giovedì 11 dicembre 2014

COTTA ADOLESCENZIALE 2014 – N. 3 ALEXANDRA DADDARIO








n. 3 Alexandra Daddario
(USA 1986)
Genere: tettuta
Il suo 2014: il ruolo di Lisa in True Detective, il film Burying the Ex di Joe Dante presentato al Festival di Venezia ma che si spera arrivi presto anche nelle sale, più apparizioni nelle serie Married e New Girl


Lo dico subito: Alexandra Daddario non ha niente a che fare con Patrizia D'Addario, la prima leggendaria escort di una lunga serie di zoccole berlusconiane intercettate telefonicamente.

L'unica indagine con cui ha che a vedere lei è invece quella di True Detective, la serie crime che era partita bene con un episodio pilota parecchio promettente. Il vero colpo di fulmine nei confronti della serie per me, e credo non solo per me, c'è stato però soltanto con la puntata numero 2. In particolare quando è entrata in scena Alexandra Daddario. Alexandra Daddario e le sue tette.

Ecco. È qui che la serie ha avuto la sua vera svolta ed è diventata un oggetto di culto. Anche se, per quanto riguarda il colpo di fulmine, forse sarebbe più corretto ammettere che è avvenuto nei confronti di True Detective sì, ma soprattutto nei confronti suoi, di Alexandra Daddario. Di Alexandra Daddario e delle sue tette.

Chi l'avrebbe detto ai tempi del filmetto teen fantasy Percy Jackson che nascondeva un simile davanzale potenziale?

16 commenti:

  1. Ti giuro è la prima volta che la vedo...
    Bella scoperta! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che non guardi true detective???
      rimedia subito!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ci tengo a precisare che Pensieri Cannibali non si assume alcuna responsabilità nel caso di infarti e malori vari dei lettori che si imbatteranno in questo post. ;)

      Elimina
  3. Da infarto e da controinfarto con pacemaker.
    Già ammirata in Non aprite quella porta comunque, lei e la sua magliettina.
    Magliettina che, nel finale, mi sembra si toglie di mezzo ad un certo punto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Film pessimo l'ultimo Non aprite quella porta, ma lei in effetti era già notevolissima!

      Elimina
  4. Data la mia passione per le tettone, non posso che approvare!

    RispondiElimina
  5. Ed approvo anche lei.
    Quest'anno una classifica insolitamente sensata.

    RispondiElimina
  6. *dlinDLon - comunicazione di servizio *
    La Signorina A.Daddario sia messo a referto che, pur discretamente davanzalata, data anche la fresca anagrafica che le giova ai tessuti connettivi, nelle mitiche sequenze che l'hanno resa celebre in True Detective.Da quella riportata doverosamente dal Cannibale in poi c'aveva la controfigu, c'aveva....(Che lei quelle chiappe non le ha mai avute ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è sicuro di quanto afferma, signor giocher?
      vogliamo le prove fotografiche!

      nel caso, comunque, complimentoni anche alla controfigona... ehm, controfigura :)

      Elimina
    2. Volentieri! XD

      QUESTE cosce , per esempio, http://i2.wp.com/www.mycelebrity.eu/wp-content/uploads/2014/01/Alexandra-Daddario-nude-in-True-Detective-7.jpg?fit=1024%2C1024 NON sono assolutamente le stesse di QUESTA signorina http://i1.wp.com/www.mycelebrity.eu/wp-content/uploads/2014/01/Alexandra-Daddario-nude-in-True-Detective-4.jpg?fit=1024%2C1024 ma soprattutto entrambe le precedenti hanno poco a che fare con la struttura anatomica di QUESTE altre gambe http://2.bp.blogspot.com/-q9iGtcUtv6o/UZ1Wv15puhI/AAAAAAABmtI/0WKy_qNHSZM/s640/13651_alexandra_daddario_avatar_premiere_grauman190s_chinese_theatre_161209_003_122_1200lo.jpg ...Ascolta un cretino ;) :P

      Elimina
    3. c'è da dire che l'ultima foto è dalla premiere di avatar... sono passati secoli da allora!

      comunque le sue prove mi hanno messo il dubbio, signor giocher.
      per caso lei di professione fa l'avvocato? ;)

      Elimina
  7. Pur appartenendo alla categoria,di solito non vado matta per le donne poppute.Per questa posso fare un eccezione,però XD

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com