martedì 6 gennaio 2015

DU DEMON IS MEGL CHE UAN





Du Démon di G. Celestino
(romanzo, 2014)
Casa editrice: Edizioni della goccia
Pagine: 228

C'è un nuovo scrittore in città. Si chiama G. Celestino ed è un nome consigliato soprattutto agli amanti del genere noir e delle atmosfere gotiche. Il suo romanzo d'esordio “Du Démon” è infatti ambientato nella Londra di fine Ottocento e ci scaraventa dalle parti dei racconti di Edgar Allan Poe, o anche da quelle di un episodio a caso della serie tv Penny Dreadful. Siamo invece lontani dai thriller fighetti di oggi, quelli dei glaciali autori nordici. “Du Démon” è un giallo dai toni più caldi. Al di là della avvincente vicenda thriller presente, che racconta di una serie di misteriosi omicidi, l'indagine più interessante è quella all'interno dell'animo umano.
Attraverso il punto di vista narrato in prima persona dal protagonista, Jean-Nicholas Alexandre Blake, veniamo scaraventati dentro la sua psiche, dentro i suoi viaggi mentali e temporali. Proprio così. È un noir gotico ma la cosa più figa è che viene affrontato anche il tema dei viaggi nel tempo. La trama del libro parte in maniera semplice, tra morti ammazzati e un'infatuazione del protagonista nei confronti dell'affascinante femme fatale di turno, per poi diventare un racconto dall'intreccio complesso quasi quanto un film di Christopher Nolan, rimanendo comunque nell'ambito della comprensibilità. Tutti i nodi alla fine vengono al pettine, è bene dirlo.

“Du Démon” ha però in mano anche un'altra carta da giocare. Non solo indagini investigative, non solo viaggi nel tempo e nella mente, ma anche... poesia. L'esordio di G. Celestino si contraddistingue dal resto della “concorrenza” thriller per una forte vena poetica. Senza svelarvi troppo della trama, vi dico solo che il killer al centro del racconto lascia sui muri delle scene dei suoi omicidi alcune scritte. Dei versi poetici. Questa componente contribuisce a smarcare “Du Démon” dagli altri gialli in circolazione anche se, a voler trovare un difetto in questa scelta, a tratti rallenta un po' il ritmo della narrazione.

Il mix tra racconto noir e brani di poesia, senza dimenticare anche alcuni inserti teatrali, rende in ogni caso il romanzo di debutto del giovane autore piemontese G. Celestino una lettura parecchio originale. In quanto esordiente ha ancora da affinare il modo di bilanciare queste differenti componenti all'interno di un libro solo, però dimostra già una buona personalità e un suo stile. Classico e molto rispettoso della narrazione gotica da una parte, eppure moderno nell'alternare espressioni letterarie e generi differenti all'interno della stessa opera dall'altra.
La cosa più apprezzabile, almeno qui dalle parti di un blog che si occupa soprattutto di film come Pensieri Cannibali, è la sua forte natura cinematografica. Alcune scene le ho viste nella mia mente già bell'e pronte per essere trasposte in una sceneggiatura per una pellicola, magari girata da David Fincher.
Se volete leggervi un bel thriller-noir-gotico introspettivo e particolare, “Du Démon” di G. Celestino può fare al caso vostro. Lo potete ordinare presso le migliori librerie e lo trovate già presente sugli scaffali di quelle di Casale Monferrato e alla Mondadori di Vercelli. In alternativa, potete fare un salto sul sito della casa editrice Edizioni della Goccia, o richiederlo via e-mail all'indirizzo info@edizionidellagoccia.it, o ancora potete acquistarlo sul sito IBS.it.
Buona lettura e buona caccia di demoni.
(voto 7/10)

3 commenti:

  1. Atmosfere e setting interessanti, ma il tuo voto mi spaventa! ;)

    RispondiElimina
  2. Ti converti anche tu ai romanzi thriller? :P mi segno il titolo nonostante sia un esordio sembra promettente...

    RispondiElimina
  3. Messo in lista!
    Il romanzo che sto leggendo adesso, mi ha mostrato che noi italiani - be', loro italiani: io mi limito a leggerli - siamo davvero in gamba quando si parla di belle storie gotiche!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com