martedì 23 aprile 2019

Sorry to Bother You - La prima recensione telemarketing della Storia





Sorry to Bother You
Regia: Boots Riley
Cast: Lakeith Stanfield, Tessa Thompson, Armie Hammer, Steven Yeun, Danny Glover, Terry Crews


“Pronto? Scusi il disturbo, volevo consigliarle un film davvero bello, che sono convinto le piacerà molto...

Sì, ha ragione. Io non la conosco, quindi non so che genere di film le piacciono...

Lei guarda solo anal e sadomaso? In effetti Sorry to Bother You non è quel genere di film. Oddio, un paio di scene di sesso ci sono anche, niente di estremo o di particolarmente esplicito, però c'è Tessa Thompson e le assicuro che è davvero sexy...


Come? Sì, è una tipa di colore. Anche il protagonista, Lakeith Stanfield che si è fatto notare nella serie Atlanta e nell'horror Scappa - Get Out, lo è.

Tutti i personaggi principali del film in effetti sono afroamericani, come il muscoloso Terry Crews e il redivivo Danny Glover di Arma letale che qui fa una comparsata memorabile... ah beh, poi c'è anche Steven Yeun, quello di The Walking Dead e Burning, che è sudcoreano...


Kim Jong-un? No, non c'entra niente. Quella è la Corea del Nord. Attori bianchi?
Aspetti, mi ci faccia pensare...
Sì, c'è Armie Hammer. Quello di Chiamami col tuo nome...


No, non è gay... cioè, non lo so se nella vita privata è gay o meno. In quel film lo era, ma qui no, ha un ruolo del tutto differente, è tipo il villain della pellicola...

Di cosa parla il film?
Adesso, così su due piedi è difficile spiegarlo. È un bel casino. C'è questo ragazzo che ottiene un lavoro da telemarketing. Quello che telefona a casa delle persone proponendogli qualche affare incredibile. Il classico rompicoglioni che ti disturba nel momento più inopportuno, esatto! Via via questo ragazzo sale i gradini sociali e sale letteralmente di livello, fino a conoscere quello che può essere considerato il megadirettore galattico della sua azienda. Dopodiché succede qualunque roba folle che non le dico nemmeno...


Agli Oscar? No, non l'hanno candidato. Sorry to Bother You negli Usa ha ottenuto recensioni positive, molto positive, visto che è un film clamorosamente inventivo, ricco di trovate al limite del geniale, di sorprese, di momenti inaspettati e quasi WTF?!?, e lo dico in positivo, e forse è per questo che non l'hanno candidato ai finto tragressivi e in realtà molto conservatori Academy Awards. È qualcosa di troppo originale e fuori dagli schemi per gli Oscar. È un film che sa sorprendere e spiazzare, è diverso dalle solite cose che ci sono in giro e il regista e sceneggiatore Boots Riley è da tenere d'occhio. È un rapper/cantante/produttore musicale, è il leader della band hip hop The Coup e qui è al suo esordio come cineasta e se la cava proprio bene. Ha fatto qualcosa di differente, che non si vede tutti i giorni...
Pronto?
C'è ancora?


Si stava addormentando con quelle che definisce le mie “masturbazioni mentali e cinematografiche, e forse non solo mentali e cinematografiche”?
Scusi... mi scusi. Ha ragione, mi sono fatto prendere la mano e non intendo mano in senso masturbatorio. È solo che questo film mi ha provocato una notevole euforia. Una certa eccitazione, oserei dire. Lei è un patito del genere anal e sadomaso, che non sono i tipici generi porno “commerciali”, sono cose alternative. Lo stesso si può dire di questo Sorry to Bother You all'interno del cinema diciamo non a luci rosse. Questo è un film che riesce a essere alternativo persino alla stessa scena alternativa e indie attuale. Secondo me merita davvero di essere visto...
Sono stato logorroico, ma comunque un pochino l'ho incuriosita?
Sul serio?
Bene. Allora le posso mandare il film direttamente a casa sua per il modico prezzo di 9 euro e 99 centesimi...
Dice che non ha intenzione di pagare per una pellicola che può tranquillamente procurarsi sul web gratis?
Beh, chi sono io per darle torto su questo?
Certo, però io le posso fare avere la versione Blu-Ray in super HD...
Non le interessano queste cose?
Preferisce avere delle manette e un frustino?
Affare fatto! Sorry to Bother You completo di kit sadomaso è in arrivo a casa sua. Grazie per l'acquisto e scusi ancora per il disturbo.”
(voto 7+/10)


5 commenti:

  1. In rampa di lancio. Magari riesco a vederlo in giornata!

    RispondiElimina
  2. Di questo non siete gli unici ad avermene parlato bene, devo recuperarlo! Grazie della recensione/televendita!

    RispondiElimina
  3. Leggo poco che lo vedrò a breve e preferisco non saperne niente, ma la domanda è: com'è che non è uscito in sala? E la versione doppiata da dove arriva, direttamente da una silenziosa uscita in DVD?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non saprei, io l'ho visto in lingua originale...
      Comunque in Italia non mi risulta sia uscito da nessuna parte. Magari l'hanno dato su qualche servizio di streaming?

      Elimina
  4. Pare interessante, nonostante tu ne abbia scritto bene.
    Me lo segno e vedrò di recuperarlo con i miei consueti tempi biblici! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com