiori ai bastardi di destra.



Intervista cannibale 2
Ed ecco a voi ladies and gentlemen l’intervista che ho rilasciato ad ArwenLynch per il suo blog La fabrica dei sogni.
Specifico che entrambe le interviste sono state concesse dietro adeguato pagamento.
A me? No, a loro!

Nickname: Cannibal Kid

Racconta con parole semplici come è iniziato il tuo amore per il cinema:
Ritorno al futuro. Una Delorean lanciata a 88 miglia l’ora. Le fiamme lasciate sull’asfalto. È lì che ho visto il futuro. È lì che ho capito che l’amore per il cinema non mi avrebbe più abbandonato.

Primo regista preferito?
Quentin Tarantino. La prima visione di Pulp Fiction è stata un trip sconvolgente, un punto di non ritorno verso una concezione sia del cinema che della narrazione come non avevo mai visto prima e che raramente ho trovato poi con la stessa carica, forza, energia ed ironia. La cosa che più adoro di quel basterdo con la gloria è infatti l’umorismo di cui sono sempre pieni i suoi film, a differenza di altri registi magari più profondi ma anche troppo seriosi per conquistarmi davvero. L’essere fancazzista di Tarantino è ciò che me l’ha fatto e continua a farmelo adorare tutt’oggi.

Ora elenca tutti gli altri registi che ti piacciono:
Tutti è impossibile, a meno che tu non voglia subaffittarmi questo blog in maniera permanente. Ti dico allora alcuni dei miei preferiti ora come ora in ordine sparso: David Lynch, Darren Aronofsky, Richard Kelly, Sion Sono, Stanley Kubrick, Sofia Coppola, Roger Avary, Terrence Malick, Lars Von Trier, Paul Thomas Anderson, Ti West…
Ah, e James Cameron.
(Per chi non mi conoscesse, lo specifico: quest’ultimo nome è ironico!)

Elenca i film della tua vita:
Ritorno al futuro, Pulp Fiction, Donnie Darko, American Beauty, Il giardino delle vergini suicide, Le regole dell’attrazione, Ghost Dog, Il cigno nero e The Tree of Life.

Elenca 5 film che vorresti consigliarci, per una futura recensione alla fabrica:
Se non li hai ancora recensiti, i miei film top del 2009 e 2010, ovvero (500) giorni insieme e Amabili resti.
Tra le visioni più belle delle ultime settimane, consiglio invece The Innkeepers, 50/50 e The Artist. E poi, come extra, qualsiasi film del giapponese Sion Sono.

I film che sconsigli: (Tutti i gusti sono gusti, accettiamo qualsiasi cosa, perchè il bello è crescere con la conoscenza e scambiare opinioni)
La talpa, che ho trovato un film volontariamente noioso, il ruffianissimo Il discorso del re, il terribile A Dangerous Method e Biutiful, una delusione davvero bruttiful firmata da un regista che ho sempre apprezzato parecchio come Inarritu. E poi qualunque cosa di e/o con Mel Gibson, naturalmente!

I film che odi a priori:
A priori non odio niente e nessuno, a parte il mio blogger rivale Mr. James Ford, ahahaha. Sul mio blog recensisco di tutto e di più, dai cinepanettoni a Sanremo, ma sempre con cognizione di causa e guardandoli prima. Anche perché - lo ammetto - criticare è una di quelle cose che mi diverte di più. Diciamo comunque che un genere di film che non reggo sono le grandi produzioni fracassone americane, quelle operazioni commerciali prodotte unicamente per questioni di marchio e franchise. E quindi anche i sequel. Non parlo delle saghe che sono concepite per avere già diversi episodi. Mi riferisco più che altro a quei seguiti senza senso di film concepiti per essere dei pezzi unici.

I tuoi Guilty Pleasures?: (Ovvero film che piacciono solo a te ma che la maggioranza dei critici ha stroncato, hehe ce li abbiamo tutti i peccatucci nascosti)
Sono un appassionato di film teen, spesso non presi nella dovuta considerazione da una critica che andrebbe finalmente svecchiata. Cose come American Pie, Mean Girls, Easy Girl o i film 80s di John Hughes sono tra i miei cult personali assoluti. E non me ne vergogno. Ok, magari giusto un pochino…

E i film che vorresti vedere ma ancora non hai visto?
Sono curioso di vedere i nominati all’Oscar che mi mancano. E poi vorrei vedere un nuovo film di David Lynch. Tu che sei Arwen Lynch, potresti provare a convincerlo, please?

Infine, per chiudere questo post giusto un filo autocelebrativo, ma credo non troppo, io Cannibal Kid metto il gettone dentro il jukebox e dedico personalmente una canzone a Pensieri Cannibali:
Blog, tu-dun-tun-tun, you’ll be a woman soon
e quando diventerai una woman, vedi però di non andare a darla via troppo in giro, che sei e resterai sempre una mia creatura!

57 commenti:

  1. Com'è che fanno i bimbiminkia? Primo!
    Auguri, a parte gli scherzi. :)

    RispondiElimina
  2. Sei proprio un vecchio tamarro, e anche un bruto.
    Quattro anni!??! E saresti un "kid"!?!?
    E c'è un altro compleanno, quest'anno, pronto a mangiarsi il tuo status ben poco leggendario: quello del cambio di decina!
    Ahahahahahahahahahahahah!

    Comunque, auguri. Spero di renderti i prossimi quattro anni un vero incubo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il compleanno mio c'è già stato.
      te lo devi essere perso quando eri a barcellona... pazienza :D

      Elimina
    2. Beh, almeno ora so più o meno quando compi gli anni, vecchio pazzo!
      E come ci si sente a non essere più kid? Ahahahhaahahah!

      Elimina
  3. Mille mila Uguri, e complimenti per il traguardo!!

    RispondiElimina
  4. Irriverent Escapadeaprile 04, 2012 10:56 AM

    Gosh,Young Cannibal sto proprio invecchiando...ma anche tu che continui a fare il teen ager, ah aha ah.
    Ho adorato la tua recensione di the Artist e ho pensato che fosse stato dato pocor a This must be the place (entrambi visti in quelle salette che frequento con le mie amiche carampane Madonna e Demi Moore).
    Che dire delle meravigliose Blog wars che mi.fanno leggere di film che non vedrei nemmeno sotto tortura ma che tu e il tuo sodale Mr Ford rendete in modo strepitoso, con note a margine e didascalie folli.
    Buon Blogcompleanno e, per te una megaporzione di junk torta di compleanno delle feste da McD, io mi accodo con una scatola di quei meravigliosi Krumiri che s
    I compravano alla pasticceria Rossi (se esiste ancora, la mia infanzia e' lontana e i ricordi affiorano annebbiati).
    Long life, Young Cannibal

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sono ancora, cisonoancora.
      d'altra parte, sono l'unica cosa caratteristica che abbiamo a casale.
      cannibal kid a parte, ovviamente :)

      Elimina
    2. Irriverent Escapadeaprile 04, 2012 5:44 PM

      Cannibal Kid a parte, of course

      Elimina
  5. Buon blog-compleanno!
    P.s. hai visto Attack the block, che hai messo l'immagine lì di fianco alla Lana?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. yeah, visto visto!
      qui c'è la mia recensione
      http://pensiericannibali.blogspot.it/2011/09/attaccati-ste-casse.html

      Elimina
  6. Auguri cannibale!!! 100 di questi giorni, però adesso basta fare il teenager.... :P

    Sono d'accordissimo, la recensione di the artist è decisamente il miglior post, geniale davvero....

    Nella lista "Ti potrebbero anche interessare" in fondo al post blogger mi propone il post "Manifesto futurista della nuova terza età", sarà un segno che stai invecchiando? Non è che poi diventi come Vasco vero?.... :P

    RispondiElimina
  7. buon compleanno cucciolo eroico, sei il mio radical chic preferito

    RispondiElimina
  8. Tanti auguri di buon blogheanno e complimenti per tutti i post sempre molto belli, originali, divertenti ma sicuramente pertinenti:)

    RispondiElimina
  9. Buon blogheranno! Complimenti per le quattro candeline ^^

    PS Ho adorato il servizio pubblico su San Remo ^^

    RispondiElimina
  10. Tanti auguri e tanti complimenti amico.

    RispondiElimina
  11. Tanti Blog Auguri Kid.
    Mille di questi dissacratori Post!

    RispondiElimina
  12. Auguri Cannibal Kid e non ti dico neanche di crescere, di non essere più un Kid perché tanto ho l'impressione che rimarrai così :)
    Buon bloggheanno

    RispondiElimina
  13. Ma "quella ragazza" che fine ha fatto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. boh, è da parecchio che non la vedo più...
      comunque spero stia bene! :)

      Elimina
  14. Milioni di questi bloggheanni , ragazzo cannibale.Sei un grande!

    RispondiElimina
  15. Buon compleanno Kid, anche secondo me i tuoi post di Sanremo sono utilissimi.

    RispondiElimina
  16. Mille di questi post carissimo, è sempre un piacere leggerti!

    RispondiElimina
  17. auguri e complimenti per il blog

    RispondiElimina
  18. oh, finalmente uno che sfata la cazzata dei clown che piacerebbero ai piccini... i clown o mettono tristezza o mettono paura, altro che sguinzagliarli nelle corsie degli ospedali per bambini...

    tanti Auguri, mon ami! :D

    RispondiElimina
  19. Buon compleanno pensieri cannibali!

    RispondiElimina
  20. tanti auguri...ormai faccio affidamento a te per le mie prossime visioni (quelle cinematografiche...per le altre mi tengo il vecchio spacciatore). un saluto e continua così

    RispondiElimina
  21. Un buon blogcompleanno a te, a te! ♪♫

    RispondiElimina
  22. Auguri ne!!! Anche io pensavo a un'intervista, doppia però, con un altro blogger fulminato (non sono io, no). Chissà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non mi dirai mica che fai un'intervista doppia con mr. ford? *___*

      Elimina
    2. Si potrebbe fare, sicuramente ci si divertirebbe!

      Elimina
  23. auguri Cannibal e grazie mille per la citazione...

    RispondiElimina
  24. certo hai paura dei clown e poi mi vai dal Mac...:D auguri Cannibal!!!!

    RispondiElimina
  25. Tanti auguri, vecchio cowboy!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cowboy non direi proprio, tutto fuorchè quello ;)

      Elimina
    2. vincent, mi sa che ti sei confuso con gli auguri al vecchio cowboy ford ahah :D

      Elimina
  26. Buon bloggheannoooooo a teeeeeeeeeee :D

    RispondiElimina
  27. grazie a tutti per gli auguriiiiiii!
    da parte mia e soprattutto del blog
    :)

    RispondiElimina
  28. Complimentoni! E tanti auguriii a teee! :D

    RispondiElimina
  29. arrivo in ritardo... tanti tanti auguri al tuo magico blog, e grazie per aver pubblicato la nosra intervista! bei momenti! ora vado a brindare alla tua con un the verde, YEAHHHHHHH

    RispondiElimina
  30. Gazzo! I bimbiminkia dikono ULTIMO!
    Tanti auguri blogghe!
    Continua così che ci sei! XDXD

    RispondiElimina
  31. Tanti auguri, caro Marco. Un fottio di questi blog-anniversari!:)

    RispondiElimina
  32. 100 di questi anni allora .....:)

    RispondiElimina
  33. un meritato buon 4° blogheanno al tuo blog pazzesco :D

    RispondiElimina
  34. Pfh, doppiato dieci volte....Auguri comunque, l'invidia la metto da parte questa volta.

    RispondiElimina
  35. Buon compleanno al blog!4 anni cannibali sono davvero da festeggiare alla grande...congratulations!

    RispondiElimina
  36. auguri di cuore, cannibalaccio! :)

    RispondiElimina
  37. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  38. Spero di non essere in ritardo per unirmi al coro degli auguri! Ti meriti tutto il successo che hai già.. e te ne auguro moolto di più.. anche se non ti è piaciuto Hugo Cabret ;-)! A prestissimo!!

    RispondiElimina
  39. Bellissimo post!
    Buon bloggheanno a te :)

    RispondiElimina
  40. Buob blogheanno Caro Cannibal, anche se in grand eritardo! mi disp se non posso più leggerti cosi spesso, ma come avrai intuito sto vivendo un periodo particolarmente intenso!

    RispondiElimina
  41. Tanti auguri, anche se un po' in ritardo a uno dei miei blog preferiti!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com