venerdì 18 novembre 2016

Friend Request – Forse è meglio non accettare richieste d'amicizia dalla morte, forse eh





Friend Request – La morte ha il tuo profilo
(Germania 2016)
Titolo originale: Friend Request
Regia: Simon Verhoeven
Sceneggiatura: Matthew Ballen, Philip Koch, Simon Verhoeven
Cast: Alycia Debnam-Carey, Liesl Ahlers, William Moseley, Connor Paolo, Sean Marquette, Brit Morgan, Brooke Markham
Genere: social deadwork
Se ti piace guarda anche: Final Destination, The Ring, Unfriended


Alycia Debnam-Carey è la ragazza più popolare dell'università che frequenta. Su Facebook continuano ad arrivarle richieste d'amicizia e lei le accetta tutte, tanto che il suo numero di amici supera quota 800...

Hey un momento, COOOOOSA???
Solo 800?

Evidentemente non è una tipa poi così popolare... Persino io che sono uno sfigato asociale ho molti più Facebook friends di lei e inoltre io sono pure molto selettivo nell'accettare le richieste d'amicizia. Mi riservo infatti il diritto di rifiutare le request che mi provengono dalle seguenti categorie di persone:

- Uomini

- Donne esageratamente strafighe che hanno aperto il loro profilo da 5 minuti e che tu non conosci, anche perché vivono dall'altra parte del mondo, e chissà perché hanno fatto richiesta d'amicizia proprio a te e non sono profili fake, no no certo che no no

- La morte
"Sono la morte, vuoi essere la mia BFF, Alycia?"
"Non vedo proprio perché no."

Ecco, se ci sono un paio di regole d'oro da tenere a mente quando si frequenta la rete, la prima è:

- Non pubblicare proprio foto e/o video piccanti e/o ridicoli e/o compromettenti

La seconda invece è:

- Non accettare richieste d'amicizia da personaggi satanici e potenzialmente mortali

"Cannibal Kid ha più amici di me, che depressione."

Alycia Debnam-Carey, volto noto al pubblico delle serie tv Fear the Walking Dead e/o The 100, non ha violato la prima regola. Purtroppo, visto che è una gran bella figliola e non sarebbe stato male vedere qualche sua foto e/o video piccante. Alycia Debnam-Carey ha invece scelto di violare la seconda regola d'oro accettando la friend request da una tipa darkona inquietante, stregonesca e che ha zero amici. Persino Donnie Darko le ha rifiutato la richiesta d'amicizia, ma Alycia Debnam-Carey no, lei l'ha accettata. Forse per far salire il suo numero di Facebook friends, o forse perché è un'anima pia. In entrambi i casi, da lì per lei comincerà un incubo. Così come per lo spettatore più sgamato in questo genere di pellicole.

Se la prima parte del film lascia infatti intravedere la possibilità di qualche riflessione interessante su temi più che mai attuali come quelli della dipendenza da Internet, dell'utilizzo dei social network, del cyber-bullismo e quant'altro, tutto questo viene vanificato nella seconda metà. Friend Request getta alle ortiche la possibilità di assomigliare agli episodi più paurosi della serie Black Mirror, per diventare la solita sequela di morti ammazzati in stile saga di Final Destination, con dietro un contorno di storia inquietante tipo The Ring, The Orphanage e cloni vari. Ed è così che il social network si trasforma in un social deadwork, e non è un gran bello spettacolo.

"Oddio, persino Ford ha più amici su Facebook di me. E lui non è manco iscritto a Facebook..."

Poteva essere l'horror manifesto della Facebook generation, invece finisce per essere un orrorino solo a tratti inquietante e in molti tratti noiosetto che scopiazza film già ampiamente scopiazzati ovunque da una quindicina d'anni a questa parte. Friend Request è insomma una pellicola che vorrebbe essere ggiovane e invece finisce per essere vecchia e datata. Quasi quanto Myspace.
(voto 5/10)

5 commenti:

  1. Parte molto bene, finisce molto male. Meglio Unfriended a 'sti punti e speriamo che con la terza serie di FTWD ci leviamo dalle balle anche Alicia XD

    RispondiElimina
  2. Parte meno peggoio delprevisto, poi naufraga.
    Solitarobetta, tanto che pensavo ti sarebbe piaciuto. ;)

    RispondiElimina
  3. Io avevo aspettative bassissime qualcosina si salva, certo non raggiunge la sufficienza :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com