martedì 21 maggio 2013

UOMO AIRONE 3


Iron Man 3
(USA, Cina 2013)
Regia: Shane Black
Sceneggiatura: Drew Pearce, Shane Black
Cast: Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow, Don Cheadle, Guy Pearce, Rebecca Hall, Ben Kingsley, Jon Favreau, James Badge Dale, Ty Simpkins, Stephanie Szostak, William Sadler, Rebecca Mader, Stan Lee
Genere: eroino
Se ti piace guarda anche: Iron Man, Iron Man 2, The Avengers, Thor, Captain America

Chi sono io?
Qual è la mia missione nella vita?
Sono un supereroe o un supercattivone?
Un film come Iron Man 3 può sembrare una stronzata colossale, un giocattolone fracassone stupidone one one one, e probabilmente è davvero così sì sì sì. Eppure l’ho trovato anche una pellicola dagli inaspettati risvolti esistenziali, almeno per me. Mi ha fatto comprendere la mia vera natura. Ma andiamo con ordine.

Iron Man 3 sta sfracellando vari record d’incasso e si sta rivelando un successo clamoroso, superiore persino a quello già notevole dei primi due capitoli e vicino vicino a quello assurdo di The Avengers dell’anno scorso. Com’è possibile ciò?
Fondamentalmente, è un film costruito con tutti gli ingredienti giusti piazzati al punto giusto per piacere al pubblico giusto. Anzi, per piacere a tutti: uomini e donne, grandi e piccini, giovani e vecchi (lo so che è la stessa categoria di grandi e piccini, l’ho messa giusto per far sembrare che esistano più categorie). In pratica, è impacchettato come una volta facevano i cinepanettoni da noi, prima che il pubblico italiano si stufasse. Ci sono voluti circa 30 anni perché si stufasse, quanto ci vorrà prima che il pubblico internazionale si stufi dei film prodotti in serie sui supereroi?

Iron Man 3 è l’apoteosi del cinepanettone supereroico. La canzone d’apertura sarebbe perfetta per un  cinepanettone. Probabilmente è stata anche davvero usata in uno dei cinepanettoni del passato. Il pezzone scelto è “Blue” dei "nostri" Eiffel 65. All’estero della nostra musica conoscono “Volare”, le colonne sonore di Ennio Morricone e poi “Blue” degli Eiffel 65. Che culo. Il suo utilizzo è un espediente per farci capire che il film inizia con un flashback e siamo nel 1999. Una canzone migliore per farcelo capire, no eh? Tra l’altro mi aspettavo fosse usata almeno in maniera più ironica, potevano accennare un balletto o che so io, e invece niente. “I’m blue da ba di da ba da.” Più che in Iron Man, la vedrei bene nel sequel di Avatar.

"Chris, ma come ti sei conciato? Non ti facevo così perverso a letto..."
Il flashback ambientato nel passato ci introduce alla storiona del film. Una di quelle vicende molto fumettistiche finto complesse, in cui si mettono dentro più cattivoni, più sottotrame, un sacco di personaggi inutili, ma tutto si riduce a una cosa sola: il Bene contro il Male. Dalla parte del bene c’è lui, l’eroe che è tornato.
Chi?
Massì che lo conoscete. Il miliardario. Quello che si crede di essere un grande playboy nonché il salvatore dell’umanità…
Silvio Berlusconi?
No, che avete capito? Mi riferisco a Tony Stark, in arte Iron Man aka Robert Downey Jr.. Lui con quella smorfiosetta spenta di Gwyneth Paltrow. Che palle. Quand’è che la scarica, così prendono una tipa più gnocca al suo posto?
Una delle poche soddisfazioni nei film sui supereroi sono le gnocche che prendono come protagoniste femminili, e qui ci tocca sorbirci la mogliettina di Chris Martin? People Magazine l’ha anche eletta donna più bella del mondo del 2013, ma stiamo scherzando???

Ben Kingsley in una scena di Iron Man 3
Bene, cioè male, cioè bene. Questa era la parte del Bene. Non un granché, se devo esprimere la mia sincera opinione.
Il Male invece chi schiera?
Un tridente composto da Rebecca Hall, che non sarà una topolona assoluta però è già 1000 volte meglio della Paltrow, Guy Pearce che a me non è mai piaciuto ma come cattivo ci può stare, e Ben Kingsley. Ben Kingsley che interpreta il Mandarino, ennesimo cattivone terrorista simil-Bin Laden, com’è ormai consuetudine nel post-11 settembre. Ma non abbiamo già visto qualcosa del genere ne Il cavaliere oscuro? E ne Il cavaliere oscuro - Il ritorno? E in The Avengers? E vogliamo pure menzionare Javier Bardem nell’ultimo 007? E i cattivi di qualunque altro film supereroistico o più in generale action degli ultimi 12 anni?
Tra l’altro il Mandarino è uno dei cattivi più ridicoli nella storia del cinema. Sì, forse e dico forse ancor più ridicolo di Voldemort!
E tra l’altro assomiglia a Splinter, il pappone delle Tartarughe Ninja.

Prima di iniziare le riprese, Jon Favreau si è sottoposto alla dieta Muccino.
ATTENZIONE SPOILER
Poi però si scopre che il grande cattivone del film in realtà non è lui, bensì Guy Pearce. Che colpone di scena! Il discorso fatto sopra comunque non cambia: anche lui è un villain parecchio stereotipato, nonché il solito esaltato terrorista che grida vendetta già visto nei film citati e pure in altri che mi sono dimenticato.
"Basta, volto le spalle schifata a questa recensione!"
A variare un po’ la solita formula già collaudata dai primi due episodi, visto che questo è un terzo capitolo e bisogna pur inventarsi qualche cosa di nuovo, ecco una novità: il bimbominkia. Quando non si sa cosa fare in un terzo episodio di una saga, si tira fuori un figlio, una figlia, un nipote, oppure, come in questo caso, un bambino preso a caso dalla strada che va bene lo stesso. Perché questo, ve l’ho detto, è un film per grandi e piccini. I grandi saranno contenti per una certa dose di ironia e di battutine old-school presenti, peccato che sia tutto materiale che apparirebbe di seconda mano anche in un action movie degli anni ’80. I piccini sono invece accontentati dalla comparsa del piccolo  Ty Simpkins, già bimbo inquietante di Insidious, che qui è davvero un bimbominkia, e dei più fastidiosi immaginabili.

Grandi e piccini, ggiovani e vvecchi sono dunque accontentati, così come è felice sia il pubblico maschile che quello femminile. Gli uomini, si sa, vanno in brodo di giuggiole con robottoni, esplosioni, sparatorie, inseguimenti e tutti questi altri stereotipi da Men’s Health. Le donne invece possono rifarsi gli occhi con il bel dongiovanni Robert Downey Jr. e con una Gwyneth Paltrow che vivrà i suoi momenti da eroina…

"Riesci a crederci? Siamo apparsi in Iron Man 3!"
"Siamo a inizio '900, che minkia è Iron Man 3?"
Quanto succede poi ve l’ho già detto e tanto già lo sapevate: c’è una lotta tra Bene e Male e indovinate chi vince?
Male, vince il Bene. Cioè Bene, se siete delle persone che tengono per il Bene, male se invece come me tifavate per il Male.
Consolazione: ammazzano il capo delle guardie di Iron Man, Jon Favreau, evvai! No, è solo un’illusione. Finisce in coma, ma è ancora vivo. Purtroppo. E figuriamoci se non era per giunta un fan della serie più lagnosa della tv, Downton Abbey. Per fortuna, se non altro Favreau a questo giro ha abbadonato la (pessima) regia, lasciando la macchina da presa a Shane Black, regista di Kiss Kiss Bang Bang, che non è un fenomeno ma almeno se la cava meglio del Favreau, autore dei due precedenti episodi.

E poi? Che altro c’è ancora?
C’è il finale. Un finale stucchevole, in cui tutto va a finire bene che più bene per il Bene non si può, con tanto di frase di chiusura più da spot pubblicitario che da sceneggiatura cinematografica. Una frase che però mi ha fatto comprendere la mia missione. Il mio scopo nella vita. Potete togliermi tutto, ma c’è una cosa che nessuno mi toglierà mai. Io sono Cannibal Kid e il mio compito è quello di combattere i film sui supereroi.
(voto 5/10)

21 commenti:

  1. Per me quello di Kingsley è stato un colpo di genio come pochi.
    E sarà sicuramente anni '80 come umorismo slapstick e concetti ma Iron Man funziona ancora alla grande, soprattutto per la presenza di Robertino adorato.
    P.S.
    Gli Eiffel hanno perplesso anche me. Ma temo che Blueshabadìshabadà fosse la hit di quegli anni in Italia/Svizzera...

    RispondiElimina
  2. "Ben Kingsley in una scena di Iron Man 3" ahahahahahahahahahahah

    RispondiElimina
  3. Sono piegata in due dalle risate. Da lettrice Marvel, il film mi è piaciuto (anche se le due cose non sono conseguenti né scontate). Certo, la tua recensione fa bene per vedere anche quello che, talvolta, da fan non si riesce a vedere ;).
    La Paltrow ha avuto un decadimento allucinante... come si fa a dire che è bella?

    RispondiElimina
  4. Io, non finirò mai di ripeterlo, adoro i film coi supereroi. Iron Man mi piace in particolare perché il personaggio si distanzia un po' dal modello tipo di supereoe, cioè lo sfigato coi poteri. Nel senso che adoro questa cosa che gli sfigati hanno i poteri, ma dopo un po' è bellino anche vedere un figo coi poteri.
    Comunque questo terzo capitolo no, non mi è piaciuto. Io l'ho trovato già visto, banale e prevedibile. E tra l'altro mancava di quell'ironia che di solito hanno gli Iron Man. Bocciato!

    RispondiElimina
  5. Ehhhhhh! Preoccupati: sono perfettamente d'accordo con te.Non sui cinefumetti in generale,ma su questo in particolare. Praticamente e' come l'avrei scritta io.
    Vieni a leggere di Gatsby...potresti passare da preoccupato ad allarmato! :D

    RispondiElimina
  6. Beh, lo hai distrutto meno di The Avengers, forse non è così male...

    RispondiElimina
  7. Una sola parola su Iron Man 3: delusione. Per fortuna c'era Robert Downey jr, almeno una nota positiva c'è.

    RispondiElimina
  8. Sono un attimo in pausa supereroi, devo ancora recuperare l'ultimo Batman di Nolan...Di iron man ho visto solo il primo e mi era piaciuto, prossimamente dovrò fare una full immersion (includendo anche The avengers)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io direi che potresti anche risparmiartela, una full immersion del genere :)

      Elimina
  9. aggiungo qui una videorecensione: http://www.youtube.com/watch?v=pMnjRvgDxsE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di cosa si è fatto, il tizio nel video? :)

      Elimina
    2. è un personaggio del Nostalgia Critic.

      Elimina
  10. Una delusione cocentissima, per me.

    RispondiElimina
  11. Non ho letto il post (ho letto la parola spoiler e non ho ancora visto il film) ma quel 5 mi fa presagire un personale 4 visto che la saga dell'uomo di ferro non mi ha mai entusiasmato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se mi batti...
      per me i primi due episodi erano da 3 e questo mi è sembrato già meglio :)

      Elimina
  12. Per me l' unica cosa da salvare in questo film è Robert Downey jr!
    http://lovedlens.blogspot.it
    M.

    RispondiElimina
  13. Strano che tu abbia deciso di guardare questo prima di Gatsby, e gli abbia affibbiato solo un cinque. ;)
    Ormai ti stai fordizzando: entro un paio d'anni i film di supereroi saranno il tuo pane! ;)

    RispondiElimina
  14. A me non è dispiaciuto, daiiii !!! La scena che raccoglie al volo l'equipaggio dell'air force one è comicissima :)
    non sono patita di questo genere, però cerco di cogliere il messaggio nascosto di questi film, sto giro tutto incentrato su EGO...
    CIAOOO

    RispondiElimina
  15. avevi detto che gli avresti affibbiato un 3 come agli altri quindi già il fatto che gli hai dato 5 è un successone!

    RispondiElimina
  16. If you wish for to increase your experience simply
    keep visiting this website and be updated with the most recent
    gossip posted here.

    Here is my page new cellulite treatment

    RispondiElimina
  17. A me nel complesso non è dispiaciuto,ma eravamo delusissimi che non abbiano sfruttato le varie armature,e in ogni caso è decisamente sottotono rispetto ai primi due!!!
    La Paltrow brutta non è,ma ha quell'aria di figa di legno che detesto!Robertino sempre appetitoso invece <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com