lunedì 7 novembre 2022

Don't Worry Darling: una vita da sogno con Harry Styles? Che incubo!





Don't Worry Darling

Le cose non sono mai come sembrano. Prendiamo Pensieri Cannibali. Con un nome del genere uno si aspetterebbe un blog originale e cattivo, e invece ti tira fuori una frase banale come: "Le cose non sono mai come sembrano". Solo che in questo caso è più che mai vero.


In Don't Worry Darling, Florence Pugh sembra avere una vita perfetta. O almeno quella che è la vita perfetta di una donna secondo un uomo negli anni '50. Florence vive in una villa di lusso in un classico quartiere dei sobborghi statunitensi apparentemente idilliaco. Passa le giornate a prendere il sole insieme alle amiche. La sera si ubriaca. Per mantere questo stile di vita non deve manco lavorare, né percepire il reddito di cittadinanza, ma solo comportarsi da moglie e casalinga perfetta per il suo marito perfetto: bello, benestante, premuroso e le fa pure dei notevoli lavori di lingua lì sotto.


Un marito che è Harry Styles, l'uomo perfetto. Canta, suona, recita, balla, e fa tutto bene. In più è una di quelle persone con una mentalità aperta, gender fluid, che fa e dice sempre la cosa giusta. Praticamente il contrario di Kanye West. Ma è davvero così perfetto?

"Certo che sono fo##utamente perfetto, maledetti stro##i!!!"

All'ultima Mostra del Cinema di Venezia, durante la premiere proprio di Don't Worry Darling, in un video diffuso sui social sembra sputare addosso al collega Chris Pine mentre si siede sulla sua poltroncina.


Le cose però non sono mai come sembrano e quindi, da un altro video, si vede che Harry non sputa addosso a Chris, ma per terra. Io comunque è da inizio settembre che mi chiedo perché una persona a modo come Harry Styles si debba mettere a sputare per terra in un cinema di Venezia di tutto rispetto. Mamma non te l'ha insegnata l'educazione?

"Ah, come ci si sente liberi dopo un bello sputo"

Harry Styles quindi non è l'uomo perfetto e in Don't Worry Darling non è il marito perfetto e la vita di Florence Pugh non è così perfetta come può sembrare. Così come non lo è nemmeno il film stesso, che avrebbe tutte le carte in regola per essere un'ottima pellicola, persino un cult. È ben girato con un tocco patinato e sprazzi visionari da Olivia Wilde ed è ben interpretato da un cast notevole. C'è Harry Styles che se la cava più che bene.

"Canto, suono, ballo, recito e sputo alla grande: cosa volete di più da un uomo solo?"

C'è la stessa Olivia Wilde azzeccatissima nella parte della vicina disinvolta che beve a tutte le ore.


C'è Chris Pine che recita meglio di quanto gli abbia mai visto fare.

"Adesso è il mio turno di sputarti un po' addosso, caro il mio Harry"

E c'è una Florence Pugh che conferma ancora una volta di essere una forza della natura, con una performance non troppo distante da quella in Midsommar - Il villaggio dei dannati, altro film in cui uno scenario da sogno si trasformava in un incubo.

"La mia vita è proprio un incubo, non lo vedete?"

Cosa c'è allora che non va in questo film apparentemente perfetto?

C'è che la sceneggiatura è deboluccia e la storia raccontata finisce per ricordare tante, troppe altre pellicole e serie più o meno distopiche recenti. Ci sono echi di WandaVision, Black Mirror, Westworld, Scissione, Matrix, Inception, Avatar e chi più ne ha più ne metta, con l'aggiunta di un plot twist che vorrebbe essere sconvolgente come quelli dei film di M. Night Shyamalan, e forse fino agli anni '90 lo sarebbe stato ancora, ma che oggi appare assolutamente prevedibile, telefonato e già visto.


Ben più interessante mi sa che sarebbe un film o una miniserie sul discusso dietro le quinte e sulla travagliata promozione della pellicola, sul cui set è sbocciato l'amore tra Harry Styles e Olivia Wilde e la cosa sembra abbia provocato qualche tensione con gli altri membri del cast e della crew. Che poi chi lo sa come sono andate veramente le cose?


Le cose non sono mai come sembrano. L'ho detto e lo ripeto. Sarà scontato, ma purtroppo lo è anche Don't Worry Darling.
(voto 5,5/10)




2 commenti:

  1. Sono pronta a vedere la miniserie sui retroscena della realizzazione del film e del marketing che ne è uscito sui social, decisamente molto più interessante di una trama già vista in mille salse.
    Quanto dovremo aspettare?

    Ma quindi alla fine ha sputato davvero?
    E nessuna delle fan urlanti è corsa a raccogliere quello sputo?
    Scene di pianti isterici all'uscita che non dimentico.

    RispondiElimina
  2. Tutto bello, tutti belli, ma che film inutile e stupidino. Peccato.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com