giovedì 13 novembre 2014

PINK FLOYD, THE ENDLESS RECORD






Pink Floyd “The Endless River”
Il “nuovo” dei Pink Floyd è il disco più noioso che abbia mai sentito in vita mia. Non mi sono annoiato tanto manco guardando i film La talpa, All Is Lost e La corazzata Potëmkin CONTEMPORANEAMENTE.
Il “nuovo” dei Pink Floyd più che un disco davvero nuovo è una raccolta di scarti dalle registrazioni di un album già di suo bruttarello di vent'anni fa. Un'ora e più di brani strumentali (a parte una tutt'altro che imprescindibile canzone cantata, "Louder Than Words", comunque il pezzo migliore del lotto) che nessuno al mondo si ascolterebbe manco sotto tortura, se il lavoro non fosse firmato con la sigla Pink Floyd, diventato ormai un brand più che un gruppo. Per un'operazione del genere la definizione “raschiare il fondo del barile” è persino offensiva nei confronti di chi raschia il fondo del barile con un minimo di decenza.

"Abbiate un po' di rispetto per noi, cari signori Pink Floyd."

“The Endless River” comunque un pregio lo possiede. Come la sua patetica copertina new-age suggerisce, è la colonna sonora ideale per venire traghettati verso la morte. La morte dei Pink Floyd e la morte della musica rock.
Il rock, almeno per quanto mi riguarda, significa trasgressione, eccitazione, ribellione, andare controcorrente. E significa gioventù. Gioventù mentale, non per forza anagrafica. Questo disco invece, sia a livello musicale che come operazione commerciale, è l'esatto opposto di tutto ciò. Non si può nemmeno dire che tecnicamente sia brutto, ma è qualcosa di peggio. Un album inutile, vuoto, triste.
A questo punto mi chiedo quale sarà il prossimo passo: una compilation di scoregge inedite di David Gilmour verrà profumatamente venduta come “il nuovo imperdibile ultimissimo disco dei Pink Floyd”?
(voto 3/10)

21 commenti:

  1. Sono d'accordo con te su una recensione musicale!!! Incredibile!!! :)

    RispondiElimina
  2. Noiosello forse sì,ma continuerò a preferire gli scarti degli scarti dei Pink piuttosto che tanti album nuovi di zecca di gente tipo Bieber,One direction etc etc etc ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio, persino bieber e i one direction sarebbero schifati da un'operazione così spudoratamente commerciale come questa... :)

      Elimina
  3. Uuuh, Pink Floyd... nome interessante. Me li devo appuntare, so che hanno fatto qualche disco anni fa, ma ora ritornano dopo un'inaspettata svolta new age.
    Ok, dai, a parte gli scherzi, un disco imprescindibile per la filodiffusione nell'area benessere di qualche motel a 2 stelle; o per gli ipermercati.
    Un utilizzo, in tempi di crisi, lo si trova per tutto!

    RispondiElimina
  4. 'The endless river' è composto da materiale proveniente dalle registrazioni di 'The division bell'. È un album di musica ambient e strumentale basato sulle sedute di registrazione di quel disco. A me 'The endless river' piace, anche se ricorda moltissimo 'The division bell'. Ciao Marco

    RispondiElimina
  5. Non ho sentito il disco ne' lo sentiro'. Quello che sostengo da tempo e' che c'e' una eta' della pensione per tutti, e loro l'hanno superata da un pezzo. Peraltro sono in ottima e nutritissima compagnia..

    RispondiElimina
  6. più noioso della TALPA? dev'essere terribile!!!!
    comunque questo è il momento delle galline vecchie (per fare il brodo?): Napolitano è del '25, G. L. Rondi è del '21 (in confronto a loro Francesco è un poppante)
    è un peccato che il Quartetto Cetra non si possa ricostituire (per motivi che in becchino potrà spiegare meglio di me): avrebbe un successone!!!!!

    RispondiElimina
  7. Voglio essere sincero... non ho ancora sentito tutto l'album, ma "Louder Than Words" non mi è dispiaciuta.

    RispondiElimina
  8. Non preoccuparti Marcolino..è l'ultimo album in programma..il barile è secco!
    Abbraccio ...

    RispondiElimina
  9. Giudizio sospeso: me lo hanno regalato ieri, in una splendida versione in vinile, e devo ancora ascoltarlo. A naso e orecchie, sento che sarò d'accordo con te. :)
    PS: tu che ascolti Ben Howard ??? Non ti farà male ascoltare tutte quelle belle canzoni una in fila all'altra ? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu che ascolti un cantante under 30???
      meglio se ti godi il tuo vecchio vinile dei pink floyd, tra l'altro agghiacciante fin dall'oscena copertina :)

      Elimina
  10. Non l'ho ancora ascoltato perché presagivo una mia reazione simile alla tua..

    Comunque sembra che lo stesso Gilmour abbia sempre avuto la tendenza a prendere le distanze da questo "lavoro", probabilmente quel minimo di amor proprio in grado di farlo vergognare gli è rimasto :\

    RispondiElimina
  11. Io provo del triste imbarazzo per questo album... :-(

    RispondiElimina
  12. Mi hai fatto cappottare dalle risate con la compilation di scoregge di Gilmour "profumatamente" venduta... :D
    In ogni caso, ho trovato anch'io questo album un misero tentativo di autoriciclaggio dei Pink Floyd, ma se lo paragono alla produzione (parola grossa) di quei deficientelli idoli di tante adolescenti fulminate ("i" onedirection, con la storpiatura grammaticale che ormai è divenuta parte del nome qui da noi) è almeno mille livelli più in alto.

    RispondiElimina
  13. Hai avuto le palle di sfottere i Pink Floyd e ti stimo per questo. Sinceramente non capisco tutti quei finti fanatici esaltati per l'uscita del leggendario nuovo album, il "canto del cigno" di Richard Wright, eccetera eccetera... Già da quando era venuta fuori la notizia intuivo che non fosse altro che la brutta copia di un già brutto album. Li adoro per quello che hanno fatto soprattutto nei primi album, ma poi sono miseramente caduti nella banalità. Per quanto mi riguarda, i Pink Floyd sono morti dopo The Dark Side of the Moon, e The Wall è stata la loro ultima esalazione.

    RispondiElimina
  14. dopo the wall il fluido non fa più luce, sono morti e per capacità anche di parker (regista) anche se tutto il disco è una feroce presa per il culo di waters al povero barrett, paradossalmente il più floydiano di tutti e che piano piano e con la voglia di lsd 25 di syd, hanno fatto fuori

    RispondiElimina
  15. io veramente non capisco da quale pulpito vi permettete di oltraggiare una band (si, sono ancora loro, porca puttana!), che ha posto le pietre miliari della storia del rock. stiamo parlando probabilmente della più importante ed incontaminata band della storia. riflettete sulla fine di altri mostri sacri come Phil Collins, che dai primordi progressive storici ed epici dei genesis è finito a cantare le gesta di Tarzan per la Disney. io personalmente sarà per sempre grato ad una band che non ha ceduto di un millimetro ne ha mai in quasi 50 anni di grandissima musica concesso nulla al divismo pop e alle contaminazioni del ciarpame mediatico e alle operazioni commerciali. hanno sempre fatto musica per Dio! guardatevi intorno e ditemi chi altro lo ha fatto!! per quanto mi riguarda se ne pubblicassero altri 14 di dischi fatti di scarti sarei il primo a mettermi in coda per acquistarli!! Sciacquatevi la bocca e toglietevi il cappello, state parlando dei Pink Floyd! Loro ed i Beatles hanno cambiato il mondo!!

    RispondiElimina
  16. moncler coats, http://www.moncler.us.com/
    lebron james shoes, http://www.lebronjamesshoes.in.net/
    nike free uk, http://www.nikefreerunning.org.uk/
    air jordan shoes, http://www.airjordanshoes.us.org/
    stuart weitzman boots, http://www.stuartweitzmanoutlet.us/
    jordan shoes, http://www.jordan-shoes.us.com/
    louis vuitton bags, http://www.louisvuittonbag.us.com/
    oakley sunglasses, http://www.oakleysunglasses-outlet.us.com/
    links of london, http://www.linksoflondons.co.uk/
    michael kors outlet, http://michaelkors.outletonlinestores.us.com/
    cheap mlb jerseys, http://www.cheapmlbjerseys.net/
    nike huarache, http://www.nikeairhuarache.org.uk/
    louis vuitton outlet, http://www.louisvuittonoutlet.in.net/
    oakley sunglasses wholesale, http://www.oakleysunglasses-wholesale.us.com/
    the north face outlet store, http://www.thenorthfaceoutletstores.org/
    karen millen dresses, http://www.karenmillendressesoutlets.co.uk/
    kobe bryant shoes, http://www.kobebryantshoes.in.net/
    nike air max uk, http://www.nikeairmaxshoes.org.uk/
    yoga pants, http://www.yogapants.us.com/
    beats headphones, http://www.beats-headphones.in.net/
    michael kors outlet, http://michaelkors.outletonlinestores.us.com/
    oakley outlet, http://www.oakleyoutlet.in.net/
    michael kors outlet, http://www.michaelkorsoutlets.uk/
    hogan, http://www.scarpehogan-outlet.it/
    lacoste polo shirts, http://www.lacostepoloshirts.cc/
    2015921caihuali

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com