lunedì 10 dicembre 2018

Hot Summer Nights - Le caldi notti dello spacciatore Timothée





Hot Summer Nights
Regia: Elijah Bynum
Cast: Timothée Chalamet, Alex Roe, Maika Monroe, Thomas Jane, Emory Cohen, Maia Mitchell, William Fichtner


Ci sono degli elementi che in un buon film cult che si rispetti non devono proprio mancare. Quali?

👉 Ad esempio un protagonista timido e insicuro, un tipo che si sente sempre fuori posto e non è mai a suo agio da nessuna parte. Un tipo in cui riconoscersi, insomma, che a un tratto viene coinvolto in una storia più grande di lui. Come ne I Goonies. Ed è quanto capita anche in Hot Summer Nights, dove Daniel è un ragazzino dalla vita tranquilla e noiosa che, dopo la morte del padre, viene spedito a passare l'estate dalla zia in una località marittima. Qui si troverà a diventare prima un piccolo pusher, e poi un grande spacciatore. Una specie di vicenda alla Breaking Bad in versione teen, in pratica.

Prima

Dopo

👉 Male non fa la presenza come protagonista dell'attore più cool del momento, in questo caso Timothée Chalamet, l'attore lanciato da Luca Guadagnino in Chiamami col tuo nome, con cui ha guadagnato la nomination agli Oscar di quest'anno, e si è segnalato anche in Lady Bird. Presto inoltre lo vedremo pure nella nuova versione di Piccole donne diretta da Greta Gerwig e in Beautiful Boy, con cui alla tenera età di 22 anni rischia di ottenere la sua seconda candidatura agli Academy Awards di fila. Sticazzi.



👉 Per un buon cult come si deve non può poi mancare un personaggio figo, così figo che, se il Daniel interpretato da Timothée Chalamet rappresenta più o meno ciò che sei, l'Hunter Strawberry interpretato da Alex Roe in Hot Summer Nights rappresenta invece ciò che vorresti essere. Ciò che vorresti diventare, un giorno. Un tipo sicuro di sé, di quelli che vengono coinvolti nelle risse e nelle risse non sono quelli che se le prendono, ma quelli che le botte le danno.



👉 Non guasta poi avere un'ambientazione libidinosa ah yeah. In questo caso l'estate del 1991 a Cape Cod, località vacanziera in Massachusetts, che sembra uscita dritta da un video dei Vampire Weekend.




👉 Un film cult DEVE inoltre avere una colonna sonora cult. Hot Summer Nights in tal senso non delude. Nella sua soundtrack svettano pezzi di David Bowie (“Space Oddity”), Mott the Hoople (“All the Young Dudes”), Roxette (“Fading Like a Flower”), Zombies (“This Will Be Our Year”), Suicide (“Surrender”), quella tamarrata paninara di “Tarzan Boy” dei Baltimora e l'esaltante “Your Love” dei The Outfield.



Pezzi del passato che sono per lo più già noti, ma che qui vengono messi in risalto a dovere, con l'effetto di farli sembrare come delle canzoni che si sentono per la prima volta nella vita. Un po' come capitava in Noi siamo infinito a Emma Watson con “Heroes” di David Bowie.



👉 Non può quindi proprio mancare la ragazza più bella del mondo. O almeno, quella che per la durata del film è la ragazza più bella del mondo. La Lux Lisbon della situazione. In Hot Summer Nights un “compito” affidato e assolto splendidamente da Maika Monroe, la splendida bionda di It Follows e The Guest. E anche di quella schifezza di Independence Day: Rigenerazione, ma quest'ultimo è molto meglio se facciamo finta che non l'abbia mai girato, oookay?



👉 Ciliegina sulla torta, un buon film cult, o almeno un buon film cult adolescenziale, dev'essere in grado di farti sentire come un sedicenne mentre lo guardi. Indipendentemente dal fatto che tu abbia davvero 16 anni, o non li abbia più da un pezzo. Deve farti sentire eccitato, entusiasta e incuriosito come se ti trovassi di fronte alla prima pellicola della tua vita, cartoni animati esclusi. La prima in grado di esaltarti per davvero.



Questi sono gli elementi che trasformano un film normale in un film cult. Hot Summer Night non rappresenta niente di nuovo, ricorda un po' Adventureland, un po' Il giardino delle vergini suicide e un po' altre decine di altre pellicole più o meno teen, però è scritto e girato in maniera molto sentita dal promettente esordiente Elijah Bynum e al suo interno contiene tutti gli ingredienti perfetti per renderlo un cult, o se non altro un mio cult personale. Un film cannibale come si deve.
(voto 8/10)


7 commenti:

  1. Messo da parte, diventa improvvisamente priorità!

    RispondiElimina
  2. Messo da parte anch'io sperando fosse così bello, ma me lo tengo per una visione primaverile/estiva, che l'inverno è iniziato da poco e me lo voglio godere ;)

    RispondiElimina
  3. offerta di prestito tra particolare
    Ho messo a vostra disposizione un prestito da 2000 € a 25.000. 000 € a condizioni molto semplice. Ho anche fare investimenti e prestiti tra i singoli di tutti i tipi. Offro crediti a breve, medi e lunghi termine in collaborazione con il mio avvocato. Sappiamo che il tuo USA e i nostri trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per tutte le vostre richieste proposte dalla frequenza e la quantità dei pagamenti e sarò il vostro aiuto. Infine vi prego di contattarmi da mail:erika.gabler604@gmail.com

    RispondiElimina
  4. Salve
    Siamo un gruppo finanziario privato. Concediamo il prestito da 2.000 € a 200.000 € al massimo e senza busta paga se sei un libero professionista, uno studente universitario,una casalinga o un disoccupato, con e senza garanzie alternative alla busta paga.
    Contattaci via e-mail per maggiori informazioni: ambrosinigisele@gmail.com

    RispondiElimina
  5. Sopra offrono, invece tu mi hai appena venduto il film. :-P

    RispondiElimina
  6. Potrebbe rivelarsi un piccolo cult come Noi siamo infinito, o una cannibalata da evitare.
    Di sicuro sono curioso di scoprirlo! ;)

    RispondiElimina
  7. Salve
    Siamo un gruppo finanziario privato. Concediamo il prestito da 2.000 € a 200.000 € al massimo e senza busta paga se sei un libero professionista, uno studente universitario,una casalinga o un disoccupato, con e senza garanzie alternative alla busta paga.
    Contattaci via e-mail per maggiori informazioni: ambrosinigisele@gmail.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di Contattarmi per la loro immediata rimozione all'indirizzo marcogoi82@gmail.com