giovedì 4 febbraio 2016

The Hateful Seven





Questo weekend escono nelle sale 7 film. I magnifici sette?
Oddio, non tutti rischiano di essere esattamente magnifici, però di certo qualcosa di interessante la si può trovare. Per scoprire cosa, ecco qua la pseudo presentazione delle pellicole fatta da me e dal mio odioso (ma in fondo in fondo gli voglio bene lo stesso) blogger rivale, Mr. James Ford.

The Hateful Eight
"Samuel, togliti quel cappello da cowboy! Vuoi mica somigliare a Ford?"
"Kurt, mi sa che faresti meglio a toglierti pure il tuo che è ridicolo e manco Cannibal avrebbe il coraggio di indossarlo."


Cannibal dice: Del nuovo film di Quentin Tarantino non dico niente. Fino all'uscita della mia recensione. Quanto a quella dell'Hateful Ford, per una volta sono quasi curioso di leggerla. Quasi, ho detto.
Ford dice: Tarantino ed un suo nuovo film rappresentano sempre una novità importante. Non dirò nulla, però, fino a lunedì, quando pubblicherò il post dedicato a Hateful Eight. E sarà divertente scoprire se il vecchio Quentin sarà riuscito ancora una volta a mettere d'accordo i due rivali più hateful della blogosfera.

PPZ - Pride and Prejudice and Zombies
"Ford, non rinnegarlo: anche lui è tuo figlio!"

Cannibal dice: Se c'è una cosa che mi ha stufato, più ancora dei post di WhiteRussian dedicati a Preacher e a Sherlock, sono i film e le serie tv sugli zombie. Che rottura di palle!
Per quanto li odi, finisco comunque sempre per guardarli. Questa versione di Jane Austen con i morti viventi rappresenterà finalmente qualcosa di originale e curioso sul tema, oppure ne rappresenterà la definitiva pietra tombale?
Ford dice: non sono più in vena di cose in stile Jane Austen dall'adolescenza, e l'idea dell'influenza zombie mi ispira poco o nulla. Un po' come Pensieri cannibali.

La quinta onda
"Chloe, stai zitta un attimo!
Quando ti metti a esaltare i film teen sei più insopportabile di Cannibal..."

Cannibal dice: Se c'è un'altra cosa che mi ha stufato, al di là dei film zombie e dei post-pompino di Ford sugli eroi action anni '80, sono le nuove saghette young adult fantasy. Lo so che a dirlo rischio di mettere in crisi la mia immagine da bimbominkia4life, però non ne posso più. Ridatemi le storie adolescenziali di una volta alla Dawson's Creek, senza zombie, vampiri, nani, elfi, alieni e altre stronzate fantasy, horror o sci-fi, please!
Ford dice: non sono più in vena di teenate dai tempi dell'adolescenza - e forse anche prima - a meno che non si tratti di giusti e sacrosanti cult anni ottanta. Dunque, a parte immaginare un improbabile Cannibal Creed pronto a fare surf e travolto da una quinta, sesta, settima e via dicendo onda, non penso mi dedicherò a questo film.

1981: Indagine a New York
"Cannibal non s'è entusiasmato con il mio film e Ford non l'ha manco cagato...
Ueeeeeh!"

Cannibal dice: 1981: Indagine a New York? E che cos'è?
Ah, ma è il film A Most Violent Year, già recensito da queste parti un annetto fa. Purtroppo, nonostante la presenza di due attori favolosi come Oscar Isaac e Jessica Chastain e un potenziale notevole, non si è rivelato il filmone che mi aspettavo. A Ford invece scommetto che piacerà un sacco. Quando, con i suoi tempi più lenti della distribuzione italiana, si deciderà a vederlo...
Ford dice: nonostante la recensione piuttosto negativa del mio rivale, e pur avendolo disponibile da almeno un anno, non ho ancora trovato l'ispirazione per vedere questo film. Chissà che non sia la volta buona, e che non mi ritrovi dall'altra parte della barricata rispetto al mio indigesto compare di rubrica.

Remember
"Meno male che c'è ancora qualcuno che scrive su carta:
il nostro coetaneo James Ford, e chi se no?"

Cannibal dice: Nuovo film di Atom Egoyan, regista piuttosto interessante un tempo, mentre più di recente si è messo a fare cose parecchio modeste come Chloe o Devil's Knot. E qualcosa mi dice che questo suo nuovo film sarà proprio come i post di Ford: tutt'altro che da remember.
Ford dice: Egoyan ha fatto gran cose, in passato. Peccato che, da qualche anno a questa parte, pare essersi perso, e non aver intenzione di tornare.
Cannibal, invece, non si è mai ritrovato.

Il viaggio di Norm
"Facciamo un selfie per la pagina Instagram di Ford!"
"Hai davvero usato le parole Instagram e Ford nella stessa frase???"

Cannibal dice: Pellicola d'animazione che negli Usa si è rivelata un floppone ed è pure stata massacrata dalla critica. Da noi è destinata a fare lo stesso, tranne che dalle parti di Ford, dove 'ste bambinate si trasformano automaticamente in cult totali.
Ford dice: passi pure che, con il Fordino che impazza, il livello di cartoni animati sia naturalmente cresciuto, qui al Saloon, ma c'è un limite a tutto. E questo comprende Il viaggio di Norm, che pare peggio di un viaggio nella mente di Goi.

Seconda primavera
"Il vero problema del cinema italiano non siamo noi registi...
Sono gli pseudo critici sul web!"

Cannibal dice: Del cinema italiano su Pensieri Cannibali negli ultimi se n'è parlato fin troppo e fin troppo bene. Per far tornare la situazione alla normalità allora dico che questo film non lo guardo manco se il regista mi promette in cambio di esiliare Ford sulla Luna.
Oddio... in quel caso forse potrei farci anche un pensierino (cannibalino).
Ford dice: abbiamo parlato più che bene del Cinema italiano proprio di recente, in occasione di un Day che ha stimolato molti di noi bloggers cinefili ed ha pure messo d'accordo il sottoscritto e Cannibal. Un po' come questo film, che mi pare ci metta d'accordo sul saltarlo a piè pari.

7 commenti:

  1. Il film da vedere è "Gli Ottodiosi" di Tarantino, ma so che alla fine gli zombie mi divoreranno... Mi faccio sempre fregare ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  2. Tarantino y nada mas!!!!!
    la mia rece al massino apparirà sabato

    RispondiElimina
  3. Vedo che abbiamo avuto la stessa intuizione su Remember, e anche che hai scritto che mi vuoi bene: cosa ti sta succedendo!?!? ;)

    RispondiElimina
  4. Ma A Most Violent Year l'ho visto al cinema un anno fa! :-O Veloci nella distribuzione eh!

    RispondiElimina
  5. Tarantino e basta...A Most Violent Year lo hanno tradotto 1981 indagine a New York??Ma cosa si fumano i titolisti italiani???

    RispondiElimina
  6. Tarantino è il mio big love...
    francamente invece non capisco la necessità di rovinare Jane Austen, piazzandoci zoombie... però, sento quel certo istinto di "non so che"...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com